Powered by Invision Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Rinato Grazie Alla Psichiatra
 
Alessandro96
  Inviato il: Domenica, 02-Dic-2018, 19:56
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 72
Utente Nr.: 15.039
Iscritto il: 13-Feb-2015



Ragazzi, ci sono tanti nomi nuovi e molti di voi non li conosco ma sono tornato dopo mesi su questo forum, di cui avevo dimenticato l'esistenza, per darvi un po' di conforto e un barlume di speranza.
Soffro di disturbo ossessivo compulsivo dal 2013, diagnosticato a tutti gli effetti nel 2015 quando ho iniziato una cura farmacologica al CIM con la paroxetine che però, pur alleviando un po' il macigno del disturbo, non ha mai raggiunto i risultati sperati. Il mio doc era, ed è, quello transessuale con la costante paura di essere una transessuale repressa o come dicono sui forum anglofoni "in denial", sono sicuro che avrete già spulciato qualsiasi forum in qualsiasi lingua del mondo. E siete ancora qui, a porvi le stesse domande e questo, di per sé, dovrebbe già farvi riflettere.
Comunque nell'agosto 2017 ho smesso la paroxetina, pur continuando la terapia cognitivo comportamentale e ho mantenuto una parvenza di stabilità fino a marzo-aprile 2018 con continue ricadute qui e là. Ad aprile, vuoi stress dovuti da agenti esterni, vuoi casini della vita, il DOC è tornato a livelli esasperati come prima della paroxetina. Ho lottato con i denti fino a settembre, non volevo riprendere la paroxetina che mi aveva portato un notevole aumento di peso ed un calo della libido spaventoso. Volevo farcela da solo con la terapia cognitivo comportamentale ed ho buttato tanto di quel tempo... è un disturbo che spesso e volentieri senza farmaci è impossibile arrestare. Non si è deboli, non si sta fallendo, si sta male e si ha un disturbo che può essere curato.
A fine settembre sono tornato dalla psichiatra che mi ha prescritto Escitolapram, un altro SSRI, visto che le avevo raccontato spesso dei miei problemi con la paroxetina.
Ragazzi, credetemi, passate le tre-quattro settimane canoniche il pensiero non ha più fatto paura, ha diminuito la sua intensità, mi è tornata voglia di fare, creare, scoprire, vivere. Ora mi alzo la mattina e programmo la mia giornata, esco, vado in Accademia, soffro il mio mal d'amore, mi prendo cura di me e di chi amo e non ricordo nemmeno più come potessi essere infognato su qualcosa di inesistente.
Se siete in cura e non avete i risultati sperati, chiedete di modificare la cura. Non vi arrendete! Se non siete in cura, andateci! Superate la paura, lo sconforto! Non servono soldi, io mi sono affidato al CIM senza spendere un centesimo!
Si può tornare a vivere! Si può guarire! Si può ridere di nuovo con chi si ama!

PMEmail Poster
Top
 
cigliegina
Inviato il: Martedì, 11-Dic-2018, 14:56
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 161
Utente Nr.: 14.644
Iscritto il: 06-Nov-2014



Grazie per la tua esperienza PSICO smile.gif io sono da tre anni ormai senza paroxetina e da un anno ho iniziato con la TCC perché anche io, come avevi fatto tu, non vorrei riprendere il farmaco. Devo dire che con la TCC sto riuscendo a gestire ma sicuramente (per quanto io possa ricordare) con il farmaco si viveva meglio. Vorrei riuscire a non riprenderlo pero' per gli effetti che hai menzionato. Per adesso provo a star senza e incrocio le dita. Comunque hai ragione, io con il farmaco ero rinata, mi pareva di essere uscita da un tunnel e quando ti guardi indietro ti rendi conto di come la tua stessa mente ti possa ingannare e far credere reale quello che reale non è.
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
HiThere
Inviato il: Lunedì, 21-Gen-2019, 17:04
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 65
Utente Nr.: 19.105
Iscritto il: 22-Set-2018



QUOTE (cigliegina @ Martedì, 11-Dic-2018, 13:56)
Grazie per la tua esperienza PSICO smile.gif io sono da tre anni ormai senza paroxetina e da un anno ho iniziato con la TCC perché anche io, come avevi fatto tu, non vorrei riprendere il farmaco. Devo dire che con la TCC sto riuscendo a gestire ma sicuramente (per quanto io possa ricordare) con il farmaco si viveva meglio. Vorrei riuscire a non riprenderlo pero' per gli effetti che hai menzionato. Per adesso provo a star senza e incrocio le dita. Comunque hai ragione, io con il farmaco ero rinata, mi pareva di essere uscita da un tunnel e quando ti guardi indietro ti rendi conto di come la tua stessa mente ti possa ingannare e far credere reale quello che reale non è.

Il DOC senza supporto farmacologico è quasi impossibile da guarire e te lo dice uno che è andato a Firenze a fare TBS...Alla fine anche TCC e EMDR poco utili.
Come ultima spiaggia 200mg di Zoloft e 10mg di olanzapina.
PMEmail Poster
Top
Aeroplano italiano
Inviato il: Sabato, 23-Mar-2019, 17:25
Quote Post


Unregistered









È un messaggio chiaro e positivo. I farmaci, se un sintomo persiste, vanno presi. Ricordando però che il farmaco non sceglie al posto nostro e siamo sempre noi che dobbiamo prendere delle decisioni, dalle quali ci aspettiamo il miglioramento delle nostre condizioni. Scelte erronee o valutazioni sbagliate, finiscono per ricadere sui nostri sintomi tipici. Questo vale anche per i depressi, bipolari, ecc.
Top
 
Mint
Inviato il: Domenica, 24-Mar-2019, 19:11
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 49
Utente Nr.: 19.284
Iscritto il: 11-Mar-2019



QUOTE (HiThere @ Lunedì, 21-Gen-2019, 16:04)
QUOTE (cigliegina @ Martedì, 11-Dic-2018, 13:56)
Grazie per la tua esperienza PSICO smile.gif io sono da tre anni ormai senza paroxetina e da un anno ho iniziato con la TCC perché anche io, come avevi fatto tu, non vorrei riprendere il farmaco. Devo dire che con la TCC sto riuscendo a gestire ma sicuramente (per quanto io possa ricordare) con il farmaco si viveva meglio. Vorrei riuscire a non riprenderlo pero' per gli effetti che hai menzionato. Per adesso provo a star senza e incrocio le dita. Comunque hai ragione, io con il farmaco ero rinata, mi pareva di essere uscita da un tunnel e quando ti guardi indietro ti rendi conto di come la tua stessa mente ti possa ingannare e far credere reale quello che reale non è.

Il DOC senza supporto farmacologico è quasi impossibile da guarire e te lo dice uno che è andato a Firenze a fare TBS...Alla fine anche TCC e EMDR poco utili.
Come ultima spiaggia 200mg di Zoloft e 10mg di olanzapina.

Hai mai provato la minddfulness?e la tcc di terza ondata?che sia impossibile da curare senza farmaci è una castroneria,anche perché i farmaci ti tolgono i sintomi se uno non ci lavora sopra è quanto un cavolo.
PMEmail Poster
Top
 
HiThere
Inviato il: Martedì, 16-Apr-2019, 10:48
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 65
Utente Nr.: 19.105
Iscritto il: 22-Set-2018



QUOTE (Mint @ Domenica, 24-Mar-2019, 18:11)
QUOTE (HiThere @ Lunedì, 21-Gen-2019, 16:04)
QUOTE (cigliegina @ Martedì, 11-Dic-2018, 13:56)
Grazie per la tua esperienza PSICO smile.gif io sono da tre anni ormai senza paroxetina e da un anno ho iniziato con la TCC perché anche io, come avevi fatto tu, non vorrei riprendere il farmaco. Devo dire che con la TCC sto riuscendo a gestire ma sicuramente (per quanto io possa ricordare) con il farmaco si viveva meglio. Vorrei riuscire a non riprenderlo pero' per gli effetti che hai menzionato. Per adesso provo a star senza e incrocio le dita. Comunque hai ragione, io con il farmaco ero rinata, mi pareva di essere uscita da un tunnel e quando ti guardi indietro ti rendi conto di come la tua stessa mente ti possa ingannare e far credere reale quello che reale non è.

Il DOC senza supporto farmacologico è quasi impossibile da guarire e te lo dice uno che è andato a Firenze a fare TBS...Alla fine anche TCC e EMDR poco utili.
Come ultima spiaggia 200mg di Zoloft e 10mg di olanzapina.

Hai mai provato la minddfulness?e la tcc di terza ondata?che sia impossibile da curare senza farmaci è una castroneria,anche perché i farmaci ti tolgono i sintomi se uno non ci lavora sopra è quanto un cavolo.

infatti ho scritto supporto farmacologico,non solo farmaci e basta.
PMEmail Poster
Top
 
Alexme
Inviato il: Venerdì, 03-Mag-2019, 18:43
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 601
Utente Nr.: 19.345
Iscritto il: 27-Apr-2019



Volevo ringraziare @Alessandro96 per la sua bellissima e positiva testimonianza che mette molto ottimismo in chi come me sta iniziando una cura.
PMEmail Poster
Top
 
LoveMatiMirty
Inviato il: Venerdì, 03-Mag-2019, 18:57
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 27
Utente Nr.: 19.260
Iscritto il: 19-Feb-2019



Ciao a tutti, io già l’anno scorso facevo una cura per questo, poi seguita sempre dal medico in questione l’ho smessa e sono stata bene..poi a luglio una ricaduta, sono andata da un altro medico che mi ha prescritto un altro farmaco, gli ho detto che ne prendevo un altro (cipralex), mi aveva dato escitalopram xk migliore. Ho fatto la cura per 6 mesi e ovvio che avrei dovuto fare anche psicoterapia, ma non l’ho fatta. Un paio di mesi fa nuova ricaduta, mi sembrava di diventare matta.. l’ho ricominciata sempre seguita, sono anche andata da una terapeuta che non appena ho accennato ad un tipo di pensieri, non so per chi mi ha preso, ha cominciato a parlare di test di personalità x vedere come sono ecc.. sono uscita da quell’incontro in preda al panico. Non sono più tornata!! Cosa posso fare? Anche io non voglio più prendere farmaci, voglio stare bene senza..xk come voi ho le stesse reazioni. Vi prego consigliatemi. Ho fatto male a non tornare???
PMEmail Poster
Top
 
Alexme
Inviato il: Venerdì, 03-Mag-2019, 20:59
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 601
Utente Nr.: 19.345
Iscritto il: 27-Apr-2019



Ciao, mi pare che @Cipralex ed @Escitalopram sono la stessa cosa cioè il secondo è il principio attivo del primo che è il nome farmaceutico. Prendo anch'io questo farmaco da 3 giorni e noto che è abbastanza usato. L'unica cosa che ti dico è che secondo me non dovresti cambiare tutti questi medici cioè se fossi al tuo posto seguirei una linea comune per almeno 1 anno. Altra cosa non capisco perché vuoi star bene senza farmaci, a volte sono necessari e utili (logicamente deve valutarlo uno psichiatra). Però non ti arrendere e capisci che delle ricadute e dei momenti storti sono normali nella vita figuriamoci in queste situazioni.

PMEmail Poster
Top
 
LoveMatiMirty
Inviato il: Venerdì, 03-Mag-2019, 21:42
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 27
Utente Nr.: 19.260
Iscritto il: 19-Feb-2019



QUOTE (Alexme @ Venerdì, 03-Mag-2019, 19:59)
Ciao, mi pare che @Cipralex ed @Escitalopram sono la stessa cosa cioè il secondo è il principio attivo del primo che è il nome farmaceutico. Prendo anch'io questo farmaco da 3 giorni e noto che è abbastanza usato. L'unica cosa che ti dico è che secondo me non dovresti cambiare tutti questi medici cioè se fossi al tuo posto seguirei una linea comune per almeno 1 anno. Altra cosa non capisco perché vuoi star bene senza farmaci, a volte sono necessari e utili (logicamente deve valutarlo uno psichiatra). Però non ti arrendere e capisci che delle ricadute e dei momenti storti sono normali nella vita figuriamoci in queste situazioni.

Ho deciso di cambiare medico xk già con il primo non era un granché..una persona di fiducia mi ah suggerito questo..ed ho preso appuntamento con lui.. solo a parlarci mi sentivo bene..mi ha fatto capire molte cose e dato sicuramente una forza in più..ora sono con questo e sicuramente non cambio. Vorrei smettere i farmaci xk sicuramente aiutano..ti senti bene, sei più sereno, non sei costantemente bombardato da pensieri, da quella sensazione fastidiosa che qualcosa non va, che qualcosa ti da fastidio, e poi personalmente mi danno alcune “noie”, ma xk non ne voglio diventare dipendente e xk con mi sento più forte e senza più fragile, voglio migliorare quella fragilità, poi non escludo che si possono riprendere. Voglio invece trovare qualcuno, qualcuno che mi aiuti a superare questi pensieri, per le ricadute, quelle ci sono sempre..è inevitabile e fa parte della vita.. anzi senza quelle forse non avremmo la possibilità di migliorarci!! C’e stata una cosa a parer mio bellissima che mi ha detto il mio medico: “l’ansia è una caratteristica delle persone intelligenti, xk essi colgono i dettagli, che altri non vedono!” Magari può essere una sciocchezza, ma io ci trovo delle sfumature speciali.
PMEmail Poster
Top
 
Alexme
Inviato il: Sabato, 04-Mag-2019, 13:50
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 601
Utente Nr.: 19.345
Iscritto il: 27-Apr-2019



QUOTE (LoveMatiMirty @ Venerdì, 03-Mag-2019, 20:42)
C’e stata una cosa a parer mio bellissima che mi ha detto il mio medico: “l’ansia è una caratteristica delle persone intelligenti, xk essi colgono i dettagli, che altri non vedono!” Magari può essere una sciocchezza, ma io ci trovo delle sfumature speciali.

Ciao, sicuramente è un bel complimento e posso dirti che a mio parere l'ansia mi ha reso molto più intelligente infatti questa dura esperienza di vita mi ha molto migliorato tanto che a volte mi chiedo cosa sarei io oggi senza l'ansia? Però rimane una grossa rottura di @@!!

Per come la vedo io i farmaci servono laddove siamo in situazioni difficili ma la psicologia aiuta sicuramente a conoscerci e a smontare e rielaborare quei pensieri spesso catastrofici che inducono l'ansia.

Fammi sapere come procede. Qui ci confrontiamo sulle cure farmacologiche per l'ansia
http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=94937&st=15
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.1597 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]