Powered by Invision Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Punto Della Situazione., Ossessività, relazione, amore non amore
 
Hopespring1
Inviato il: Venerdì, 12-Lug-2019, 16:37
Quote Post


Membro Gold
******


Messaggi: 10.592
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



La situazione per me è la seguente :

non parlo quasi più di ossessioni su cose " banali" ma su cose che davvero mostrano se stai bene o no con qualcuno secondo me. Io non capisco piu se può essere doc da relazione ( e gli articoli americani lo distinguono per il fatto che nel doc le cose sono " banali" tipo " il suo naso di profilo non mi piace aiuto" )

Io ora provo questo :

-Dubbi su quanto mi fa ridere e se mi piace ancora ridere insieme o trovo il tutto infantile. Mi chiedo anche quando rido se davvero sto bene, se davvero mi sento a mio agio.
lui spesso lavora a dei progetti alla fine quindi è un po poco " attivo" " coinvolgente"e vuole solo stare abbracciati e riposare, fare l'amore, dormire spesso.
Ma anche quando è tutto per me diciamo io mi faccio domande ora. quando stiamo andando a fare qualcosa fuori casa tipo mangiare fuori e siamo insieme io monitoro se mi sto sentendo contenta divertita. Prima invece controllavo 100 volte al giorno se mi piaceva il suo viso. Sembra quasi sia cambiato il focus... ma questo mi sembra più indice di mancaza di amore stavolta. Non avevo mai dubitato della qualità del tempo insieme, riusciva sempre ad alleggerirmi, farmi un sacco ridere.
Ora mi.faccio domande se rido tipo : ma mi piace il divertimento con lui o preferivo prima ? Vorrei ridere per altro? Non va bene ?
boh mi sta facendo incasinare questo. Da quando sono riuscita a ossessionarmi meno sull'estetica. Accettando che lui non è bellissimo che non lo posso vedere sempre bellissimo per questo perché è imperfetto. E non centra con l'amore vedere imperfezioni. Anche perché comunque a me piace e penso sia attraente quando mi sento meglio pur sapendo ha dei difetti.

-Dubbi che non vedo se me lo chiedo un futuro, non riesco ad essere decisa di voler stare con lui tanto tempo e fare passi importanti tipo convivenza. A volte penso si a volte no. Sempre indecisione, angoscia. Manco lui mi capisce perché sono lunatica.

-Dubbi perché siamo diversi come teste e lui non ama parlare di tutto in modo approfondito come me allora penso " non è che mi fa stare male sta cosa e devi stare con uno più simile a me se no non trovi pace ?" Come se tutto il mio ossessionarmi e non stare bene dipendesse dal fatto che non siamo molto simili. Infstti penso : se l'amore è stare con una persona che ti capisce al volo, con cui parli di tutto... beh allora non è il nostro caso. Perché spesso non ci capiamo e fatichiamo a trovare punti d'incontro. Ma si sta insieme perché secondo lui stiamo bene anche se diversi.


Ecco più o meno questo mi sta tormentando.
PMEmail Poster
Top
 
Darschy
Inviato il: Venerdì, 12-Lug-2019, 16:53
Quote Post


°_°
********


Messaggi: 21.040
Utente Nr.: 77
Iscritto il: 06-Lug-2007



Smettila di cercare (e poi di credere ) alle definizioni dell'amore.

L'amore non è "stare con una persona che ci capisce al volo e bla bla bla" ...stronzate.

Hai dei problemi nella tua relazione, delle cose da mettere a posto per essere più contenta. Bene, succede a tanti, in amore e in praticamente qualsiasi relazione umana.

Il tuo ragazzo è pigro e non ha voglia di fare: ok bello stare abbraciati e trombare, bello….ma dopo 7 anni ti rompi un po' i coglioni di questa routine. ….non ti va più bene? proponi uscite, gite, trovate hobbie, fate qualcosa. A me cadrebbero le palle a stare con una che non vuole fare nulla e preferisce stare a casa.

Ti fa ridere meno...e ci credo, dopo un po' che senti le stesse battute e lo stesso tipo di umorismo magari ti annoia un po'...l'effetto sorpresa e le novità sono importanti e stimolanti. Poi se lui ha pochi interessi di cosa parlate? sempre delle stesse cose? che noia!!!
Anche il fatto di avere vite poco attive, singolarmente, contribuisce alla noia…

Non vedi un futuro? ...e che futuro dovresti vedere, date queste premesse? ...nessuno dei due lavora, lui vive di sogni ipotetici e molto poco concreti, tu nemmeno di quelli….dove volete andare così? sotto un ponte? A farvi mantenere dai vostri genitori?


Insomma...i tuoi dubbi e i tuoi disagi sono leciti, ma la soluzione che cerchi non la troverai analizzando quanto ti fa ridere o pensando alla vostra realzione nei minimi dettagli.
La soluzione è muovere il culo, cercare un lavoro, darsi da fare, fare progetti concreti di autonomia e iniziare davvero a vive invece di pensare e basta.

E fa questo discorso anche a lui.

Se vedi che non va puoi intraprendere da sola il percorso, o trovare una persona più stimolante e che di spinga a migliorarti. Non muore nessuno, anzi magari starai meglio...chissà!





--------------------
La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
Hopespring1
Inviato il: Venerdì, 12-Lug-2019, 17:05
Quote Post


Membro Gold
******


Messaggi: 10.592
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



Lui deve partire per studiare e continuare i suoi " sogni" siccome ha vinto una borsa di studio...lo ha saputo da poco.
Non ha pochi interessi, gli piacciono tante cose e fa tutto se ha passione se no non fa le cose direttamente per come è fatto.
E ti dico anche quando usciamo per mangiare fuori per esempio( perché in realtà non stiamo sempre a casa) io me le faccio quelle domande e non riesco a stare tranquilla perché per me non è normale. Non avevo mai avuto dubbi su queste cose... e chi mi.legge da sempre lo sa ero ossessionata sulla dua faccia più cha altro.
Per questo non capisco piu se ci sto bene o no.
PMEmail Poster
Top
 
Elsachan96
Inviato il: Venerdì, 12-Lug-2019, 21:18
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 371
Utente Nr.: 19.039
Iscritto il: 12-Lug-2018



Hope questo purtroppo nessuno può dirtelo...
Nessuno qua può darti la certezza che lui è il ragazzo per te, che vi amate etc... ci sono dei problemi nella vostra storia, è chiaro, i progetti insieme, anche in breve termine, sono importanti... è vero! Ma è importante anche e soprattutto avere un progetto di vita per se stessi.
Non siete più ragazzini, dovete imparare a trovare la vostra strada come esseri singoli, come singole teste pensanti...
Tu per esempio devi smetterla di vivere nella tua testa e devi cercare un lavoro, e lo dico per te.
Da quando lavoro il mio cervello pensa molto di meno, e questo perché sono impegnata a fare cose concrete per guadagnare soldi per poter realizzare i miei progetti e non posso più pensare se il mio ragazzo mi piace se lo trovo irritante se è normale che mi fa male lo stomaco se è normale che guardo il culo di una femmina etc etc etc.
Il flusso dei miei pensieri è molto più libero di scorrere per andare dove vuole, a me frega poco, perché pensò solo alle mille cose che ho da fare a lavoro.
Quindi trova un lavoro, intanto. Poi qual è la cosa che vuoi fare lo scoprirai, intanto renditi indipendente. L’indipendenza economica genera da sé progetti di vita.
Poi, solo poi, quando smetterai di ossessionarti sulla tua storia, solo poi, solo allora potrai guardare a voi due, fare un bel discorso con il tuo ragazzo e chiedergli: che vogliamo fare?
Quante ore al giorno passi a ossessionarti e pensare e quante a fare cose concrete?
PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Venerdì, 12-Lug-2019, 21:28
Quote Post


Membro Gold
******


Messaggi: 10.592
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



Ho fatto un lavoro in passato... ma non ne sono mica uscita. Sicuramente avevo più distrazioni. Passavo tutta la giornata fuori casa fra lavoro e scuola guida. Ma ricordo che quando mi accompagnava lui cercavo di capire se mi piacesse mentre guidava ( ero ancora molto ossessiva sul viso). il giorno libero se non volevo passarlo con lui ma sola rimuginavo. Una volta venne a prendermi a lavoro andammo a mangiare fuori, per 5 minuti eravamo zitti e mi partì il pensiero che forse ci annoiavamo e bla.bla non era normale.
A lavoro c'era un tizio che era molto bravo in quello che faceva e uno che si puo definire un bel ragazzo quindi mi ossessionavo per capire se lo volevo baciare, se volevo una storia con questo e confrontavo con il mio ragazzo. Ma per quello li non provavo nulla. Ma forse non lo provavo perché non c'erano grandi contatti ? Boh.

Non ho speranza ? 😅
PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Venerdì, 12-Lug-2019, 21:30
Quote Post


Membro Gold
******


Messaggi: 10.592
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



Ah a inizio lavoro invece notai un moglioramento, la testa più leggera, passavo più bei momenti con lui quindi mi sentivo più sicura della storia.
Ma poi come sopra.
PMEmail Poster
Top
 
Elsachan96
Inviato il: Venerdì, 12-Lug-2019, 21:43
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 371
Utente Nr.: 19.039
Iscritto il: 12-Lug-2018



Ricordo quando lavoravo in quel panificio e mi ossessionavo per il pizzaiolo, e avevo paura di tradire il mio ragazzo.
“Oddio”, pensavo, “l’Ho salutato in modo troppo strano, il mio saluto è stato troppo confidenziale, mica non amo più il mio ragazzo e mi piace lui?”
Risposta del mio psicologo: “magari ti piace veramente chi lo sa?”
E io in ansia a mille 🤣 se ci penso mi viene da sorridere, è probabile che lo trovassi attraente, ma trovare un tipo attraente e amarlo e andarci a letto sono cose completamente diverse 🤣

Poi altra storia! In questo mio ultimo lavoro io e il mio fidanzato siamo stati assunti insieme, lavoravamo insieme ogni giorno e ogni giorno che passava sentivo sempre di più la voglia di fare qualcosa per me: leggere, uscire con le amiche, guardare un film, rilassarmi, dormire, guardare cavolate su internet, suonare la chitarra, cucinare, prendermi cura di me, coccolarmi, tutto questo senza il mio ragazzo tra i piedi ovviamente..
Indovina un po’: è una cosa normale PSICO smile.gif
È chiaro che dopo una settimana di stress continuo abbiamo bisogno un po’ di tempo per noi, per rilassarci, per fare le cose che ci piacciono e che durante la settimana non possiamo fare. Siamo individui con delle passioni, degli hobby! E in una coppia è giusto e salutare che ci si lasci questi spazi e tempi per coltivarli PSICO smile.gif

Lavora Hope, vedrai che ti farà bene, devi solo sforzarti.
Purtroppo o per fortuna, non si mangia grazie alle ossessioni, quindi datti da fare e trovati un lavoro, lavora sodo e vedrai che piano piano si stancheranno di assillarti PSICO wink.png
PMEmail Poster
Top
 
fraghila
Inviato il: Venerdì, 12-Lug-2019, 22:05
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 455
Utente Nr.: 16.573
Iscritto il: 28-Gen-2016



QUOTE (Darschy @ Venerdì, 12-Lug-2019, 15:53)
Smettila di cercare (e poi di credere ) alle definizioni dell'amore.

L'amore non è "stare con una persona che ci capisce al volo e bla bla bla" ...stronzate.

Hai dei problemi nella tua relazione, delle cose da mettere a posto per essere più contenta. Bene, succede a tanti, in amore e in praticamente qualsiasi relazione umana.

Il tuo ragazzo è pigro e non ha voglia di fare: ok bello stare abbraciati e trombare, bello….ma dopo 7 anni ti rompi un po' i coglioni di questa routine. ….non ti va più bene? proponi uscite, gite, trovate hobbie, fate qualcosa. A me cadrebbero le palle a stare con una che non vuole fare nulla e preferisce stare a casa.

Ti fa ridere meno...e ci credo, dopo un po' che senti le stesse battute e lo stesso tipo di umorismo magari ti annoia un po'...l'effetto sorpresa e le novità sono importanti e stimolanti. Poi se lui ha pochi interessi di cosa parlate? sempre delle stesse cose? che noia!!!
Anche il fatto di avere vite poco attive, singolarmente, contribuisce alla noia…

Non vedi un futuro? ...e che futuro dovresti vedere, date queste premesse? ...nessuno dei due lavora, lui vive di sogni ipotetici e molto poco concreti, tu nemmeno di quelli….dove volete andare così? sotto un ponte? A farvi mantenere dai vostri genitori?


Insomma...i tuoi dubbi e i tuoi disagi sono leciti, ma la soluzione che cerchi non la troverai analizzando quanto ti fa ridere o pensando alla vostra realzione nei minimi dettagli.
La soluzione è muovere il culo, cercare un lavoro, darsi da fare, fare progetti concreti di autonomia e iniziare davvero a vive invece di pensare e basta.

E fa questo discorso anche a lui.

Se vedi che non va puoi intraprendere da sola il percorso, o trovare una persona più stimolante e che di spinga a migliorarti. Non muore nessuno, anzi magari starai meglio...chissà!

Amen, amen, amen.
Ponetevi degli obiettivi personali, prima che di coppia. Chi siete? Cosa volete fare nella vita? Che progetti avete? Che sogni? Fatto questo, capite se le vostre visioni di vita si possono conciliare. Dopo 7 anni sono queste le cose a cui dovete pensare, non si può vivere più di sole emozioni dopo tutto 'sto tempo, bella mia. Tu ancora stai a pensare se hai le farfalle nello stomaco, se ti piace il viso, e stronzate simili... la fase dell'innamoramento è finita da un pezzo, ormai. L'amore vero è un'altra cosa!

Devi prendere in mano la tua vita e capire cosa vuoi fare di te stessa. Tu pretendi che siano il tuo ragazzo e la tua relazione a soddisfarti in ogni singolo aspetto, ma non è così che funziona. Non è la relazione che ti porterà quel senso di appagamento che tanto cerchi... indovina chi, invece, è l'unica persona a poterti soddisfare?
Te stessa. Con i tuoi progetti, le tue amicizie e le tue passioni.
Coltiva tutto questo, Hope! Conosci gente, esci con le tue amiche, fai cose!

VIVI!!!!!

Mandalo un po' a quel paese il tuo ragazzo ogni tanto. E' bello, sai? Non succede niente di grave, te lo giuro!!!
PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Sabato, 13-Lug-2019, 11:30
Quote Post


Membro Gold
******


Messaggi: 10.592
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



È difficile.
Se per me stessa ho un visione più chiara su quello che posso fare per stare meglio... beh per la relazione il cervello mi va in pappa e mi partono controlli ossessivi come se la volessi a tutti i costi definire ma proprio con urgenza.
Però come mi dite voi prima dovrei pensare a me e poi al resto.

PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Sabato, 13-Lug-2019, 17:18
Quote Post


Membro Gold
******


Messaggi: 10.592
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015




Io mi sono organizzata per vedermi con lui e gli ho chiesto se veniva e dopo usciamo a mangiare fuori.
E mentre ci parlavo al telefono per organizzare non pensavo a nulla non mi facevo domande ero proprio nel flusso della cosa e scherzavo con lui tranquilla.
Non so se capite la sensazione ed ero un po rassicurata da questa cosa. Ma comunque ho paura che quando verrà siccome staremo a casa e usciremo dopo mi annoierò faro pensieri e quindi passerò il tempo con lui male e mi confermerò che non abbiamo nulla insieme di bello.

Come faccio a stare così
PSICO sad.gif
PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Sabato, 13-Lug-2019, 22:19
Quote Post


Membro Gold
******


Messaggi: 10.592
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



Alla fine nonostante all'inizio mi stessi rifissando sul aspetto fisico... incredibile come abbia dimenticato tutte le domande sul divertirsi e cose simili. Infatti stavo ripensando che il vero problema è che non mi piaccia abbastanza fisicamnete di nuovo. Ecco rifissarmi a tratti su quello mi ha fatto riapprezzare di più lo stare assieme, mi sembrava non contassero piu nulla le diversità perché stavamo semplicemente contenti di stare vicini, fare la lotta e cose così e ridevamo tranquilli. Poi superato il controllo sugli aspetti fisici riconoscendo che stavo facendo controlli mi sono sciolta ancora di più e mi ripiaceva anche guardarlo.
Come cazzo cambiano le cose non so manco io.
PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Domenica, 14-Lug-2019, 09:15
Quote Post


Membro Gold
******


Messaggi: 10.592
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



Ho tenuto abbastanza a bada le mie solite ossesissioni e pensieri /controlli...
Ma poi mi sono resa conto che non ho più appetito sessuale come prima e l'angoscia mi ha assalita... l'ho detto a lui e lui non sapeva che dirmi a parte " capita... ma che vuoi fare quindi pausa?"
Ora davvero io non so se centra lui ma ho paura di sì in questo mio avere meno appetito. Nel senso se faccio le cose non è che non godo ma non ho una fase prima di grande voglia e eccitazione e mi preoccupa.
Perché mi sa che sono così da un po. Ho detto " mi sento come se potessj farne a meno... non ho tanto bisogno"
Sono preoccupata sia nel caso fosse una cosa mia personale sia nel caso riguardasse solo la relazione.
Perché il sesso è semore stato appagante, eccitante... il desiderio c'era sempre invece da un po non è più così presente.
E il sesso è importante quindi mi fa paura, è il primo campanello d'allarme della fine di una storia dicono tutti. Non so come mai sto così non so se potrò tornare come ero prima... boh.

PMEmail Poster
Top
 
Elemaia
Inviato il: Domenica, 14-Lug-2019, 09:23
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 175
Utente Nr.: 19.359
Iscritto il: 05-Mag-2019



Ma è ovvio che se hai avuto le ossessioni tutto il tempo non hai voglia di fare sesso. A me veniva l’ansia e me la peggiorava un botto
Quindi magari non è dovuta al l’attrazione ma solo all’andia
PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Domenica, 14-Lug-2019, 09:36
Quote Post


Membro Gold
******


Messaggi: 10.592
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



Ma sono sempre andata bene lì... era proprio un aspetto che il dubbio non inficiava. Andava tutto bene. Ik desiderio c'era sempre, ogni scusa era buona per farlo perché era bello. Ora posso stare senza che non mi cambia nulla a parte che rimuginoe noto che lui ha sempre la stessa voglia.
PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Domenica, 14-Lug-2019, 16:10
Quote Post


Membro Gold
******


Messaggi: 10.592
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



Niente sono li lì che mi sto per rifissare sul viso...
Non esiste una soluzione forse non perché sono ossessiva ma perché non mi piace il tanto che basta? Non riesco a non pensarci.
O è il come sto a parlarci o come lo vedo o quanto mi eccito. Sembra sempre che ci sono carenze sempre diverse.

MA CHE CAZZO. ho una confusione unica in questa testa.
A volte sembra nom me ne freghi nulla di nulla e va bene com'è tutto ma poi no perché torno a dubitare, a osservare troppo, a chiedermi, ad avere paura.

Non ce la faccio a non pensare A NULLA. e da questo torno a rimuginare perché vedo che mi è impossibile vivere senza pensieri.
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0911 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]