Powered by Invision Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Doc E Incapacità Di Amare...aiuto?
 
Martina Malvicini
Inviato il: Sabato, 25-Mag-2019, 14:28
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 73
Utente Nr.: 19.376
Iscritto il: 25-Mag-2019



Ciao a tutti,
sono Martina, una ragazza di 20 anni, e sono nuova su questo forum.
Scrivo qui perché in questo momento non so proprio a chi rivolgermi e spero di trovare un aiuto temporaneo qui.
Come tanti su questo forum sono qui anche io a parlare di un disturbo d'ansia che si sta letteralmente impadronendo della mia vita e delle mie emozioni.
Nel titolo parlo di DOC ma non ho ancora una diagnosi certa, che credo possa fare solo uno psicoterapeuta da cui comunque inizierò ad andare presto.
Per ora sono stata solo dal medico di base, il quale pensa che io abbia un DOC con inizio di depressione e mi ha prescritto un ansiolitico e un SSRI.
Ho iniziato a prendere questi farmaci da 2 settimane circa e paradossalmente ora come ora sto peggio di prima.
Cerco di spiegarvi in breve la mia situazione:
ho iniziato a soffrire di ipocondria a novembre scorso a seguito di un piccolo problema di salute risolto a gennaio, periodo in cui ero ossessionata dall'idea di avere vari tipi di cancro e sentivo sulla mia pelle tutti i sintomi possibili.
Nel corso dei mesi, a partire dall'ipocondria la mia situazione è sfociata in ansie e "fisse" anche in ambiti diversi dalla salute. Ho iniziato a fissarmi su ogni piccolo problema quotidiano ingrandendolo, dallo stress per gli esami universitari a piccoli litigi con amici o col mio ragazzo.
Per questo due settimane fa mi sono rivolta al mio medico che, come dicevo, mi ha prescritto questi farmaci avvisandomi che comunque potrebbero volerci circa 3 settimane per iniziare a notare miglioramenti, mentre in un primo periodo i sintomi potrebbero peggiorare.
Ora, io non so se quello che mi sta succedendo ora sia un effetto negativo dei farmaci o solo la mia ennesima ossessione:
fatto sta che da qualche giorno ho iniziato a mettere in dubbio i miei sentimenti per il mio ragazzo, cosa che non mi sarei mai aspettata.
Premetto che sto con questo ragazzo da quasi un anno e che abbiamo avuto alti e bassi, ma abbiamo sempre affrontato ogni problema. Io sono sempre stata innamoratissima di lui, e anzi, in questi mesi di ansia e malessere lui è stato una delle mie poche certezze, solo con lui riuscivo a distrarmi davvero e a stare bene.
Poche sere fa, dopo aver dato un esame universitario che ho preparato con grande ansia e stress, mi è scesa l'adrenalina ed ero molto stanca. Eppure avevo tanta voglia di vedere il mio ragazzo perché lo studio mi aveva impedito di vederlo per giorni. Così ci siamo visti a vedere un film, e mentre eravamo abbracciati sul divano e io mi stavo addormentando per la stanchezza, ho avuto improvvisamente una sensazione strana: per un attimo ho sentito il bisogno di staccarmi fisicamente da lui. Questa cosa mi ha destabilizzato perché non ho mai provato nulla di simile con lui, anzi, ho sempre voluto stargli accanto.
A partire da questa sensazione ho avuto ansia e angoscia crescente. Pensavo che fosse una cosa momentanea e che mi sarebbe passato, invece sono giorni che continuo a rimuginare su questa cosa e sto malissimo. Sono arrivata a pensare cose che non so da dove vengano fuori e sento un grande controsenso dentro di me.
Hoil dubbio che il mio grande amore per lui sia finito improvvisamente, e questa dubbio è così forte che credo non sia solo un dubbio ma che sia reale.
Passo da momenti in cui mi dico "non lo ami più", "la tua storia sta per finire", e mi sento completamente apatica verso di lui, a momenti in cui l'idea di perderlo mi fa piangere per ore.
Razionalmente credo che tutto questo non abbia un senso, perché credo che non starei così male se davvero non provassi più nulla, e soprattutto non mi capacito di come sia possibile cambiare i sentimenti improvvisamente, per lui che è sempre stato tutto per me, pazza di lui.
Eppure ora la mia testa mi sta facendo arrivare a pensare addirittura che lui mi dia fastidio, ho paura di vederlo, paura di non provare più niente. E la cosa più brutta è che io e lui ci sentiamo sempre per messaggi e io ho sempre desiderato sentirlo, mentre ora ogni volta che mi arriva un suo messaggio mi viene l'angoscia e non ho quasi voglia di rispondergli.
Però poi ci sono appunto dei momenti in cui crollo, in cui vorrei solo stare con lui e stare bene come prima, in cui vorrei solo che mi abbracciasse e mi proteggesse, e che nel suo abbraccio la mia ansia possa scomparire come è sempre stato in questi mesi.
Ma come può scomparire la mia ansia se è proprio lui che mi porta ad essere preoccupata ora?
Io non voglio lasciarlo, non ne sarei capace, e soprattutto non mi vedo accanto a nessuno che non sia lui ora, eppure non riesco nemmeno a stare bene con lui come prima. Insomma, è possibile? Mi sento pazza, mi rendo conto che è ASSURDO, ma la mia testa si rifiuta di uscire da questa assurdità.
Qualcuno si è mai sentito come me? Se si, è possibile che le ossessioni mi portino addirittura a non volerlo sentire in certi momenti? Il mio amore, mi dispiace così tanto... ho davvero bisogno di una parola di aiuto e di consiglio.
Grazie in anticipo.
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0936 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]