Powered by Invision Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Sfoghi E Dubbi, Doc da relazione
 
Elny
Inviato il: Lunedì, 23-Mar-2020, 19:59
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 7
Utente Nr.: 19.728
Iscritto il: 18-Mar-2020



Ciao a tutti. Dopo mesi ho preso il coraggio di iscrivermi e di scrivere questa mia prima discussione.Sono una ragazza di 20 anni e qualche mese fa, dopo mesi di dubbi costanti e ansia alle stelle mi è stato diagnosticato il doc. Non è stato proprio un fulmine a ciel sereno dato che a forza di fare ricerche mi era venuto il sospetto di averlo, così ho deciso di andare in terapia per avere un consulto professionale. Io e il mio ragazzo stiamo insieme da poco, circa 5 mesi ed è una bravissima persona, e non lo ringrazierò mai abbastanza per la pazienza che ha con me, mi sta accanto nonostante il doc, cosa che non do per scontata. E' una situazione molto difficile, che sta abbassando il mio livello di attenzione anche a livello universitario. Ho tanta paura di non provare nulla per lui, e la cosa che mi fa piangere istantaneamente è quando lui mi dice '' Anche se fosse, non ti devi preoccupare.'' Non gli vorrei mai fare del male, lo vorrei proteggere per quel che mi è possibile, vorrei tanto dargli la sicurezza che mi da lui, ma ora come ora non sono capace. Ogni momento che passiamo insieme per me è un banco di prova, un continuo monitoraggio delle mie emozioni che continua anche adesso che siamo separati dal coronavirus. Prima di lui ho avuto una relazione, il mio primo amore, che è stata abbastanza devastante, e che ora uso come ''schema'' perché ero ''sicura'' di quello che provavo. La domanda che mi pongo spesso: E' possibile che io ancora non sappia cosa provi per lui? So che voglio passare il mio tempo con lui, di contro ogni gesto carino che faccio viene catalogato da me come ''falso'' e spesso il pensiero di non provare nulla sembra vero. Mi sento come se lo stessi prendendo prendendo in giro e che stia prendendo in giro i suoi genitori. Spero in qualche vostro riscontro, parere e consiglio, una buona serata a tutti.

P.S: Al momento la terapia sta procedendo a rilento a causa del coronavirus: Ancora non abbiamo trovato delle tecniche per ignorare i pensieri, ma sono fiduciosa che presto troveremo delle strategie.
PM
Top
 
MrFede
Inviato il: Lunedì, 23-Mar-2020, 20:15
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 3
Utente Nr.: 19.736
Iscritto il: 23-Mar-2020



Ciao, ti posso dire per esperienza che ormai questi sintomi sono classici di quello che è il DOC.
Io sto cercando di distrarmi e riprendere in mano i miei passatempi, purtroppo la testa rimane fissa su mia morosa (Cosa non sbagliata, se non fosse che sono dei continui check sulle emozioni).
Sentirsi in colpa e falsi nei confronti del partner e della sua famiglia è dato da una forte moralità, e come dice il mio terapeuta, da un senso di colpa tarato male, o per meglio dire, esagerato.
Il consiglio che ti posso dare, anche se complesso e pieno di sofferenza, è quello di continuare a fare quello che facevi, anche nel scriverti o sentirlo in videocall etc.
Non è per niente facile, perché magari stai ridendo di una battuta e attenzione attenzione, scatta un check su quello che provi e si rovina il momento (In pratica ti senti come se stessi mentendo)
La quarantena non sta aiutando nessuno, anzi da terreno da gioco per il doc.
L'unica cosa che possiamo fare è cercare in tutti i modi di fare quello che ci piace e se il doc ti manda un impulso fisico o mentale che sia, per evitare di farti fare quella cosa, falla. Disobbedisci al doc, lui proverà a riprenderti, ma te continua a disobbedire
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
Elny
Inviato il: Lunedì, 23-Mar-2020, 23:12
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 7
Utente Nr.: 19.728
Iscritto il: 18-Mar-2020



Grazie mille per la tua risposta! Io devo riconoscere che non ho mai rinunciato a fare esperienze assieme a lui anche quando ero conscia che alcune avrebbero potuto alimentare la problematica. Certo, ora che i contatti vis a vis sono azzerati, mi aggrappo sempre a come mi dovrei sentire se ricevo un messaggio con delle belle parole da parte sua (con eventuali paragoni di come mi sentivo con un messaggio simile con il mio ex) e se mi accorgo di provare delle cose simili al sentimento di mancanza, poche ore vengono spazzate via dal dubbio.La cosa che mi dà molto fastidio è che è talmente invalidante e intrusivo, da non permettermi di concentrarmi sullo studio come una volta, e quindi il mio rendimento è calato del 50%. Voglio tenere duro, per tutto c'è una soluzione. Spero solo che la quarantena finisca presto, anche se la vedo dura PSICO sad.gif
PM
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.1099 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]