Powered by Invision Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Doc E Ansia, Ne Parlate Con Il Vostro Partner?
 
Elisa343
Inviato il: Domenica, 20-Ott-2019, 22:53
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 20
Utente Nr.: 19.256
Iscritto il: 17-Feb-2019



Ciao, vorrei chiedervi, qualunque sfida stiate affrontando, se doc, ansia o altro, se ne avete parlato col vostro partner e come riuscite a comunicargli i vostri problemi, oppure parlare di ciò che avete bisogno.

Ecco io non ci riesco. Sono ancora in pieno doc da relazione e sto facendo molta fatica, sto male, avrei bisogno di un aiuto psicologico ma in questo momento non posso permettermelo siccome sto ancora studiando.

Il mio ragazzo sa che cosa ho avuto, sa che è iniziato tutto col doc aggressivo e ora sto soffrendo per il doc da relazione. Nonostante abbia fatto una fatica enorme a dirglielo perché sono una persona molto riservata e non sono abituata a mostrare le mie emozioni..

Il fatto è che sento un forte bisogno di parlare a lui dei miei bisogni e di cosa mi fa sentire a disagio in questo periodo per via di questo problema, ma non ci riesco. Vorrei essere trasparente con lui e comunicare. Ho costantemente una fortissima ansia soprattutto in sua presenza e il desiderio sessuale è pari a zero per via dell'ansia, dei pensieri e delle compulsioni che non riesco a smettere di fare... Vorrei parlargli di questo disagio, in modo da trovare insieme un punto di incontro fino a quando non mi rivolgerò a qualcuno. Ma ho paura che non mi possa capire, che magari possa reagire male (arrabbiarsi con me o rifiutarmi) oppure che ci possa stare male lui a sua volta..

Non so come fare.. PSICO sad.gif
PMEmail Poster
Top
 
moonofhislife29
Inviato il: Lunedì, 21-Ott-2019, 00:42
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 132
Utente Nr.: 19.021
Iscritto il: 25-Giu-2018



No, assolutamente non ne ho mai parlato con lui..e forse ho sbagliato, perché magari avrebbe potuto capire. Ha avuto anche lui qualche traccia di doc e probabilmente ne avrebbe riconosciuto i tratti.
Il problema è che il mio doc negli anni è cambiato tantissimo (da bambina avevo quello aggressivo, poi quello omosessuale, per un brevissimo periodo vocazionale) e da un anno a questa parte si è fermato proprio sulla nostra relazione. Parlargliene significherebbe renderlo partecipe di paure di cui io stessa, ovviamente, farei volentieri a meno. A cosa mi servirebbe parlarne con lui se poi l'unico risultato sarebbe dover gestire due paure: la mia e la sua?

L'ansia copre sentimenti e pulsioni. Il fatto che tu abbia poca voglia di fare sesso è assolutamente comprensibile e giustificato. Non fartene una colpa. Però capisco il tuo bisogno di parlarne col tuo ragazzo..io, per tutte le volte in cui non l'ho fatto, mi sono sentita a metà. Con lui condivido tutto e spesso mi sono detta "sì dovrebbero condividere soprattutto i dolori con la persona amata", ma poi ho sempre pensato che esponendolo a certe cose, avrei corso il rischio di fargli del male. E questo avrebbe acuito le mie compulsioni.

Il mio consiglio, se ne vuoi parlare con lui, è portarlo con te dallo psicologo (spero ti stia seguendo qualcuno). In questo modo lui capirà che quello che ti sta succedendo non ha fondamento reale ed è tutto un gioco crudele della tua testa. E capirà anche che, paradossalmente, il doc viene proprio riguardo argomenti che non ci riguarderanno mai. Colpisce le certezze. Così facendo vi tranquillizzerete entrambi.
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
Elisa343
Inviato il: Lunedì, 21-Ott-2019, 01:22
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 20
Utente Nr.: 19.256
Iscritto il: 17-Feb-2019



QUOTE (moonofhislife29 @ Domenica, 20-Ott-2019, 23:42)
No, assolutamente non ne ho mai parlato con lui..e forse ho sbagliato, perché magari avrebbe potuto capire. Ha avuto anche lui qualche traccia di doc e probabilmente ne avrebbe riconosciuto i tratti.
Il problema è che il mio doc negli anni è cambiato tantissimo (da bambina avevo quello aggressivo, poi quello omosessuale, per un brevissimo periodo vocazionale) e da un anno a questa parte si è fermato proprio sulla nostra relazione. Parlargliene significherebbe renderlo partecipe di paure di cui io stessa, ovviamente, farei volentieri a meno. A cosa mi servirebbe parlarne con lui se poi l'unico risultato sarebbe dover gestire due paure: la mia e la sua?

L'ansia copre sentimenti e pulsioni. Il fatto che tu abbia poca voglia di fare sesso è assolutamente comprensibile e giustificato. Non fartene una colpa. Però capisco il tuo bisogno di parlarne col tuo ragazzo..io, per tutte le volte in cui non l'ho fatto, mi sono sentita a metà. Con lui condivido tutto e spesso mi sono detta "sì dovrebbero condividere soprattutto i dolori con la persona amata", ma poi ho sempre pensato che esponendolo a certe cose, avrei corso il rischio di fargli del male. E questo avrebbe acuito le mie compulsioni.

Il mio consiglio, se ne vuoi parlare con lui, è portarlo con te dallo psicologo (spero ti stia seguendo qualcuno). In questo modo lui capirà che quello che ti sta succedendo non ha fondamento reale ed è tutto un gioco crudele della tua testa. E capirà anche che, paradossalmente, il doc viene proprio riguardo argomenti che non ci riguarderanno mai. Colpisce le certezze. Così facendo vi tranquillizzerete entrambi.

Anche io ho sempre avuto una tendenza ossessiva fin da quando ero più piccola. Si avrei proprio bisogno di uno psicologo, ma per adesso non posso permettermelo perché non sto lavorando. Avevo iniziato una terapia qualche mese fa da una psicologa, ma non ho beccato la persona giusta e dopo tanti incontri e tanti soldi spesi senza stare meglio neanche un po', senza avere esercizi da fare a casa, ho interrotto e mi è pure stato detto che quelli fino ad allora erano stati solo incontri conoscitivi. Doh!.gif
Qualche volta ho provato a parlarne col mio ragazzo, ma forse più che parlarne era uno sfogo e ho sbagliato, ed è stato solo peggio.
Il tuo consiglio di farlo venire con me dallo psicologo, se vorrà, è ottimo e quando e se inizierò una terapia ci penserò.
PMEmail Poster
Top
 
Sarabanda83
Inviato il: Lunedì, 21-Ott-2019, 07:55
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 104
Utente Nr.: 19.539
Iscritto il: 30-Set-2019



Io gliene ho parlato, anche quando le mie ossessioni riguardavano lui. Devo dire che mi è stato vicino finché ha potuto. Non soffrendo lui di doc, beato lui, non ne comprende bene i meccanismi. Comunque parlare mi è stato utile
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0866 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]