Powered by Invision Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Confusione O Doc, Doc da RELAZIONE
 
Kikko91
Inviato il: Sabato, 10-Mar-2018, 19:11
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 2
Utente Nr.: 18.859
Iscritto il: 10-Mar-2018



Salve ragazzi , vi contatto per farvi analizzare il mio quadro sentimentale. Un anno fà ho terminato la mia prima ed unica relazione della mia vita. Premetto che ho 26anni.
Già ci conoscevamo e come persona mi ha sempre fatto gola , finché nonostante sia fidanzata la contatto. Dai suoi racconti descriveva il suo ex ( il quale conosco. Non sono stato corretto lo so) come un orco che la trascurava , non la considerava e nel raccontarlo io vedevo sincerità e mi sono innamorato di questa sua fragilità e voglia di essere amata e capita. Dopo un 3 mesi di costante pressing, sceglie me. Ci baciamo ma lei ufficialmente era ancira la sua ragazza. I primi mesi vanno che una meraviglia. Da innamorato facevo di tutto per lei , trascuravo gli amici spesso, la continuavo a corteggiare e sostenere in tutto. Febbraio di due anni fà , dopo 5 mesi bellissimi di relazione mi ammalo di doc. Se l' abbraccianvo una volta in meno mi dicevo non la amo , se mi cadeva l' occhio su un altra , mi dicevo appunto non la voglio più allora. È un meccanismo di pensieri insensati che s' instaura nel cervello del malato. Per questo sono stato in psichiatria e ho preso antidepressivi. Il processo di guarigione richiede pazienza, impegno e tempo. Nel percorso della malattia e complice la fisionomia di un rapporto magari peccavo nei poemi della buonanotte , o anziché fare 3 chiamante al giorno la facevo una. O cose così . Contemporaneamente lei mi faceva notare ste cose con poco tatto e a me il tutto s' ingigantiva complicando tutto. Cosi dovevo tentar di autogestirmi e per quanto possibile calmare lei. Nonostante ciò non le facevo mancare nulla. Dalla gita al mare , al presentarle i miei nonni , a cene o regali improvvisati.
Lei oltre a non aiutarmi sittolineandomi cose a mio avviso futili non mi ha fatto entrare in casa sua per un mese per autodifesa. Nonostante avessi un referto clinico. Con il tempo ,anziché salvare il salvabile, con risate o comunque atteggiamenti da 26enni , spesso mi sentivo criticato come persona immatura o frasi del tipo " mi ci vorrà molto tempo prima di essere indifferente a certe cose dette da te ". COME NON SO PIÙ CHE PROVO. PAROLE DETTE DAL DOC.
Continuo la terapia e i farmaci e pian piano qualcosa migliora.
Settembre di due anni fa , inoltre le trovai un posto di lavoro nuovo avvicinandosi di molto a casa sua. Il bar è dove sono sempre uscito. Passa il tempo, le liti aumentano per motivi come " no al giovedì ci vediamo non giochi a cakcetto con gli amici " piuttosto che dover andare sempre io a casa sua , o snobbare il mio desiderio di Uscire con gli amici e lei una sera a week end , considerando che il lunedì giovedì sabato dormivano insieme e la domenica stavamo tra noi. A mio parere era un rapporto unilaterale, dove le mie richieste erano tranquillamente gestibili e non andavano a mancare di rispetto ne a lei ne alla relazione. Gennaio 2017 , un mix di strress , nervosismo e probabilmente residuo di doc , mi fa ripetere la frase " non so piu che provo , non so nemmeno se mi sia mai passato il doc".Un mese e mezzo dopo mi molla. Il mese dopo (marzo ) la trovo sotto casa del migliore amico del suo capo. Mi ritrivo single , incredulo di tutto ciò ( non c era armonia nel rapporto ma s' inpegnava molto a non trovarla ) e con lei fidanzata con sto tipo 37enne , vedendoli ogni week end.
Ora si sono mollati. Credo proprio per il suo carattere negativo. Avrò fatto i miei errori ma non credo cosi decisivi.
Ad oggi , o meglio dalla rottura ad ora , quotidianamente penso comunque alla relazione. Analizzo ogni minimo dettaglio per vedere se potevo fare di più, se sono stato egoista e non ho mai pensato a cosa provasse lei in quel periodo , se effettivamente sono immaturo e mi sono cercato io la fine della relazione. Se sono stato egoista e non mi sono più concentrato su di lei. Su cosa pensava o volesse da me per ritrovare serenità. COME se ora avessi un doc su me stesso , sul fatto di non esser stato abbastanza.
PER CHI HA UN FIDANZATO CHE HA QUESTO TIPO DI DOC. SAI CHE FICO ?? MI ESPONGO TANTO MA PERCHÉ L ' HO VISSUTO E NE SONO USCITO. SIETE FORTUNATE- I PERCHE IL VOSTRO PARTNER PROVA QUALCOSA DI VERAMENTE GRANDE E SINCERO. FATELO INGELOSIRE, FATE FINTA DI MOLLARLO E VEDRETE CHE LA SUA REAZIONE SARÀ L 'OPPOSTO DI QUELLO CHE DICE IL DOC. HA BISOGNO DI VOI. IN MODO CONCRETO. ABBIATE IL CAZZO DURO CHE SI RISOLVERÀ TUTTO. CREDETEMI. Sarà una persona più forte lui , te e il vostro percorso.

Vorrei un vostro parere globale . Scusate per il poema
PMEmail Poster
Top
 
Kikko91
Inviato il: Venerdì, 30-Mar-2018, 19:10
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 2
Utente Nr.: 18.859
Iscritto il: 10-Mar-2018



Mi dareste un vostro parere per favore PSICO D.gif
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
ziomimmo2017
Inviato il: Lunedì, 02-Apr-2018, 12:21
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 6
Utente Nr.: 18.809
Iscritto il: 07-Feb-2018



ciao vorrei confrontarmi con te perche io ho 35 anni ed ora a pochi mesi matrimonio sto messo male
PMEmail Poster
Top
 
ziomimmo2017
Inviato il: Lunedì, 02-Apr-2018, 12:32
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 6
Utente Nr.: 18.809
Iscritto il: 07-Feb-2018



da premettere che da sempre da piccolo ho sofferto di di ansia paure doc omosex ecc paure strane ora 35 anni penso sia doc da relazione dopo aver avuto molte relazioni pochi fidanzamenti uff ma molte ragazze molto spesso i sintomi stessi che solo ora mi accorgo che forse il problema ero io prima pensavo non era per me mi devo divertire ed passavo cambiavo ragazza non appena trovavo una piu interessante 4 anni fa ho conosciuto la mia attuale donna all inizio per averla mi sono umiliato perche non mi cagava ogni 5 minuti liberi la raggiungevo solo per starci anche 5 minuti dopo 2 anni i soliti sintomi bisogno di evadere di cambiare provare nuove emozioni ecc alla parola mi ami non so che rsipoondere scatta l ansia la guardo e penso di meritare di meglio a quel punto mi scatta l ansia perche mi sento intrappolato e poi non so dubbi se la amo oppure no pura di prendermi in giro di prenderla in giro di aver fatto una cazzata ad arrivare al matrimonio anche perche in questa circostanza avevo capito che forse c era qualcosa che non andava in me e non nella relazione allora apposta di fare come al solito abbandonare tutto mi sono rivolto al psicoterapeuta dove mi dice che ho bisogno di conferme dovuto all infanzia dove mi mettevano in disparte amici ecc e dove mi spiega che molto probabilmente anche se avessi lasciato la mia donna avrei continutato a fare stesse cose all infinito a quel punto mi scatta cmq in me brutte sensazioni pensieri che se l avessi lasciata avrei trovato di meglio come se mi son fatto sfuggire il vero amore un calvario pensando di ritrovarmi sposato ed avere tutte ste paure dubbi voglia di altre ragazze avvolte dico spero che dio ci metti una mano
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0481 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]