Powered by Invision Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> E Ci Risiamo.. Il Ritorno!
 
giulio90o
Inviato il: Sabato, 06-Lug-2019, 12:56
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 7
Utente Nr.: 19.435
Iscritto il: 06-Lug-2019



Ciao a tutti ragazzi, ho dovuto iscrivermi nuovamente poichè il mio account era risalente all'anno 2010-2011, purtroppo ho perso anche le credenziali della mail e ho dovuto creare un nuovo account.

Rieccomi, scrissi su questo forum perchè soffrivo di doc homosex, e anche grazie a questo splendido forum sono riuscito a passare oltre, ormai si ogni tanto, rarissimamente, il pensiero homosex torna a farmi visita, ma non gli do minimamente importanza, posso considerarla una cosa superata.

Ora mi sono imbattuto in un nuovo doc, quello da relazione. Sono fidanzato da 4 anni, con una ragazza che mi completa in tutto. A dicembre 2018 ero convinto di non amarla più, e la lasciai, anche perchè viviamo a distanza, io a Roma, lei a Milano, e mi sentivo attratto anche verso altre donne, tutte le variabili possibili per dire "ok, è il momento di lasciarla". Dopo svariati sforzi lei mi ha chiesto di riprovarci, e io ho voluto farlo, e ho fatto benissimo perchè stiamo tutt'ora assieme. Ma il problema è stato che da gennaio in poi mi sono incominciati i soliti pensieri che conoscete tutti: "Ma se ci sei tornato assieme, vuol dire che in fondo non l'amavi prima, perchè ci stai riprovando?", "Ma la ami davvero o è tutta una finta?" , "Secondo me in fondo non l'hai mai amata" ecc.ecc.ecc.

In questi giorni lei è qui con me, e siamo in una fase di stallo, perchè io le ho raccontato questi pensieri, le ho raccontato che ero insicuro, non ero più sicuro di amarla, e che c'era un ansia che non mi faceva vivere il rapporto. Questi pensieri ce l'avevo da mesi ma tendevo a seppellirli, e non riuscivo a capire perchè mi arrivassero alla mente, fino a quando non sono esploso dall'ansia e le ho detto tutto. Poi stamattina ad un certo punto mi si è accesa una lampadina:"Cavolo, ma questo è DOC!". Sto sempre a testare il rapporto, sto sempre a dire:"guarda quanto è bella, è quella giusta" , "oggi non mi piace com'è vestita, mi sa che non va bene per me" con l'ansia di non vivermi il presente, di dover sempre stare lì a testare, a vedere se nel futuro è fatta per me eccetera eccetera. Insomma, queste sono tutte le fasi di un'ossessione, che ha lo stesso meccanismo del doc homosex. Lei ovviamente è a pezzi, perchè non sa che pesci prendere, pensa che io non la ami più, che la voglia lasciare, e sta impazzendo perchè non riesce a capire la causa di questi miei pensieri. "Stiamo così bene assieme, perchè dobbiamo rovinare tutto?"

Ora che ho capito che la mia è un'ossessione, un'ansia continua che non mi permette di farmi vivere il mio rapporto, mi piacerebbe parlarle del mio doc passato, e di quello che mi sta portando ora, secondo voi faccio bene? Mi faceva piacere tornare in questo forum e condividere con voi questa nuova esperienza, ho sempre reputato questo forum pieno di gente buona, generosa, che aiuta sempre l'altra persona.

Ciao a tutti e grazie per la lettura. PSICO smile.gif
PMEmail Poster
Top
 
Franca996
Inviato il: Sabato, 06-Lug-2019, 14:09
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 84
Utente Nr.: 19.419
Iscritto il: 24-Giu-2019



Ciao!
Innanzitutto penso che sei stato bravo a riconoscere che fosse di nuovo doc e non altro, penso che partendo da questo puoi già iniziare ad affrontare la cosa nella maniera corretta. Se non hai già iniziato, ti consiglio di fare terapia, ti aiuterà molto.

In passato diversi anni fa ho già sofferto di ansia e pensieri ossessivi, poi con la terapia sono stata molto meglio ed ecco che questo febbraio sono entrata nel vortice del doc da relazione. Ero davvero distrutta, l’ansia invadeva le mie giornate.
Voglio dirti che però dopo diversi mesi ora sto meglio e sto vedendo molti progressi, è davvero dura ma l’unica cosa da fare per stare meglio è andare avanti e tenere duro!
In bocca al lupo PSICO smile.gif
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
giulio90o
Inviato il: Sabato, 06-Lug-2019, 14:30
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 7
Utente Nr.: 19.435
Iscritto il: 06-Lug-2019



QUOTE (Franca996 @ Sabato, 06-Lug-2019, 13:09)
Ciao!
Innanzitutto penso che sei stato bravo a riconoscere che fosse di nuovo doc e non altro, penso che partendo da questo puoi già iniziare ad affrontare la cosa nella maniera corretta. Se non hai già iniziato, ti consiglio di fare terapia, ti aiuterà molto.

In passato diversi anni fa ho già sofferto di ansia e pensieri ossessivi, poi con la terapia sono stata molto meglio ed ecco che questo febbraio sono entrata nel vortice del doc da relazione. Ero davvero distrutta, l’ansia invadeva le mie giornate.
Voglio dirti che però dopo diversi mesi ora sto meglio e sto vedendo molti progressi, è davvero dura ma l’unica cosa da fare per stare meglio è andare avanti e tenere duro!
In bocca al lupo PSICO smile.gif

Grazie per la risposta Franca,

ho affrontato il doc homosex da solo, parlandone in famiglia, e cercando di rompere quel meccanismo che portava all'apice l'ansia.

Proverò a fare lo stesso con il doc da relazione, parlando con la mia partner e cercando di affrontare la cosa assieme, con tutte le difficoltà del caso.

Capire che l'amore è una scelta, di volontà e di forza d'animo è già un punto di partenza. Credo che il doc deformi la realtà e non ci faccia capire le cose come stanno. Con la mia compagna ho un feeling straordinario, su ogni aspetto della nostra vita, e non posso consentire al doc di vincere, come non gli ho consentito di vincere quando avevo paura di essere gay!
PMEmail Poster
Top
 
Franca996
Inviato il: Sabato, 06-Lug-2019, 15:07
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 84
Utente Nr.: 19.419
Iscritto il: 24-Giu-2019



“Capire che l’amore è una scelta, di volontà e d forza d’animo è già un punto di partenza” tieni sempre a mente queste cose bellissime che hai scritto, ci vorrà tanta pazienza è una grande forza ma tieni sempre duro tenendo a mente queste parole.

Per questo tipo di doc è la stessa cosa, bisogna scardinare il meccanismo che c’è sotto: l’oggetto di pensieri, come hai potuto vedere anche tu, può cambiare ma la modalità con cui si presentano rimane la stessa ed è li che bisogna lavorare.
PMEmail Poster
Top
 
giulio90o
Inviato il: Domenica, 07-Lug-2019, 11:50
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 7
Utente Nr.: 19.435
Iscritto il: 06-Lug-2019



Ieri l'ho detto alla mia compagna, e non l'ha presa proprio bene, diciamo che si sente tutt'ora confusa e non sa come comportarsi nei miei confronti. Ma nonostante le conseguenze ho preferito dirglielo invece di tenere la cosa per me, e ammetto che non è stato facile parlare del mio passato doc homosex, e affrontare ora nuove peripezie.

Speriamo davvero che le cose si risolvano piano piano, purtroppo anche la distanza tra di noi non aiuta molto.
PMEmail Poster
Top
 
giulio90o
Inviato il: Lunedì, 08-Lug-2019, 21:29
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 7
Utente Nr.: 19.435
Iscritto il: 06-Lug-2019



Come vi dicevo, la mia compagna non l'ha presa proprio bene, è insicura sul nostro rapporto, io cerco di rassicurarla, cerco di farle capire che risolverò i miei problemi, ma lei ha paura, ha paura che un giorno possa capire che non sono paranoie ossessive, ma che sia tutta realtà e che io sia pronto a lasciarla. Dovrò avere una enorme forza di volontà.

Una domanda mi andava di porvi. Diciamo che i miei pensieri ossessivi sullo stare/non stare con lei sono cominciati da quando ci siamo lasciati e poi ripresi. Lei ha fatto di tutto per potermi rivedere, e lì abbiamo deciso di ricominciare, se non fosse stato per lei, probabilmente non so se a quest'ora ci saremmo risentiti, abitando anche distanti e non vedendoci tutti i giorni. Questo da quando siamo tornati insieme è stato uno dei miei pensieri principali:"ma tu l'hai lasciata, e ci stavi bene senza, ora ti stai autoconvincendo di stare bene con lei? Evidentemente non è amore". E' normale che il doc abbia attaccato in questa situazione ? E prima invece fosse molto più "lieve" e sopportabile, quasi inesistente?

Oppure sono io che data la situazione pregressa mi sto creando il doc per autoconvincermi a voler stare con lei, quando in verità non la amo ? Questa è una domanda chiara da doc, ma mi andava di porvela.

Grazie amici per la lettura e la pazienza.
PMEmail Poster
Top
 
Minima
Inviato il: Lunedì, 08-Lug-2019, 21:37
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 346
Utente Nr.: 19.397
Iscritto il: 12-Giu-2019



È la stessa domanda che mi faccio io...e che penso si facciano tutti PSICO sad.gif
PMEmail Poster
Top
 
giulio90o
Inviato il: Domenica, 14-Lug-2019, 11:08
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 7
Utente Nr.: 19.435
Iscritto il: 06-Lug-2019



Buongiorno ragazzi,

da quando le ho parlato dei miei pensieri il rapporto ormai è in una fase di stallo. Il problema chiaramente lo fa anche la distanza. Comunchiamo solo quello che facciamo durante la giornata, nulla più. Lei ormai si è convinta che io stia con lei giusto per non farla soffrire, e piano piano quindi si sta distaccando da me per non farsi del male.

Io ho cercato di farle capire che non è così, ma dentro di me quasi mi sto convincendo che sia così. Davvero non so che fare, so solo che la distanza è una gran brutta bestia e logora nel tempo ogni rapporto, perchè davvero non è facile affrontare le cose a 500km di distanza.

Ora io non so se continuare, e cercare di andare avanti, oppure capire che ormai con questa seconda batosta che le ho dato sui miei pensieri sul nostro rapporto il nostro rapporto è rotto definitivamente, e non sarà più possibile guardare avanti senza guardare indietro.
PMEmail Poster
Top
 
QueenofHearts
Inviato il: Domenica, 14-Lug-2019, 12:38
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 67
Utente Nr.: 19.421
Iscritto il: 28-Giu-2019



Sono contenta quando leggo che qualcuno supera il doc omo....a me ci sono con alti e bassi avvolte ansia sullo stomaco....Se sai già il meccanismo puoi uscirne anche da qui....Il doc non è un nemico ma è solo la nostra mente impaurita che si allarma di perdere ciò che è più caro:la salute ,la sessualità,che siano i pensieri religiosi ,e tante altre paure.Aiutati Giulio e spiega a lei che questo è un disturbo proprio dato che sei una ragazzo onesto e che a lei ci tieni per davvero al tal punto da metterti in dubbio,fino a stare male.....Perché è questa la verità del DOC....Quando si ama troppo un figlio la propria donna o la propria vita.....siamo in un mondo fatto di insoddisfazioni e ci sembra strano essere felici.


--------------------
PMEmail Poster
Top
 
QueenofHearts
Inviato il: Domenica, 14-Lug-2019, 12:39
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 67
Utente Nr.: 19.421
Iscritto il: 28-Giu-2019



Sono contenta quando leggo che qualcuno supera il doc omo....a me ci sono con alti e bassi avvolte ansia sullo stomaco....Se sai già il meccanismo puoi uscirne anche da qui....Il doc non è un nemico ma è solo la nostra mente impaurita che si allarma di perdere ciò che è più caro:la salute ,la sessualità,che siano i pensieri religiosi ,e tante altre paure.Aiutati Giulio e spiega a lei che questo è un disturbo proprio dato che sei una ragazzo onesto e che a lei ci tieni per davvero al tal punto da metterti in dubbio,fino a stare male.....Perché è questa la verità del DOC....Quando si ama troppo un figlio la propria donna o la propria vita.....siamo in un mondo fatto di insoddisfazioni e ci sembra strano essere felici.


--------------------
PMEmail Poster
Top
 
giulio90o
Inviato il: Mercoledì, 17-Lug-2019, 22:06
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 7
Utente Nr.: 19.435
Iscritto il: 06-Lug-2019



Ci siamo lasciati. O almeno ho voluto io che ci lasciassimo.

Da quando è tornata a Milano i nostri dialoghi man mano sono peggiorati, lei è stata sempre più chiusa e in me di tutta risposta sono aumentate le insicurezze.Questo mi ha portato a dire che forse era il caso che mi prendessi un pò di tempo per riflettere, per capire come agire, e che in questa situazione di ansia/insicurezza non si poteva stare assieme. Chiaramente lei è arrabbiatissima nei miei confronti.

Inutile dirvi che non sto bene. Ogni giorno non riesco a concentrarmi perchè penso a quello che ho fatto, penso che sono stato capace di distruggere un rapporto. E sono talmente confuso che non riesco a capire se sto facendo la cosa giusta o no.

E' chiaro che c'è stato un errore di fondo, che è stato quello di voler ricominciare frettolosamente a gennaio, che ha portato a mettere tutte le insicurezze sotto al tappeto (quelle di cui ho parlato nel primo post), ma che poi, come ovvio che fosse, sono esplose.

Domani risalirò per lavoro, e non avevo preso alcun albergo andrò a dormire da lei, per poi andarmene il venerdì. Non so nemmeno se questa cosa è giusta, ma comunque avevo bisogno di vederla, qualunque cosa accadesse dopo.

Scusate lo sfogo, mi faceva piacere condividere con voi.
PMEmail Poster
Top
 
giulio90o
Inviato il: Mercoledì, 24-Lug-2019, 11:00
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 7
Utente Nr.: 19.435
Iscritto il: 06-Lug-2019



Purtroppo non riesco a capire se ho fatto la scelta giusta o no. E ho bisogno di condividerlo con voi.

Non posso dire che ci stia male, nel senso che ovvio penso spesso a lei tutti i giorni, ma è chiaro, ci siamo lasciati da poco e ho perso una persona per me importantissima, una parte di me.

Non so se è il mio doc che mi ha rovinato la relazione e ha fatto in modo che ci lasciassimo, senza farmi provare così tanto dolore, o non so cos'altro.

So solo che non riesco ad immaginare di ricominciare con lei senza farla soffrire di nuovo, senza farla stare male, perchè la probabilità che ricapiti c'è. E sono sincero, l'idea di stare da solo, e rigenerarmi da solo, non mi dispiace. Perchè ci sono tante esperienze che vorrei fare che purtroppo posso fare solo da solo, e lei giustamente non l'avrebbe mai accettato, anche se fosse stato solo un viaggio di un mese dall'altra parte del mondo.

Questo cosa vuol dire? Sinceramente non riesco a capire se è il doc che mi parla oppure è una semplice storia che è finita, e nonostante io ci stia soffrendo sia perfettamente normale. Perchè è una sofferenza normale, nel senso che mi permette di vivere e andare avanti.

D'altronde lo faccio anche per un'etica, dato il fatto che durante la relazione non sono sempre stato fedele nei suoi confronti, ma tutt'altro.

Cosa pensate?
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0839 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]