Powered by Invision Power Board



Pagine : (2) [1] 2   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Doc Da Relazione Diagnosticato, cosa succede in fase di guarigione?
 
MagicaBula
  Inviato il: Martedì, 10-Set-2019, 11:13
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 41
Utente Nr.: 19.513
Iscritto il: 09-Set-2019



Ciao a tutti,
sono nuova del forum e anche molto spaventata.
due settimane fa mi è stato diagnosticato il DOC ansiolitico e antidepressivo.
Ovviamente le cose vanno meglio grazie alle medicine ma io ora non sento amore per il mio lui, sono due giorni che sento di non amrlo più eppure so che è lui che voglio.
Non riesco più a decifrare le mie emozioni in questa fase, vi prego ho letto molti post ma questa fase non riesco a individuarla, perchè lo vedo e ho paura e sento forte di non amarlo?
PMEmail Poster
Top
 
Elsachan96
Inviato il: Martedì, 10-Set-2019, 11:48
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 419
Utente Nr.: 19.039
Iscritto il: 12-Lug-2018



Una delle reazioni più comuni di un doccato è credere che il suo tipo di doc sia diverso da tutti gli altri, di credere di sentire cose diverse dagli altri e che quindi per queste ragioni il suo non sia doc ma corrisponda alla realtà delle cose.
Leggi il sito, ci sono tante storie come la tua, la guarigione inizia dalla lettura approfondita del materiale già disponibile. E ci sono anche i nostri esperti che hanno parlato di doc da relazione nelle apposite sezioni, come giovannalapazza. Buona lettura PSICO wink.png
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
hummels
Inviato il: Martedì, 10-Set-2019, 11:52
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 217
Utente Nr.: 14.705
Iscritto il: 26-Nov-2014



I farmaci, che non ho mai preso curano il sintomo, cioè curano l'ansia e attenuano le ossessioni.
Comunque in questa fase devi fare autonomamente o con l'ausilio di uno psicologo la terapia.
Allora io propendo che esistano per il doc almeno 4 fasi:
La prima che prevede le ossessioni pure e ansia a mille con varie domande, la presenza di un senso di oppressione e l'incapacità di discernere i nostri veri sentimenti. Diciamo che una fase acuta.
Una seconda fase più subdola, è quando non vi è più ansia ma rimangomo le ossessioni, e tutto ciò si traduce nella paura che quanto pensiamo sia vero. Si intervllano numerosi ragionamenti del tipo, se non ho ansia significa che sto accettando a mia vera natura, sto accettando il fatto di non amarlo.
Come vedi è un serpente che si mangia la coda, perché poi l'ansia fidati ritornerà e ti farà scalare di nuovo alla prima fase.
La terza fase, è la fase di remissione, inizi a capire il meccanismo il loop che sta dietro al doc e inizi a dargli meno peso.
A questo punto però devi tenere duro, perché ci può essere il giorno in cui sei umanamente un po' più giù e le ossessioni sembra che prendano il sopravvento, oppure la paura tocca un altro Tema.
Se riesci a maturare, e superare questa fase senza cadere bella prima o nella seconda
C'è la 4 fase quella della consapevolezza piena che il doc non sei tu, che questi pensieri come vengono possono scomparire e che tu sei il vero artefice del tuo destino
PMEmail Poster
Top
 
MagicaBula
Inviato il: Martedì, 10-Set-2019, 12:10
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 41
Utente Nr.: 19.513
Iscritto il: 09-Set-2019



QUOTE (hummels @ Martedì, 10-Set-2019, 10:52)
I farmaci, che non ho mai preso curano il sintomo, cioè curano l'ansia e attenuano le ossessioni.
Comunque in questa fase devi fare autonomamente o con l'ausilio di uno psicologo la terapia.
Allora io propendo che esistano per il doc almeno 4 fasi:
La prima che prevede le ossessioni pure e ansia a mille con varie domande, la presenza di un senso di oppressione e l'incapacità di discernere i nostri veri sentimenti. Diciamo che una fase acuta.
Una seconda fase più subdola, è quando non vi è più ansia ma rimangomo le ossessioni, e tutto ciò si traduce nella paura che quanto pensiamo sia vero. Si intervllano numerosi ragionamenti del tipo, se non ho ansia significa che sto accettando a mia vera natura, sto accettando il fatto di non amarlo.
Come vedi è un serpente che si mangia la coda, perché poi l'ansia fidati ritornerà e ti farà scalare di nuovo alla prima fase.
La terza fase, è la fase di remissione, inizi a capire il meccanismo il loop che sta dietro al doc e inizi a dargli meno peso.
A questo punto però devi tenere duro, perché ci può essere il giorno in cui sei umanamente un po' più giù e le ossessioni sembra che prendano il sopravvento, oppure la paura tocca un altro Tema.
Se riesci a maturare, e superare questa fase senza cadere bella prima o nella seconda
C'è la 4 fase quella della consapevolezza piena che il doc non sei tu, che questi pensieri come vengono possono scomparire e che tu sei il vero artefice del tuo destino

il punto è che in questo preciso esatto momento io sento di non amarlo, ho l'ansia nel pensare di vederlo prima non era così..anche ora ho paura ma ora è una paura diversa…( vero che ancora non prendevo farmaci) come faccio a essere certa che sia il doc?
PMEmail Poster
Top
 
MagicaBula
Inviato il: Martedì, 10-Set-2019, 12:12
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 41
Utente Nr.: 19.513
Iscritto il: 09-Set-2019



QUOTE (Elsachan96 @ Martedì, 10-Set-2019, 10:48)
Una delle reazioni più comuni di un doccato è credere che il suo tipo di doc sia diverso da tutti gli altri, di credere di sentire cose diverse dagli altri e che quindi per queste ragioni il suo non sia doc ma corrisponda alla realtà delle cose.
Leggi il sito, ci sono tante storie come la tua, la guarigione inizia dalla lettura approfondita del materiale già disponibile. E ci sono anche i nostri esperti che hanno parlato di doc da relazione nelle apposite sezioni, come giovannalapazza. Buona lettura PSICO wink.png

grazie,
il fatto è che non ho trovato nulla relativamente al fatto di non sentirsi più innamorati e avere l'ansia come quando si deve lasciare una persona…!!!!
sto malissimo!
PMEmail Poster
Top
 
hummels
Inviato il: Martedì, 10-Set-2019, 12:16
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 217
Utente Nr.: 14.705
Iscritto il: 26-Nov-2014



QUOTE (MagicaBula @ Martedì, 10-Set-2019, 11:10)
QUOTE (hummels @ Martedì, 10-Set-2019, 10:52)
I farmaci, che non ho mai preso curano il sintomo, cioè curano l'ansia e attenuano le ossessioni.
Comunque in questa fase devi fare autonomamente o con l'ausilio di uno psicologo la terapia.
Allora io propendo che esistano per il doc almeno 4 fasi:
La prima che prevede le ossessioni pure e ansia a mille con varie domande, la presenza di un senso di oppressione e l'incapacità di discernere i nostri veri sentimenti. Diciamo che una fase acuta.
Una seconda fase più subdola, è quando non vi è più ansia ma rimangomo le ossessioni, e tutto ciò si traduce nella paura che quanto pensiamo sia vero. Si intervllano numerosi ragionamenti del tipo, se non ho ansia significa che sto accettando a mia vera natura, sto accettando il fatto di non amarlo.
Come vedi è un serpente che si mangia la coda, perché poi l'ansia fidati ritornerà e ti farà scalare di nuovo alla prima fase.
La terza fase, è la fase di remissione, inizi a capire il meccanismo il loop che sta dietro al doc e inizi a dargli meno peso.
A questo punto però devi tenere duro, perché ci può essere il giorno in cui sei umanamente un po' più giù e le ossessioni sembra che prendano il sopravvento, oppure la paura tocca un altro Tema.
Se riesci a maturare, e superare questa fase senza cadere bella prima o nella seconda
C'è la 4 fase quella della consapevolezza piena che il doc non sei tu, che questi pensieri come vengono possono scomparire e che tu sei il vero artefice del tuo destino

il punto è che in questo preciso esatto momento io sento di non amarlo, ho l'ansia nel pensare di vederlo prima non era così..anche ora ho paura ma ora è una paura diversa…( vero che ancora non prendevo farmaci) come faccio a essere certa che sia il doc?

È sempre doc, e solamente un altro circolo vizioso.
Prima di tutto è Doc perché è dubbio, dubbio forte che ti fa scrivere qui in cerca di rassicurazioni che noi non possiamo darti.
Seconda cosa hai ansia e senti se lo ami o meno, ma con l'ansia presente e forte le tue sensazioni sono annebbiato.
Ogni doccato, a prescindere dal doc che ha, se si poggia sulle sue sensazioni quando ha il doc, queste sono annebbaiate e danno risposte negative.
La certezza non puoi averla, come non possiamo averla su nessuna cosa, l'importante è vivere.
Dobbiamo prendere in mano la nostra vita, e questo prendere in mano per te parte da qui.
Fidati, la risposta la sai già, su che cosa vuoi.
Se davvero non lo amassi, non saresti andata dal dottore, non avresti preso i farmaci.
PMEmail Poster
Top
 
MagicaBula
Inviato il: Mercoledì, 11-Set-2019, 16:39
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 41
Utente Nr.: 19.513
Iscritto il: 09-Set-2019



Grazie,
Devo avere fiducia e avere fede.
Famale perchè il Doc è arrivato dopo una delusione per me importante (nessun tradimento) quindi la causa scatenante è chiara in me.

Vorrei conoscere le emozioni che si vivono durante il recupero.

Ma è vero, se non lo amassi non cercherei una cura!
PMEmail Poster
Top
 
MagicaBula
Inviato il: Giovedì, 12-Set-2019, 11:34
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 41
Utente Nr.: 19.513
Iscritto il: 09-Set-2019



Oggi è tremendo,
e se fossi disamorata e non volessi accettarlo?

sto malissimo all'idea di vederlo
è come cercare di innamorarsi ogni giorno

IO VOGLIO LUI
IO VOGLIO AMARLO

com'è possibile tutto questo?
cosa posso fare per calmare questo dolore?
PMEmail Poster
Top
 
Moon90
Inviato il: Giovedì, 12-Set-2019, 12:02
Quote Post


Psico Zio
***


Messaggi: 2.749
Utente Nr.: 18.393
Iscritto il: 31-Lug-2017



QUOTE (MagicaBula @ Martedì, 10-Set-2019, 12:10)
QUOTE (hummels @ Martedì, 10-Set-2019, 10:52)
I farmaci, che non ho mai preso curano il sintomo, cioè curano l'ansia e attenuano le ossessioni.
Comunque in questa fase devi fare autonomamente o con l'ausilio di uno psicologo la terapia.
Allora io propendo che esistano per il doc almeno 4 fasi:
La prima che prevede le ossessioni pure e ansia a mille con varie domande, la presenza di un senso di oppressione e l'incapacità di discernere i nostri veri sentimenti. Diciamo che una fase acuta.
Una seconda fase più subdola, è quando non vi è più ansia ma rimangomo le ossessioni, e tutto ciò si traduce nella paura che quanto pensiamo sia vero. Si intervllano numerosi ragionamenti del tipo, se non ho ansia significa che sto accettando a mia vera natura, sto accettando il fatto di non amarlo.
Come vedi è un serpente che si mangia la coda, perché poi l'ansia fidati ritornerà e ti farà scalare di nuovo alla prima fase.
La terza fase, è la fase di remissione, inizi a capire il meccanismo il loop che sta dietro al doc e inizi a dargli meno peso.
A questo punto però devi tenere duro, perché ci può essere il giorno in cui sei umanamente un po' più giù e le ossessioni sembra che prendano il sopravvento, oppure la paura tocca un altro Tema.
Se riesci a maturare, e superare questa fase senza cadere bella prima o nella seconda
C'è la 4 fase quella della consapevolezza piena che il doc non sei tu, che questi pensieri come vengono possono scomparire e che tu sei il vero artefice del tuo destino

il punto è che in questo preciso esatto momento io sento di non amarlo, ho l'ansia nel pensare di vederlo prima non era così..anche ora ho paura ma ora è una paura diversa…( vero che ancora non prendevo farmaci) come faccio a essere certa che sia il doc?

hai paura

se non te ne importasse nulla, non avresti paura a lasciarlo
PMEmail Poster
Top
 
MagicaBula
  Inviato il: Giovedì, 12-Set-2019, 16:29
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 41
Utente Nr.: 19.513
Iscritto il: 09-Set-2019



Voglio farcela!
PMEmail Poster
Top
 
MagicaBula
Inviato il: Venerdì, 13-Set-2019, 00:02
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 41
Utente Nr.: 19.513
Iscritto il: 09-Set-2019



Tutto bene nel pomeriggio, a cena, stasera davanti a un film... Ma andare a letto ora... Mi sento strana, come se non volessi, come se fosse una forzatura... Anche questo è doc?
PMEmail Poster
Top
 
camilla02
Inviato il: Sabato, 14-Set-2019, 19:56
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 94
Utente Nr.: 19.267
Iscritto il: 21-Feb-2019



QUOTE (hummels @ Martedì, 10-Set-2019, 10:52)
I farmaci, che non ho mai preso curano il sintomo, cioè curano l'ansia e attenuano le ossessioni.
Comunque in questa fase devi fare autonomamente o con l'ausilio di uno psicologo la terapia.
Allora io propendo che esistano per il doc almeno 4 fasi:
La prima che prevede le ossessioni pure e ansia a mille con varie domande, la presenza di un senso di oppressione e l'incapacità di discernere i nostri veri sentimenti. Diciamo che una fase acuta.
Una seconda fase più subdola, è quando non vi è più ansia ma rimangomo le ossessioni, e tutto ciò si traduce nella paura che quanto pensiamo sia vero. Si intervllano numerosi ragionamenti del tipo, se non ho ansia significa che sto accettando a mia vera natura, sto accettando il fatto di non amarlo.
Come vedi è un serpente che si mangia la coda, perché poi l'ansia fidati ritornerà e ti farà scalare di nuovo alla prima fase.
La terza fase, è la fase di remissione, inizi a capire il meccanismo il loop che sta dietro al doc e inizi a dargli meno peso.
A questo punto però devi tenere duro, perché ci può essere il giorno in cui sei umanamente un po' più giù e le ossessioni sembra che prendano il sopravvento, oppure la paura tocca un altro Tema.
Se riesci a maturare, e superare questa fase senza cadere bella prima o nella seconda
C'è la 4 fase quella della consapevolezza piena che il doc non sei tu, che questi pensieri come vengono possono scomparire e che tu sei il vero artefice del tuo destino

ma perché dalla terza fase in pochissimo tempo mi ritrovo di nuovo alla prima?? Non ne posso piuuuuu, quando mi sembra di stare di nuovo meglio crollo.

Anche se DOVREI sapere come comportarmi, visto che ho avuto vari doc e alcuni li ho superati con costanza in meno di due anni (da sola). Però è dura, è come se all’improvviso mi sentissi travolta da un vortice di pensieri e paure che non mi lasciano respirare, e riesco a percepire esattamente QUEL momento, da un momento all’altro arriva il pensiero e io devo sottomettermi alle sue discussioni, ansie e pensieri vari e mi sembra di entrare in un labirinto senza vie d’uscita
PMEmail Poster
Top
 
MagicaBula
Inviato il: Domenica, 15-Set-2019, 10:49
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 41
Utente Nr.: 19.513
Iscritto il: 09-Set-2019



In effetti nella realtà non viviamo proiettati sul futuro giusto?
Lo dico a te come lo sto dicendo a me!

Esempio
Devo prendere il bus... (pensiero) e se poi...?

Il punto sta nell'e se poi?

Mi sono svegliata
Lo amo ma non lo desidero, ma invece a volte si, allora appena ritorna lo bacio così mi lascio andare (alla faccia della spontaneità) ... E se poi?

"E se poi "rappresenta il futuro non il presente
Una cosa che mi sta aiutando è

Due passi avanti e uno indietro. ACCETTAZIONE!
PMEmail Poster
Top
 
MAX-ILLUSION
Inviato il: Mercoledì, 18-Set-2019, 22:49
Quote Post


poor man
********


Messaggi: 33.934
Utente Nr.: 57
Iscritto il: 04-Lug-2007



Il punto non è amarlo il punto è che ti è stato diagnosticato un disturbo ossessivo... io cercherei di curarmi e star bene il resto verrà da se.



--------------------
Informazione:
Per favore Solo supporto tecnico ed informativo, no domande sul Doc per quello aprire una nuova discussione o meglio leggere le vecchie discussioni e le discussioni in evidenza.

Grazie
PM
Top
 
MagicaBula
Inviato il: Giovedì, 19-Set-2019, 10:58
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 41
Utente Nr.: 19.513
Iscritto il: 09-Set-2019



si , ok, ma quanto ci vorrà?
stiamo organizzando il matrimonio....viverlo in queste condizioni non è il massimo, avere paura di non amarlo ma sapere di amarlo mi confonde!
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (2) [1] 2  Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0845 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]