Powered by Invision Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Strano Problema
 
Desn
Inviato il: Lunedì, 04-Feb-2019, 21:15
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 2
Utente Nr.: 19.239
Iscritto il: 04-Feb-2019



Salve a tutti, Vorrei esporvi un problema che da un po di tempo mi affligge, e che influenza un po anche il mio punto di vista sociale. Il fatto è che da un po di tempo è come se non riuscissi piu a ridere, cioè, quando capita ad esempio qualcosa di divertente che normalmente mi farebbe ridere io non riesco più a farlo. Penso che il problema sia legato ad una natura ossessiva, poichè è come se quando effettivamente mi venisse da ridere per una cosa qualsiasi, io non riuscissi a farlo solo per il fatto di pensare di stare per ridere, è un po difficile da spiegare, ma è praticamente la natura di tutte le ossessioni che ho avuto finora e anche penso quelle delle altre persone. Il solo fatto di aver paura di non riuscire a ridere, o pensare al fatto di stare ridendo, blocca la risata e mi costringe anche a farne una finta, perchè se sono davanti alle altre persone e capita una cosa divertente non voglio fare la figura di quello che non ride mai. Ma anche per me stesso, è risaputo che ridere aumenta la produzione di sostanze che fanno bene alla mente e al corpo, e il fatto di non riuscire più a farlo mi fa mi condiziona anche in questo. Parlo comunque di risate "a crepapelle" perchè la risatina o il sorriso riesce ancora qualche volta a capitare. Il fatto brutto è che mi sono accorto che questa condizione può accadere con qualsiasi altra cosa. Ad esempio con la musica. Quando è uscito l'altro giorno l'album di un'artista che mi piaceva ho avuto come il timore di non riuscire ad apprezzare più le sue canzoni o meglio mi sono chiesto qual'era l'elemento che di solito mi faceva apprezzare la musica. E all'improvviso ascoltandolo è come se non provassi più le stesse emozioni che provavo prima di elaborare questo pensiero. Il solo fatto di pensare a quali emozioni potrei provare ascoltando una canzone mi annulla tutte quelle emozioni e capita anche con canzoni che prima mi piacevano. Il pensiero causa quello che non vorrei accadesse. E ho paura che in questo modo non riesca più a provare emozioni, sono un po preoccupato a dir la verità, ho fissato anche un appuntamento con lo psicologo. Vorrei magari dei consigli su come affrontare questo tipo di situazione o se magari è un problema che ha una denominazione specifica.
PMEmail Poster
Top
 
Disperata95
Inviato il: Lunedì, 04-Feb-2019, 21:23
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 392
Utente Nr.: 18.933
Iscritto il: 30-Apr-2018



Come hai detto tu, deriva dalla tua personalità ossessiva.

Ti faccio altri esempi con altri contenuti per farti capire come funziona tale personalità:

Ho paura di non provare più emozioni stando con il mio partner: lo stare con il partner diventerà un test per capire se provo emozioni o meno, ma visto che le emozioni sono spontanee, non possono essere indotte da un pensiero e il solo pensare di volerle provare blocca il fatto stesso di provarle sul nascere.

Ho paura di non provare schifo, orrore, dispiacere, di fronte a pensieri aggressivi: non li provi, per ciò che ho spiegato sopra.

Ho paura di non provare dolore per la morte di una persona cara: sotto la cappa dall'ansia, non si prova null'altro se non ansia.

Evocare un emozione con il pensiero, significa esattamente non provarla perché blocchi la sua spontaneità. Natura stessa delle emozioni.

Spero di esserti stata utile!


--------------------
È buio perché ti stai sforzando troppo. […] Con leggerezza, bimba, con leggerezza. Impara a fare ogni cosa con leggerezza. […] Sì, usa la leggerezza nel sentire, anche quando il sentire è profondo. Con leggerezza lascia che le cose accadano, e con leggerezza affrontale. […] Dunque getta via il tuo bagaglio e procedi. Sei circondata ovunque da sabbie mobili, che ti risucchiano i piedi, che cercano di risucchiarti nella paura, nell’autocommiserazione e nella disperazione. Ecco perché devi camminare con tale leggerezza. Con leggerezza, tesoro mio.

Aldous Huxley
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
Desn
Inviato il: Lunedì, 04-Feb-2019, 21:32
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 2
Utente Nr.: 19.239
Iscritto il: 04-Feb-2019



E come si fa a rievocare questa spontaneità? Se solo provando a ritrovarla si finisce nell'aumentare l'ansia che invece si vuole allontanare. Come si esce da questo vortice di pensieri controproducenti?
PMEmail Poster
Top
 
Disperata95
Inviato il: Lunedì, 04-Feb-2019, 21:58
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 392
Utente Nr.: 18.933
Iscritto il: 30-Apr-2018



Ignora i pensieri e non fare ciò che ti dicono.
Dovrai ignorarli centinaia di volte e per tanto tempo in modo costante. Solo così pian piano ritornerà la spontaneità. Semplicemente perché non penserai più a cosa si debba provare o non provare in determinate situazioni,ma dimenticherai di chiederti cosa si dovrebbe provare. Dimenticata la domanda, non avrai più pensieri e le emozioni ritorneranno.

La spontaneità non si evoca. Si vive


--------------------
È buio perché ti stai sforzando troppo. […] Con leggerezza, bimba, con leggerezza. Impara a fare ogni cosa con leggerezza. […] Sì, usa la leggerezza nel sentire, anche quando il sentire è profondo. Con leggerezza lascia che le cose accadano, e con leggerezza affrontale. […] Dunque getta via il tuo bagaglio e procedi. Sei circondata ovunque da sabbie mobili, che ti risucchiano i piedi, che cercano di risucchiarti nella paura, nell’autocommiserazione e nella disperazione. Ecco perché devi camminare con tale leggerezza. Con leggerezza, tesoro mio.

Aldous Huxley
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0586 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]