Powered by Invision Power Board



Pagine : (3) 1 2 [3]   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Il Mio Diario, uno sfogo o qualcosa di più
 
andre92
Inviato il: Martedì, 12-Set-2017, 11:02
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 38
Utente Nr.: 17.434
Iscritto il: 07-Set-2016



Un mese dopo: sono ancora li a preparare panini orribili e cercare di essere utile. Non mi fermo mai, ma la cosa non sembra interessare a nessuno; loro sono meglio di me, sono macchine che non sbagliano mai, praticamente. Io faccio molti errori ogni giorno... e sti cazzi, tanto tra un mese vado via.

Mi hanno messo in cucina visto che le pulizie sono passate a nuove arrivate (meglio di me? non saprei).
Sicuramente c'è più stress, ma non così tanta stanchezza. Sicuramente 40 ore non le reggo ma un part time con le vitamine e tutto, dai... pensavo di stare peggio.

Vorrei fare altro, studiare, interessarmi a qualcosa di interessante, ma non c'è tempo e non ci sono soldi: trova casa, non trovi casa, trasferisciti, cerca casa, fai visite, documenti per il nuovo lavoro, un casino. è stato più facile trovare un lavoro di merda che una stanza. Propongono case dove non farei abitare manco il mio cane.... bah. Poi i casting: sempre un giudizio su chi sei, cosa fai, dove vai. Neanche al lavoro devi avere tanta sicurezza sul futuro. Per quelli che ti" scrutitano" per avere una casa devi essere studente, pulito, ordinato, simpatico, espansivo ma non tropp e preferibilmente gli stessi interessi degli altri, insomma vogliono un robot su misura... bah.

Per via di tutto questo sono sempre più incazzato. Che da una parte è un bene, la rabbia non è uno di quei sentimenti che provo spesso, il punto è trasformare questa abbia in energia positiva, in tenacia, caparbietà per far cose che altrimenti non farei. Come ieri: all'ennesimo scontro sul metodo di pagamento di una casa in sub.affitto per il mese di settembre a una certa mi alzo gli dico"giovedì ti contatto per darti i soldi, se hai trovato qualcuno bene altrimenti tanti saluti e grazie".
Non so se l'avrei fatto senza rabbia, il punto è canalizzarla in qualcosa di positivo e non farsi mangiare dalla depressione e usarla negativamente.

Al lavoro c'è anche tanta rabbia per via del fatto che niente gli va bene, ogni cosa sbagliata mi ricorda un po' i miei quando sbagliavo (una tragedia), bah...

vita sociale... quasi zero, è difficile trovare qualcuno di interessante, è difficile trovare qualcuno che sia simpatico a pelle, alle volte penso che sia difficile trovare qualcuno che sia normale.
sembra strano però dico: con calma. è vero sono qui da tanto ormai ma se non ho incontrato veramente nessuno di simpatico a pelle un motivo ci sarà.

Depressione: al solito, momenti di vera depressione ci sono stati, soprattutto pensando a dove sono: un lavoro di merda e senza soldi, la cosa peggiore in cui trovarsi. Eppure so che questo poteva essere un lavoro per sempre, come molti che ho visto lavorare li, ma per me sarà solo temporaneo che ho un futuro davanti e anche se non so con quali soldi, farò musicoterapia e mi preparerò per questo... come? non importa, ancora. Un passo alla volta non è arrivato ancora il momento.
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (3) 1 2 [3]  Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.1482 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]