Powered by Invision Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Tenere Sotto Controllo Il Doc Da Relazione?
 
fraghila
Inviato il: Domenica, 01-Lug-2018, 19:42
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 157
Utente Nr.: 16.573
Iscritto il: 28-Gen-2016



Ieri ho avuto un altro momento nero col mio fidanzato, a causa del DOC. Ho iniziato ad analizzare i suoi comportamenti, sono diventata triste e ansiosa, e a causa di questo ho messo ansia e tristezza anche a lui. Mi ha detto cose tipo 'non ce la faccio più, sono due anni che va avanti così, sei pesante, hai paura di perdermi ma paradossalmente facendo così mi perderai davvero, stai facendo ammalare anche me'. Volevo fare qualcosa per risolvere la situazione, ma avevo paura di peggiorare soltanto le cose, dunque mi sono trovata in questo stato di paralisi dove non riuscivo a dire o fare nulla. Ho provato diverse emozioni: paura di perderlo, senso di colpa nei suoi confronti, rabbia per non riuscire a gestire la situazione. E' stato orribile, perché avevo un fortissimo impulso di fare qualcosa per risolvere la situazione, ma allo stesso tempo timore di sbagliare e peggiorare tutto.

Forse la soluzione è proprio non assecondare questo impulso di dirgli tutto (altro non è che una compulsione?) e tenersi l'ansia addosso finché non passa? Il problema è che lui pure è ansioso e vuole sapere perché sto male. Inizia a fare domande. 'Perché hai l'ansia? Che pensieri stai facendo?'. Non posso fingere che va tutto bene perché se ne accorge subito e sta peggio, e a me quindi salirebbe un'ansia allucinante, sia per aver ignorato l'impulso, sia per la sua ansia. Si crea questo circolo ansioso che è davvero estenuante. E se non faccio qualcosa subito la mia paura di perderlo si realizzerà davvero. Non potrei tollerare che possa finire a causa del DOC. Una relazione dovrebbe finire per altri motivi.

Che devo fare? Raccontargli nel dettaglio cos'è il DOC, in modo che quando la prossima volta avrò l'ansia saprà che lui non c'entra, oppure tenermi l'ansia per me anche se lui se ne accorge e sta male? Che caspito devo fare?
Per favore, aiutatemi.
PMEmail Poster
Top
 
Picla
Inviato il: Domenica, 01-Lug-2018, 21:41
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 2
Utente Nr.: 18.938
Iscritto il: 01-Mag-2018



Ciao fraghila!
Dunque, io ho provato a spiegare al mio ragazzo i meccanismi del doc, sin da prima che mi fosse diagnosticato dalla psicologa. L'ho fatto più volte, e ogni volta aggiungevo un pezzo della storia. Ho smesso perché lo vedevo troppo sofferente: se non ci si è dentro non si capisce, sembra assurdo e basta. Penso che faccia bene a noi per sfogarci, ma non ai nostri ragazzi. Il mio per esempio mi ripete sempre che non riesce a capire come si possa perdere del tutto il controllo della propria mente. Per una persona normale è inconcepibile! Anche la psicologa mi ha consigliato di filtrare quante più cose possibili. Mi ha parlato spesso di "profezia che si autoavvera": dice che così facendo rischio di distruggere la nostra storia. Sinceramente l'ultima cosa che voglio è perderlo per una stupida paura! Io cerco di filtrare, a volte se se ne accorge gli dico che ho qualche pensiero brutto, altre volte che ho l'ansia.. Per fortuna non indaga mai troppo, cerca piuttosto di distrarmi, anche se magari non con i risultati sperati PSICO rolleyes.gif
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
fraghila
Inviato il: Domenica, 01-Lug-2018, 22:01
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 157
Utente Nr.: 16.573
Iscritto il: 28-Gen-2016



QUOTE (Picla @ Domenica, 01-Lug-2018, 20:41)
Ciao fraghila!
Dunque, io ho provato a spiegare al mio ragazzo i meccanismi del doc, sin da prima che mi fosse diagnosticato dalla psicologa. L'ho fatto più volte, e ogni volta aggiungevo un pezzo della storia. Ho smesso perché lo vedevo troppo sofferente: se non ci si è dentro non si capisce, sembra assurdo e basta. Penso che faccia bene a noi per sfogarci, ma non ai nostri ragazzi. Il mio per esempio mi ripete sempre che non riesce a capire come si possa perdere del tutto il controllo della propria mente. Per una persona normale è inconcepibile! Anche la psicologa mi ha consigliato di filtrare quante più cose possibili. Mi ha parlato spesso di "profezia che si autoavvera": dice che così facendo rischio di distruggere la nostra storia. Sinceramente l'ultima cosa che voglio è perderlo per una stupida paura! Io cerco di filtrare, a volte se se ne accorge gli dico che ho qualche pensiero brutto, altre volte che ho l'ansia.. Per fortuna non indaga mai troppo, cerca piuttosto di distrarmi, anche se magari non con i risultati sperati PSICO rolleyes.gif

Quindi tu dici che sarebbe meglio fare finta di star bene? Il fatto è che se ne accorgerebbe, e se sto male io sta male anche lui. Non sopporta che stia per la maggior parte del tempo triste e abbattuta, si è scocciato. Mi dovrei sforzare di essere più attiva anche se controvoglia? Devo ignorare l'ansia? Lui deve accettare purtroppo che questa apatia da dosso non me la toglierò? Non so che pesci pigliare
PMEmail Poster
Top
 
Moon90
Inviato il: Giovedì, 05-Lug-2018, 17:26
Quote Post


Psico Zio
***


Messaggi: 2.332
Utente Nr.: 18.393
Iscritto il: 31-Lug-2017



magari più che fare finta che vada tutto bene, se hai il momento x in cui stai male, non dirgli i pensieri, ma cerca di fare qualcos'altro, spostando la tua attenzione su altro
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0570 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]