Powered by Invision Power Board



Pagine : (259) 1 2 [3] 4 5 ... Ultima »  ( Vai al primo messaggio non letto ) Closed TopicStart new topicStart Poll

> Gli Inganni Della Mente
 
Dr.Dock
Inviato il: Sabato, 27-Lug-2013, 09:05
Quote Post


Psico Nonno
****


Messaggi: 5.778
Utente Nr.: 8.040
Iscritto il: 08-Mag-2011



XII° CASO - L'ILLUSIONE DEL FUTURO NEGATIVO
Il futuro di una persona ansiosa ha sempre elementi di negatività, apatia, paura, tristezza.
Succede perché l'ansioso immagina il futuro come soluzione per scappare dal presente che gli fa paura, la usa come prova inconscia.
A volte succede in automatico, si ha la visione del proprio futuro infelice, molto diversa da quella che ci renderebbe felice.
E scatta l'ansia e quella morsa allo stomaco…
Ma tutto ciò è un'illusione perché il nostro futuro non è scritto, siamo noi che pensiamo al nostro futuro sotto forma di pensiero, non realtà.
E quel pensiero è un pensiero ansioso, anche se la visione sembra quasi reale.
Noi viviamo nel qui ed ora, le pagine del libro devono essere ancora scritte.
Quello che bisogna ricordarsi è lo stato in cui si fanno certi pensieri: se c'è uno stato ansioso o depresso, i pensieri saranno condizionati da ciò.
Inoltre, capita spesso che un pensiero negativo scatti proprio mentre vediamo il nostro futuro felice.
Prendiamo una coppia che si sta sposando e deve andare a vivere in una casa tutta sua.
Lei immagina il futuro sognato ma: "e se non è lui l'uomo della tua vita?", "non sarai mai felice con lui".
La fame di felicità è l'altra faccia della paura, ecco perché quando pensiamo alla felicità scatta automaticamente anche la paura, paura di non essere felici.
Ecco perché ci illudiamo: noi siamo coscienti solo del pensiero che si affaccia nella mente, non di questa paura di sottofondo.
Cerchiamo talmente tanto la felicità che la paura ci attacca proprio dove siamo più deboli; mentre pensate al futuro la paura si inserisce e voi la caricherete nuovamente prendendola in considerazione.
La paura normale scatta di fronte ad un evento reale, la paura ansiosa scatta in automatico in assenza di pericoli reali.
Ecco perché quando un ladro ci rapina i pensieri di paura concordano con la situazione, mentre quando siamo tranquilli sembrano pensieri di paura esterni a noi.
Se ci chiediamo se saremo felici, stiamo affidando involontariamente i nostri ragionamenti all'ansia; siamo spinti a farlo dalla paura di non essere felici.
Se pensiamo al futuro e scatta la paura, significa che non tolleriamo l'infelicità.
L'ansia troverà terreno fertile per spaventarvi.
E la tendenza sarà quella di continuare a controllarvi, così vivrete sempre imprigionati in questo timore.


--------------------
L'illusione più pericolosa è quella che esista soltanto un'unica realtà

Smettete di compulsare e iniziate a lavorare

I LINK DA ME CONSIGLIATI
Mini-guida Per L'ansia E Pensieri Disfunzionali ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=65726
Errori, Esercizi, Tool, Racconti, Test ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&act=...=0#entry1355735
Post Per Stare Meglio (la mia prima guida) ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=62228
Scelta del Terapeuta, Orientamento Psicoterapeutico ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=68151
Gli inganni della Mente ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=69332
PM
Top
 
JackoJohn
Inviato il: Sabato, 27-Lug-2013, 11:30
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 906
Utente Nr.: 11.691
Iscritto il: 23-Feb-2013



Dr dock ma il fatto che a pensare sempre alle ossessioni l'ansia diminuisce, vale pure x esempio x le sensazioni di "ribrezzo" x certe cose?
X esempio io prima del doc solo a pensare di fare una fellatio mi veniva quasi da vomitare, invece adesso se mi immagino a far euna cosa del genere non sento più quel disgusto..
E' dovuto al fatto che ci ho pensato troppo fino ad abituarmici? Ma questo pensarci in continuazione potrebbe addirittura famri abituare e farmelo piacere davvero?
Xkè penso s enon sento più quel ribrezzo allora davvero mi paice?
PMEmail Poster
Top
LaCrus
Inviato il: Sabato, 27-Lug-2013, 16:43
Quote Post


Unregistered









Dire che il doc nn esiste mi sembra "azzardato"...
Iniziare a dare il giusto peso al doc però mi sembra la cosa migliore da fare...
Sia in senso "negativo", ovvero un disturbo che può davvero farci vivere male male ma anche in senso "positivo"...
Cioè il doc nn è qualcosa di esterno da noi, il doc siamo noi, o meglio lo scateniamo noi con le nostre eccessive insicurezze e paure...
Se nn rinforziamo noi stessi nell'affrontare le situazioni quotidiane nn possiamo uscirne...
E questo nn è un mio parere, ma il parere di tanti e tanti psichiatri e terapeuti che ho contattato e da cui mi sono fatta visitare...
L'ultimo, Martedì scorso...
Top
 
Dr.Dock
Inviato il: Sabato, 27-Lug-2013, 17:38
Quote Post


Psico Nonno
****


Messaggi: 5.778
Utente Nr.: 8.040
Iscritto il: 08-Mag-2011



Guarda, sia chiaro, questa è una mia opinione.
Quando dici che scateni il doc attraverso le insicurezze e le paure, stai dicendo le stesse cose di una persona che dice che è insicura o ansiosa.
Però, dato che credi nel doc, vedrai i tuoi pensieri esterni a te stessa, li scambierai per sintomi…

Non c'è da uscirne, non bisogna fare nessuno sforzo.
Questo è l'errore: sforzarsi è paura, è cercare di essere sani, quando sani si è già.
Possiamo dire che siamo ansiosi o che soffriamo d'ansia, questo sì.
Ci sono molte convinzioni sbagliate, tipo quella che tutto ciò che pensiamo sia vero…

Io sono stato da una psicologa e una psichiatra ed entrambi mi hanno fatto discorsi su discorsi.
Ultimamente ho fatto le analisi del sangue (volontà mia) e ho dovuto farle in un laboratorio privato dato che il mio dottore non me le ha volute prescrivere.
Risultato è che ho delle carenze e gli ormoni sballati.
Mai nessuno che avesse supposto questo genere di problema.
Magari mi mettevano sotto farmaci…
E invece eccomi qui, a me l'ansia viene molto di rado. E ti dico che ho passato due anni di inferno, a volte camminavo per casa parlando da solo e dandomi del pazzo.


Ti ho raccontato quello che è successo a me, sicuramente a te sarà andata meglio.
Comunque anche se contatti 5 psichiatri, non è escluso che abbiano tutti la stessa impostazione accademica.
Solo a me dà l'idea che certi medici non capiscono nulla (per non essere volgare) dei propri pazienti?



--------------------
L'illusione più pericolosa è quella che esista soltanto un'unica realtà

Smettete di compulsare e iniziate a lavorare

I LINK DA ME CONSIGLIATI
Mini-guida Per L'ansia E Pensieri Disfunzionali ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=65726
Errori, Esercizi, Tool, Racconti, Test ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&act=...=0#entry1355735
Post Per Stare Meglio (la mia prima guida) ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=62228
Scelta del Terapeuta, Orientamento Psicoterapeutico ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=68151
Gli inganni della Mente ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=69332
PM
Top
LaCrus
Inviato il: Sabato, 27-Lug-2013, 17:50
Quote Post


Unregistered









No no, io ho ben chiaro che il doc nn è qualcosa di esterno a me...
L'ho scritto prima nell'altro post, se nn erro...
E francamente sono arrivata al punto di fregarmene se sono "sana" o meno...
Sto raggiungendo (nn senza difficoltà) un buon grado di accettazione di me stessa, dei miei limiti e dei miei errori...
Per cui mi sta bene così anche se cerco di "crescere" sempre...

Dico solo che dire "soffro di doc" nn è esattamente come dire "sono insicura"...
Tutti possiamo essere "portatori sani" di insicurezza senza che questa sfoci in un disturbo che (secondo me) esiste eccome e che in certi momenti ti manda davvero in tilt il cervello...

Quando però, questi momenti di "tilt" sono eccessivi e durano un bel po', è inutile raccontarci la favoletta che è tutto ok, perchè di ok nn c'è niente...

Il doc può diventare (e nn è detto che succeda sempre) molto molto invalidante...
E in quei casi, nn basta ne la forza di volontà, ne la meditazione ne nient'altro...
In quei casi servono i medici...
E a volte anche i farmaci...

Questo per mia esperienza!!!
Poi forse io ho avuto una forma ossessiva più grave, questo nn lo so...
So che se nn avessi avuto l'aiuto del mio psichiatra forse mi sarei ammazzata...
Come ora sono cosciente di poter gestire la situazione da sola perchè "sono avanti" nella mia conoscenza della "malattia" e nel mio "nn impanicarmi fino al tilt"!!!
Top
LaCrus
Inviato il: Sabato, 27-Lug-2013, 17:55
Quote Post


Unregistered









Dock io nn ho una fiducia cieca nei medici.
Dico che quando, come dici tu, ero sull'orlo del baratro per il dolore e la sensazione lancinante che stavo perdendo la cognizione di tutto se nn avessi trovato il dottore che poi mi ha tenuta in cura per un po' io nn ne sarei uscita tanto facilmente da sola.
Forse tu sei stato più forte o più coraggioso, nn lo so.
Io ho chiesto aiuto ed ho preso quell'aiuto perchè in quel momento ne avevo bisogno.
In un secondo momento, ho iniziato il percorso che ora mi fa "convivere con i miei problemi" in un modo abbastanza maturo e sereno (tutto sommato)...
Top
 
Dr.Dock
Inviato il: Sabato, 27-Lug-2013, 18:07
Quote Post


Psico Nonno
****


Messaggi: 5.778
Utente Nr.: 8.040
Iscritto il: 08-Mag-2011



Hai fatto bene, alla fine ognuno fa le sue scelte.

Quando dici che non ti interessa più sapere se sei sana o malata fai esattamente quello che sto cercando di comunicare io, con l'aggiunta che sotto sotto tu pensi di avere qualcosa.
Io non ho paragonato l'insicurezza al doc, ho detto che chi sente di avere il doc guarda alle sue paure in maniera diversa rispetto ad una persona ansiosa.

Se ci pensi, anche chi ha gli attacchi di panico ha paura degli attacchi, chi soffre di disturbi ossessivi ha paura dei suoi pensieri.
Dov'è la differenza?
Temendo i pensieri è normale che poi li ripensi o si controlli, per questo vengono in maniera automatica.


Quel "forse mi sarei ammazzata" è una tua supposizione, sicuramente non l'avresti fatto perché ciò che regge il problema è proprio la paura di non essere felice.
Chi si uccide non ha paura, e se non hai paura di qualcosa non esistono pensieri ansiosi.


--------------------
L'illusione più pericolosa è quella che esista soltanto un'unica realtà

Smettete di compulsare e iniziate a lavorare

I LINK DA ME CONSIGLIATI
Mini-guida Per L'ansia E Pensieri Disfunzionali ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=65726
Errori, Esercizi, Tool, Racconti, Test ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&act=...=0#entry1355735
Post Per Stare Meglio (la mia prima guida) ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=62228
Scelta del Terapeuta, Orientamento Psicoterapeutico ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=68151
Gli inganni della Mente ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=69332
PM
Top
LaCrus
Inviato il: Sabato, 27-Lug-2013, 18:24
Quote Post


Unregistered









E' vero che sentirsi dire che hai un disturbo ti fa guardare le cose in modo diverso...
Filtri le emozioni ed i pensieri con quella lente, ed è un errore perchè ti fa mantenere "quello stato di cose per cui ci si sente diversi"...
Su questo concordo in pieno!!!

Ed è anche vero che io mi sento "malata" ma nemmeno sotto sotto...
Ma questo purtroppo è frutto della mia storia di vita...
E so che è una convinzione tutto sommato errata e che va modificata...

L'altro giorno sono stata dall'ennesimo terapeuta (un mezzo luminare nel campo del doc)...
E lui in soldoni dice quello che dici tu...
Lui nn ha dato nessuna importanza ai miei pensieri ossessivi o alla mia diagnosi di doc...
Lui il doc nemmeno lo nomina...
Ha solo detto che io ho una storia di vita appunto, che mi ha portata a nn validarmi e ad una profonda insicurezza mista ad un autostima pari allo zero...
Tutto questo mi porta a nn fidarmi di me stessa e quindi mi fa scattare i meccanismi di controllo...
Nn ha nemmeno parlato di tcc, ha detto che io ho più bisogno di lavorare sulle mie emozioni e sulla validazione di me stessa perchè solo acquisendo fiducia in me stessa posso eliminare quella sensazione "di poter sbagliare in qualsiasi momento e in qualsiasi cosa e scatenare la fine del mondo a noi conosciuto e di tutti gli altri mondi"...

Quindi, in soldoni, quoto molto di quello che dici...
Ed è vero che "fissarsi rigidamente sulla denominazione doc" regge il disturbo o presunto tale...
Ma dico anche che ad ogni cosa purtroppo va dato un nome...
E che quando quella cosa ci annienta la vita, dobbiamo correre ai ripari come possiamo e come siamo in grado di fare...
Top
 
Dr.Dock
Inviato il: Sabato, 27-Lug-2013, 18:38
Quote Post


Psico Nonno
****


Messaggi: 5.778
Utente Nr.: 8.040
Iscritto il: 08-Mag-2011



Beh da quanto mi hai scritto, questo terapeuta mi inizia a piacere. PSICO D.gif
Sì, il discorso è quello, ci sono delle convinzioni errate e il controllo.
La paura è sempre l'altra faccia di una ricerca di sicurezza.

Certo, tu vuoi chiamarlo doc, chiamalo doc.
Io te l'ho detto, i pensieri strani, violenti, paurosi sono un sintomo d'ansia, per questo non ha nome, non c'è una patologia, ma un accumulo di ansia e degli atteggiamenti disfunzionali.


QUOTE

E che quando quella cosa ci annienta la vita, dobbiamo correre ai ripari come possiamo e come siamo in grado di fare...


Qua però gli dai troppa importanza…
Comincia a cambiare "annienta" con "disturba". PSICO wink.png


--------------------
L'illusione più pericolosa è quella che esista soltanto un'unica realtà

Smettete di compulsare e iniziate a lavorare

I LINK DA ME CONSIGLIATI
Mini-guida Per L'ansia E Pensieri Disfunzionali ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=65726
Errori, Esercizi, Tool, Racconti, Test ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&act=...=0#entry1355735
Post Per Stare Meglio (la mia prima guida) ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=62228
Scelta del Terapeuta, Orientamento Psicoterapeutico ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=68151
Gli inganni della Mente ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=69332
PM
Top
LaCrus
Inviato il: Sabato, 27-Lug-2013, 19:51
Quote Post


Unregistered









Uhm Dock diciamo che i miei problemi hanno influito talmente tanto nella mia vita in generale che posso davvero dire di esserne stata annientata...
Però, mi sono rialzata e forse sono più forte di quello che penso...
Chissà...
Top
 
Dr.Dock
Inviato il: Domenica, 28-Lug-2013, 11:57
Quote Post


Psico Nonno
****


Messaggi: 5.778
Utente Nr.: 8.040
Iscritto il: 08-Mag-2011



Certo che sei più forte, la strada si trova sempre se si cerca.


--------------------
L'illusione più pericolosa è quella che esista soltanto un'unica realtà

Smettete di compulsare e iniziate a lavorare

I LINK DA ME CONSIGLIATI
Mini-guida Per L'ansia E Pensieri Disfunzionali ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=65726
Errori, Esercizi, Tool, Racconti, Test ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&act=...=0#entry1355735
Post Per Stare Meglio (la mia prima guida) ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=62228
Scelta del Terapeuta, Orientamento Psicoterapeutico ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=68151
Gli inganni della Mente ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=69332
PM
Top
 
Dr.Dock
Inviato il: Domenica, 28-Lug-2013, 11:57
Quote Post


Psico Nonno
****


Messaggi: 5.778
Utente Nr.: 8.040
Iscritto il: 08-Mag-2011



XIII° CASO - L'ILLUSIONE DI NON PROVARE NULLA
Questa è un illusione tipica di chi è ansioso perché è sempre a controllare le proprie emozioni.
Se il controllo delle emozioni nasce per testare se stessi, il risultato sarà un'assenza di emozioni.
Questo succede perché l'emozione di amore, passione, felicità (emozioni positive) si generano nel momento in cui sono libere di esprimersi, non quando sono bloccate dal controllo di se stessi.
Funziona anche al contrario: se provo ad avere paura di fronte ad una situazione che non mi piace (così mi rassicuro), non proverò paura.
Se ci guardiamo dentro, stiamo vivendo un momento logico-razionale.
Anche qui c'è una doppia illusione.
La prima è che la persona crede di potersi provocare le emozioni a comando, mentre in realtà si vive un momento di logica, ragionamento, che non ha nulla a che vedere con il nostro lato emozionale.
Ovviamente è un controllo fallimentare generato dalla paura; dato che si ha paura si cerca una rassicurazione, usando la logica in un campo in cui non ha potere.
La seconda avviene quando non si prova nulla, allora la logica arriva a conclusioni sbagliate e si convince che la paura sia reale.
Ogni ulteriore controllo porterà alle medesime conclusioni, anche a distanza di mesi o anni.
È proprio sbagliato il modo in cui si usa la logica, l'ansioso è così abituato a controllare la realtà che si scontra con una situazione in cui perde il suo potere di controllo.
Ecco perché si rimane incastrati nei dubbi.
Mi rendo conto che il controllo è una parte naturale, una rassicurazione dall'ansia, ma facendo così confermate la paura e la incrementate.
Se una persona finisce di amare, vive le sue emozioni di non amore; il dubbio è una cosa ansiosa, logica che non centra nulla con l'amare.
Lo stesso discorso vale per chi si interroga sulla felicità oppure sul senso della vita.
Anche il depresso è apatico, ma vive l'apatia come momento della sua realtà; ovviamente è considerata una condizione pessimista e immutabile nel tempo.
Se un ansioso ha un calo dell'umore, allora si interrogherà inutilmente sulla sua assenza di emozioni, si ossessionerà non trovando più nulla che lo interessa.
Anzi, rimugina ansiosamente ed è capace di trovare un motivo sbagliato per questo suo non sentire (ad esempio la perdita di interesse per il partner).
Ma si dimentica che è in uno stato dove le emozioni sono ovattate, c'è un calo di interesse per tutto.
Se continua a cercare ansiosamente risposte, peggiorerà il suo stato.
Bisogna riconoscere questo stato e accettare l'apatia come se fosse un'influenza: quando avete la febbre vi chiedete come mai non state bene, oppure accettate che non si sta sempre bene?


--------------------
L'illusione più pericolosa è quella che esista soltanto un'unica realtà

Smettete di compulsare e iniziate a lavorare

I LINK DA ME CONSIGLIATI
Mini-guida Per L'ansia E Pensieri Disfunzionali ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=65726
Errori, Esercizi, Tool, Racconti, Test ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&act=...=0#entry1355735
Post Per Stare Meglio (la mia prima guida) ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=62228
Scelta del Terapeuta, Orientamento Psicoterapeutico ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=68151
Gli inganni della Mente ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=69332
PM
Top
 
Dr.Dock
Inviato il: Domenica, 28-Lug-2013, 12:48
Quote Post


Psico Nonno
****


Messaggi: 5.778
Utente Nr.: 8.040
Iscritto il: 08-Mag-2011



Sei disposta a tutto per amarlo, anche procurarti da sola la sensazione di non amare.
Controllare l'amore significa non provare amore ma paura, ecco spiegato perché non senti nulla.

Se controlli, dai una mano alla tua paura perché non sentirai nulla.
Mentre scrivevo questo pezzo, ho avuto la sensazione che qualcuno mi avrebbe fatto la domanda che mi hai fatto te.
L'ansioso ha bisogno di sapere, rassicurarsi.
Le emozioni non le ritrovi con le cose scritte, vengono quando dicono loro.

La situazione ti è sfuggita di mano, ma adesso continui con l'atteggiamento che ha provocato il blocco.


--------------------
L'illusione più pericolosa è quella che esista soltanto un'unica realtà

Smettete di compulsare e iniziate a lavorare

I LINK DA ME CONSIGLIATI
Mini-guida Per L'ansia E Pensieri Disfunzionali ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=65726
Errori, Esercizi, Tool, Racconti, Test ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&act=...=0#entry1355735
Post Per Stare Meglio (la mia prima guida) ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=62228
Scelta del Terapeuta, Orientamento Psicoterapeutico ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=68151
Gli inganni della Mente ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=69332
PM
Top
 
poldino18
Inviato il: Lunedì, 29-Lug-2013, 08:18
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 119
Utente Nr.: 10.284
Iscritto il: 21-Mag-2012



per dr. dock

ho letto le tue tecniche, strategie,,esercizi da fare per debellare le ossessioni.
io ho le oessisioni suicida o meglio paura di perdere il controllo e compiere atti suicida e su questo ho letto molto poco.mi piacerebbe tanto verfamente che tu potessi dirmi che tipo di esercizio fare oppure parlare di questo argomento.
ho visto che siamo in tanti ad avere questa ossessione che porta ad avere un morale a terra, un umore molto depresso.
grazie per la tua collaborazione, sei un aiuto incredibile dr. dock, non puoi immaginare il bene che fai a noi tutti che scriviamo su questo forum

PMEmail Poster
Top
 
Dr.Dock
Inviato il: Lunedì, 29-Lug-2013, 09:21
Quote Post


Psico Nonno
****


Messaggi: 5.778
Utente Nr.: 8.040
Iscritto il: 08-Mag-2011



QUOTE (lullabi @ Domenica, 28-Lug-2013, 11:55)
QUOTE (Dr.Dock @ Domenica, 28-Lug-2013, 10:57)

Bisogna riconoscere questo stato e accettare l'apatia come se fosse un'influenza: quando avete la febbre vi chiedete come mai non state bene, oppure accettate che non si sta sempre bene?

però uno ha la febbre e sa che passa...prima opoi sa che passa...ma qui, dove le domande sono nate magari da una lite cm me...come faccio a sapere che passa?...che non è niente e soprattutto che io lo amo cm sempre?

Cioè, tu dici che ti ha trascurata, e va bene…
Però poi dici che hai paura che non lo ami più per questo motivo…

Ma questa è una paura, si basa sul ragionamento.
Hai trovato un motivo razionale per il quale ti vengono questi pensieri, sei in un loop di ragionamento.
Se non lo amavi, non avevi ansia e paura, semplicemente lo lasciavi.

Il fatto che i pensieri ritornato è perché sei incastrata negli interrogativi.


--------------------
L'illusione più pericolosa è quella che esista soltanto un'unica realtà

Smettete di compulsare e iniziate a lavorare

I LINK DA ME CONSIGLIATI
Mini-guida Per L'ansia E Pensieri Disfunzionali ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=65726
Errori, Esercizi, Tool, Racconti, Test ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&act=...=0#entry1355735
Post Per Stare Meglio (la mia prima guida) ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=62228
Scelta del Terapeuta, Orientamento Psicoterapeutico ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=68151
Gli inganni della Mente ☛ http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=69332
PM
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (259) 1 2 [3] 4 5 ... Ultima » Closed TopicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 4.8823 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]