Powered by Invision Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Mi Presento, DOC da relazione e... altro
 
Elliss93
Inviato il: Sabato, 27-Giu-2020, 17:35
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 0
Utente Nr.: 19.878
Iscritto il: 27-Giu-2020



Buonasera a tutti...
Mi presento, ho 26 anni e ho iniziato a soffrire di attacchi d’ansia da quando ero piccola. A 14 anni dopo varie terapie da psicologi mi è stata “diagnosticata” l’emetofobia (paura di vomitare) che mi ha condizionato moltissimo la vita fino a un ricovero in ospedale perché non mangiavo più per paura di stare male. A 18 anni vado via di casa e mi fidanzo con un ragazzo più grande di me di cui ero profondamente innamorata. Circa dopo sei mesi mi sveglio una mattina e mi sentivo molto nervosa nei suoi confronti. Non essendo mai successo inizio a chiedermi se era forse perché non lo amavo più e da lì iniziò a sprofondare nel DOC. Piangevo e mi interrogavo tutti i giorni, pensavo addirittura che avrei preferito morire piuttosto che non amarlo più e ogni volta che lo guardavo “studiavo” le mie sensazioni per vedere se ero innamorata o meno. Arrivai addirittura a tradirlo per vedere se mi sarei sentita in colpa e quindi capire se ne ero innamorata. Dopo 4 anni la relazione finì e dopo un anno mi fidanzai con un altro ragazzo. Dopo tre mesi di relazione ecco di nuovo quei pensieri fissi e quegli attacchi d’ansia al pensiero un giorno di non amarlo più. Dopo un paio di mesi, era come se i pensieri fossero al contrario, ovvero che fosse lui a non amarmi più, e ogni suo gesto o sguardo era come se mi confermasse le mie paure. Non sapendo ancora fosse DOC gliene parlavo sempre e, forse anche per quello, mi lasció dopo due anni. Iniziai allora un percorso con una psicoterapeuta che mi diagnostico il DOC. Spaventata, interruppi la terapia e partii per la Spagna. Dopo di lì, mi trasferii a Londra e mi fidanzai con un ragazzo. Il DOC era sempre presente ma questa volta per tutta la relazione era caratterizzato dal terrore che lui non mi amasse, non il contario. Finí anche con lui e mi fidanzai di nuovo (relazione attualmente in corso) e il DOC era più presente che mai. Sapendo cosa fosse davo la colpa alle mie ossessioni alla “malattia” e mi sono messa l’anima in pace. Fino a un mese fa, quando una notte mi chiesi: ma che senso ha la vita se prima o poi tutti moriamo? A cui è seguito: ma se penso così vuol dire che voglio morire? Da lì è andato tutto male. Piango tutti i giorni per questo pensiero ed è come se avessi paura di perdere il controllo e lanciarmi dalla finestra. Non altro, non di potermi tagliare le vene o altro, ma proprio di potermi lanciare dalla finestra. Vivo la giornata pensando a quello e a “leggere” il mio umore per vedere se sono felice o meno. Ho richiamato la mia psicoterapeuta e abbiamo ricominciato il percorso ma ho davvero paura che non ne uscirò mai!!


Scusate lo sfogo, ma non so più che fare!
PMEmail Poster
Top
 
bobby de clair
Inviato il: Sabato, 27-Giu-2020, 17:45
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 11
Utente Nr.: 19.818
Iscritto il: 19-Mag-2020



Per ora benvenuta PSICO smile.gif .
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0396 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]