Versione stampabile della discussione
Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale
PSICO > Terapie: I farmaci e le psicoterapie > Cura Farmacologica Per Ansia


Inviato da: Ermoro il Martedì, 15-Gen-2019, 14:27
Buona sera, vorrei proporvi la mia storia per avere dei vostri pareri.
Tutto ha avuto inizio questa estate precisamente pochi giorni dopo aver compiuto il mio compleanno dei trent’anni (luglio) a casa di un forte stress dovuto al ricovero urgente di mio padre per problemi cardiaci ho iniziato ad accusare un forte senso di instabilità mentre camminavo è una lieve sensazione d’ansia. Pensavo che tutto ciò fosse la conseguenza di un’accumulo di stress visto che l’anno precedente avevo perso mia madre a seguito di una malattia neurodegenerativa perciò ho aspettato circa un mese pensando che una volta dimesso e ristabilita la normalità la situazione sarebbe migliorata, ma così purtroppo non è stato. La situazione a settembre era decisamente peggiorata tanto da spingermi a rivolgermi ad uno specialista in psichiatria il quale mi diagnosticava dei disturbi d’ansia e panico pertanto mi prescriveva una terapia a con brintellix (10mg al dì) rassicurandomi che nel giro di qualche settimana sarei migliorato. Così non è stato anzi questo farmaco purtroppo sì è rivelato totalmente non tollerabile da me poiché a distanza di un mese ero completamente azzerato con ansia a tremila è una miriade di paronoie in testa. Costatato questo venivo indirizzato verso l’assunzione di daparox (20 mg al dì) e superati gli effetti iniziali di assestamento piano piano stavo iniziando a sentirmi meglio fino ad essere arrivato ad un discreto livello di benessere intorno al mese di novembre. Intorno alla metà di dicembre però ebbi nuovamente un forte attacco di ansia e prontamente mi venne consigliato di aumentare il dosaggio di daparox fino a 30 mg e nel giro di una decina di giorni sono stato davvero bene ansia scomparsa angoscia inesistente preoccupazioni inutili sparite! Ora però settimana scorsa è venuto a mancare improvvisamente mio nonno e l’ansia e le angosce sono nuovamente tornate. Contatto così nuovamente lo specialista il quale mi dice che per il momento non è il caso di aumentare il dosaggio del farmaco poiché non essendo nemmeno un mese a piena dose secondo lui sarebbe troppo avventato e di aspettare qualche altra settimana (almeno un paio) per poter fare una nuova valutazione e e casomai decidere di incrementare. Spiegata la mia situazione la mia domanda è questa possibile che questo evento luttuoso possa avermi nuovamente stravolto nonostante sia sotto cura farmacologica? È possibile che la situazione si riassesti senza dover incrementare la dose di farmaco poiché i tempi di assunzione a 30 mg sono ancora brevi? Vi ringrazio in anticipo per le risposte spero possiate darmi una mano!

Inviato da: HiThere il Martedì, 15-Gen-2019, 16:41
Ciao,allora inanzi tutto è normalissimo reagire male ad un lutto...Il farmaco non può bloccarti le emozioni.Non è un neurolettico è un SSRI.
La paroxentina la presi fino a 40mg al giorno,perciò il tuo psichiatra ha ragione,devi pazientare.
Non puoi pretendere che la cura ti tolga le emozioni,se no sarebbe come una lobotomizzazione.
La terapia serve ha ritrovare un decente equilibrio psichico.
Abbi fiducia.

Inviato da: Ermoro il Martedì, 15-Gen-2019, 16:52
Ti ringrazio per la risposta! Ma sono spaventato! Per me sono le prime esperienze con questi stati ansiosi quindi mi sento davvero spiazzato! Un’ultima cosa ma è normale che quando l’ansia mi arriva a livelli esagerati assumo anche tratti ossessivi? Ovviamente il tutto è stato riferito allo specialista il quale mi ha rassicurato dicendomi che la paroxetina aiuta anche su questo aspettiamo! E in effetti devo dire che è vero prima del lutto ero arrivato ad avere la mente libera e mi sentivo rinato...ora la mia preoccupazione è che possa ritornare in quello stato soltanto incrementando il farmaco!

Inviato da: HiThere il Martedì, 15-Gen-2019, 17:08
L'ansia provoca un sacco di cose...il farmaco ti sta aiutando a ritrovare un equilibrio...ci vuole tempo e poi 30 o 40 mg poco cambierebbe.

Inviato da: Ermoro il Martedì, 15-Gen-2019, 17:21
Ti ringrazio veramente! Sono molto di conforto queste parole! Specialmente dette da chi sa cosa vuol dire! Grazie davvero!

Inviato da: Ermoro il Sabato, 19-Gen-2019, 17:05
Buona sera a tutti volevo aggiornarvi! Ieri ho contattato la mia psichiatra dicendole che l’ansia è molto diminuita però l’umore è sempre molto basso e durante la giornata arriva la mia solita ossessione ma fortunatamente tendenze a non soffermarsi! Lei mi ha rassicurato dicendomi che essendo un mese esatto che assumo 30 gocce di daparox abbiamo ancora margini di miglioramento senza passare a 40, nonostante ciò la devo aggiornare tra 10 giorni e dirgli come va....la cosa più brutta è che sono spaventato a morte...è proprio vero che chi non le prova queste situazioni non le può capire...

Inviato da: Pelle310 il Lunedì, 21-Gen-2019, 17:16
QUOTE (Ermoro @ Sabato, 19-Gen-2019, 17:05)
...è proprio vero che chi non le prova queste situazioni non le può capire...

esattamente!
solo chi deve affrontare i propri demoni interiori sa quanto possa essere profondo l'abisso della mente umana.
Come primo consiglio che voglio darti è prenditi tempo per elaborare i lutti che ti sono accaduti, non sei un automa che da un giorno all'altro puff scompare tutto. La mente elabora di continuo anche senza accorgersene.
Secondo me quello che devi fare è cambiare approccio, se ad una situazione stressante reagisci con l'ansia, devi lavorare per trovare una via alternativa al "metodo sbagliato". Se non riesci da solo (ti possono venire in contro la meditazione, lo yoga, lo sport) io non escluderei un ciclo di psicoterapia, meglio se comportamentale che è più pratica rispetto a quella analitica

Inviato da: Ermoro il Lunedì, 21-Gen-2019, 17:45
Grazie mille della risposta! Ho già iniziato un persorcordo di psicoterapia e devo dire che sotto certi punti di vista sto notevolmente migliorando! Ovvio che nessuno ha la bacchetta magica e non si può guarire dall’oggi al domani! Di questo ne sono consapevole! Solo che ci sono quelle giornate no e vedi tutto nero! Intanto cerco di combattere! Come dice sia la mia psichiatra è la mia psicola “se ne esce ma ci vuole tanta pazienza”! Ora psicoterapia a parte devo solo trovare il giusto equilibrio con i farmici (ottima stampella per tamponare).

Inviato da: Ermoro il Martedì, 05-Feb-2019, 09:59
Buon giorno a tutti! Volevo tenervi aggiornati sulla mia situazione visto che ho notato che in molti non danno seguito sugli sviluppi della loro situazione. Ad oggi diciamo che la situazione è un pochino migliorata, settimana scorsa sono stato praticamente in grazia divina, questa si è aperta con un po’ di umore basso e alle volte una lievissima ansia. Ormai sono entrato nell’ottica di dover attendere i famosi 2-3 mesi a dosaggio 30 mg di daparox per valutare in maniera ottimale L’efficacia della cura. Prima di salutarvi ho una domanda da porvi. Qualcuno di voi ha avuto questo effetto altalenate poi dopo i 2-3 mesi si è stabilizzato? A detta del mio psichiatra un decorso come il mio fatto di miglioramenti e alle volte piccoli imprevisti può risultare del tutto normale prima che il farmaco funzioni al 100%. Grazie a tutti vi tengo aggiornati!

Inviato da: Milo86 il Giovedì, 14-Feb-2019, 01:28
Ciao.. soffro dei tuoi stessi problemi e vorrei sapere perció in che modo agisce l'antidepressivo per smorzare le ossessioni...in sostanza quello che voglio chiederti è questo: pensi di meno alle cose negative perchè ti frastorna o perchè invece ti fa alzare l'umore?

Io ho sempre cercato di arginare il problema prendendo il lorazepam ,che è una benzodiazepina abbastanza forte.. la prendo tuttora alla dose di 1 mg al giorno...purtroppo peró con il passare del tempo smette di fare effetto... dovrei quindi consultare uno psichiatra per farmi prescrivere qualcosa di diverso... in passato ne consultai diversi che però non mi ispirarono fiducia... anche perché io sono un tipo abbastanza diffidente... da ció puoi dedurre che è difficile per me assumere gli psicofarmaci.. lo é diventato ancora di piú quando ho letto su internet testimonianze di persone che li avevano assunti.. nella maggior parte dei casi queste opinioni erano totalmente negative... leggendole infatti si potevano apprendere cose abbastanza allarmanti... ad esempio come rovinano la salute sessuale di una persona... questa è sicuramente quella che mi ha colpito di piú... ma ce ne sono tante altre che fanno venire i brividi.. tu cosa mi dici a riguardo?... quali sono stati gli effetti collaterali che hai riscontrato dopo aver assunto l' antidepressivo? ... fammi sapere...

Inviato da: Ermoro il Domenica, 17-Feb-2019, 21:04
Ciao! Allora guarda voglio rassicurarti...per quanto mi riguarda nessun effetto zombie...l’ansia si attenua di conseguenza tutto il peggio che esce fuori da quegli stati pian piano si attenua e scompare! Voglio essere onesto però ci sono i giorni duri! Insomma non sono gocce miracolose nel senso che fanno effetto dall’oggi al domani ci vuole del tempo spesso mesi prima di ottenere risultati stabili e duratori! Per quanto riguarda gli effetti collaterali sul sesso un lieve ritardo nell’organismo ma nulla di più! È un po’ di aumento di peso che si può contrastare con un altro buona alimentazione e dell’attività fisica...ma se posso voglio darti un consiglio...non leggere qua su internet non fare il mio stesso errore! Ti riempi la testa di cose assurde e basta! Cerca un buon specialista vai e ascolta solo lui è soltanto lui! Ripeto anche se all’inizio non vedrai miglioramenti resisti e vai avanti e vedrai che pian piano con le dovute modifiche e accortezze i periodo nero si alterneranno a periodi buoni..poi pian piano i periodi neri saranno sempre più brevi e i periodi buoni più lunghi! Ma devi metterci anche volontà! È fai come me se puoi associa psicoterapia! Aiuta molto! In fine se le prime settimane ti sentirai uno schifo non ti spaventare è normale! Spesso si ha un peggioramento per poi avere pian piano un miglioramento! Per qualunque cosa domanda pure! Io in tutto ciò sto seguendo i consigli dei miei specialisti...come detto sono in una fase ancora non stabile al 100 ma come mi hanno detto loro devo ancora aspettare per vedere gli effetti massimi!

Inviato da: Ermoro il Lunedì, 18-Feb-2019, 00:11
Scusate per le inesattezze grammaticali ma stavo scrivendo al volo e non ho prestato molta attenzione!

Inviato da: Ermoro il Martedì, 26-Mar-2019, 12:39
Buongiorno a tutti! Torno ad aggiornarvi sulla mia situazione! Dall’ultima volta che ho scritto ho avuto due mesi di discreto benessere! Ho contatto lo specialista che mi segue dicendogli che le cose andavano tutto sommato benino e questo per giusta causa mi ha detto di rivederci tra un paio di mesi ovviamente se non ci sono novità! Ovvio che anche con lui ho tenuto a precisare che ci sono delle giornate no (nulla di insopportabile un po’ di tristezza che più che altro provava paura di poter stare di nuovo da cani quindi più che altro paura di riperdere l’equilibrio acquisito) ma come sospettavo mi ha rassicurato dicendomi che per raggiungere un benessere costante e duraturo è normale poterci impiegare svariati mesi, quindi la sua conclusione è che questi piccoli disagi dovrebbero terniminare nel corso della terapia! Intanto proseguo anche con la psico terapia che mi sta aiutando a conoscere me stesso ed a gestirmi! Insomma bisogna avere tanta tanta pazienza e forza di volontà! Ci tenevo a scrivere queste due righe perché noto che nei forum molti scrivono nei periodi di maggiore malessere tralasciando quelli in cui si sta bene! È questo non va bene poiché così facesndo si trovano solo notizie catastrofiche è poco incoraggianti! Ricordo che la mia terapia è composta da 30 gocce di daparox e 10 di lorazepam al di! Spero di essere d’aiuto a qualcuno!

Inviato da: Alexme il Venerdì, 03-Mag-2019, 18:50
QUOTE (Ermoro @ Martedì, 26-Mar-2019, 11:39)
Ricordo che la mia terapia è composta da 30 gocce di daparox e 10 di lorazepam al di!

Ciao quando passi da queste parti mi interesserebbe sapere innanzitutto come stai e secondariamente se il tuo psichiatra dall'inizio della cura ti ha scalato per poi eliminarle del tutto le @benzodiazepine.

Ti pongo questa domanda perché io gli ansiolitici tutti i giorni per 3 volte al giorno non li sopporto molto soprattutto a causa della sonnolenza e abbattimento che mi danno.

Per la cronaca sono in cura da appena 3 giorni con 3 @xanax al giorno e 10 mg di @cipralex.


Inviato da: Ermoro il Venerdì, 03-Mag-2019, 21:07
Allora il mio psichiatra me le sta scalando lentamente! Per quando riguarda il mio stato ci sono periodi si è periodi no! Mi spiego meglio...negli ultimi quattro mesi mediamente ogni due mesi mi sento qualche giorno strano poiché al minimo accenno di ansia mi spavento pensando che potrebbe essere un riacutizzassi della situazione...comunque il mio psichiatra mi rassicura che i risultati ci sono stato ed è vero di benefici ne ho avuti ma che come tutte le terapie ci vogliono tempi giusti...ovvero mi ha spiegato che si il farmaco inizia a fare effetto verso la quarta settimana ma onestamente per la remissione totale dei sintomi (ovvero stare bene senza avere più questi piccoli sbandamenti) ci possono volere anche sei mesi...comunque lunedì dovremo rivederci e lo illustrerò su tutto. Se posso aiutarti in altro dimmi pure!

Inviato da: Alexme il Venerdì, 03-Mag-2019, 21:14
QUOTE (Ermoro @ Venerdì, 03-Mag-2019, 20:07)
Allora il mio psichiatra me le sta scalando lentamente! Per quando riguarda  il mio stato ci sono periodi si è periodi no! Mi spiego meglio...negli ultimi quattro mesi mediamente ogni due mesi mi sento qualche giorno strano poiché al minimo accenno di ansia mi spavento pensando che potrebbe essere un riacutizzassi della situazione...comunque il mio psichiatra mi rassicura che i risultati ci sono stato ed è vero di benefici ne ho avuti ma che come tutte le terapie ci vogliono tempi giusti...ovvero mi ha spiegato che si il farmaco inizia a fare effetto verso la quarta settimana ma onestamente per la remissione totale dei sintomi (ovvero stare bene senza avere più questi piccoli sbandamenti) ci possono volere anche sei mesi...comunque lunedì dovremo rivederci e lo illustrerò su tutto. Se posso aiutarti in altro dimmi pure!

Ciao e piacere di fare la tua conoscenza. Pensavo che in questo forum fossero spariti in molti invece noto che stanno li pronti a rispondere quindi grazie a te e a tutti gli altri che magari stanno in stand-bye ma leggono le discussioni.

Ho piacere di leggere la tua storia perché mi mette ottimismo. Io soffro di ansia che poi è divenuta panico forte e da 3 giorni sono in cura da uno psichiatra con @cipralex + @xanax quindi sono alla ricerca di chi come me sta curando problematiche simili usando farmaci analoghi.

Per tale motivo ho aperto un topic dal titolo 'Terapie ansia a confronto'
http://psyco.forumfree.org/index.php?&showtopic=94937&st=15

Spero di avere risultati validi come i tuoi! Grazie per avermi risposto (purtroppo soprattutto la compressa intera di xanax da 0.50 mg alla sera mi mette molto sonno e non riesco a stare molto davanti al pc).

Inviato da: Ermoro il Venerdì, 03-Mag-2019, 21:23
Si ho letto la tua discussione e i tuoi stessi dubbi e paure ne avevo anche io ma vedrai che poi passano! Te lo detto purtroppo questi farmaci non hanno la bacchetta magica bisogna avere tanta pazienza e spesso si fanno due passi avanti e uno indietro. Considera che io fino a domenica ero stato perfetto parlo di più di due mesi di pace dei sensi mi dimenticavo quasi di prendere le medicine! Poi ecco capita una giornata no è ti si rimette addosso la paura di ristare da cani che di conseguenza impiega qualche giorno a sparire! Ma te l’ho detto per me più che sintomatologia è puramente paura che manda un po’ nel pallone! Un’altro consiglio che mi sento di darti è di evitare di leggere molto su internet altrimenti rischi di convincerti che da queste situazioni non se ne esce! E non c’è cosa più errata! Per quanto riguarda la sonnolenza stai sereno si attenuerà a me per esempio un po’ è rimasta ma calcola che sono pigro già di mio!🤣

Inviato da: Alexme il Sabato, 04-Mag-2019, 14:12
Ciao @Moro le tue parole mi caricano ma oggi sono già molto carico di mio (non so se la cura sta iniziando a funzionare)....mi sento cazzutamente con quella specie di rabbia positiva cioè mi sento carico di emozioni positive e la sonnolenza si sta un po riducendo a parte alla sera dove la cpr intera di @xanax mi manda comunque spedito fra le braccia di @Morfeo.

Per eventuali ricadute not problem le ho messe in conto ma vorrei che nel tempo la cura funzionasse. Ora la prox. settimana sento lo psichiatra per dirgli che l'unica cosa storta è il sesso ma già immagino che mi risponderà da medico cose tipo deve aver pazienza ecc. La visita pox. cel'ho invece a giugno.


Inviato da: Ermoro il Domenica, 05-Mag-2019, 17:37
Buonasera! Sto leggendo quello che scrivi! Un consiglio non. Fare bilanci giornalieri! È un’altro grande errore! Datti dei tempi! Tipo una settimana 15 giorni e così via! Perché se vai giorno per giorno può notare che a volte starai meglio a volte peggio! E credimi rispetta le tappe con il tuo medico curante! Se per dire ti ha detto di sentirvi dopo 15 giorni aspetta e vedi come va! Alle volte si fanno tre passi avanti e due indietro! Non scoraggiarti!

Inviato da: Alexme il Domenica, 05-Mag-2019, 21:39
QUOTE (Ermoro @ Domenica, 05-Mag-2019, 16:37)
Alle volte si fanno tre passi avanti e due indietro! Non scoraggiarti!

Ciao, in verità questo periodo lo reputo soltanto un rodaggio per cui non fa nemmeno media se non per capire come rispondo ai farmaci. Cmq a dirla tutta sto alternando giorni senz'ansia a giornate ansiose come oggi ma i resoconti li lascio fare al medico quando ci vediamo. Io valuto come mi sento e spero solo che la cura funzioni perché di ansia non ne posso più.

Inviato da: Ermoro il Domenica, 05-Mag-2019, 21:43
Ti capisco bene credimi! Comunque domani anche io andrò dal mio dottore per fare il punto sulla situazione è capire se questi piccoli sbandamenti sono da reputarsi normali oppure se nel caso ci sarà bisogno di aggiustare il tiro...

Inviato da: Alexme il Domenica, 05-Mag-2019, 21:49
QUOTE (Ermoro @ Domenica, 05-Mag-2019, 20:43)
Ti capisco bene credimi! Comunque domani anche io andrò dal mio dottore per fare il punto sulla situazione è capire se questi piccoli sbandamenti sono da reputarsi normali oppure se nel caso ci sarà bisogno di aggiustare il tiro...

In bocca al lupo allora. Io oggi ho pensato la stessa cosa perché mi sono detto: che si fa se la cura non è sufficiente?

Tu esattamente da quanto sei in cura non lo ricordo? anche te assumi @benzodiazepine + @s.s.r.i.?

Inviato da: Ermoro il Domenica, 05-Mag-2019, 21:59
Io sono in cura da settembre ma la cura attuale è da ennaio che la faccio! Sono 30 mg di daparox e 20 gocce di lorazepam (benzo) divisa in due assunzioni mattina e sera. La domanda che ti poni è la stessa che ci facciamo tutti quando non ci sentiamo al 100%! Comunque di farmaci c’è ne sono tanti bisogna solo trovare quello adatto ad ognuno di noi!

Inviato da: Alexme il Domenica, 05-Mag-2019, 22:08
QUOTE (Ermoro @ Domenica, 05-Mag-2019, 20:59)
Io sono in cura da settembre ma la cura attuale è da ennaio che la faccio! Sono 30 mg di daparox e 20 gocce di lorazepam (benzo) divisa in due assunzioni mattina e sera. La domanda che ti poni è la stessa che ci facciamo tutti quando non ci sentiamo al 100%! Comunque di farmaci c’è ne sono tanti bisogna solo trovare quello adatto ad ognuno di noi!

Credevo che le @benzo si scalassero dopo un po mentre te le continui ad assumere insieme all'@ssri da diversi mesi quindi evidentemente le cure sono tutte diverse. Io invece predo 10mg di @cipralex suddiviso in 2 mezze compresse + 1 @xanax 0.50 alla sera e un altro @xanax in due volte.

Domanda schietta: hai mai pensato cose tipo non ne esco più?

Inviato da: Ermoro il Lunedì, 06-Mag-2019, 00:53
Certo! È la prima cosa che pensiamo tutti quando ci risentiamo poco bene! È l’ansia a farti fare questi pensieri! Vedrai che quando inizierai a stare un po’ meglio ci ripenserai ridendoci su!

Inviato da: Ermoro il Lunedì, 06-Mag-2019, 00:54
È credimi è la verità! In questi due mesi precedenti mi è successo davvero tante volte di riderci su!

Inviato da: Alexme il Lunedì, 06-Mag-2019, 14:03
Ciao, io ieri mattina, pomeriggio, sera e stamattina per mezza mattina sono stato un vero schifo (ansia generalizzata e quindi agitazione con tutti i relativi sintomi, ero così nervoso che nonostante non abbia quasi fatto colazione ho fatto una marea di cose e non mi sentivo stanco, ero proprio elettrico).

Spero che tutto ciò sia solo dovuto alla cura non ancora stabilizzata e giovedì devo chiamare lo psichiatra per dargli le prime impressioni della cura ma a prescindere spero di stare un po meglio e spero di non avere altri farmaci da dover prendere.

In pratica oscillo fra due situazioni: o sono teso e ansioso oppure sono mezzo rimbambito.

Inviato da: Pelle310 il Lunedì, 06-Mag-2019, 14:31
QUOTE (Alexme @ Lunedì, 06-Mag-2019, 14:03)
Ciao, io ieri mattina, pomeriggio, sera e stamattina per mezza mattina sono stato un vero schifo (ansia generalizzata e quindi agitazione con tutti i relativi sintomi, ero così nervoso che nonostante non abbia quasi fatto colazione ho fatto una marea di cose e non mi sentivo stanco, ero proprio elettrico).

Spero che tutto ciò sia solo dovuto alla cura non ancora stabilizzata e giovedì devo chiamare lo psichiatra per dargli le prime impressioni della cura ma a prescindere spero di stare un po meglio e spero di non avere altri farmaci da dover prendere.

In pratica oscillo fra due situazioni: o sono teso e ansioso oppure sono mezzo rimbambito.

Abbi fede Alex, vedrai che quando l'antidepressivo inizierà a fare effetto in pieno la tua ansia si ridurrà e potrai ridurre l'ansiolitico.
So cosa vuol dire vivere con l'ansia per giorni e giorni, è come essere in balia di una tempesta, in continuo movimento PSICO giveup.gif
Se ti può essere di aiuto io assumo magnesio supremo, un integratore che trovi in farmacia ed erboristeria, che è molto utili per lo stress. Bevuto con l'acqua calda rilassa i muscoli e un pochino smorza la tensione. Va preso ogni sera per diverse settimane e può essere preso tranquillamente con le benzodiazepine.
Senti il medico se ti può essere utile.

Inviato da: Alexme il Lunedì, 06-Mag-2019, 15:36
Grazie del tuo incoraggiamento. Sul magnesio ho risposto nel topic sull'alimentazione mentre sulla attesa che l'@s.s.r.i. vada a regime mi trovi d'accordo e me lo aveva detto anche lo psichiatra. Credo inoltre che lui voglia capire come regolare le @benzo rispetto ai mg di cipralex che mi ha prescritto ma questo lo vedremo prossimamente.

Oggi cmq mi sento molto meglio.

Inviato da: Ermoro il Lunedì, 06-Mag-2019, 20:32
Ciao! Eccomi come ti ho detto per quanto difficile stai sereno! Oggi sono stato a visita dal mio dottore che oltre che essere uno psichiatra è anche uno psicoterapeuta e dopo avergli illustrato le mie problematiche siamo giunti alla conclusione di scalare prima di tutto le benzo (poiché quelle sono maledette provacono sonnolenza e rincoglionimeto€ le ridurrò di una goccia a settimana fino a non assumerle più! È poi per quanto riguarda gli alti e bassi mi ha ribadito di stare serene ed essere fiducioso sicuro del fatto che tra qualche mese mi sarò stabilizzato al 100% per quanto riguarda te l’ansia alternata a stanchezza e stordimento altro non è che l’effetto dell’antidepressivo che esaspera i sintomi e subito dopo ti arriva la botta di freno a mano dato dalle benzo che ti buttano a terra! Quindi tutto normale! Ci siamo passati tutti!

Inviato da: Alexme il Lunedì, 06-Mag-2019, 21:22
QUOTE (Ermoro @ Lunedì, 06-Mag-2019, 19:32)
Ciao! Eccomi come ti ho detto per quanto difficile stai sereno! Oggi sono stato a visita dal mio dottore che oltre che essere uno psichiatra è anche uno psicoterapeuta e dopo avergli illustrato le mie problematiche siamo giunti alla conclusione di scalare prima di tutto le benzo (poiché quelle sono maledette provacono sonnolenza e rincoglionimeto€ le ridurrò di una goccia a settimana fino a non assumerle più! È poi per quanto riguarda gli alti e bassi mi ha ribadito di stare serene ed essere fiducioso sicuro del fatto che tra qualche mese mi sarò stabilizzato al 100% per quanto riguarda te l’ansia alternata a stanchezza e stordimento altro non è che l’effetto dell’antidepressivo che esaspera i sintomi e subito dopo ti arriva la botta di freno a mano dato dalle benzo che ti buttano a terra! Quindi tutto normale! Ci siamo passati tutti!

Ciao, mi fa piacere per l'esito positivo della tua visita e concordo su quanto scrivi riguardo l'altalena dei miei sintomi. Il problema è che innanzitutto mi sto attaccando alle @benzo infatti ora devo fermarmi per andare a prendermi la compressa di @xanax perché inizio ad avere sintomi di agitazione segno che la mia psiche si è legata agli orari di assunzione. Tutto ciò logicamente (deduco) che dovrebbe poi passare migliorando l'azione dell'@s.s.r.i.

L'altro problema è che mi sono reso conto che se mi sale l'ansia mi sale anche il Doc, vanno praticamente a braccetto e questa cosa mi rompe terribilmente le scatole anche se cerco di essergli superiore perché mi hanno insegnato una cosa che ti giro sotto forma di perla di saggezza: se pecora ti fai il lupo di si mangia (il lupo è l'ansia) e tradotta in termini pratici significa che SE TI PIEGHI A UN COMPORTAMENTO CHE ASSECONDA L'ANSIA QUEL COMPORTAMENTO DIVENTA -PAURA- SE INVECE LO DOMINI QUEL COMPORTAMENTO DIVIENE -CORAGGIO- .

Perciò la parola d'ordine è andare avanti come treni anche se a volte fa paura.

Dimenticavo: bravo, stai avendo un ottimo approccio con la tua terapia e si vede che il tuo psichiatra è un medico in gamba e preparato.

Inviato da: Alexme il Lunedì, 06-Mag-2019, 21:27
@Ermoro, se ci stai ti proporrei (anche per l'interesse di altri forumisti che hanno lo stesso problema), di utilizzare questo tuo topic come "discussione ufficiale per le terapie farmacologiche contro l'ansia".

Nel caso fossi d'accordo mi permetterei di suggerirti di modificare il titolo del primo post in "Cura Farmacologica ansia" anzicchè "Cura Farmacologica Help" in modo che l'argomento -ansia- sia più visibile come riferimento a chi come noi vuole unirsi al confronto su problemi, sintomi e relative terapie.


Inviato da: Ermoro il Lunedì, 06-Mag-2019, 22:07
Ciao! Certo non c’è problema lo possiamo modificare! Comunque sappi che c’è da fare una distinzione e gli amici del forum che sono piu esperti di me sul doc concorderanno! C’è da fare una distinzione tra doc puro e ansia! O meglio mi spiego..il doc vero e proprio da pensieri ripetitivi e questi pensieri portano il soggetto ad uno stato di agitazione nel quale rimugina cercando di trovare un filo logico per scardinare il pensiero oppure azioni compulsive che possano allontanarlo o renderlo innocuo. L’ansia invece non insorge per pensieri ripetivi ma è uno stato d’animo vero e proprio questo poi quando aumenta in maniera esponenziale porta il soggetto a rimuginare su pensieri che lo sconvolgono. Sembra simile da come te lo sto descrivendo ma non è la stessa cosa! Per esempio cito me. Io non soffro di doc ma di ansia, sia il mio psichiatra che il mio psicologo concordano su questo ma nonostante ciò capita che quando sono stato molto scoraggiato sono incappato in pensieri ripetitivi ma questi non erano il motivo della mia ansia sono semplicemente la conseguenza! Dalla serie ne uscirò mai? Diventerò matto? Potrei fare cazzate? Questi sono i classici pensieri angoscianti e ripetitivi che fanno 9 persone su 10 che soffrono d’ansia! Ma incappare in questi momenti non vuol dire essere affetti da doc! Prego gli altri utenti di correggermi se sbaglio.

Inviato da: Ermoro il Lunedì, 06-Mag-2019, 22:08
Ciao! Certo non c’è problema lo possiamo modificare! Comunque sappi che c’è da fare una distinzione e gli amici del forum che sono piu esperti di me sul doc concorderanno! C’è da fare una distinzione tra doc puro e ansia! O meglio mi spiego..il doc vero e proprio da pensieri ripetitivi e questi pensieri portano il soggetto ad uno stato di agitazione nel quale rimugina cercando di trovare un filo logico per scardinare il pensiero oppure azioni compulsive che possano allontanarlo o renderlo innocuo. L’ansia invece non insorge per pensieri ripetivi ma è uno stato d’animo vero e proprio questo poi quando aumenta in maniera esponenziale porta il soggetto a rimuginare su pensieri che lo sconvolgono. Sembra simile da come te lo sto descrivendo ma non è la stessa cosa! Per esempio cito me. Io non soffro di doc ma di ansia, sia il mio psichiatra che il mio psicologo concordano su questo ma nonostante ciò capita che quando sono stato molto scoraggiato sono incappato in pensieri ripetitivi ma questi non erano il motivo della mia ansia sono semplicemente la conseguenza! Dalla serie ne uscirò mai? Diventerò matto? Potrei fare cazzate? Questi sono i classici pensieri angoscianti e ripetitivi che fanno 9 persone su 10 che soffrono d’ansia! Ma incappare in questi momenti non vuol dire essere affetti da doc! Prego gli altri utenti di correggermi se sbaglio.

Inviato da: Alexme il Martedì, 07-Mag-2019, 15:15
QUOTE (Ermoro @ Lunedì, 06-Mag-2019, 21:07)
Ciao! Certo non c’è problema lo possiamo modificare!

Grazie!! ho apprezzato molto e spero anche chi legge e così ha un riferimento su queste terapie.

Inviato da: Alexme il Martedì, 07-Mag-2019, 15:23
QUOTE (Ermoro @ Lunedì, 06-Mag-2019, 21:08)
L’ansia invece non insorge per pensieri ripetivi ma è uno stato d’animo vero e proprio questo poi quando aumenta in maniera esponenziale porta il soggetto a rimuginare su pensieri che lo sconvolgono. Sembra simile da come te lo sto descrivendo ma non è la stessa cosa! Per esempio cito me. Io non soffro di doc ma di ansia, sia il mio psichiatra che il mio psicologo concordano su questo ma nonostante ciò capita che quando sono stato molto scoraggiato sono incappato in pensieri ripetitivi ma questi non erano il motivo della mia ansia sono semplicemente la conseguenza!

Mi trovi assolutamente d'accordo. Del resto la mia diagnosi è 'Disturbo da panico' con alcune ossessioni che lo psichiatra ha definito come tali e non specificamente come 'Doc'. Nei fatti mi identifico totalmente nella tua descrizione ritrovandomi proprio ad avere un disagio come il tuo o comunque molto similare. Infatti a me questi Doc (io li chiamo così per praticità) compaiono sempre su un territorio ansiogeno.

Vorrei però domandarti se a te questi Doc sono soltanto pensieri o anche azioni, per fare un esempio uno dei miei Doc è di guardarmi la suola delle scarpe per vedere se sono finito nei chewingum (o altro) ma allo stesso tempo non mi pongo il problema che potrei calpestare qualcosa di fastidioso o sporco, compio cioè soltanto l'azione: mi fermo, sollevo la suola, mi rassicuro e proseguo ma a volte su un percorso di 2 km lo faccio anche 10 volte.

Aggiungo che tutto ciò con la terapia che sto svolgendo pare che si stia ridimensionando soprattutto negli ultimi 2-3 giorni. Preciso che lo psichiatra non pare averci dato particolarmente peso.

Scusa la lunghezza del post ma credo che confrontarsi ci fornisca nuovi elementi per uscire dai nostri problemi.


Inviato da: Alexme il Martedì, 07-Mag-2019, 16:43
QUOTE (darkmoon @ Martedì, 07-Mag-2019, 15:02)
Assolutamente te lo cambierà, anche perché da buon protocollo si deve togliere lo Xanax (ansiolitico a breve durata) per sostituirlo ad ansiolitici di lunga durata ma meno "stordenti" una volta che il farmaco SSRI comincia i suoi effetti benefici stabili e non questo attuale "su e giù"!

Alla fine, succederà che rimarrai con il solo Cipralex (sempre che la risposta al farmaco sia anzitutto buona e gli effetti collaterali non invalidanti nel corso dell'assunzione nel tempo)

Infatti da qualche parte ho letto che @alprazolam può creare dipendenze (forse più rispetto ad altri ansiolitici?) ma certamente io essendo molto ansioso all'ansiolitico mi ci sono subito per così dire appiccicato quindi poterne usare uno più maneggiabile passami il termine credo che sarebbe meglio anche perché preferirei usare tutti i giorni una @benzo più leggera e magari qualche goccia in caso di ansia extra (ma di gocce non ne conosco).

Oggi per fortuna sembro essere nella fase 'Su'...hai presente la canzone 'Tu mi porti su e poi mi lasci cadere'? PSICO ahah.gif

Inviato da: Alexme il Mercoledì, 08-Mag-2019, 09:33
Buongiorno, stamattina o per meglio dire stanotte mi sono svegliato alle 4,30! poi ho ripreso sonno ma mi sono nuovamente svegliato alle 6,30. Ho dormicchiato sonno-veglia fino alle 7,30 poi ho dormito fino alle 8,30.

I soliti assestamenti/adattamenti alla terapia? Spero di si! Intanto oggi pomeriggio devo sentire lo psichiatra.

Inviato da: Ermoro il Mercoledì, 08-Mag-2019, 11:58
Ma quanti giorni sono che sei in cura?

Inviato da: Alexme il Mercoledì, 08-Mag-2019, 14:34
QUOTE (Ermoro @ Mercoledì, 08-Mag-2019, 10:58)
Ma quanti giorni sono che sei in cura?

Ciao, ho iniziato il 30 aprile sera dopo la visita con lo @xanax e dal mattino del 1 maggio ho proseguito con la terapia completa aggiungendovi anche il @cipralex. Sono quindi 8 giorni esatti, pochi ma certamente qualcosa si sta muovendo date queste oscillazioni che sto riportando.

Dimenticavo: sessualmente sono andato totalmente k.o. Oggi devo sentire lo psichiatra per riferire della prima settimana di cura.

Inviato da: darkmoon il Mercoledì, 08-Mag-2019, 16:06
Ciao amici, ottima idea quella di unire tutti i commenti, i pensieri e le perplessità sulle terapie direttamente qui…
Commento e commenterò volentieri direttamente sotto questo topic, dunque! Che dirvi? Avete fatto dei ragionamenti davvero corretti: girovagare sul web e cercare confronti non sempre può essere positivo, ahimè.

Io, come voi, ho sofferto di disturbi d'ansia (in particolare d. ossessivo compulsivo grave, ma anche disturbo da attacchi di panico e ansia generalizzata, compresa quella sociale) e posso senz'altro scrivere a occhi chiusi che non bisogna cadere nella disperazione! Se ne può uscire o, comunque, si può stare di gran lunga meglio. Non è vero che si tratta di problemi permanenti, né che si è costretti a patirne per tutto l'arco della propria vita!

Io sono un "ex paziente" vah, non so come posso definirmi… e non penso affatto di essere l'unico miracolato o fortunato. Certo, mi sono avvalso di molti medicinali, della mindfulness (che consiglio a tutti) ma anche di alcune strategie classiche della terapia cognitivo comportamentale nel suo indirizzo specifico di esposizione e prevenzione della risposta ansiosa (detta anche "disfunzionale").

Insomma, il benessere è raggiungibile con probabilità massima (mi ci gioco la mano sul fuoco), la cosa importante è non avere paure infondate sui farmaci (in Italia girano ancora misteriosi falsi miti come "ti rovinano il fegato e ti cambiano la personalità") ma la cosa che nessuno sa è che tutto ciò che assumiamo ha qualità psicoattive, compreso il cibo… Se la gente sapesse questo e soprattutto se le persone sapessero (okay, questa è una cosa già più utopistica per ovvi motivi) come funzionano i meccanismi su cui vanno ad agire certi farmaci, tutta questa paura non la avrebbero!

Inviato da: darkmoon il Mercoledì, 08-Mag-2019, 17:14
Quanto al DOC, apro una piccola parentesi: spesso sfuma in ansia generalizzata e quest'ultima nel doc. Mi fu detto dal mio neuropsichiatra anni or sono… Spesso vanno a braccetto, di pari passo! Non è difficile trovare persone che soffrano di ambo i disturbi, i confini tendono a essere labili, credetemi. Il DOC effettivamente è un disturbo d'ansia particolare, che va a fasi spesso, tant'è che lo paragonano allo spettro bipolare perché si alternano periodi di recrudescenza ad altri di remissione o maggiore serenità! Non presenta il classico corredo di sintomi somatici dell'ansia vera e propria che noi ben conosciamo (tachicardia, tremori etc) ma è molto più fondato sulle fobie, che dal razionale passano a una totale irrazionalità, con timori e dubbi fittizi, non realistici (ossessioni)!
Resta però un disturbo d'ansia perché, quando le ossessioni aumentano e il contenuto diventa violento, si hanno veri e propri sintomi di angoscia, anche sul piano fisico… davvero terribili...

Inviato da: Alexme il Mercoledì, 08-Mag-2019, 19:23
Buon pomeriggio, continuano le mie oscillazioni: oggi forte stanchezza nel primo pomeriggio che mi ha portato a dormire per 2 ore (fortuna che il mio lavoro mi consente orari molto elastici).Mi alzo alle 18 con una fame tremenda e ancora stanco per cui mangio un po e mi faccio un caffè extra perché ne avevo il bisogno e quindi 2 nuvoloni di vapore con la sigaretta elettronica.

Tornando al topic:
Ringraziando come sempre @Darkmoon per le ottime riflessioni e la spinta di ottimismo che da ai partecipanti ne approfitto per fare alcune considerazioni;

1. Io conto molto sulle mie capacità di ripresa ma allo stesso tempo temo le incognite legate all'evoluzione della mia problematica e a quelle della terapia che sto svolgendo.

2. Ho sentito lo psichiatra il quale ha definito le mie 'situazioni di adattamento' pregandolo di contattarlo anche la prossima settimana se dovessero continuare.

3. Il Doc a me viene sempre dopo l'ansia o per situazioni stressanti, se sono sereno non ci penso neanche.

4. Di psicologi e delle varie terapie esistenti non ho esperienza ma potrei valutarle magari dopo l'estate perché vorrei lavorare su una buona base migliorativa (quella indotta dai farmaci se la cura funziona).

Inviato da: Felix il Mercoledì, 08-Mag-2019, 22:58
@alexme
3- il doc non va e viene, il doc è un disturbo per lo più cronico che può avere o meno delle oscillazioni. Non è che viene dopo l’ansia: uno o ha il doc o non ce l'ha, quello che possono aumentare in seguito alle crisi d’ansia sono le ossessioni, che ricordiamolo, non sono per forza un segno del doc. Ci possono essere ossessioni anche in assenza di un disturbo ossessivo compulsivo conclamato!
Io non conosco la tua storia, ma da come parli, non mi pare tu abbia il doc.

Inviato da: caracreatura il Giovedì, 09-Mag-2019, 09:56
QUOTE (Felix @ Mercoledì, 08-Mag-2019, 22:58)
uno ho ha il doc o non ce l'ha, quello che possono aumentare in seguito alle crisi d’ansia sono le ossessioni, che ricordiamolo, non sono per forza un segno del doc.

Infatti io non ho il Doc, ma ansia e ossessioni a go-go

Inviato da: Alexme il Giovedì, 09-Mag-2019, 14:16
QUOTE (Felix @ Mercoledì, 08-Mag-2019, 21:58)
@alexme
3- il doc non va e viene, il doc è un disturbo per lo più cronico che può avere o meno delle oscillazioni. Non è che viene dopo l’ansia: uno o ha il doc o non ce l'ha, quello che possono aumentare in seguito alle crisi d’ansia sono le ossessioni, che ricordiamolo, non sono per forza un segno del doc. Ci possono essere ossessioni anche in assenza di un disturbo ossessivo compulsivo conclamato!
Io non conosco la tua storia, ma da come parli, non mi pare tu abbia il doc.

Ciao, intendevo dire che reputo il doc gestibile in assenza di crisi d'ansia infatti quando non ho ansietà anche se ho l'ossessione (ad esempio controllare se ho chiuso il gas) non ho la compulsione (andare a verificare se l'ho davvero chiuso).


Inviato da: Alexme il Giovedì, 09-Mag-2019, 21:35
Ciao ragazzi, oggi nuovamente sonno e stanchezza e ho passato 2 ore nel letto a riposare. Una volta riposatomi sono partito a razzo e ho fatto una marea di cose. Ora mi sta salendo l'ansia...siamo già al 9° giorno di cura con questa altalena. In pratica sono giorni che alterno momenti felici (che a volte definirei quasi euforia per il buonumore che ho insieme ad una forte carica interiore), poi però improvvisamente crollo (stress, stanchezza, ansia). Preciso anche che tutte queste situazioni si alternano e si risolvono spontaneamente cioè senza farmaci extra.

Oggi ho pertanto richiamato lo psichiatra il quale mi ha detto di proseguire sereno e di ricontattarlo a metà settimana prossima.

Inviato da: darkmoon il Giovedì, 09-Mag-2019, 23:15
Sono d'accordissimo con il tuo psichiatra, quanto stai vivendo è assolutamente normale e fisiologico! non fissartici troppo, non valutare troppo il bilancio per ogni giornata! tu continua semplicemente a fare al massimo quello che riesci, gestire i tuoi passatempi, leggere, quello che vuoi insomma! Al resto, piano piano, ci penserà la terapia credimi! Dico sempre alle persone che iniziano un antidepressivo (qualsiasi sia la causa) che bisogna resistere all'inferno perché dopo c'è la magica fase che io amo chiamare "fioritura": un giorno ti svegli, sei sempre tu, stessi interessi e stessa personalità… ma sei una persona nuova. Ti senti forte, pronto a riprenderti in mano tutto, la mattina ti alzi con il Sole che ti accarezza gli occhi. E' inspiegabile ma bellissimo!

Inviato da: caracreatura il Venerdì, 10-Mag-2019, 07:37
QUOTE (darkmoon @ Giovedì, 09-Mag-2019, 23:15)
dopo c'è la magica fase che io amo chiamare "fioritura": un giorno ti svegli, sei sempre tu, stessi interessi e stessa personalità… ma sei una persona nuova. Ti senti forte, pronto a riprenderti in mano tutto, la mattina ti alzi con il Sole che ti accarezza gli occhi. E' inspiegabile ma bellissimo!

A te è successo questo?

Sei su questo forum per aiutare gli altri e direi che lo fai egregiamente, ma c'è anche qualche altro motivo, se posso chiedertelo? Hai problemi per dormire e....

Inviato da: Alexme il Venerdì, 10-Mag-2019, 09:18
Buongiorno! @Dark mette ottimismo a TUTTI! Il problema per me è anche che è stato ed è un periodo molto intenso anche lavorativamente parlando. Spero anch'io nella 'fioritura'! Ma devo riuscire a farmi sostituire @xanax.

Inviato da: darkmoon il Venerdì, 10-Mag-2019, 10:31
QUOTE (caracreatura @ Venerdì, 10-Mag-2019, 06:37)
QUOTE (darkmoon @ Giovedì, 09-Mag-2019, 23:15)
dopo c'è la magica fase che io amo chiamare "fioritura": un giorno ti svegli, sei sempre tu, stessi interessi e stessa personalità… ma sei una persona nuova. Ti senti forte, pronto a riprenderti in mano tutto, la mattina ti alzi con il Sole che ti accarezza gli occhi. E' inspiegabile ma bellissimo!

A te è successo questo?

Sei su questo forum per aiutare gli altri e direi che lo fai egregiamente, ma c'è anche qualche altro motivo, se posso chiedertelo? Hai problemi per dormire e....

Confermo: insonnia e fibromialgia sono le mie due uniche patologie che attualmente vivo sul piano neurologico. Poi, ovviamente, ce ne sono tante altre che nulla hanno a che fare con questo forum, il quale non tratta di disturbi fisici e/o organici!

Inviato da: Alexme il Venerdì, 10-Mag-2019, 14:13
Ciao a tutti, a me oggi va tutto a gonfie vele. Ho avuto una mattinata abbastanza impegnativa ma nonostante un pizzico d'ansia verso mezzogiorno è tutto svanito con un buon piatto di spaghetti e 1 bicchiere di vino. Ora rispetto ai giorni passati mi sento carico e non ho una virgola di sonno.

Settimana prossima voglio vedere lo psichiatra per chiederli se possiamo sostituire lo @xanax che a mio parere mi mette dipendenza, con qualcosa di meno potete e magari con una 'emivita' più lunga in modo da ottenere una copertura maggiore e una minor necessità di sentire il bisogno dell'ansiolitico.

Sono curioso di sapere cosa mi dirà.

Inviato da: Ansia zen il Venerdì, 10-Mag-2019, 14:41
L'efficacia o meno mi sa che dipende dal motivo per cui c'è l'ansia o la depressione, se sono cause soprattutto biologiche i farmaci forse fanno molto di più e magari bastano. Ma se le cause risiedono in convinzioni profonde e stili di vita sbagliati, lì bisogna fare psicoterapia e cambiare abitudini per fiorire. Il farmaco può accompagnare il percorso abbassando la febbre come la tachipirina.

Inviato da: Alexme il Venerdì, 10-Mag-2019, 16:56
QUOTE (Ansia zen @ Venerdì, 10-Mag-2019, 13:41)
L'efficacia o meno mi sa che dipende dal motivo per cui c'è l'ansia o la depressione, se sono cause soprattutto biologiche i farmaci  forse fanno molto di più e magari bastano. Ma se le cause risiedono in convinzioni profonde e stili di vita sbagliati, lì bisogna fare psicoterapia e cambiare abitudini per fiorire. Il farmaco può accompagnare il percorso abbassando la febbre come la tachipirina.

Ciao io in verità di psicoterapie non ne ho mai fatto e questo è il mio primo percorso terapeutico per l'ansia ma potresti dirmi qualcosa in più di quelle che definisci 'cause biologiche'?

Inviato da: Alexme il Sabato, 11-Mag-2019, 09:19
Buongiorno, @ssri e benzo possono provocare inappetenza?

Inviato da: Alexme il Sabato, 11-Mag-2019, 15:54
In giro ho letto che i farmaci @s.s.r.i. possono causare un aumento del peso e io sono abbastanza fissato col peso forma anzi nonostante cel'abbia vorrei anche dimagrire un po per essere più definito. Comunque a me la cura che sto seguendo sta causando una riduzione della fame infatti stamattina ho dovuto fermarmi al bar a prendere un cornetto. Riesco a mangiare un discreto piatto di pasta a pranzo qualche arachide o noce e 1 frutto piccolo dopo tiro fino a sera dove mangio solo verdure e un piccolo secondo.

A voi altri questi farmaci che effetto fanno sulla fame?

Inviato da: darkmoon il Sabato, 11-Mag-2019, 16:47
le benzo sono famose per portare generalmente diminuzione dell'appetito, chiudono un po' lo stomaco, specie con le dosi medio-alte!

quanto agli SSRI, alcuni sì, altri meno: il Cipralex è noto per causare spesso inappetenza, senso di nausea a tavola etc. Non fa prendere peso, specie se lo si associa a una dieta sana, non eccessiva e, magari, 60 minuti di camminata 3 volte alla settimana! facile a dirsi magari, lo so!

Inviato da: Alexme il Sabato, 11-Mag-2019, 18:11
QUOTE (darkmoon @ Sabato, 11-Mag-2019, 15:47)
le benzo sono famose per portare generalmente diminuzione dell'appetito, chiudono un po' lo stomaco, specie con le dosi medio-alte!

quanto agli SSRI, alcuni sì, altri meno: il Cipralex è noto per causare spesso inappetenza, senso di nausea a tavola etc. Non fa prendere peso, specie se lo si associa a una dieta sana, non eccessiva e, magari, 60 minuti di camminata 3 volte alla settimana! facile a dirsi magari, lo so!

Grazie. Io di @cipralex sono a 5+5 mg al giorno mentre di @xanax ne assumo 1mg alla sera + 0.5mg a colazione e pranzo (non so se sono dosaggi leggeri o medi ma non credo pesanti a parte la @benzo che per me è un po eccessiva rispetto alla mia ansietà però magari serve anche a prevenire boh).

Visto che mi trovo ne approfitto per una domanda, vorrei capire brevemente cosa cambia fra tutte queste benzodiazepine con tutti questi nomi (xanax, tavor, lexotan, en ecc). Sono una marea e non comprendo perché se ne prescrive una anzicchè un'altra. L'unica cosa che ho capito è che possono dare assuefazione e astinenza e che non andrebbero superate le poche settimane d'uso continuativo. Dovrei quindi presupporre che anche se non me la cambia dovrò farlo per non farmici abituare.

Per dovere di cronaca aggiungo che prima che la mia ansia diventasse panico il mio medico di base mi aveva prescritto al bisogno delle gocce (molto efficaci) di cui però non ricordo il nome ma era un farmaco generico e ricordo che mi disse di prenderne 10 ma io mi limitavo a 5-6 perché per me 10 erano troppe (mi abbattevano molto specie durante il giorno).

Inviato da: darkmoon il Sabato, 11-Mag-2019, 20:05
La diversità delle varie benzodiazepine ha un senso ben preciso, perché lo scheletro molecolare è sempre lo stesso (in soldoni la stessa struttura) ma in alcune essa può essere modificata negli anelli oppure a questa struttura di base possono essere aggiunti determinati atomi di elementi chimici (cloro, azoto, fluoro, bromo etc).

Alla fine, si ottiene anzitutto che esistono:

benzo a lunga emivita (lunga durata di azione nel corpo, produzione di tanti metaboliti, dunque sostanze successive sempre ad azione terapeutica nel corpo, ma più blanda - es Valium, EN)

-benzo a emivita intermedia (es. Mogadon, Roipnol e Rivotril etc)

-benzo a breve emivita (es. Xanax, Tavor, Lexotan etc)

-benzo a emivita ultra-breve (es. Halcion tra tutte)

Emivita è il tempo che impiega il corpo a dimezzare la quantità di sostanza nel sangue. Con il suo valore si ha un'idea di quanto durino alcuni farmaci nel corpo…

Esempio

Xanax ha emivita di 6-12 ore a seconda del paziente (c'è chi metabolizza più rapidamente, chi meno) = necessarie più dosi nell'arco della giornata

Valium ha emivita (comprendendo i metaboliti secondari) fino a 200 ore: significa che dura nel corpo per moltissimo tempo con il suo effetto ansiolitico e rilassante

La differenza sta che, generalmente, più bassa l'emivita più forte l'effetto ipnotico o ansiolitico della benzodiazepina (non sempre, eh, perché poi c'è chi usa le tabelle di equivalenza)

Altri vantaggi di impiegare benzo a breve durata sono: 1)che se usate come sonniferi non lasciano strascichi al risveglio - 2)se usate come ansiolitici durante un attacco di panico, l'effetto sedativo e stordente vola via in qualche ora!

Le benzo a lunga emivita invece agiscono per accumulo, sono efficaci ma più delicate nella loro azione, ma qui apro un capitolo a parte che un neurologo o uno psichiatra poi senz'altro ti farà se necessario!

Spero intanto di aver chiarito alcuni dubbi PSICO smile.gif

Inviato da: Alexme il Sabato, 11-Mag-2019, 22:08
Grazie @Dark ma preferisco rispondere con calma domani perché la @benzo mi ha dato il time-out!

Inviato da: Alexme il Domenica, 12-Mag-2019, 16:55
Buon pomeriggio @Dark e grazie per la dettagliata spiegazione tecnica che si, mi ha chiarito non pochi dubbi tranne uno e cioè che ad esempio quando avevo ansia forte le gocce che mi aveva dato il medico di base agivano più rapidamente rispetto alle compresse di @xanax. Poi ho scoperto ripescando la vecchia ricetta che quelle gocce erano proprio un equivalente 'generico' dell'alprazolam quindi deduco che la formulazione in gocce (dal sapore orribile) abbia una maggiore rapidità d'azione.

Con quello in compresse invece ho un discreto effetto ansiolitico (più marcato con 1 compressa intera) ma questa formulazione ci mette più tempo ad agire ad esempio se sono più ansioso ne noto l'effetto benefico dopo circa 1 ora possibile? o forse è il mio metabolismo di assorbimento che è lento boh.

L'ultima considerazione che faccio è: ma è possibile che mi sia già assuefatto? Ci sono giornate più agitate dove mi accorgo che mezza cpr da 0.5mg mi fa effetto ma la senti più blanda rispetto all'inizio che ripeto ho iniziato il 30 aprile sera e quindi sono con oggi 13 giorni di terapia.

Quasi dimenticavo, secondo me avresti avuto un'ottima carriera medica!

Inviato da: Alexme il Martedì, 14-Mag-2019, 17:36
Buon pomeriggio e perdonate lo sfogo ma oggi sono davvero demoralizzato perchè il mese prossimo i miei zii paterni (a cui sono legatissimo sin da piccolo) festeggiano un importante anniversario di matrimonio per il quale andranno diversi miei familiari e parenti. Il problema nasce dal fatto che questi zii si sono trasferiti a circa 200 km da qui e il solo pensiero di affrontare questo viaggio mi mette l'ansia, a cui si aggiunge anche l'enorme difficoltà di riuscire a spiegarglielo visto che nessuno al di fuori dei miei sa della mia cura.

Oltretutto non sarebbe soltanto il viaggio ma anche dover andare in chiesa, al ristorante e dopo ospiti da loro, dover gestire la eventuale ansia e il mio disagio davanti a tutta quella gente. Un vero problema per uno come me che da quando è venuta fuori l'ansia ha tagliato via alcune abitudini di vita fra cui soprattutto quella di decidere solo io cosa fare. E il problema non è solo affettivo e legato alla pessima figura che farei non andandoci rischiando di non essere capito ma anche per via del fatto che lo vivrei come una grossa sconfitta personale.

Scusate se ho scritto molto ma avevo bisogno di sfogarmi un po.

Inviato da: Alexme il Martedì, 14-Mag-2019, 21:58
@Nessuno mi da un parere?

Inviato da: Rodolfo96 il Martedì, 14-Mag-2019, 22:28
Ciao Alex, penso che Dark sia stato molto esaustivo e sul piano tecnico sarei sicuramente meno competente visto che anch'io da poco come te mi sono affacciato alla cura farmacologica,l'anniversario ovviamente sa da fare non si puó spostare e in questo caso devi essere tu a decidere se sei pronto a intraprendere questo viaggio o meno, ma ricordati di mettere sempre davanti la tua salute! Nessuno ti giudicherebbe se scegliessi di non andare;

Non conosco bene il tuo problema ma conosco persone che una volta entrati a regime farmacologico ne sono usciti molto bene dall'ansia e attacchi di panico, tu soffri solo d ansia oppure é una conseguenza del DOC?

Inviato da: Alexme il Mercoledì, 15-Mag-2019, 14:05
QUOTE (Rodolfo96 @ Martedì, 14-Mag-2019, 21:28)
Ciao Alex, penso che Dark sia stato molto esaustivo e sul piano tecnico sarei sicuramente meno competente visto che anch'io da poco come te mi sono affacciato alla cura farmacologica,l'anniversario ovviamente sa da fare non si puó spostare e in questo caso devi essere tu a decidere se sei pronto a intraprendere questo viaggio o meno, ma ricordati di mettere sempre davanti la tua salute! Nessuno ti giudicherebbe se scegliessi di non andare;

Non conosco bene il tuo problema ma conosco persone che una volta entrati a regime farmacologico ne sono usciti molto bene dall'ansia e attacchi di panico, tu soffri solo d ansia oppure é una conseguenza del DOC?

Ciao Rodolfo, ringraziandoti per avermi risposto posso dirti che sto curando questo disturbo da panico di cui il doc è un aspetto secondario nel senso che non invalidante della mia vita come l'ansia forte. Per spiegarmi meglio tendo a doccare su ossessioni relativamente stupide come pensare a cose positive mentre mi vesto ma è una cosa che sto abbastanza superando). Il problema di fondo è l'ansia da cui origina tutto il resto (se non ho ansia non ho ossessioni).

Per quanto riguarda quel viaggio rivedrò a breve lo psichiatra sia per chiedere a lui se forzare la mano e andarci ma anche per sapere se è il caso di sostituirmi lo @xanax con qualcosa di un po più leggero perché attualmente mezza cpr da 0.5 mg mi fa sentire un po confuso e tendo a dimenticare e la compressa intera (sempre da 0.5 mg) che mi ha prescritto alla sera ne sto prendendo sempre una metà.

Ho inoltre l'impressione che mentre il @cipralex mi abbia molto aiutato anche nelle ossessioni al contrario lo @xanax è come se me le aumentasse ma potrebbe anche trattarsi di una mia suggestione.

Inviato da: darkmoon il Venerdì, 17-Mag-2019, 11:56
QUOTE (Alexme @ Domenica, 12-Mag-2019, 15:55)
Buon pomeriggio @Dark e grazie per la dettagliata spiegazione tecnica che si, mi ha chiarito non pochi dubbi tranne uno e cioè che ad esempio quando avevo ansia forte le gocce che mi aveva dato il medico di base agivano più rapidamente rispetto alle compresse di @xanax. Poi ho scoperto ripescando la vecchia ricetta che quelle gocce erano proprio un equivalente 'generico' dell'alprazolam quindi deduco che la formulazione in gocce (dal sapore orribile) abbia una maggiore rapidità d'azione.

Con quello in compresse invece ho un discreto effetto ansiolitico (più marcato con 1 compressa intera) ma questa formulazione ci mette più tempo ad agire ad esempio se sono più ansioso ne noto l'effetto benefico dopo circa 1 ora possibile? o forse è il mio metabolismo di assorbimento che è lento boh.

L'ultima considerazione che faccio è: ma è possibile che mi sia già assuefatto? Ci sono giornate più agitate dove mi accorgo che mezza cpr da 0.5mg mi fa effetto ma la senti più blanda rispetto all'inizio che ripeto ho iniziato il 30 aprile sera e quindi sono con oggi 13 giorni di terapia.

Quasi dimenticavo, secondo me avresti avuto un'ottima carriera medica!

Le gocce e le compresse orosolubili/orodispersibili (cioè che si sciolgono istantaneamente sulla lingua o al di sotto - quindi sublinguali) sono sempre più rapide a causa della biodisponibilità aumentata nello stomaco! Non mi meraviglia, pertanto, quanto scrivi! Il tuo dubbio infatti è realistico.

QUOTE
L'ultima considerazione che faccio è: ma è possibile che mi sia già assuefatto? Ci sono giornate più agitate dove mi accorgo che mezza cpr da 0.5mg mi fa effetto ma la senti più blanda rispetto all'inizio che ripeto ho iniziato il 30 aprile sera e quindi sono con oggi 13 giorni di terapia.


sì, possibile eccome! infatti è giunto il tempo di modificare terapia e sostituire quanto prima Xanax (che ribadisco, trovo sia un farmaco straordinario e inimitabile) con una valida alternativa magari a emivita maggiore come tu stesso hai ben compreso

Inviato da: darkmoon il Venerdì, 17-Mag-2019, 12:01
QUOTE (Alexme @ Martedì, 14-Mag-2019, 16:36)
Buon pomeriggio e perdonate lo sfogo ma oggi sono davvero demoralizzato perchè il mese prossimo i miei zii paterni (a cui sono legatissimo sin da piccolo) festeggiano un importante anniversario di matrimonio per il quale andranno diversi miei familiari e parenti. Il problema nasce dal fatto che questi zii si sono trasferiti a circa 200 km da qui e il solo pensiero di affrontare questo viaggio mi mette l'ansia, a cui si aggiunge anche l'enorme difficoltà di riuscire a spiegarglielo visto che nessuno al di fuori dei miei sa della mia cura.

Oltretutto non sarebbe soltanto il viaggio ma anche dover andare in chiesa, al ristorante e dopo ospiti da loro, dover gestire la eventuale ansia e il mio disagio davanti a tutta quella gente. Un vero problema per uno come me che da quando è venuta fuori l'ansia ha tagliato via alcune abitudini di vita fra cui soprattutto quella di decidere solo io cosa fare. E il problema non è solo affettivo e legato alla pessima figura che farei non andandoci rischiando di non essere capito ma anche per via del fatto che lo vivrei come una grossa sconfitta personale.

Scusate se ho scritto molto ma avevo bisogno di sfogarmi un po.

Questo viaggio, anzitutto, non puoi affrontarlo con qualcuno?
Magari, insieme a un altro tuo parente… i tuoi genitori parteciperanno?
Devi essere proprio da solo e partire, magari guidando?

Non ti devi sentire in colpa comunque, perché quanto racconti l'ho vissuto anche io (ho sofferto di ansia sociale vera e propria io) e non c'è niente di anormale, poiché quando si vivono situazioni di ansia queste occasioni diventano estremamente difficili, anche se si vorrebbe di cuore essere in festa per i propri cari! Nessuno può capirlo finché non lo vive sulla propria pelle.

Cosa consiglio? Di andarci, per non pentirti in futuro di non averlo fatto.
Certo, io parlo in modo facile perché di ansia non ne ho più, quindi mi accorgo di essere diventato con il tempo superficiale sulla questione...
Stavo tanto male anche io, credimi. Alla fine però andavo sempre con una buona dose di ansiolitico o di altri farmaci ad azione calmante e antipanico!

Inviato da: Alexme il Venerdì, 17-Mag-2019, 15:00
QUOTE (darkmoon @ Venerdì, 17-Mag-2019, 10:56)
QUOTE (Alexme @ Domenica, 12-Mag-2019, 15:55)
Buon pomeriggio @Dark e grazie per la dettagliata spiegazione tecnica che si, mi ha chiarito non pochi dubbi tranne uno e cioè che ad esempio quando avevo ansia forte le gocce che mi aveva dato il medico di base agivano più rapidamente rispetto alle compresse di @xanax. Poi ho scoperto ripescando la vecchia ricetta che quelle gocce erano proprio un equivalente 'generico' dell'alprazolam quindi deduco che la formulazione in gocce (dal sapore orribile) abbia una maggiore rapidità d'azione.

Con quello in compresse invece ho un discreto effetto ansiolitico (più marcato con 1 compressa intera) ma questa formulazione ci mette più tempo ad agire ad esempio se sono più ansioso ne noto l'effetto benefico dopo circa 1 ora possibile? o forse è il mio metabolismo di assorbimento che è lento boh.

L'ultima considerazione che faccio è: ma è possibile che mi sia già assuefatto? Ci sono giornate più agitate dove mi accorgo che mezza cpr da 0.5mg mi fa effetto ma la senti più blanda rispetto all'inizio che ripeto ho iniziato il 30 aprile sera e quindi sono con oggi 13 giorni di terapia.

Quasi dimenticavo, secondo me avresti avuto un'ottima carriera medica!

Le gocce e le compresse orosolubili/orodispersibili (cioè che si sciolgono istantaneamente sulla lingua o al di sotto - quindi sublinguali) sono sempre più rapide a causa della biodisponibilità aumentata nello stomaco! Non mi meraviglia, pertanto, quanto scrivi! Il tuo dubbio infatti è realistico.

QUOTE
L'ultima considerazione che faccio è: ma è possibile che mi sia già assuefatto? Ci sono giornate più agitate dove mi accorgo che mezza cpr da 0.5mg mi fa effetto ma la senti più blanda rispetto all'inizio che ripeto ho iniziato il 30 aprile sera e quindi sono con oggi 13 giorni di terapia.


sì, possibile eccome! infatti è giunto il tempo di modificare terapia e sostituire quanto prima Xanax (che ribadisco, trovo sia un farmaco straordinario e inimitabile) con una valida alternativa magari a emivita maggiore come tu stesso hai ben compreso

Ciao, dunque ieri e stamattina nell'attesa di reperire il @lexotan ho provato @tavor sublinguale e ha agito in brevissimo tempo (direi non più di 1 quarto d'ora).

Lo @xanax lo psichiatra me lo ha tolto dalla terapia lasciando soltanto il @lexotan compresse da 3mg e il tavor orosolubile al bisogno.

Inviato da: Alexme il Venerdì, 17-Mag-2019, 15:09
QUOTE (darkmoon @ Venerdì, 17-Mag-2019, 11:01)

Questo viaggio, anzitutto, non puoi affrontarlo con qualcuno?
Magari, insieme a un altro tuo parente… i tuoi genitori parteciperanno?
Devi essere proprio da solo e partire, magari guidando?

Non ti devi sentire in colpa comunque, perché quanto racconti l'ho vissuto anche io (ho sofferto di ansia sociale vera e propria io) e non c'è niente di anormale, poiché quando si vivono situazioni di ansia queste occasioni diventano estremamente difficili, anche se si vorrebbe di cuore essere in festa per i propri cari! Nessuno può capirlo finché non lo vive sulla propria pelle.

Cosa consiglio? Di andarci, per non pentirti in futuro di non averlo fatto.
Certo, io parlo in modo facile perché di ansia non ne ho più, quindi mi accorgo di essere diventato con il tempo superficiale sulla questione...
Stavo tanto male anche io, credimi. Alla fine però andavo sempre con una buona dose di ansiolitico o di altri farmaci ad azione calmante e antipanico!

Ciao, hai scritto cose interessanti ed apprezzabili. Purtroppo vanno fatte comprendere alla mia psiche ansiosa, il problema è tutto li! Il viaggio lo farei in treno che è molto più pratico e che mi piace molto come metodo di viaggio perché si conosce gente, c'è il wi-fi, il servizio ristorante e anche se molto veloce mi piace distrarmi guardando i paesaggi dal finestrino.

Avrei certamente la comprensione e il supporto di molti ma è una decisione che voglio prendere con molta calma ma purtroppo ho anche moltissimo da lavorare in questo periodo. La fortuna è che la festa è il 29 giugno quindi ho ancora un buon margine di tempo.

Conoscendomi posso dirti che all'80% non ci andrò ma io sono anche una persona molto volatile nelle decisioni se queste sono influenzate dai miei stati d'animo quindi potrei anche cambiare totalmente decisione.

Grazie di avermi consigliato, apprezzo molto il tuo altruismo nel rispondere sempre in modo completo, saggio e coerente.

Inviato da: Alexme il Sabato, 18-Mag-2019, 12:37
Buongiorno e buon sabato. stanotte ho preso sonno alle 2 e mi sono svegliato alle 5, poi ho dormicchiato un po ma poi stamattina nuovamente ansia (non forte ma fastidiosa) e senso di stanchezza.


Inviato da: Felix il Sabato, 18-Mag-2019, 14:30
Ma c’è un motivo o dei motivi che ti assillano oppure è un’ansia senza pensieri particolari?

Inviato da: Alexme il Domenica, 19-Mag-2019, 15:00
QUOTE (Felix @ Sabato, 18-Mag-2019, 13:30)
Ma c’è un motivo o dei motivi che ti assillano oppure è un’ansia senza pensieri particolari?

Non saprei risponderti esattamente (ci vorrebbe uno psicologo). La mia ipotesi è che molto è dovuto al carattere di mia madre che è parecchio ansiosa anche se non come me ma sicuramente ha influito con le sue paure di fare attenzione a tutto nonostante le cose fossero sempre andate bene ma lei dice che dipende dall'educazione che ha a sua volta ricevuto. Io di mio sono uno che ha sempre avuto paura del futuro e delle incognite che potrebbe presentare, poi mettici pure questo periodo di crisi che se perdi un lavoro non sai se lo ritrovi, quindi un insieme di situazioni.

Inviato da: Ermoro il Sabato, 08-Giu-2019, 12:53
Ragazzi buongiorno come procede? Io sto scalando l’ansiolitico sono passato da 1mg di Tavor al giorno a 0.5 in due assunzioni giornaliere! È devo dire che sicuramente mi sento meno rimbambito ma da un paio di giorni sto accusando un pochino di ansia...purtroppo le benzo sono una bestiaccia! Ma non mi interessa tengo i denti stretti e vado avanti! Le voglio togliere di mezzo! Sono partito da 20 gocce suddivise in due dosi giornaliere 10 e 10 scalando una goccia a settimana! Ora sono a 5 gocce la mattina 5 il pomeriggio! Andiamo avanti!

Inviato da: Alexme il Domenica, 09-Giu-2019, 16:43
QUOTE (Ermoro @ Sabato, 08-Giu-2019, 11:53)
Ragazzi buongiorno come procede? Io sto scalando l’ansiolitico sono passato da 1mg di Tavor al giorno a 0.5 in due assunzioni giornaliere! È devo dire che sicuramente mi sento meno rimbambito ma da un paio di giorni sto accusando un pochino di ansia...purtroppo le benzo sono una bestiaccia! Ma non mi interessa tengo i denti stretti e vado avanti! Le voglio togliere di mezzo! Sono partito da 20 gocce suddivise in due dosi giornaliere 10 e 10 scalando una goccia a settimana! Ora sono a 5 gocce la mattina 5 il pomeriggio! Andiamo avanti!

Ciao e ben riletto mi chiedevo che fine avevi fatto! A proposito ma oltre alle @benzo con gli @ssri come procede? Li hai tolti o ne prendi ancora?

A me procede discretamente (solo 1 attacco d'ansia forte in poco più di 1 mese di cura) ma sto iniziando ad abituarmi anche al @lexotan ed ho visita prox. settimana per fare un resoconto pre-estivo con lo psichiatra che poi ad agosto chiude per ferie.

Hai ragione sulle @benzo, io ne ho già cambiate 2 e come dicevo ora quei 6mg totali al giorno di @lexotan inizio a sentirli meno, è come se io alle @benzo mi abituo molto rapidamente.

Poi ora si è messo pure il caldo.

Cmq fatti sentire più spesso quando capita, fa piacere condividere le nostre esperienze.

Ciauz PSICO ok.gif

Inviato da: Ermoro il Domenica, 09-Giu-2019, 16:47
Hey sono contento che inizi ad ingranare! Si ora toglierò le benzo! Con molta calma calcola che impiegherò praticamente un’altro mese! Per quanto riguarda l’ssri ci vorrà ancora del tempo! Minimo 6 mesi! Comunque diciamo ci sono abituato quei 3/4 giorni al mese duri li metto sempre in conto e ci sono sempre! Comunque le benzo sono utilissime ma bisogna smetterle lentamente e soprattutto tenere i denti stretti per eventuali ritorni d’ansia nausea ecc...

Inviato da: Ermoro il Domenica, 09-Giu-2019, 16:48
Ero sparito ho avuto mille cose da fare però ti assicuro che sono stato da favola in questo periodo!

Inviato da: Alexme il Lunedì, 10-Giu-2019, 15:10
QUOTE (Ermoro @ Domenica, 09-Giu-2019, 15:47)
Hey sono contento che inizi ad ingranare! Si ora toglierò le benzo! Con molta calma calcola che impiegherò praticamente un’altro mese! Per quanto riguarda l’ssri ci vorrà ancora del tempo! Minimo 6 mesi! Comunque diciamo ci sono abituato quei 3/4 giorni al mese duri li metto sempre in conto e ci sono sempre! Comunque le benzo sono utilissime ma bisogna smetterle lentamente e soprattutto tenere i denti stretti per eventuali ritorni d’ansia nausea ecc...

Ciao, anch'io sono presissimo dal lavoro per cui sto partecipando abbastanza poco ma mi interessa cmq mantenere vive queste discussioni utili sia per noi che per eventuali altri. Cmq ho letto che sei in cura da gennaio io invece da inizi maggio quindi in pratica ci hai messo circa 4 mesi per togliere le @benzo....io invece posso definirmi ancora un newbie.

Ciò che non ho capito è se nel contempo hai anche scalato l'@SSRI o se il dosaggio è rimasto inalterato (quando inizialmente avevo sides ho chiesto al mio psichiatra quando potevo ridurre i farmaci e mi ha risposto che va valutato caso per caso, che non ci sono tempi prestabiliti).

Progressi in qst mese credo di averne fatti ma di ritorni d'ansia e doc anche se molto inferiori ne ho cmq. nel mio caso sarebbe una cavolata pensare a scalare anche perché temo le ricadute.

La mia fortuna è che sono parecchio impegnato e qualche gratificazione cel'ho quindi diciamo che riesco a relativizzare un po questi problemi ma quando si fanno presenti allora vado in crisi.

In bocca al lupo per scalare le @benzo e fatti sentire. PSICO ok.gif quanto a me io ho visita giovedì (questa settimana). Facciamo 2 visite a giugno e luglio perché poi il mio doc va in ferie.

Inviato da: Ermoro il Lunedì, 10-Giu-2019, 18:02
Allora io sono in cura da settembre ma con l’ssri a questo dosaggio ciò 30 mg ci sono arrivato a gennaio! Per quanto riguarda lo scalare ora sto togliendo solo benzo! Che sono circa 7 mesi che le prendo! Sono andato per le lunghe per colpa mia! Sono stato riluttante a toglierle! Ma comunque ne prendevo a dosaggi minimi! 1 mg di tavor diviso il due assunzioni giornaliere! Ora sono arrivato in un mese a 0.5 mg diviso in due assunzioni entro la metà di luglio dovrei toglierlo definitivamente! Dopo di che pian piano si valuterà il momento i i tempi giusti per scalare l’ssri! Comunque se puoi fai psicoterapia a me sta aiutando molto! È si teniamo viva la conversazione così chi entra e legge capisce che è dura ma pian piano se ne esce! Alle volte questi siti fanno quasi intendere che non se ne venga mai a capo! Fammi sapere come va la tua visita!

Inviato da: Alexme il Martedì, 11-Giu-2019, 17:43
QUOTE (Ermoro @ Lunedì, 10-Giu-2019, 17:02)
Allora io sono in cura da settembre ma con l’ssri a questo dosaggio ciò 30 mg ci sono arrivato a gennaio! Per quanto riguarda lo scalare ora sto togliendo solo benzo! Che sono circa 7 mesi che le prendo! Sono andato per le lunghe per colpa mia! Sono stato riluttante a toglierle! Ma comunque ne prendevo a dosaggi minimi! 1 mg di tavor diviso il due assunzioni giornaliere! Ora sono arrivato in un mese a 0.5 mg diviso in due assunzioni entro la metà di luglio dovrei toglierlo definitivamente! Dopo di che pian piano si valuterà il momento i i tempi giusti per scalare l’ssri! Comunque se puoi fai psicoterapia a me sta aiutando molto! È si teniamo viva la conversazione così chi entra e legge capisce che è dura ma pian piano se ne esce! Alle volte questi siti fanno quasi intendere che non se ne venga mai a capo! Fammi sapere come va la tua visita!

Ciao, per le @benzo se te ci hai messo 7 mesi conoscendomi a me occorreranno 2 anni laugh.gif ma a me questo aspetto della cura torna relativo. Più che altro ero curioso di sapere se in questi 7 mesi hai sempre assunto soltanto il @tavor e se lo hai preso sempre a quei dosaggi così bassi. Io credo che la mia ansia sia un po più forte della tua infatti oggi in poco più di 1 mese ho avuto il secondo attacco di panico o quasi.

Per la psicoterapia vorrei provarla ma di tempo libero ne ho davvero pochissimo e preferisco usarlo per svagarmi ma valuterò e per farlo dovrò prima capire bene tutte le differenze fra le varie scuole di psicoterapia.

Inviato da: Ermoro il Martedì, 11-Giu-2019, 19:39
No non ho preso sempre le stesse dosi! Ho iniziato con 2mg di tavor diviso in tre assunzioni giornaliere! Proprio oggi sono arrivato a 0,8 mg in due assunzioni! L’ho più che dimezzato! Sento qualche effetto! Ma tengo duro perché voglio eliminare almeno le Benzo! Per la psicoterapia la migliore è là cognitivo comportamentale!

Inviato da: darkmoon il Mercoledì, 12-Giu-2019, 12:32
Amici le linee guida suggeriscono di assumere un farmaco SSRI / SNRI / triciclico almeno per 24 mesi consecutivamente per vedere un progresso sul lungo periodo e possibilmente a vita, dopo la cura! Non interrompete troppo presto, specie se non siete supportati da un abile psicoterapeuta. Fate cognitivo-comportamentale e mindfulness!

Inviato da: Alexme il Mercoledì, 12-Giu-2019, 14:46
QUOTE (Ermoro @ Martedì, 11-Giu-2019, 18:39)
Ma tengo duro

@Tegn dur...mai mulà!!! PSICO ok.gif

in bocca al lupo con la terapia.

Inviato da: Alexme il Mercoledì, 12-Giu-2019, 14:49
QUOTE (darkmoon @ Mercoledì, 12-Giu-2019, 11:32)
Amici le linee guida suggeriscono di assumere un farmaco SSRI / SNRI / triciclico almeno per 24 mesi

Sticazz... laugh.gif 24 mesi = 2 anni di cura = 1 visita ogni 2-3 mesi di media = un sacco di sghei. Ma per questa fottutissima ansia questo ed altro.

Inviato da: Ermoro il Mercoledì, 12-Giu-2019, 17:38
QUOTE (darkmoon @ Mercoledì, 12-Giu-2019, 11:32)
Amici le linee guida suggeriscono di assumere un farmaco SSRI / SNRI / triciclico almeno per 24 mesi consecutivamente per vedere un progresso sul lungo periodo e possibilmente a vita, dopo la cura! Non interrompete troppo presto, specie se non siete supportati da un abile psicoterapeuta. Fate cognitivo-comportamentale e mindfulness!

No ma infatti l’ssri non lo riduco! Ora togliamo le Benzo che come sapete sono utili ma alla lunga deleterie! È lo sto sperimentando sulla mia pelle!

Inviato da: Ermoro il Mercoledì, 12-Giu-2019, 20:48
Poco fa ho contattato il mio psichiatra e l’ho aggiornato sull’andamento della situazione. Mi ha detto di fermare lo scalaggio per una ventina di giorni assestarmi con questa dose di lorazepam. Se tutto si assesta riprendiamo tra una ventina di giorni! Mi rode perché ancora poco e l’avrei tolto di mezzo!

Inviato da: Alexme il Mercoledì, 12-Giu-2019, 22:08
QUOTE (Ermoro @ Mercoledì, 12-Giu-2019, 16:38)
Ora togliamo le Benzo che come sapete sono utili ma alla lunga deleterie! È lo sto sperimentando sulla mia pelle!

Ciao, puoi essere più chiaro su quanto hai scritto? Cioè, cosa intendi per "deleterie" e cosa hai sperimentato su te stesso di così negativo con questi farmaci?

Grazie.

Inviato da: Ermoro il Mercoledì, 12-Giu-2019, 23:13
Sono deleterie al momento della sospensione! Perché dopo mesi si è assuefatto e dismetterle è dura! Durante le fasi di assestamento sono utilissime ma ora capisco perché tutti ne parlano male! Appena sono passato a mezzo milligrammo ho iniziato ad accusare mal di testa ritorno dell’ansia sudorazione a freddo nausea e confusione mentale! Tutti chiari sintomi e segnali dell’astinenza! In questi mesi mi era ricapitato di sentirmi strano ma questa volta l’ho proprio sentita la differenza!! Cioè mi spiego meglio ho capito che non era un mio problema ma piuttosto un’incidente indotto dalla chimica. Spero di essermi spiegato e soprattuto se mi sbaglio chiedo conferma ai veterani più anziani del forum! Con ciò non voglio spaventare nessuno per carità tutto passa però ecco ci si scoraggia quando è così!

Inviato da: darkmoon il Giovedì, 13-Giu-2019, 11:06
Io uso benzodiazepine già da vari anni oramai, in più molte persone nella mia famiglia le prendono da 30 anni se non di più! Il segreto sta nel sospendere un farmaco benzodiazepinico per evitare l'effetto di tolleranza a esso entro 20-30 giorni dall'inizio e sostituire quest'ultimo a un'altra benzodiazepina possibilmente di diversa natura oppure a un composto a lunga emivita. Ancora, il mio neuropsichiatra proponeva di fare dei periodi di farmaci alternativi non benzodiazepinici come Pregabalin (ansiolitico non benzodiazepinico) e il suo fratello Gabapentin. Esistono poi altri farmaci dotati di effetto ansiolitico e al tempo stesso istantaneo come Atarax (antistaminico approvato per l'ansia). Insomma, le vie ci sono! Le benzodiazepine, se si alternano tra loro o con altre molecole, non sono pericolose e sono veri e propri alleati. Il vero problema è continuare ad assumere la stessa medicina (esempio Xanax o Tavor) per mesi e mesi, se non anni. Lì il rischio di diventare sia assuefatti che dipendenti fisicamente è dietro l'angolo!

Inviato da: Ermoro il Giovedì, 13-Giu-2019, 17:28
Esattamente mi hai rubato le parole di bocca! È quello che intendevo io!

Inviato da: Alexme il Venerdì, 14-Giu-2019, 21:18
Salve ragazzi, volevo aggiornarvi sulla mia visita di ieri dallo psichiatra ma non ho avuto proprio il tempo materiale di farlo. Quali varianti ha apportato alla mia cura? Nessuna!!! laugh.gif mi ha detto che ho una situazione pienamente gestibile, che il @cipralex rimane il farmaco d'elezione al quale sto rispondendo bene e che non possiamo cambiare una benzodiazepina al mese. Mi ha detto inoltre che non è questione solo di farmaci ma che dovrei fare in autunno una terapia cognitivo-comportamentale per imparare a gestire l'ansia residua che ancora si manifesta ma di questa cosa discuteremo dopo l'estate.

Saranno state le sue rassicurazioni ma stanotte ho dormito 8 ore di fila! Conclusioni, dice che secondo lui potremmo anche evitare la visita precedentemente concordata per fine luglio e proseguire con questo trattamento farmaceutico fino a fine agosto (quando cioè riapre lo studio).

Gradite le vostre opinioni.

>>>scusate, domani con calma risponderò ai post di @Darkmoon ed @Ermoro ma ora devo uscire per una serata all'aperto.


Inviato da: Alexme il Sabato, 15-Giu-2019, 14:55
QUOTE (darkmoon @ Giovedì, 13-Giu-2019, 10:06)
Io uso benzodiazepine già da vari anni oramai, in più molte persone nella mia famiglia le prendono da 30 anni se non di più! Il segreto sta nel sospendere un farmaco benzodiazepinico per evitare l'effetto di tolleranza a esso entro 20-30 giorni dall'inizio e sostituire quest'ultimo a un'altra benzodiazepina possibilmente di diversa natura oppure a un composto a lunga emivita.

Hai centrato un aspetto importante che è poi anche la filosofia del mio psichiatra che sin dall'inizio mi ha detto che l'assuefazione si evitava ruotando i farmaci ansiolitici mentre il @cipralex per me rimane l'@SSRI d'elezione da non variarsi nei dosaggi almeno per adesso.

Quanto alle benzo come dicevo nel topic ad esse dedicato mi ha invece lasciato il @lexotan da 3mg compresse (2 al giorno) fino a settembre che considerando che lo assumo da inizi maggio saranno quasi 4 mesi ai primi di settembre.


Inviato da: Alexme il Sabato, 15-Giu-2019, 14:57
QUOTE (Ermoro @ Mercoledì, 12-Giu-2019, 22:13)
Sono deleterie al momento della sospensione! Perché dopo mesi si è assuefatto e dismetterle è dura! Durante le fasi di assestamento sono utilissime ma ora capisco perché tutti ne parlano male! Appena sono passato a mezzo milligrammo ho iniziato ad accusare mal di testa ritorno dell’ansia sudorazione a freddo nausea e confusione mentale! Tutti chiari sintomi e segnali dell’astinenza! In questi mesi mi era ricapitato di sentirmi strano ma questa volta l’ho proprio sentita la differenza!! Cioè mi spiego meglio ho capito che non era un mio problema ma piuttosto un’incidente indotto dalla chimica. Spero di essermi spiegato e soprattuto se mi sbaglio chiedo conferma ai veterani più anziani del forum! Con ciò non voglio spaventare nessuno per carità tutto passa però ecco ci si scoraggia quando è così!

Ciao, ti sei spiegato benissimo benché vi sono certamente delle componenti soggettive ma avevo già letto di tali effetti delle @benzodiazepine. Dico quindi che conta la bravura e l'esperienza dello psichiatra.

Inviato da: Alexme il Sabato, 15-Giu-2019, 15:00
Approfitto per una domanda forse banale ma è una curiosità che ho da un po di tempo. Vorrei sapere: quanti farmaci @benzodiazepinici esistono? Io conosco soltanto gli unici 3 che ho provato cioè @alprazolam, @lorazepam e @bromazepam. Non mi importa conoscere l'elenco era solo la curiosità di sapere quante benzo diverse esistessero, tutto qui.


Inviato da: darkmoon il Domenica, 16-Giu-2019, 21:34
QUOTE (Alexme @ Sabato, 15-Giu-2019, 14:00)
Approfitto per una domanda forse banale ma è una curiosità che ho da un po di tempo. Vorrei sapere: quanti farmaci @benzodiazepinici esistono? Io conosco soltanto gli unici 3 che ho provato cioè @alprazolam, @lorazepam e @bromazepam. Non mi importa conoscere l'elenco era solo la curiosità di sapere quante benzo diverse esistessero, tutto qui.

Al mondo esistono molti composti anche a livello sperimentale appartenenti alla classe benzodiazepine: si tratta di farmaci scoperti in esperimenti non presenti nel mercato farmaceutico "classico", venduti invece in maniera illecita in luoghi differenti dalle farmacie. Diciamo che esistono ben 61 benzodiazepine a livello internazionale! In Italia invece esistono solamente 21 benzodiazepine attualmente disponibili in commercio, perché molte sono state ritirate o bandite!

Inviato da: Ermoro il Lunedì, 17-Giu-2019, 11:18
Aggiornamento dal fronte ragazzi! Sospensione Lorazepam! Questo week end è stato un mezzo disastro! I miei sintomi sono stati secchezza agli occhi, irrequietezza, in un paio di occasioni ho avuto ansia Forte quasi panico, bocca amara, acufeni (che erano comparsi appena avevo iniziato lo scalaggio ma che non avevo collegato a questa situazione). Nonostante ciò consapevole che questi siano gli effetti da sospensione tengo i denti stretti e vado avanti! Voglio togliere almeno questo farmaco! Per ora mi sono fermato d’accordo con il mio psichiatra! Aspettiamo che la situazione si ristabilisca un po’ poi si prosegue! Ma qualche altro utente del forum ha avuto un’es Come la mia durante la sospensione delle Benzo?

Inviato da: Alexme il Lunedì, 17-Giu-2019, 14:02
QUOTE (darkmoon @ Domenica, 16-Giu-2019, 20:34)
Diciamo che esistono ben 61 benzodiazepine a livello internazionale! In Italia invece esistono solamente 21 benzodiazepine attualmente disponibili in commercio, perché molte sono state ritirate o bandite!

Ciao, credevo che fossero assai di meno. 21 è un bel numero ma è riferito ai vari medicinali o alle molecole disponibili? Perché se sono 21 molecole differenti allora non sarà un problema ruotarle ogni tot di mesi.

Inviato da: Alexme il Lunedì, 17-Giu-2019, 14:08
QUOTE (Ermoro @ Lunedì, 17-Giu-2019, 10:18)
Aggiornamento dal fronte ragazzi! Sospensione Lorazepam! Questo week end è stato un mezzo disastro! I miei sintomi sono stati secchezza agli occhi, irrequietezza, in un paio di occasioni ho avuto ansia Forte quasi panico, bocca amara, acufeni (che erano comparsi appena avevo iniziato lo scalaggio ma che non avevo collegato a questa situazione). Nonostante ciò consapevole che questi siano gli effetti da sospensione tengo i denti stretti e vado avanti! Voglio togliere almeno questo farmaco! Per ora mi sono fermato d’accordo con il mio psichiatra! Aspettiamo che la situazione si ristabilisca un po’ poi si prosegue! Ma qualche altro utente del forum ha avuto un’es Come la mia durante la sospensione delle Benzo?

Ciao, mi spiace per l'accaduto ma credo sia la normale evoluzione peraltro anche molto soggettiva ma venendo al punto mi pare di ricordare che sono circa 7 mesi che se in cura (dimmi se sbaglio) e quindi è un arco temporale che ci sta a sospendere le @benzo mentre a me lo psichiatra su questi aspetti (scalaggi e sospensioni) è sempre molto cauto perché per lui tutto si valuta nel tempo e nei progressi. Deduco quindi che anche il tuo psichiatra avrà visto in te un miglioramento tangibile e la capacità di gestire la riduzione e poi dismissione delle @benzodiazepine.

In bocca al lupo e che la forza sia con te PSICO ok.gif

>>> io invece oggi ho dovuto assumere del @tavororo extra perché mi è venuta ansia.

Inviato da: darkmoon il Lunedì, 17-Giu-2019, 14:48
QUOTE (Ermoro @ Lunedì, 17-Giu-2019, 10:18)
Aggiornamento dal fronte ragazzi! Sospensione Lorazepam! Questo week end è stato un mezzo disastro! I miei sintomi sono stati secchezza agli occhi, irrequietezza, in un paio di occasioni ho avuto ansia Forte quasi panico, bocca amara, acufeni (che erano comparsi appena avevo iniziato lo scalaggio ma che non avevo collegato a questa situazione). Nonostante ciò consapevole che questi siano gli effetti da sospensione tengo i denti stretti e vado avanti! Voglio togliere almeno questo farmaco! Per ora mi sono fermato d’accordo con il mio psichiatra! Aspettiamo che la situazione si ristabilisca un po’ poi si prosegue! Ma qualche altro utente del forum ha avuto un’es Come la mia durante la sospensione delle Benzo?

Sinceramente mai in cinque anni di benzodiazepine, mi spiace molto non poter aiutare direttamente con qualche consiglio personale… Tuttavia, se può consolarti, quanto successo a te è comune tra le persone che usano benzodiazepine e, alla sospensione, avvertono sintomi di rimbalzo (rebound) sgradevoli e paradossali come ansia aumentata, insonnia, tremori, capogiri, nervosismo etc! Tieni duro e cerca di usare tisane rilassanti o integratori come Escolzia, Passiflora o Valeriana (sempre dopo aver consultato il medico o il farmacista di fiducia)

Inviato da: darkmoon il Lunedì, 17-Giu-2019, 14:55
QUOTE (Alexme @ Lunedì, 17-Giu-2019, 13:02)
QUOTE (darkmoon @ Domenica, 16-Giu-2019, 20:34)
Diciamo che esistono ben 61 benzodiazepine a livello internazionale! In Italia invece esistono solamente 21 benzodiazepine attualmente disponibili in commercio, perché molte sono state ritirate o bandite!

Ciao, credevo che fossero assai di meno. 21 è un bel numero ma è riferito ai vari medicinali o alle molecole disponibili? Perché se sono 21 molecole differenti allora non sarà un problema ruotarle ogni tot di mesi.

Secondo me tale necessità di varietà e numerosità è data dal fatto che non tutti rispondono a varie benzodiazepine. Vedi me per quanto concerne la mia brutta situazione di insonnia cronica: Tavor, Lexotan, Minias, EN, Halcion, Prazene, Valium, Dalmadorm etc per me sono farmaci che non aiutano, al massimo rilassano soltanto. Ma non inducono il sonno, almeno questo l'effetto soggettivo esperito dal mio corpo! Siamo sempre lì, il discorso è quello. Io rispondo bene solamente a 2-3 benzodiazepine, anche se devo ancora provare il Lendormin che in molti mi hanno consigliato ed è recentissimo sul mercato. Ecco perché penso sia fondamentale che sul mercato siano disponibili quante più alternative possibili, per garantire a tutti che su 21 princìpi attivi, quantomeno 2-3 se ne troveranno di efficaci!

Inviato da: Ermoro il Lunedì, 17-Giu-2019, 16:56
QUOTE (darkmoon @ Lunedì, 17-Giu-2019, 13:48)
QUOTE (Ermoro @ Lunedì, 17-Giu-2019, 10:18)
Aggiornamento dal fronte ragazzi! Sospensione Lorazepam! Questo week end è stato un mezzo disastro! I miei sintomi sono stati secchezza agli occhi, irrequietezza, in un paio di occasioni ho avuto ansia Forte quasi panico, bocca amara, acufeni (che erano comparsi appena avevo iniziato lo scalaggio ma che non avevo collegato a questa situazione). Nonostante ciò consapevole che questi siano gli effetti da sospensione tengo i denti stretti e vado avanti! Voglio togliere almeno questo farmaco! Per ora mi sono fermato d’accordo con il mio psichiatra! Aspettiamo che la situazione si ristabilisca un po’ poi si prosegue! Ma qualche altro utente del forum ha avuto un’es Come la mia durante la sospensione delle Benzo?

Sinceramente mai in cinque anni di benzodiazepine, mi spiace molto non poter aiutare direttamente con qualche consiglio personale… Tuttavia, se può consolarti, quanto successo a te è comune tra le persone che usano benzodiazepine e, alla sospensione, avvertono sintomi di rimbalzo (rebound) sgradevoli e paradossali come ansia aumentata, insonnia, tremori, capogiri, nervosismo etc! Tieni duro e cerca di usare tisane rilassanti o integratori come Escolzia, Passiflora o Valeriana (sempre dopo aver consultato il medico o il farmacista di fiducia)

Grazie! Comunque parlarne già è tanto...e si sono effetti aimè abbastanza frequenti in chi ne fa uso..senza andare troppo lontano in famiglia ho avuto un’altra persona che ha avuto effetti come i miei a causa della sospensione anche se i suoi erano molto più amplificati poiché questa ne faceva uso da anni! Comunque dopo la tempesta viene il sereno e devo dire che nonostante tutto è riuscita a toglierle e tornare alla normalità! Ora praticamente ha quasi dismesso tutti i farmaci..assume solo 10 gocce di daparox al giorno! Praticamente un palliativo!

Inviato da: Alexme il Martedì, 18-Giu-2019, 16:30
QUOTE (darkmoon @ Lunedì, 17-Giu-2019, 13:55)

Secondo me tale necessità di varietà e numerosità è data dal fatto che non tutti rispondono a varie benzodiazepine. Vedi me per quanto concerne la mia brutta situazione di insonnia cronica: Tavor, Lexotan, Minias, EN, Halcion, Prazene, Valium etc per me sono farmaci che non aiutano, al massimo rilassano soltanto. Ma non inducono il sonno, almeno questo l'effetto soggettivo esperito dal mio corpo! Siamo sempre lì, il discorso è quello. Io rispondo bene solamente a 2-3 benzodiazepine, anche se devo ancora provare il Lendormin che in molti mi hanno consigliato ed è recentissimo sul mercato. Ecco perché penso sia fondamentale che sul mercato siano disponibili quante più alternative possibili, per garantire a tutti che su 21 princìpi attivi, quantomeno 2-3 se ne troveranno di efficaci!

Ciao, ricordavo di questa tua ridotta risposta a queste molecole. Io invece mi reputo un risponditore ottimale sia di @benzodiazepine che di @SSRI (anche se delle prime ne ho provate soltanto 3 e della seconda categoria soltanto uno!)....poi magari me ne dava un altro e mi veniva più ansia infatti non so davvero come e perché nel mio caso abbia scelto proprio @cipralex (mi pare che abbia detto che è uno dei ultimi usciti sul mercato).

Per le @benzo devo dire che a me piace molto il @lorazepam (tavor) perché mi rilassa dall'ansia molto rapidamente anche se mi intontisce un po ma mi da anche un ottimo sonno, lo definire una via di mezzo fra il @lexotan e lo @xanax ma devo anche dire che il @bromazepam mi da un effetto più durevole senza nessun effetto collaterale e non è poco specie ora col caldo.

>>>Ciò che mi stavo chiedendo è cosa esiste di simile, direi di intermedio, fra il @bromazepam e il @lorazepam anche se queste sono decisioni che prenderà lo psichiatra in sede di visita ma se questa ci sarà dopo la pausa estiva suppongo che l'ansiolitico vada sostituito e mi chiedevo con cosa.

Logicamente sta anche a vedere come evolverà/migliorerà (o peggiorerà), la mia ansia durante l'estate? Penso quindi che la pausa estiva sia un po la prova del 9 di come è stata impostata questa cura, cioè funziona davvero bene o no?

------- QUESTA E' UNA DOMANDA CHE REPUTO FONDAMENTALE---------
e alla quale vi prego tutti di rispondere: secondo voi se una cura funziona davvero dopo quanto tempo si capisce? 6 mesi? meno di 6 mesi? 1 anno o più?


Inviato da: Pelle310 il Mercoledì, 19-Giu-2019, 08:44
QUOTE (Alexme @ Martedì, 18-Giu-2019, 16:30)
------- QUESTA E' UNA DOMANDA CHE REPUTO FONDAMENTALE---------
e alla quale vi prego tutti di rispondere: secondo voi se una cura funziona davvero dopo quanto tempo si capisce? 6 mesi? meno di 6 mesi? 1 anno o più?

secondo me dopo 3/4 mesi

Inviato da: darkmoon il Mercoledì, 19-Giu-2019, 23:00
QUOTE
>>>Ciò che mi stavo chiedendo è cosa esiste di simile, direi di intermedio, fra il @bromazepam e il @lorazepam anche se queste sono decisioni che prenderà lo psichiatra in sede di visita ma se questa ci sarà dopo la pausa estiva suppongo che l'ansiolitico vada sostituito e mi chiedevo con cosa.


Guarda io penso che tra i due, come compromesso, ci sia EN: ha potenza come quella del Tavor secondo le tabelle di confronto in equivalenza tra benzo e, al tempo stesso, ha un'emivita più lunga rispetto al Tavor, quindi desiderabile per evitare una ripetizione della dose! Posso dirti questo, perché in Italia tante scelte non ne abbiamo…

QUOTE
------- QUESTA E' UNA DOMANDA CHE REPUTO FONDAMENTALE---------
e alla quale vi prego tutti di rispondere: secondo voi se una cura funziona davvero dopo quanto tempo si capisce? 6 mesi? meno di 6 mesi? 1 anno o più?


Le linee guida dicono 6 settimane, io direi due mesi! Oltre, in tutta franchezza, non andrei se il farmaco non ha dato assolutamente alcun effetto benefico. Viceversa, se il farmaco ha cominciato ad aiutare, gli darei fino a 6 mesi addirittura per lasciarlo agire facendolo, magari, salire al massimo dosaggio consentito. Ancor meglio, andrei ad affiancarlo a un secondo farmaco di appoggio: sono estremamente a favore delle cure combinate, nel mio caso sono state vincenti in fatto di ansia, disturbo ossessivo compulsivo e depressione. Insomma, sunto: non lascio subito la vecchia strada per la nuova, se un farmaco qualcosa mi ha dato. Spero di aver reso!

Inviato da: Pelle310 il Giovedì, 20-Giu-2019, 09:19
anche secondo me una possibile soluzione è l'EN. Io personalmente l'ho provato e non mi ha fatto tanto effetto, ho avuto più risultati con il valium che è un po' più leggero. Ma ognuno reagisce diversamente ad un farmaco.

Inviato da: Alexme il Giovedì, 20-Giu-2019, 21:03
QUOTE (Pelle310 @ Mercoledì, 19-Giu-2019, 07:44)

secondo me dopo 3/4 mesi

Grazie, quindi direi che già dopo questa estate si potrebbero tirare le prime somme. Io credo che la strada sia quella giusta ma il mio psichiatra non si è voluto sbilanciare e ha detto che la mia è "una domanda da ansioso!" PSICO lol.gif

...come dargli torto!

Inviato da: Alexme il Giovedì, 20-Giu-2019, 21:09
QUOTE (Pelle310 @ Giovedì, 20-Giu-2019, 08:19)
anche secondo me una possibile soluzione è l'EN. Io personalmente l'ho provato e non mi ha fatto tanto effetto, ho avuto più risultati con il valium che è un po' più leggero. Ma ognuno reagisce diversamente ad un farmaco.

Questo farmaco manca alla mia lista ma è disponibile anche in compresse? Ad ogni modo ne ho sentito parlare spesso ma fino ad ora il mio psichiatra non me lo ha mai proposto forse perché come detto anche qui i farmaci ad emivita più breve hanno maggior rapidità di efficacia.

>>> Devo infatti aggiungere che col caldo forte la mia ansia va un po aumentando talune volte ed il @bromazepam mostra i propri limiti come potenza infatti è già la seconda volta che assumo 1/2 #tavor-oro (extra)-->del resto però lo psichiatra me lo ha inserito nella cura proprio per questo infatti alla mia domanda se non fosse il caso di aumentare @cipralex ha risposto con un "no" secco.




Inviato da: Alexme il Giovedì, 20-Giu-2019, 21:10
QUOTE (Pelle310 @ Mercoledì, 19-Giu-2019, 07:44)

secondo me dopo 3/4 mesi

Grazie, quindi direi che già dopo questa estate si potrebbero tirare le prime somme. Io credo che la strada sia quella giusta ma il mio psichiatra non si è voluto sbilanciare e ha detto che la mia è "una domanda da ansioso!" PSICO lol.gif

...come dargli torto!

Inviato da: Alexme il Giovedì, 20-Giu-2019, 21:13
QUOTE (darkmoon @ Mercoledì, 19-Giu-2019, 22:00)
Guarda io penso che tra i due, come compromesso, ci sia EN: ha potenza come quella del Tavor secondo le tabelle di confronto in equivalenza tra benzo e, al tempo stesso, ha un'emivita più lunga rispetto al Tavor, quindi desiderabile per evitare una ripetizione della dose! Posso dirti questo, perché in Italia tante scelte non ne abbiamo…

Ciao grazie del parere. Lo psichiatra mi disse che le @benzodiazepine "le avremmo fatte girare" quindi alternarle durante tutto l'arco della cura (in teoria rifacendomi alle esperienze in corso direi in un arco temporale di 2-3 mesi riferito alla loro sostituzione con altra molecola analoga ma differente).


Inviato da: Alexme il Giovedì, 20-Giu-2019, 21:21
QUOTE (darkmoon @ Mercoledì, 19-Giu-2019, 22:00)


Le linee guida dicono 6 settimane, io direi due mesi! Oltre, in tutta franchezza, non andrei se il farmaco non ha dato assolutamente alcun effetto benefico. Viceversa, se il farmaco ha cominciato ad aiutare, gli darei fino a 6 mesi addirittura per lasciarlo agire facendolo, magari, salire al massimo dosaggio consentito. Ancor meglio, andrei ad affiancarlo a un secondo farmaco di appoggio: sono estremamente a favore delle cure combinate, nel mio caso sono state vincenti in fatto di ansia, disturbo ossessivo compulsivo e depressione. Insomma, sunto: non lascio subito la vecchia strada per la nuova, se un farmaco qualcosa mi ha dato. Spero di aver reso!

Proseguendo, direi che al farmaco @SSRI sto rispondendo più che bene infatti lo psichiatra nel corso dell'ultima visita ha detto che il @cipralex per ora non lo tocchiamo.

Non avevo considerato ciò che dici riguardo le cure "combinate" anzi non ne so assolutamente nulla per io per debellare l'ansia farei di tutto e poi secondo me quando un medico ha la fila sta a dire che è bravo e quindi io mi fido.

Lui è cmq molto ottimista, positivo e fa pochi ragionamenti ma chiari ed esaustivi (oltre ad avere i capelli bianchi).

Inviato da: Alexme il Sabato, 22-Giu-2019, 16:33
@Piccolo aggiornamento: sto notando che a circa 2 settimane di utilizzo mi sto abituando al @lexotan e mi miei ritmi di sonno si stanno regolarizzando quindi riesco a dormire nuovamente bene anche se non 8 ore di fila ma anche se mi sveglio verso le 5 o le 6 dopo riprendo facilmente sonno.

Logicamente non so se sia un adattamento al benzodiazepinico o se siano cose da attribuire al @cipralex.


Inviato da: Ermoro il Venerdì, 19-Lug-2019, 13:01
Ragazzi come va? Ho ripreso la riduzione del lorazepam! Dopo aver accusato i sintomi di astinenza sono stato circa un mese fermo e la situazione era tornata alla normalità! Da qualche giorno ho ripreso e devo dire che incomincio a risentire qualche fastidio! Stringo i denti poiché mi sono rimaste davvero poche gocce da togliere! 6 divise in due assunzioni giornaliere! Quindi nonostante i fastidì sono
Quasi vicino all’obbiettivo!

Inviato da: Ermoro il Giovedì, 25-Lug-2019, 16:02
Piccolo aggiornamento. Come da accordi con il mio psichiatra gli ho comunicato il tutto è di comune accordo abbiamo deciso di proseguire lo scalaggio in maniera più graduale. Visto la bassa dose di lorazepam (6 gocce) possiamo procedere togliendone 2 al mese. Quindi si riparte a settembre. Un consiglio che mi sento di dare è non bisogna avere fretta nella sospensione dei farmaci. Il trucco è se sono presenti problemi di astinenza bisogna diminuire lentamente di modo che questi si ci sono ma in maniera molto meno marcata.

Inviato da: Ermoro il Giovedì, 25-Lug-2019, 16:04
Ho scritto un po’ sgrammaticato ma penso di essermi fatto capire!!😂😂😂

Powered by Invision Power Board (http://www.invisionboard.com)
© Invision Power Services (http://www.invisionpower.com)