Powered by Invision Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> So Che è Inutile, E che riceverò più o meno le stesse risp
 
Senzanickname
Inviato il: Lunedì, 04-Giu-2018, 23:15
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 32
Utente Nr.: 18.988
Iscritto il: 04-Giu-2018



Qualcuno avrà letto qualcosa di simile in altri forum, non è adatto ma è attivo, almeno spero. Sono relegata in casa da giorni, a impedirmi di prendere la macchina è principalmente mia madre e dove abito ora non posso prendere mezzi. Ho dovuto cambiare residenza. Il servizio che mi segue non interviene.
Parlerò come mi sento di parlare. Vengo da un basso grado culturale, ho sempre vissuto in realtà isolate, le condizioni igieniche in casa sono precarie, si deve scaldare l'acqua, non chiudono la porta quando vanno in bagno, tengono tanti gatti che si riproducono, usano frasi volgari e e che tengono sempre a svalutare e a criticare ogni cosa di me e le persone che tento di frequentare.
Io ho messo tutto quello che potevo ma me ne sono successe veramente tante e non ho saputo reggere. Ciò che mi ha fatto più male è la merda di cibo che per anni ho ingoiato e le derisioni. Tra le ultime, sono uscita da un ricovero psichiatrico di 18 giorni in cui mi venivano fatte 3 punture intramuscolo al giorno, mi sono stati tagliati i capelli malamente e ora sono costretta a portare una parrucca perché non ho i soldi per farmi aggiustare i capelli e a mia madre non interessa. Per loro ha importanza solo il.cibo e la casa.
Sperperano denaro, ripetono e fanno sempre le stesse cose, stravaganti e io ho preso quella stravaganza. Sto andando in loop. Ragionano per dispetti.
Nascondono il cibo, oggetti, hanno sempre scelto cosa dove acquistare ogni cosa, non conoscono i miei gusti. Guardano tutto il santo giorno trasmissioni demenziali e ansiogene. Io non riesco a far capire che non mi sento fare nessun dispetto. Non riesco a spiegare che non mi sento ostacolata e niente di quello "credono". Hanno fatto sempre leva su alcuni disturbi che mi sono stati diagnosticati ma il "controllo" ora è più stretto. Non posso reagire, dire che non mi sta bene. Devo acquistare quasi tutto online. Non riesco a studiare e a lavorare.
Prima riuscivo a tenere botta, ora sono un vegetale che subisce. Sanno che sono "legata" e dipendente da loro e che posso essere presa solo per una paziente psichiatrica.
Sanno che non posso raccontare proprio tutto e che nessuno può aiutarmi perché non sono piú minorenne, vogliono avere la conferma che i miei problemi ce l'abbia con tutti. Ho 24 anni comunque.
Non voglio diventare come quei pazienti che ho visto nelle strutture ma la strada è quella. No, non ho nessuno da chi andare, non ho nessuno dell'intera famiglia su cui posso appoggiarmi, mi hanno isolato. So che le risposte saranno tipo scappa, ma perché non ti trovi un lavoro e non te ne vai di casa, sei abbastanza grande, e ci ho provato ma non è servito se non si ha una vita sociale. Ho molta paura per me e il mio futuro.
PMEmail Poster
Top
 
panopticon
Inviato il: Martedì, 05-Giu-2018, 13:18
Quote Post


Psico Zio
***


Messaggi: 3.715
Utente Nr.: 120
Iscritto il: 06-Lug-2007



Ciao. La mia situazione non è così drammatica come la tua, almeno da come la descrivi, ma anch'io ho problemi con i miei familiari. Familiari che mi condizionano anche se non in maniera così pesante e una situazione socio-economica che permea direi ormai l'intera società che non mi è favorevole. Io sono più grande, ho 36 anni.
Devo stare qui da loro per mancanza di altre possibilità, insomma. E non credo che una struttura con altri pazienti lo sia, perchè non mi va di condividere spazi con sconosciuti.
Niente lavoro e nemmeno una benchè minima possibiltà di trovarlo e mantenerlo (soprattutto).
Ho una compagna che sta lavorando qui, ma è ancora precaria e non so se in autunno se la sente di trasferirsi, non sappiamo dove lavorerà, nemmeno.

Mi piacerebbe avere altri dettagli da te, della tua situazione; certamente non so cosa tu potresti fare ma alla fine sfogarsi un po' va sempre bene, penso.
Se sono dettagli che non vuoi rendere pubblici ma volessi parlarne in privato, mandami pure un MP.


--------------------
***Cerco persone dell'Alta Brianza con difficoltà a uscire di casa e/o poche amicizie, per confronto virtuale ed eventualmente reale***

Un gruppo chiuso. Per persone chiuse.
Gruppo per ansia sociale, timidezza, evitamento
Pagina Facebook

Gruppo di auto aiuto virtuale per persone con gravi problematiche ansioso-depressive
PM
Top
Adv
Adv














Top
 
Senzanickname
Inviato il: Martedì, 05-Giu-2018, 19:26
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 32
Utente Nr.: 18.988
Iscritto il: 04-Giu-2018



QUOTE (panopticon @ Martedì, 05-Giu-2018, 12:18)
Ciao. La mia situazione non è così drammatica come la tua, almeno da come la descrivi, ma anch'io ho problemi con i miei familiari. Familiari che mi condizionano anche se non in maniera così pesante e una situazione socio-economica che permea direi ormai l'intera società che non mi è favorevole. Io sono più grande, ho 36 anni.
Devo stare qui da loro per mancanza di altre possibilità, insomma. E non credo che una struttura con altri pazienti lo sia, perchè non mi va di condividere spazi con sconosciuti.
Niente lavoro e nemmeno una benchè minima possibiltà di trovarlo e mantenerlo (soprattutto).
Ho una compagna che sta lavorando qui, ma è ancora precaria e non so se in autunno se la sente di trasferirsi, non sappiamo dove lavorerà, nemmeno.

Mi piacerebbe avere altri dettagli da te, della tua situazione; certamente non so cosa tu potresti fare ma alla fine sfogarsi un po' va sempre bene, penso.
Se sono dettagli che non vuoi rendere pubblici ma volessi parlarne in privato, mandami pure un MP.

No, non ho paura e ho esposto la situazione per quello che è. Mi è sempre capitato di essere scambiata per un'altra persona.
Più di quello che ho scritto non riesco a scrivere...mi mancano anche le forze fisiche.
PMEmail Poster
Top
 
Senzanickname
Inviato il: Martedì, 05-Giu-2018, 19:38
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 32
Utente Nr.: 18.988
Iscritto il: 04-Giu-2018



S'appigliano a ogni oggetto materiale
PMEmail Poster
Top
 
1viaggioalcuore
Inviato il: Martedì, 05-Giu-2018, 21:58
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 266
Utente Nr.: 16.836
Iscritto il: 04-Apr-2016



Mi dispiace che non stai bene, c'è qualcuno su cui puoi contare?

Con i tuoi famigliari non puoi proprio trovare un confronto?
PMEmail Poster
Top
 
revange
Inviato il: Mercoledì, 06-Giu-2018, 10:34
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 61
Utente Nr.: 15.993
Iscritto il: 09-Set-2015




Senzanick,
la descrizione che dai della tua famiglia è generica e, paradossalmente, potrebbe adattarsi anche ad una famiglia che cerca, forse nel modo sbagliato, solo di aiutarti.
Parti da questa considerazione e parlando con loro spiegagli come potrebbero aiutarti.
PMEmail Poster
Top
 
Senzanickname
Inviato il: Mercoledì, 06-Giu-2018, 17:22
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 32
Utente Nr.: 18.988
Iscritto il: 04-Giu-2018



QUOTE (1viaggioalcuore @ Martedì, 05-Giu-2018, 20:58)
Mi dispiace che non stai bene, c'è qualcuno su cui puoi contare?

Con i tuoi famigliari non puoi proprio trovare un confronto?

Ciao 1viaggioalcuore...no, e l'ho scritto. Ma si vede che non mi sono fatta capire bene. Ho cercato di stringere più che potevo per non dare noia. Fanno quello che vogliono, non mi danno retta, mi intimidiscono se provo a dire che non accetto più i vari tipi di soprusi a cui mi sottopongono. Vorrei scappare, mi sento soffocare. Non mi vedo un futuro, sono sempre più depressa...disperata.

Chi mi ha mai ascoltato?! Sanno quello che mi infastidisce e non se la smettono
PMEmail Poster
Top
 
5-HT
Inviato il: Mercoledì, 06-Giu-2018, 19:28
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 689
Utente Nr.: 12.086
Iscritto il: 14-Mag-2013



L'anima de li mejo mortacci loro. ohmy.gif

Quanto pensi avranno ancora da vivere?


--------------------
La frase sotto è vera.
La frase sopra è falsa.
ͬͤͬͦͬͬͤͬͦͬ
ͬͤͬͦͬͬͤͬͦͬ
PMEmail Poster
Top
 
1viaggioalcuore
Inviato il: Mercoledì, 06-Giu-2018, 21:47
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 266
Utente Nr.: 16.836
Iscritto il: 04-Apr-2016




Bisogna trovare un dialogo entrare nelle loro corde, sicuramente non è facile casomai facci parlare un terapeuta.

Indubbiamente in primis dovresti cercare di rimetterti in forma e trovare un lavoretto per avere un po d'indipendenza e non stare sempre a casa.

Di dove sei?
PMEmail Poster
Top
 
Senzanickname
Inviato il: Sabato, 09-Giu-2018, 14:44
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 32
Utente Nr.: 18.988
Iscritto il: 04-Giu-2018



QUOTE (revange @ Mercoledì, 06-Giu-2018, 09:34)
Senzanick,
la descrizione che dai della tua famiglia è generica e, paradossalmente, potrebbe adattarsi anche ad una famiglia che cerca, forse nel modo sbagliato, solo di aiutarti.
Parti da questa considerazione e parlando con loro spiegagli come potrebbero aiutarti.

Ovvio, nessuno mi può credere ora. È chiaro che non ho detto tutto.
Certo, aiutarmi...lasciare una persona in questo stato è un aiuto...ma che dialogo posso avere che appena apro bocca vengo minacciata o picchiata. Se questo lo raccontasse una donna sposata o una persona che appare sana mentalmente verrebbe aiutata. Io non cerco compassione. Ma nei momenti no è normale trovare dei muri di fronte. Non mi va di dire più niente, solo io so quanto io stia male. L'anno scorso era diverso...ma sono stata abituata a farmi dare "addosso" in questi momenti e non credo a chi mi dice che a 24 anni posso recuperare. Non ho mai vissuto, che recupero adesso...Quando sei tacciato di essere paranoico, sai, è inesistente anche un dialogo.
PMEmail Poster
Top
 
panopticon
Inviato il: Sabato, 09-Giu-2018, 17:09
Quote Post


Psico Zio
***


Messaggi: 3.715
Utente Nr.: 120
Iscritto il: 06-Lug-2007



Boh, io proverei a legare con qualcuno via web, come amicizia intendo (anche altro, se viene, ma non cercando una storia a tutti i costi), e vedere se magari c'è la possibilità di farsi ospitare per un periodo anche inizialmente breve, di prova, magari portandosi qualche soldo per pagare qualche spesa e/o contribuendo attivamente (cucinando, lavando ecc.).
Mi sembra un modo per levarsi di torno dalla tua famiglia tossica per un po', senza l'impegno di un lavoro che ora come ora non so se reggeresti (sembrerebbe di no).
Lo so, ci vogliono persone disponibili, gentili e altruiste, senza doppi fini poi, un po' raro. Ma chissà.
Se diventi amica di qualcuno e racconti in privato la tua situazione più nei dettagli, aprendoti e fidandoti, può darsi che qualcuno che abbia le suddette caratteristiche ci sia.
Io, ahimè, banalmente non avrei la possibilità nemmeno teorica di ospitare in quando già io "ospite" a casa dei miei genitori, e penso mi puoi capire...
Però non la vivo così male altrimenti probabilmente mi sarei buttato di più, anche ovviamente con il rischio di prendere capocciate...
Ci vorrebbe una persona della tua stessa regione, per semplificare.
E a quel punto, che loro siano d'accordo o meno, poco importa, fai una valigia, uno zaino pure, te ne vai, sei maggiorenne.
Qui puoi lanciare input, ma dovresti approfondire con qualcuno, secondo me.
Non so se vuoi scrivermi in privato, la tua situazione mi incuriosisce anche se è una storia triste.


--------------------
***Cerco persone dell'Alta Brianza con difficoltà a uscire di casa e/o poche amicizie, per confronto virtuale ed eventualmente reale***

Un gruppo chiuso. Per persone chiuse.
Gruppo per ansia sociale, timidezza, evitamento
Pagina Facebook

Gruppo di auto aiuto virtuale per persone con gravi problematiche ansioso-depressive
PM
Top
 
Senzanickname
Inviato il: Lunedì, 11-Giu-2018, 21:48
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 32
Utente Nr.: 18.988
Iscritto il: 04-Giu-2018



Eh chiaro sono degli imput.
L'unica cosa per quanto surrealistica pure questa, a lungo termine è un passaggio in "comunità" o co-housing con pazienti non tanto problematici ma avrebbero controllo pure in comunità su di me , ne abbiamo parlato anche con la mia psicologa. Serve tanto lavoro di buona psicoterapia che questa non è in grado di fare, è tutto così all'acqua di rose e a me da fastidio, e restare in un ambiente che posso sopportare per poco tempo. Il caldo, l'estate, peggiora ancora di più il mio stato. Sono nella fogna.
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0794 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]