Powered by Invision Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Ansia E Doc Da Relazione, La mia storia
 
Jacqueline
Inviato il: Sabato, 06-Giu-2020, 13:29
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 4
Utente Nr.: 19.847
Iscritto il: 05-Giu-2020



Buongiorno a tutti, è da qualche settimana che leggo il forum e mi identifico in molte delle storie relative al doc da relazione.
Voglio condividere con voi la mia storia.
Sono una ragazza di 21 anni diciamo che non mi sono mai dovuta confortare con un attacco d'ansia fino a quando il mio primo ragazzo (di cui ero follemente innamorata a tratti quasi ossessionata) A 17 anni improvvisamente mi lascia ... da li cominciano le prime crisi d'ansia che non mi fanno dormire per quasi un mese ... poi comincio a sviluppare un pensiero ossessivo collegato alla mia paura di vomitare (per cui sono andata da una psicologa ma non vendendo i risultati ho smesso di andare) successivamente sperimento un doc omosessuale ... e ora credo di star sperimentando un doc da relazione (andrò dalla psicologa settimana prossima) il mio doc da relazione è cominciato quando lui mi confessa che era innamorato di me e a me subentra la paura di non riuscire a innamorarmi di lui però diciamo che la mia rassicurazione era stare con lui e sentire che stavo bene e il tempo mi volava provavo una forte attrazione e serenità... ottengo la conferma (anche settimana scorsa) di essere innamorata di lui quando accadono eventi che mi fanno dubitare del suo dei sentimenti nei miei confronti allora in quei casi mi subentra una fortissima paura di perderlo riesco chiaramente a vedere che lo amo e che abbiamo costruito qualcosa di importante... ma appena capisco che lui mi ama mi tornano i pensieri e se non lo amo? E se lo faccio soffrire? E se non è lui la mia persona? Arrivando a pensare a questo tutto il giorno con forti crisi di ansia tanto da farmi tremate ... ultimamente ho una forte ansia anticipatoria nel vederlo ... mi creano ansia le foto sue ... mi creano ansia i messaggi vecchi... sento i sensi di colpa e l'urgenza nel chiudere la relazione anche se fino a 6 giorni fa ero qua disperata pensando che lui non mi amasse ... ma è come se quegli episodi che mi fanno capire che lo amo sfumassero dietro ai miei pensieri che non me li fanno sembrare reali ... vorrei qualche consiglio da chi sperimenta queste ansie forti da più tempo di me (io così forti le ho da tipo 1 mese ... prima c'erano ma più lievi)
Ps a volte mi sembra quasi che più sperimento la paura di perderlo e mi sento innamorata di lui e più nei giorni seguenti l'ansia di Non amarlo aumenti ... come se la mia ansia mi stesse in qualche modo tutelando per non rivivere la stessa situazione della mia prima rottura (vero e proprio trauma per me confermatomi all'epoca anche dalla mia psicologa) ... scusate se sono logorroica blush.gif
PMEmail Poster
Top
 
Alga34
Inviato il: Sabato, 06-Giu-2020, 13:41
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 68
Utente Nr.: 19.828
Iscritto il: 25-Mag-2020



L’hai detto tu stessa: stai prevenendo il fatto che possa ripetersi la storia della tua prima rottura e cerchi di anticipare il dolore, o comunque di contenerlo, sperimentandolo già attraverso queste tue preoccupazioni che ti tutelano da una parte perché ti prevengono dalla sofferenza ma dall’altra non ti fanno vivere, ma sopravvivere, e per altro in modo comunque sofferente! Chiediti: ne vale la pena di soffrire così tanto? Mandando a monte una storia bellissima?
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
Jacqueline
Inviato il: Sabato, 06-Giu-2020, 13:51
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 4
Utente Nr.: 19.847
Iscritto il: 05-Giu-2020



Si hai ragione per altro il mio attuale ragazzo ha un carattere molto simile al mio ex e il mio doc si è nutrito molto del pensiero "non sento per lui le stesse cose che sentivo per il mio ex" ... solo che i pensieri sembrano così veri e l'ansia non accenna a diminuire ... pensa che ero arrivata ad accettare il dubbio di non amarlo perché mi sono detta voglio stare con lui non lo amo? Non lo so pazienza ... allora ha cominciato a subentrarmi il pensiero che non mi piaccia (così di punto in bianco) perchè puoi stare con una persona che non ami ma non con una che non ti piace e adesso nelle ultime due settimane ho l'ansia anticipatoria di vederlo e una forte urgenza di rompere con lui ... quando letteralmente 6 giorni fa piangevo come una matta perché pensavo che lui non mi volesse più e quella non era ansia era paura reale è come se quando succedono quegli episodi li mi svegliassi dalla mia bolla di pensieri assurdi ... ma poi ci risprofondo più di prima ... consigli? PSICO sad.gif
PMEmail Poster
Top
 
Contessina
Inviato il: Sabato, 06-Giu-2020, 15:59
Quote Post


Psico Zio
***


Messaggi: 2.418
Utente Nr.: 8.769
Iscritto il: 03-Set-2011



Lasciarlo è la regina delle compulsioni. Resisti
PMEmail Poster
Top
 
Alga34
Inviato il: Sabato, 06-Giu-2020, 19:03
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 68
Utente Nr.: 19.828
Iscritto il: 25-Mag-2020



Ti succede così proprio perché cerchi prevenire il dolore.
Funziona più o meno così
1. Litigo col ragazzo
2. Soffro sto male, aiuto ci lasciamo
3. Dubbio= non è che lo voglio lasciare io?
4. Ansia e compulsioni
Questo avviene perché nel momento in cui provi sofferenza cerchi di prevenirla pensando che se non ti piacesse non soffriresti e quindi ecco il dubbio. In realtà è l’opposto: la paura che sentì quando discuti con lui é reale, e per sfuggirvi immagino di lasciarlo tu, tutelandoti dalla situazione dolorosa, ma creandone in realtà una ancora più dolorosa!
Il consiglio che posso darti è quello di “prendere in giro” il doc cioè: appena ti viene un pensiero negativo sul tuo ragazzo, ad esempio vederlo brutto, immagina che il doc si trasformi in una persona accanto al tuo fidanzato, dagli il nome che vuoi e immaginatelo in una situazione bizzarra o buffa, per esempio che scivola e cade e il tuo fidanzato lo prende in giro. Sposta l’attenzione negativa sul doc, non sul tuo ragazzo! Questa è una tecnica che ho sentito funziona, cioè ridicolizzare il doc.
Un’altra tecnica, che ho provato io stessa, é questa: pensa intensamente prima al colore blu, uno sfondo tutto blu, per dieci secondi, poi al rosso, stessa cosa e per lo stesso tempo, e poi al verde, stessa cosa per lo stesso tempo. Focalizzati solo su quelli e intensamente (chiaramente possono essere i colori che vuoi) e taglia fuori ogni altro pensiero intrusivo. Poi pensa ai numeri uno due e tre singolarmente sempre per dieci secondi l’uno e di tre colori diversi. Finito questo esercizio vedrai che non solo sarai più calma, ma non ti ricorderai neanche più per quali motivi dubitavi della situazione. Chiaramente é una tecnica che andando avanti ha sempre meno effetto ma a me é servita per un periodo.
Il doc é come un bambino dispettoso: non lo batti con la ragione, é il suo piano di attacco. Lo devi battere con l’astuzia e come faresti con un piccolo capriccioso: distrailo.
Hai presente il bambino che vuole la caramella a tutti i costi? Parlagli d’altro e dopo cinque minuti se ne dimenticherà. Noi siamo adulti ed é un meccanismo disfunzionale del cervello, quindi non é così immediato, ma funziona allo stesso modo.
Ultimo consiglio, il più importante: STAI SERENA.
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0643 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]