Powered by Invision Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Cipralex Per La Terza Volta
 
Bond85
Inviato il: Lunedì, 08-Lug-2019, 09:50
Quote Post


Psico Padrino
**


Messaggi: 1.094
Utente Nr.: 9.671
Iscritto il: 09-Feb-2012



Ho iniziato da sei giorni il Cipralex per la terza volta in vita mia, la prima volta solo 4 mesi lo presi, la seconda volta invece per ben 5 anni, lo avevo interrotto da due anni e mezzo ma tra ansia, depersonalizzazione, fissazioni, lo psichiatra ma l'ha ridato.
Stavolta però la vedo dura perché la mia mente causa della depersonalizzazione ha preso la fissa e va a controllare sempre il corpo, se mi sento in un guscio ecc... questo mi provoca paura e forse aumenta la depersonalizzazione.
Ieri sembra mi sentissi un pò meglio (non al 100% ma al 70%) oggi invece sono tornato proprio indietro PSICO sad.gif
Ho timore che stavolta non faccia tutto l'effetto positivo che ha sempre fatto anni addietro ;(


--------------------
PMEmail Poster
Top
 
Alexme
Inviato il: Lunedì, 08-Lug-2019, 14:51
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 601
Utente Nr.: 19.345
Iscritto il: 27-Apr-2019



Ciao Bond, lasciati dire una cosa: tu fai troppe supposizioni e credimi te lo dico per esperienza, il 90% delle volte queste sono errate. Ma la cosa mi preme sottolineare è che da ex utilizzatore del @Cipralex saprai bene (credo), che mediamente questi farmaci cosiddetti SSRI necessitano sempre di quelle 4-6 settimane per dare i primi benefici, quindi 6 giorni di terapia non sono niente.

Ad ogni modo a me il @Cipralex (che assumo oramai dal 1 maggio di qst anno), ha dato i primi benefici credo dopo già la seconda o terza settimana. Il mio psichiatra dice che è uno dei farmaci più selettivi (io ho ansia come panico e doc).

Fammi sapere. ...a proposito ma ti ha prescritto solo il @Cipralex?
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
Bond85
Inviato il: Lunedì, 08-Lug-2019, 17:03
Quote Post


Psico Padrino
**


Messaggi: 1.094
Utente Nr.: 9.671
Iscritto il: 09-Feb-2012



QUOTE (Alexme @ Lunedì, 08-Lug-2019, 13:51)
Ciao Bond, lasciati dire una cosa: tu fai troppe supposizioni e credimi te lo dico per esperienza, il 90% delle volte queste sono errate. Ma la cosa mi preme sottolineare è che da ex utilizzatore del @Cipralex saprai bene (credo), che mediamente questi farmaci cosiddetti SSRI necessitano sempre di quelle 4-6 settimane per dare i primi benefici, quindi 6 giorni di terapia non sono niente.

Ad ogni modo a me il @Cipralex (che assumo oramai dal 1 maggio di qst anno), ha dato i primi benefici credo dopo già la seconda o terza settimana. Il mio psichiatra dice che è uno dei farmaci più selettivi (io ho ansia come panico e doc).

Fammi sapere. ...a proposito ma ti ha prescritto solo il @Cipralex?

Si, per ora, si e spero non ci sia bisogno di altro.
Purtroppo si faccio troppi troppi ragionamenti.
Dovrei fregarmene altamente.


--------------------
PMEmail Poster
Top
 
Alexme
Inviato il: Lunedì, 08-Lug-2019, 20:40
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 601
Utente Nr.: 19.345
Iscritto il: 27-Apr-2019



QUOTE (Bond85 @ Lunedì, 08-Lug-2019, 16:03)

Si, per ora, si e spero non ci sia bisogno di altro.
Purtroppo si faccio troppi troppi ragionamenti.
Dovrei fregarmene altamente.

Ciao, dico soltanto una cosa: anche se abbiamo un problema (che magari è anche pesante), non è cmq detto che questo problema ci deve dominare così come non è detto che non possiamo debellarlo. Soltanto la vita (e le cure), ci diranno come andrà ma il come andrà sarà cmq dipendente anche a come noi ci gestiamo. Va da se quindi che se vivi le tue giornate ragionando su quel problema, quel problema sarà sempre al centro dei tuoi pensieri. Ecco quindi l'importanza del metodo e nella capacità di gestirsi creandosi delle distrazioni, anche del volontariato oppure dello sport, un hobby o più d'uno, la musica, la passione per la chitarra o qualsiasi altra cosa che a te piace e che ti fa evadere dai tuoi pensieri. Il resto lo faranno la cura e la tua forza di volontà.

Importante, quasi dimenticavo: quando il @Cipralex inizierà a far effetto vedrai le cose in modo diverso, ad esempio io c'erano giorni che il Doc mi rendeva schiavo mentre oggi grazie al farmaco me ne frego il più delle volte del Doc e dell'ansia.

PMEmail Poster
Top
 
Bond85
Inviato il: Martedì, 09-Lug-2019, 09:11
Quote Post


Psico Padrino
**


Messaggi: 1.094
Utente Nr.: 9.671
Iscritto il: 09-Feb-2012



QUOTE (Alexme @ Lunedì, 08-Lug-2019, 19:40)
QUOTE (Bond85 @ Lunedì, 08-Lug-2019, 16:03)

Si, per ora, si e spero non ci sia bisogno di altro.
Purtroppo si faccio troppi troppi ragionamenti.
Dovrei fregarmene altamente.

Ciao, dico soltanto una cosa: anche se abbiamo un problema (che magari è anche pesante), non è cmq detto che questo problema ci deve dominare così come non è detto che non possiamo debellarlo. Soltanto la vita (e le cure), ci diranno come andrà ma il come andrà sarà cmq dipendente anche a come noi ci gestiamo. Va da se quindi che se vivi le tue giornate ragionando su quel problema, quel problema sarà sempre al centro dei tuoi pensieri. Ecco quindi l'importanza del metodo e nella capacità di gestirsi creandosi delle distrazioni, anche del volontariato oppure dello sport, un hobby o più d'uno, la musica, la passione per la chitarra o qualsiasi altra cosa che a te piace e che ti fa evadere dai tuoi pensieri. Il resto lo faranno la cura e la tua forza di volontà.

Importante, quasi dimenticavo: quando il @Cipralex inizierà a far effetto vedrai le cose in modo diverso, ad esempio io c'erano giorni che il Doc mi rendeva schiavo mentre oggi grazie al farmaco me ne frego il più delle volte del Doc e dell'ansia.

Si in passato ho già provato questa sensazione che non so se fu provocata dal farmaco o perché boh passò da sola la cosa, sicuramente il Cipralex mi diminuì sensibilmente l'ansia penso.
Non so però stavolta, mi ci sono fissato davvero tanto su tante pippe mentali che non è solo questione di una semplice agitazione, ti senti strano nel tuo stesso corpo boh e stai sempre a pensarci, sempre non ti distrai mai su cose divertenti per davvero neanche per un secondo.
Oggi sono andato al bar a fare colazione (erano giorni che non andavo), bar dove conosco tutti e quindi dovrei essere tranquillo ma neanche li riuscivo a non "controllarmi", cosi che non mi sono goduto neanche una stupida conversazione con un amico. Lui parlava e rispondevo pure ma mi sentivo tra le nuvole totalmente.
Peraltro la barista lo ha persino notato dicendomi "a che pensi stamattina", mi rendevo conto che mentre mangiavo il cornetto ero totalmente assorto nei pensieri.


--------------------
PMEmail Poster
Top
 
Alexme
Inviato il: Martedì, 09-Lug-2019, 14:13
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 601
Utente Nr.: 19.345
Iscritto il: 27-Apr-2019



Conosco questi disagi che riferisci ma ripeto: il più delle volte con una cura valida se ne esce (io ero completamente dissociato dagli altri e dai loro discorsi, non riuscivo nemmeno a salire le scale e per fare 1 km dovevo prendere il taxi). Ognuno ha le sue manifestazioni ma come mi è stato detto ai farmaci SSRI non ci si abitua (assuefa), non creano dipendenza, ergo è come se li prendessi la prima volta e mal che non funzionino a dovere ce ne sono altre formulazioni.

Ma te se posso chiedertelo studi, lavori, hai hobby? Magari ritagliati delle tue cose dove non sei a disagio con gli altri (corri, cammina, fai esercizi al parco o a casa, fai yoga, ascolta musica, studia una lingua, impara a cucinare o a suonare uno strumento, fai volontariato).

...soprattutto da tempo al farmaco di agire e poi ne riparliamo. Scommetto che tempo agosto mi dirai che stai meglio PSICO ok.gif
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0956 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]