Powered by Invision Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Doc Da Relazione, alti e bassi continui
 
MrFede
Inviato il: Lunedì, 23-Mar-2020, 19:13
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 3
Utente Nr.: 19.736
Iscritto il: 23-Mar-2020



Buonasera, sono nuovo in questo forum, ma vi seguo da un po' di tempo. Non mi sono mai iscritto fino ad ora per evitare di compulsare (mi sa che lo sto facendo in questo momento).
La mia situazione è pressoché identica alle altre qui presenti;
Il tutto è iniziato una giornata all'università, dovevo recarmi in laboratorio e ho notato una ragazza del mio corso, identica alla mia EX, subito mi son sentito una stranissima sensazione di malessere, difficile dire cosa fosse con esattezza (paura,rammarico, rancore o che altro). Nel corso della giornata, nonostante quella sensazione, il mio sguardo la cercava in continuazione, non se per quale motivo, forse interesse(?), fatto sta che non ci ho parlato ne niente. Uscito dall'università sono tornato a casa e sono andato a trovare mia morosa, dopo un paio d'ore e dopo aver letto una brutta news, sono voluto tornare a casa per svagarmi, e quale modo migliore di farlo se non con l'autoerotismo?! Mai errore fu più grande, ricordo che non riuscivo a raggiungere l'orgasmo usando mia morosa come figura e allora la testa mi fece il brutto scherzo di usare due donne, una era la ragazza identica alla mia ex, l'altra un'altra del corso, che non sopporto nemmeno. Al termine di tutto mi è partito un fortissimo attacco d'ansia e ricordo di aver pensato le parole "Ora è finita, mi molla di sicuro". In preda al panico sono corso a dire tutto a mia morosa e la cosa sembrava risolta, ma...
Il giorno dopo stavo tornando all'università e un tratto ho pensato all'episodio del giorno prima, successivamente ho visto la foto mia e di mia morosa e mi è partito un fortissimo senso di colpa, o almeno credo fosse quello. Altro errore fatto in quel momento:"Che strana sensazione, forse non mi attrae più? Ma quindi significa che non la amo? Oddio mi è sparito il sentimento?". Da qui in poi tutto è andato storto, fino alla sera, che mi venne il colpo di grazia, non sono riuscito a dirle "Ti amo" per la stessa sensazione del mattino, in pratica mi sono interrotto e subito di nuovo in crisi, ci tengo a precisare che lei era presente. Da quel giorno, mi son scordato di precisarlo, era il 4 febbraio, tuttto è andato male. Alti e bassi, momenti di lucidità, alternati a momenti di profonda crisi, nei giorni più gravi anche il pensiero :"Ma forse dovrei mollarla", che ovviamente non ha fatto altro che mettere altra carne sulla brace.
In preda al panico e lo sconforto più totale, mi sono messo, come molti credo, a chiedere ad amici, parenti e infine cercare su internet con la parola "disinnamoramento", niente da fare l'ansia aumentava e basta. Su consiglio di mia morosa sono andato in terapia da uno Psicologo della zona, che dire, il primo giorno, dopo aver sentito le mie crisi, mi rispose "Non preoccuparti, non si tratta del sentimento perso, ma di sensi di colpa forti per un presunto tradimento". Inutile dire che questa frase mi abbia spento l'ansia e ridato la lucidità, uscito dalla terapia sono andato ad abbracciare mia morosa tutto felice.
I giorni seguenti ansia di nuovo, per due settimane abbondanti, non dormivo, non mangiavo ne bevevo, e nei colpi più forti, mi veniva anche da rimettere. Nel corso di questo tempo ho seguito ancora la terapia con il tipo, ma questa volta l'ansia non andava via, anzi cercavo rassicurazioni continue, ma niente da fare. Dopo 4-5 sedute mi sono stufato e, senza interrompere la terapia, sono andato alla ricerca su internet utilizzando la mia più grande paura: perdere il sentimento. Puff! sbucò fuori il DOC, l'argomento solo fu come un interruttore che spense per qualche ora tutti pensieri e ritornai lucido, per così dire. Lo descrissi al terapista, spiegandogli per filo e per segno cosa mi fece pensare che fosse proprio quello, perché ammettiamolo, chi non sarebbe felice di sapere che i sentimenti ci sono davvero e che è tutto un pensiero fasullo?. Il terapeuta negò il disturbo, continuammo per un po' di tempo ancora, poi in preda a forte sconforto e casi di depressione, chiesi a un parare alla psicologa di famiglia, che nominò il disturbo ossessivo compulsivo, ma senza dargli un nome, ne proseguire in quella direzione. Immediatamente ripresi a cercare e trovai questo forum, con la lista dei terapeuti consigliati. Per tagliare la testa al toro, ho consultato il Dott Gaspare Costa, a distanza, quindi via Skype, che mi ha diagnosticato effettivamente il disturbo ossessivo-compulsivo da relazione.
Ora sono in cura con lui e sembra che ci siano grossi miglioramenti, l'ansia è calata, le crisi ci sono solo alla sera o al mattino appena sveglio, ma restano ancora molti problemi.
Mi trovo a sentire la forte mancanza di mia morosa, per colpa della quarantena, non posso vederla, nonostante siamo a 2km di distanza, parallelamente alla mancanza sento una forte paura di vederla, poi prendo il cell, videochiamata, la paura si azzera, solo un pochetto d'ansia.Ho anche una forte paura di distrarmi con le mie cose, altrimenti potrei perdere il sentimento, così almeno pensa la mia testa. Brancolo nel buio, se mi distraggo e ripenso a lei, sbaaam! senso di colpa e paura. Mi scrive e io rispondo, se si parla di altro e non di sentimenti o si fanno moine, sbaaam! Ansia e il pensiero "Stai parlando di altro per non pensare al problema, felicità fittizia".
Per ridurre l'ansia mi venne dato dal medico Sereupin(Paroxetina), l'ho presa due giorni e poi ho iniziato ad avere una strana sensazione al secondo giorno: Se mia morosa mi istigava, l'eccitazione mi partiva all'istante, sempre stato così, tranne ieri. Ad una frecciatina ho reagito con una forte sensazione di quasi paura (Mi son sentito avvolto da una sorta di freddo interno e mentre sparisce si sente il calore), la stessa cosa è avvenuta in videochiamata, ma li stavamo semplicemente parlando. Il medico mi ha fatto sospendere subito il farmaco.
Oggi non l'ho preso e continuo ad avere quella sensazione, per qualunque cosa collegata a mia morosa, la cosa strana?non riesco a leggere sempre il pensiero che la scatena, delle volte sono io che faccio involontariamente dei paragoni col passato, altre nasce proprio a caso, oltre al fatto che nella sfera sessuale la libido è calata a picco.

Quel che vorrei chiedere, anche se non dovrei, è se qualcuno di voi ha avuto sensazioni del genere e se effettivamente potrebbe essere stato il farmaco, oppure il fatto che mi tornano in mente immagini della mia ex, quando penso alla mia ragazza, ma mi sembra un po' strano onestamente. Potrebbe essere anche un meccanismo del doc che cerca di risucchiarmi dentro il vortice dei pensieri ossessivi
PMEmail Poster
Top
 
Elny
Inviato il: Lunedì, 23-Mar-2020, 21:01
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 7
Utente Nr.: 19.728
Iscritto il: 18-Mar-2020



Ciao. Allora premetto che io non faccio ancora uso di farmaci, ma dubito che siano loro a farti rivolgere il pensiero sulla tua ex. Probabilmente sarà il tuo doc ma si tratta anche di una questione ''fisiologica'': E' normale pensare a propri ex, specialmente se la storia si è chiusa male e si hanno delle questioni in sospeso possono esserci le emozioni che descrivi tu (parole della mia psicologa, che mi disse perchè ho avuto delle paranoie simili su questo topic). Premetto che non so se ti rivedrai nelle mie parole o meno, le mie sono solo delle supposizioni dedotte dal tuo racconto: Per esperienza personale ti posso dire che il mio ex è stata una persona tanto importante quanto dannosa per me. Quando torno nella mia città natale al sol pensiero di poterlo incontrare l'ansia raggiunge livelli molto alti, tanto che preferisco rimanere a casa per scongiurare qualsiasi eventuale incontro. Qualsiasi interazione che i suoi migliori amici hanno via social con me mi generano ansia perchè li ricollego direttamente a lui. La mia paura? Provare ancora qualcosa per lui. Se penso alle fatidiche parole ''Ti amo'' mi vengono in mente in contemporanea sia il mio ragazzo che il mio ex. E chiaramente rimango scontenta della cosa, perchè vorrei dedicare quelle paroline solo al mio attuale ragazzo. E' tutto il gioco del doc, magari abbiamo paura di essere ancora legati al passato, ma alla fine la nostra scelta l'abbiamo già fatta, se provassimo davvero qualcosa per loro saremmo a struggerci per riconquistarli. Invece stiamo lottando contro la nostra stessa mente per poter vivere la nostra relazione attuale con serenità. Spero di esserti stata d'aiuto in qualche modo PSICO smile.gif
PM
Top
Adv
Adv














Top
 
MrFede
Inviato il: Lunedì, 23-Mar-2020, 21:45
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 3
Utente Nr.: 19.736
Iscritto il: 23-Mar-2020



Grazie della risposta, sicuramente il pensiero ricorrente della mia ex è legato al Doc, d'altronde cerca sempre modi nuovi per rompere.
La questione del farmaco era legata più che altro alla perdita della libido, so che può succedere ma non sostituendola con altro, non dopo due giorni almeno.
Per la questione dell'ansia, io ho il terrore di rivedere la mia ex, ma il motivo per cui mi torna in mente è il modo in cui venni lasciato io, in pratica con questo dubbio per la testa, non voglio essere come lei.
Anche il fatto di scrivere qua dentro mi genera sensi di colpa verso mia morosa, in qualche modo la possibilità di attaccare dialogo con altri e magari riderci, ricollega al fatto che non riesco con mia morosa e riparte il loop.
La cosa brutta del doc è essere consapevoli di quello che succede, ma non riuscire a fermarlo
PMEmail Poster
Top
 
Elny
Inviato il: Lunedì, 23-Mar-2020, 22:52
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 7
Utente Nr.: 19.728
Iscritto il: 18-Mar-2020



Riguardo la questione ex, io l'ho bloccato ovunque. Forse sarà un evitamento, ma da quando ho fatto così almeno mi sono tolta di dosso l'ansia che mi generava l'idea che
lui potesse contattarmi in qualche modo (anche perchè qualche tempo fa sembrava avesse iniziato a riapplicare i suoi soliti giochetti). Molti potranno ritenere che il gesto sia infantile, ma nello stato in cui versiamo forse è meglio togliere di mezzo quegli ostacoli ,al di là del doc, che ci fanno male e che sono concreti.
PM
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.1240 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]