Powered by Invision Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Insieme Al Partner Vs Lontano Dal Partner, Vi è mai capitato? - Doc da relazione
 
moonofhislife29
Inviato il: Sabato, 29-Feb-2020, 10:02
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 144
Utente Nr.: 19.021
Iscritto il: 25-Giu-2018



Vi è mai successo di sentire fortissima la mancanza del vostro partner quando siete lontani da lui/lei, di sentire che proprio vi manca qualcosa mentre vivete senza di loro, ma nel momento in cui vi incontrate (e anche poco prima di farlo) non riuscire a godervi nemmeno un istante perché pensate di non sentire/provare abbastanza mentre siete insieme e iniziare a tormentarvi con mille domande anche mentre lo/la guardate?

A me è capitato ieri sera. Era tutta la settimana che aspettavo di vederlo, appena l'ho visto sono stata molto serena, come se qualcosa mi avesse finalmente tranquillizzata..ma poi dopo qualche minuto mi sono ritrovata a tempestarmi di domande.
"come lo vedo? Chi è per me? Ma siamo sicuri che sto provando quello che dovrei provare?"

Serata rovinata. Tra me e lui c'era un velo di ansia che lui non percepisce perché è solo nella mia testa, ma dio quanto mi tiene lontana da lui. Ogni contatto con lui diventa un'analisi, ogni abbraccio un chiedersi perché non sono al settimo cielo e non ho il cuore a mille. Tutto questo mi rende apatica.

Sono tornata a casa e l'unica cosa che ho pensato riferendomi all'ansia chiudendo il portone è stata "basta, sono sfinita, fai di me quel che vuoi, non riesco più ad oppormi"
PMEmail Poster
Top
 
ciclo76
Inviato il: Sabato, 29-Feb-2020, 10:35
Quote Post


Psico Zio
***


Messaggi: 2.418
Utente Nr.: 83
Iscritto il: 06-Lug-2007



Penso che tutti noi doccati abbiamo una convinzione fallace. Ovvero che i nostri sentimenti e le nostre azioni dipendano da ciò che sentiamo in termini di sensazioni (ansia) ed emozioni (paura, gioia).

Niente di più falso.

I sentimenti come amore, odio (e in forse almeno in parte anche le emozioni come gioia e rabbia) dipendono da come scegliamo di comportarci e come ci comportiamo. Se rimugini dando peso ai tuoi pensieri, o cercando di contrastare l'ansia, l'ansia stessa si rinforzerà e il tuo cervello assocerà lo stare insieme al tuo partner ad uno stato di ansia. Se invece la lasci stare, accetti che l'ansia sia lì e vivi la tua serata, potrà forse sembrarti di passare una cattiva serata, ma se lo fai per un po' di volte, ti accorgerai che a lungo andare l'ansia diventerà sempre più insignificante fino a sparire.
Le emozioni e le sensazioni dipendono al contrario


--------------------
Forse
PMEmail PosterICQMSN
Top
Adv
Adv














Top
 
moonofhislife29
Inviato il: Sabato, 29-Feb-2020, 11:37
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 144
Utente Nr.: 19.021
Iscritto il: 25-Giu-2018



Sai cosa? A volte mi sento un po' schiava dell'ansia. Mi sento come se lei riuscisse a spingermi a fare le cose e ho sempre paura che accettando la sua esistenza finirò con l'abituarmi anche a come mi fa sentire, cioè apatica e senza emozioni.
Non so se mi sto spiegando bene, è un po' difficile..
Insomma, quando l'ansia c'è, mi "costringo" a combattere per eliminarla (e qui arrivano appunto le compulsioni), al contrario, se non compulso e accetto la sua esistenza passivamente, ho paura di lasciarmi fagocitare da quello che mi suggerisce e che, un giorno, i miei pensieri sul fatto che ho paura di non amare più il mio ragazzo si realizzeranno, perché a quel punto non avrò fatto abbastanza per combattere le sensazioni dell'ansia
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0451 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]