Powered by Invision Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Quando L'antidepressivo Non Funziona Più, SSRI Poop-Out
 
linus
Inviato il: Mercoledì, 13-Set-2017, 18:19
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 22
Utente Nr.: 18.014
Iscritto il: 11-Mar-2017



Ciao,
ho preso antidepressivi per oltre 20 anni, sempre lo stesso negli ultimi 12 per problemi di DAP, DOC ricorrenti.

Ora l'antidepressivo non funziona più, mi sento come se non lo prendessi, ma il DAP per fortuna non è tornato.

Vorrei chiedere e cercare di capire insieme valutando diverse esperienze, se sono gli antidepressivi che smettono di funzionare oppure come dice il mio psichiatra la malattia evolve (peggiora) e bisogna aggiungere altri farmaci: antipsicotici, anti epliettici come stabilizzanti ecc.

Ho letto che questo fenomeno è molto diffuso con gli SSRI (paroxetina ed escitalopram in primis), in america lo chiamano SSRI poop-out (Antidepressant Tachyphylaxis), e la soluzione sembra essere quello di cambiare antidepressivo.

Per il mio psichiatra questo fenomeno non esiste, sono peggiorato e un solo farmaco non basta più, mi ha aggiunto all'ssri, un triciclico, a dose efficace, più un antipsicotico e uno stabilizzatore, che personalmente non vorrei prendere,
io non so cosa credere, non so quanto sia facile per chi prende lo stesso antidepressivo da oltre 10 anni, cambiare farmaco, quindi vorrei sentire le vostre esperienze.

PMEmail Poster
Top
 
Klaus1
Inviato il: Mercoledì, 13-Set-2017, 18:23
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 635
Utente Nr.: 17.837
Iscritto il: 15-Gen-2017



io ho lo stesso problema con la sertralina dopo circa 8 anni.


--------------------
Ossessivo-compulsivo con pensiero magico, disturbi personalità evitante e cluster A

"Nessun maggior dolore che ricordarsi del tempo felice nella miseria". (Dante)

http://psyco.forumfree.org/index.php?&act=...=0#entry1685218
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
linus
Inviato il: Mercoledì, 13-Set-2017, 18:48
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 22
Utente Nr.: 18.014
Iscritto il: 11-Mar-2017



QUOTE (Klaus1 @ Mercoledì, 13-Set-2017, 17:23)
io ho lo stesso problema con la sertralina dopo circa 8 anni.

Sto notando, visitando diversi forum italiani ed americano che è un fenomeno abbastanza diffuso, il tuo psichiatra cosa ti ha proposto?
PMEmail Poster
Top
 
Pelle310
Inviato il: Martedì, 10-Ott-2017, 09:45
Quote Post


flash of lightning
***


Messaggi: 2.664
Utente Nr.: 12.701
Iscritto il: 10-Set-2013



secondo me linus il tuo psichiatra dice, in buona fede, una mezza verità.
Per gli antidepressivi non si parla di una vera e propria assuefazione, semplicemente i recettori sono plastici e si adattano a funzionare con il surplus di serotonina. Siccome le patologie psichiatriche ahinoi possono evolversi e peggiorare, forse (è una mia idea, non ho le competenze per affermarlo avendo studiato tutt'altro) aumentando la dose l'antidepressipo potrebbe tornare a funzionare.
Di sicuro cambiando farmaco il problema non sussiste. Però se si prende un farmaco da tanti anni sarebbe buona norma fare il passaggio fra un antidep all'altro in un tempo prolungato (nell' ordine di mesi) per far si che il cervello si adatti lentamente con minori effetti da sospensione.


--------------------
"Siamo tutti angeli fino a quando non passiamo dall'inferno."
"L'esperienza è il nome che gli uomini danno ai propri errori" Oscar Wilde
"Nessun maggior dolore ricordarsi del tempo felice nella miseria" Inferno Canto V Dante
PMEmail Poster
Top
 
Fiammetta Cosci
Inviato il: Mercoledì, 11-Ott-2017, 15:39
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 13
Utente Nr.: 18.554
Iscritto il: 27-Set-2017



Buonasera,
il fenomeno della tachifilassi degli psicofarmaci, compresi gli antidepressivi, è stato decumentato già a partire dalla fine degli anni '70 e, insieme al problema dell'astinenza da antidepressivi, è molto noto nella letteratura scientifica e in blog/forum dedicati al tema negli Stati Uniti. In Italia si tratta di un tema spesso non noto, e putroppo non diagnosticato, anche dagli addetti ai lavori. Proprio per la scarsa informazione e cultura su questo tema, di cui mi occupo da alcuni anni, ho deciso di aprire una pagina web e facebook dedicate. Spero possa essere utile leggerle http://www.smettereglipsicofarmaci.unifi.it e https://www.facebook.com/Gruppo-di-Ricerca-...68191017028951/ e raccontare le proprie esperienze.

Un saluto cordiale,

Fiammetta Cosci
Professore Associato in Psicologia Clinica
Università di Firenze
PMEmail Poster
Top
 
Klaus1
Inviato il: Mercoledì, 11-Ott-2017, 17:03
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 635
Utente Nr.: 17.837
Iscritto il: 15-Gen-2017



A me la sertralina non funziona più (solo blandissima riduzione ansia, anche a 200 mg die), ma in generale non ha avuto un grande effetto, mi aspettavo che diminuisse o facesse scomparire le ossessioni, ma nel mio caso forse ci vorrà un altro ssri in associazione magari con una dose minimissima di antipsicotico atipico come una volta mi propose il medico, anche se io dissi di no.

Non è che si può fidare nella fortuna o nel momento si, è la fenomenologia ossessiva pura che deve proprio diminuire, sono 20 anni e passa, 10-15 in forma peggiore, che sono tormentato da questo doc, non si può diventare uno zombi (o senza psicofarmaci o con troppi psicofarmaci) a 33 anni, quando hai perso molti anni nel nulla e devi ancora fare molto.


--------------------
Ossessivo-compulsivo con pensiero magico, disturbi personalità evitante e cluster A

"Nessun maggior dolore che ricordarsi del tempo felice nella miseria". (Dante)

http://psyco.forumfree.org/index.php?&act=...=0#entry1685218
PMEmail Poster
Top
 
80carmen
Inviato il: Mercoledì, 11-Ott-2017, 18:41
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 19
Utente Nr.: 18.360
Iscritto il: 20-Lug-2017



13 anni anche io con sertralina a dosaggi che variano tra i 100 e 200mg. Ho paura ache non facciano effetto come all'inizio... io ho 36 anni e non sono mai riuscita a sospenderlo. Il mio non é un doc vero e proprio, più un disturbo della personalità con tratti border e narcisistici che spesso sfocia in ossessioni (terribili) anche per lunghi periodi e stati depressivi. Ho comunque una vita lavorativa e affettiva normale agli occhi di chi non sa del mio problema ma sussiste da anni e non va via. La dottoressa che mi segue da anni mi ha più volte ripetuto che il farmaco aiuta per il 15/20% i sintomi, per il resto sta me sforzarmi e non mollare.
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.1601 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]