Powered by Invision Power Board



Pagine : (2) [1] 2   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Facciamoci Una Risata Sopra!, Doc relazione
 
Martina Malvicini
Inviato il: Giovedì, 06-Giu-2019, 21:18
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 73
Utente Nr.: 19.376
Iscritto il: 25-Mag-2019




Ragazze e ragazzi, vediamo se magari questo ci può aiutare:
Ho pensato di creare una discussione dove scriviamo i nostri pensieri, le domande che ci facciamo, i nostri dubbi, per 2 motivi:
1 per sfogarci
2 per farci una risata sopra, per sdrammatizzare questi pensieri e renderci di quanto siano insensate alcune cose che pensiamo (anche se ci sembrano verissime!)

Eccovi la mia successione di pensieri nella mia giornata tipo:

• Mi sveglio la mattina con un senso di angoscia/tristezza:
“Ma se non lo amo più? Ecco lo sapevo, anche oggi sto di merda”

• Prendo in mano il telefono e leggo il suo messaggio di buongiorno
“Che ansia, già mi ha scritto buongiorno, non mi va di rispondergli...”
Un secondo dopo gli scrivo “Buongiorno amore ♥️“

• Mi preparo, esco e vado all’università. Ascolto la musica lungo il tragitto. A un certo punto mi viene voglia di ascoltare la nostra canzone. “Ma cosa la ascolti a fare, tanto non provi più le cose di prima”. Metto la nostra canzone. Mi viene da sorridere e da piangere al tempo stesso.

• Arrivo in università e faccio lezione. Continuiamo a sentirci per messaggi.
Quando mi arriva un suo messaggio mi viene l’ansia. “Che palle continua a scrivermi”.
Se non mi scrive mi viene l’ansia. “Ma dove é finito? Ma cosa starà facendo?”

• A un certo punto mi manda uno screen per farmi vedere che gli ha scritto la sua ex. Mi viene un colpo al cuore. Mi incazzo. Gli dico che quella é una gatta morta e che guai a lei se lo tocca. Che ci deve solo provare. Gelosia a 1000. “Aspetta... ma perché sei gelosa? Mica non ti interessa di lui? Mica ti dà fastidio lui? Bah... chissà perché sei gelosa”

• Nel frattempo, durante la giornata mi succedono varie cose. E spesso di impulso penso “Questa cosa la devo raccontare al mio ragaz..... aspetta ma cosa stai dicendo! Perché vuoi raccontargliela? Tu non hai voglia di sentirlo!” E poi gliela racconto lo stesso.

• Torno a casa, e puntualmente, non so perché, prima di cena mi viene sempre una crisi. Mi butto sul letto in camera e inizio a piangere. A piangere perché odio i miei pensieri. Perché io voglio essere felice come prima con lui. Così mi viene da chiedergli se ci vediamo: ho bisogno del suo abbraccio, che mi protegga e mi rassicuri che va tutto bene. Sto per scrivergli se ci vediamo quando... “Aspetta ma vuoi davvero vederlo? Ma hai voglia? Ma guarda che poi quando lo vedi magari non stai bene con lui, magari ti dà fastidio, magari stai meglio da sola”. Questo è il pensiero peggiore.
Ad ogni modo, gli scrivo lo stesso “Amore questa sera ci vediamo?” E decidiamo di vederci. Quando realizzo di doverlo vedere parte il panico “ecco vedi, sei un’idiota, non dovevi chiedergli di vedervi, perché ora sei in ansia, non andrà bene, non starai bene con lui”.

• Esco e ci vediamo. Inizialmente le mie paranoie sono talmente forti che ho quasi l’ansia a stargli vicino. Mi sembra di non provare nulla. Poi però lo guardò e penso “Certo che é così bello.” Lo bacio. Lo accarezzo. Lo stringo forte. “Aspetta... ma perché lo stai baciando? Ma sei sicura di volerlo fare? Ma non ti dà fastidio?”.
Torno ad essere apatica. Poi lui mi accarezza e penso “Che dolce il mio amore, che bello quando fa il tenero con me.” E mi viene da baciarlo di nuovo.

• Torno a casa e mentre mi preparo per andare a letto penso “però in fondo stasera stavo bene con lui.. vorrei rivederlo domani... ma ne sono sicura? Forse non ho voglia.. bo... chissà... però lo amo... che palle.... vabbè mi metto a dormire”.

• dormo. La mattina dopo ricomincia tutto da capo.


Ecco a voi i pensieri assurdi che sono arrivata a fare. Eppure sono tutti veri. Voi siete a questo livello?😂
PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Giovedì, 06-Giu-2019, 21:28
Quote Post


Membro Gold
******


Messaggi: 10.594
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



Hai descritto più o meno quello che provo tutti i giorni da anni.
Ma io ormai non capisco manco più cosa sia essere insoddiafatti o avere il doc da relazione. Cosa dovrebbe mai differenziare una persona che sta con una persona ma non è convinta da una con il doc da relazione?
Tu stessa mi hai detto che poteva essere il mio caso dato che è complicato poi ora pensi di no solo perché ti ho detto che ho diagnosi e altre cose.
Quindi alla luce di tutto ciò cosa differenzia una persona insoddisfatta che non ama più o una con il doc che sotto ama ancora ?
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
Martina Malvicini
Inviato il: Giovedì, 06-Giu-2019, 21:35
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 73
Utente Nr.: 19.376
Iscritto il: 25-Mag-2019



QUOTE (Hopespring1 @ Giovedì, 06-Giu-2019, 20:28)
Hai descritto più o meno quello che provo tutti i giorni da anni.
Ma io ormai non capisco manco più cosa sia essere insoddiafatti o avere il doc da relazione. Cosa dovrebbe mai differenziare una persona che sta con una persona ma non è convinta da una con il doc da relazione?
Tu stessa mi hai detto che poteva essere il mio caso dato che è complicato poi ora pensi di no solo perché ti ho detto che ho diagnosi e altre cose.
Quindi alla luce di tutto ciò cosa differenzia una persona insoddisfatta che non ama più o una con il doc che sotto ama ancora ?

La volontà Hope, secondo me, é ciò che distingue.
Le ossessioni ti dicono “lascialo”.
La volontà ti dice “non lasciarlo”.

Una persona che non ama ha la volontà di lasciarlo. E non ci mette tutto questo tempo per arrivare a farlo. Una persona senza ossessioni si rende conto che non sta più bene con il suo compagno? Bene, é un peccato, però ne prende atto, LO ACCETTA, e prende la decisione. E va avanti, si rifà una vita e trova un’altra persona con cui sta meglio.

PMEmail Poster
Top
 
camilla02
Inviato il: Giovedì, 06-Giu-2019, 21:48
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 91
Utente Nr.: 19.267
Iscritto il: 21-Feb-2019



Hope, io non ho mai lasciato qualcuno, ma credo che ciò che distingue un doccato da una persona che ha normalmente questi pensieri sia innanzitutto l'insistenza di questi ultimi.
Io sono BOMBARDATA dalla mattina alla sera con questi pensieri, non mi lasciano libera MAI.
Non riesco a studiare bene, a mangiare, a fare qualsiasi cosa. E se per un momento non ci penso poi mi sento anche in colpa e vado immediatamente alla ricerca di una risposta.

non so se ti ricordi di me, ma io sono stata sul forum per qualche tempo 5-6 anni fa, poi sono migliorata notevolmente e mi sono liberata anche del mio vecchio profilo. Da quest'anno il doc è tornato e mi sento esattamente come prima. Comunque mi ricordo di te, quello che posso dirti è: focalizzati sul meccanismo, non sui contenuti. I contenuti possono essere sempre gli stessi o variare, ma quello che è alla base del disturbo è l'ansia, seguita da dubbi. Rispondendo ai dubbi, rimuginandoci e facendo prove arriviamo ad avere in mente una REALTA' ALTERATA che ci fa immensamente soffrire.
Se non amassimo saremmo pronte a lasciare, ma soprattutto, non avremmo così tanta paura
PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Giovedì, 06-Giu-2019, 21:49
Quote Post


Membro Gold
******


Messaggi: 10.594
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



Ad ogni modo :


Mi sveglio e spesso parte il pensiero/ sensazione che non lo amo che la storia non va bene.
Apro il forum ogni mattina per vedere se ci sono risposte.
Inizio a fare ricerche scrivendo sulla barra tutti i miei pensieri.
Leggo un sacco di articoli e sto sempre peggio, faccio confronti con le storie di persone che amano o che non amano. Che parlano di difetti ecc
Mi scrive e mi sento un mostro, in colpa... voglio rispondergli ma che senso ha se non lo amo in realtà ?
Rimugino tutto il santo giorno, non ho voglia di fare nulla tranne che cercare riposte, devo trovare risposte... ogni tanto mi rassicuro e torna un po di speranza che sia solo il disturbo poi dopo non ci credo più.
Se mi chiede di vederci cerco di capire se ho voglia o no... se sento voglia penso ma perché se tanto non sono sicura di noi? Se non ho voglia è la prova che non lo voglio piu e mi sento in colpa. Rimugino ricerche... rassicurazioni non rassicurazioni.
Alla fine se succede che gli dico di si e ci vediamo ho paura di annoiarmi, di pensare non sia bello, di non sentire amore. Poi lo vedo e mi piace penso sia così bello, mi fa ridere mi viene da baciarlo facciamo sesso, provo tenerezza calore desiderio... ma se non bastasse ? A volte lo guardo e mi piace di meno così subentra il rimuginio perché non lo accetto. Tra un pensare qualcosa di bello come quanto sono profondi i suoi occhi e bello il suo sorriso la sua dolcezza penso qualcosa sul suo aspetto tipo che è troppo basso, che non è bello. Che non va bene se penso queste cose e non le accetto. Cerco il forum o persone online con cui parlare per rassicurarmi. Vorrei sempre vederlo attraente e sentirmi sempre contenta 24h se no rimugino. Usciamo e mi viene l'ansia perché siamo esposti e penso " penseranno che è brutto aiuto... " è difficile sopportarlo come pensiero allora evito di sembrare la sua ragazza e mi sento in colpa. Usciamo dal posto e provo solievo e sono di nuovo in vena di stargli vicino.
Torniamo a casa sua ci mettiamo a letto guardo il forum per vedere se ci sono risposte o cerco persone online per rassicurazione e sfogo... dormo vicina a lui, gli do bacetti, carezze con il pensiero che non va bene però anche se ho voglia di farlo. Probabilmente faremo anche sesso prima di dormire perché ci va. Ma io sto male se penso che non mi piace. Anche se il mio corpo va... Non è indifferente a baci abbracci e cose così.
Faccio incubi tutta la notte... mi sveglio accanto a lui e ho il pensiero di non amarlo o che qualcosa non va bene. Cerco sul forum o persone online appena mi sveglio e riparte tutto.



PMEmail Poster
Top
 
camilla02
Inviato il: Giovedì, 06-Giu-2019, 21:56
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 91
Utente Nr.: 19.267
Iscritto il: 21-Feb-2019



@Martina hai descritto benissimo quello che provo e ho provato anche io.
Solo che da un mesetto a questa parte la domanda del mattino è "ma tu ami un altro? vuoi tradirlo? ti sei innamorata di un altro? ne sei sicura? ma allora la tua relazione fai schifo? e se ne sei sicura, perché hai pensato quelle cose?"

Poi parlo al telefono col mio ragazzo, o lo vedo, cerco di essere spontanea e arriva subito il pensiero "aspetta, ma perché gli hai proposto di fare un viaggio se tu non lo ami?"
"ti stai prendendo gioco di lui?"
"è vero che non lo ami"
"perché non lo lasci?"

ecc. ecc.. penso che il pattern sia più o meno lo stesso, solo che per l'appunto io ho in più la paura di innamorarmi di altri, tradire o aver tradito e così via, ma comunque va sempre a parare sul fatto che la mia relazione sia da gettare, che io mi sia disinnamorata... anche mentre scrivo ad esempio ho il pensiero che mi dice "no ma tu realmente le pensi queste cose, ti stai illudendo".

Comunque io ebbi proprio queste ossessioni 5-6 anni fa, e con il tempo migliorai parecchio, finché non pensandoci più i pensieri si spostarono sul timore di ammalarmi,e sono stata a lungo ipocondriaca.
Ciò che mi impedisce di "lasciare andare" il pensiero è l'eventualità che questo possa realizzarsi, perché ho paura di quello che penso, ho la repulsione, vorrei non pensarle queste cose.
Sto andando da un terapeuta e mi sta facendo capire quanto sia importante lasciare andare i pensieri, non rispondere anche se resta il dubbio. Quello resterà per un po'. E' questa la differenza con gli altri: loro convivono con i dubbi e non hanno paura dei loro pensieri. Io ho davvero paura di poter tradirlo e di aver voluto un altro un mese fa, ed è come se il mio doc mi dicesse "finché non hai la prova assoluta ti tormenterò con questi pensieri", la verità è che alla me lucida non frega niente di queste robe che penso
PMEmail Poster
Top
 
camilla02
Inviato il: Giovedì, 06-Giu-2019, 22:02
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 91
Utente Nr.: 19.267
Iscritto il: 21-Feb-2019



QUOTE (Hopespring1 @ Giovedì, 06-Giu-2019, 20:49)
Ad ogni modo :


Mi sveglio e spesso parte il pensiero/ sensazione che non lo amo che la storia non va bene.
Apro il forum ogni mattina per vedere se ci sono risposte.
Inizio a fare ricerche scrivendo sulla barra tutti i miei pensieri.
Leggo un sacco di articoli e sto sempre peggio, faccio confronti con le storie di persone che amano o che non amano. Che parlano di difetti ecc
Mi scrive e mi sento un mostro, in colpa... voglio rispondergli ma che senso ha se non lo amo in realtà ?
Rimugino tutto il santo giorno, non ho voglia di fare nulla tranne che cercare riposte, devo trovare risposte... ogni tanto mi rassicuro e torna un po di speranza che sia solo il disturbo poi dopo non ci credo più.
Se mi chiede di vederci cerco di capire se ho voglia o no... se sento voglia penso ma perché se tanto non sono sicura di noi? Se non ho voglia è la prova che non lo voglio piu e mi sento in colpa. Rimugino ricerche... rassicurazioni non rassicurazioni.
Alla fine se succede che gli dico di si e ci vediamo ho paura di annoiarmi, di pensare non sia bello, di non sentire amore. Poi lo vedo e mi piace penso sia così bello, mi fa ridere mi viene da baciarlo facciamo sesso, provo tenerezza calore desiderio... ma se non bastasse ? A volte lo guardo e mi piace di meno così subentra il rimuginio perché non lo accetto. Tra un pensare qualcosa di bello come quanto sono profondi i suoi occhi e bello il suo sorriso la sua dolcezza penso qualcosa sul suo aspetto tipo che è troppo basso, che non è bello. Che non va bene se penso queste cose e non le accetto. Cerco il forum o persone online con cui parlare per rassicurarmi. Vorrei sempre vederlo attraente e sentirmi sempre contenta 24h se no rimugino. Usciamo e mi viene l'ansia perché siamo esposti e penso " penseranno che è brutto aiuto... " è difficile sopportarlo come pensiero allora evito di sembrare la sua ragazza e mi sento in colpa. Usciamo dal posto e provo solievo e sono di nuovo in vena di stargli vicino.
Torniamo a casa sua ci mettiamo a letto guardo il forum per vedere se ci sono risposte o cerco persone online per rassicurazione e sfogo... dormo vicina a lui, gli do bacetti, carezze con il pensiero che non va bene però anche se ho voglia di farlo. Probabilmente faremo anche sesso prima di dormire perché ci va. Ma io sto male se penso che non mi piace. Anche se il mio corpo va... Non è indifferente a baci abbracci e cose così.
Faccio incubi tutta la notte... mi sveglio accanto a lui e ho il pensiero di non amarlo o che qualcosa non va bene. Cerco sul forum o persone online appena mi sveglio e riparte tutto.

Questo succede perché sei totalmente immersa nei pensieri, hai rafforzato il meccanismo e ora ci sei dentro da testa a piedi.
Non stare più sul forum, cerca di convivere con l'incertezza e con la possibilità di non poter avere una risposta.
Non rassicurarti, ma soprattutto, non darti risposte... anche per me è difficilissimo e alcuni giorni sono esattamente come te, anzi, ho vissuto mesi e mesi nella tua situazione. Ma dobbiamo reagire, io non posso rassicurarti e nessuno qui può dirti se quello che pensi sia vero o no, ma prova a pensare una cosa: perché rovinarsi la vita per dei pensieri? Dovremmo prenderci cura di noi, anche se pensassimo le cose più orrende del mondo avremmo comunque diritto a stare bene, smettiamola di essere autoritari con noi stessi. Se anche non amassimo, per quale motivo dobbiamo stare così tanto male?
Anche a me sembra che tutti stiano meglio di me, che per loro sia semplice vivere, ecc., ma anche noi un tempo eravamo cosi
PMEmail Poster
Top
 
Martina Malvicini
Inviato il: Giovedì, 06-Giu-2019, 22:11
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 73
Utente Nr.: 19.376
Iscritto il: 25-Mag-2019



Ragazze, guardateci!
Siamo tutte sulla stessa barca!

Hope hai visto come ti sei sfogata?
Io ti consiglio davvero di rileggere bene le parole che hai scritto.
Hai scritto che tu quando stai con lui stai bene, che fate l’amore, che ti va di baciarlo, di stargli vicino. I pensieri guarda caso iniziano quando sei sola, quando non hai modo di distrarti con altro, e allora inizi a rimuginare, rimuginare, rimuginare...
Esattamente come me! Io più sono sola, più sto male perché i pensieri prendono il sopravvento e non mi riesco più a controllare.
Per questo quando sono sola da una parte vorrei vederlo per smetterla di pensare e per cercare di rassicurarmi, ma dall’altra proprio i miei pensieri mi fanno passare la voglia di vederlo, perché parto già con un’idea negativa.
L’unico momento in cui sto bene é quando, guarda caso, riesco a lasciare correre i pensieri, come ha detto Camilla, cioè quando sono con lui e per un attimo torno alla realtà, torna il desiderio di stargli vicino, di baciarlo e tutto quanto.
Abbiamo una cazzo di testa incasinatissima che non ci vuole fare godere tutto questo... ma allora perché stiamo bene quando siamo con loro?

Cami per quanto riguarda te io non ho ancora avuto il tipo di ossessione che hai tu ora, ma é probabile che a furia di rimuginare arriverò anche a pensare di poterlo tradire...
Però per ora io non mi vedo accanto a nessun altro, eppure mi sento incapace di stare con lui, incapace di amare... mi sento così stupida.
Perché lui mi fa stare bene, mi vuole bene, perché non mi dò la possibilità di essere felice? Sarebbe così semplice se solo smettessi di pensare...
PMEmail Poster
Top
 
Martina Malvicini
Inviato il: Giovedì, 06-Giu-2019, 22:17
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 73
Utente Nr.: 19.376
Iscritto il: 25-Mag-2019



QUOTE (camilla02 @ Giovedì, 06-Giu-2019, 21:02)
QUOTE (Hopespring1 @ Giovedì, 06-Giu-2019, 20:49)
Ad ogni modo :


Mi sveglio e spesso parte il pensiero/ sensazione che non lo amo che la storia non va bene.
Apro il forum ogni mattina per vedere se ci sono risposte.
Inizio a fare ricerche scrivendo sulla barra tutti  i miei pensieri.
Leggo un sacco di articoli e sto sempre peggio, faccio confronti con le storie di persone che amano o che non amano. Che parlano di difetti ecc
Mi scrive e mi sento un mostro, in colpa... voglio  rispondergli ma che senso ha se non lo amo in realtà  ?
Rimugino tutto il santo giorno, non ho voglia di fare nulla tranne che cercare riposte, devo trovare risposte... ogni tanto mi rassicuro e torna un po di speranza che sia solo il disturbo  poi dopo non ci credo più. 
Se mi chiede di vederci cerco di capire se ho voglia o no... se sento voglia penso ma perché  se tanto non sono sicura di noi? Se non ho voglia è  la prova che non lo voglio  piu e mi sento in colpa. Rimugino ricerche... rassicurazioni non rassicurazioni.
Alla fine se succede  che gli dico di  si  e ci vediamo ho paura di annoiarmi, di pensare non sia bello, di non sentire  amore.  Poi lo vedo e mi piace penso sia così  bello, mi fa ridere mi viene da baciarlo facciamo  sesso, provo tenerezza calore desiderio... ma se non bastasse ? A volte lo guardo e mi piace  di meno così  subentra il rimuginio perché  non lo accetto. Tra un pensare qualcosa  di bello  come quanto sono profondi i suoi occhi e bello il suo sorriso la sua dolcezza penso  qualcosa sul suo aspetto tipo che è  troppo basso, che non è bello. Che non va bene se penso  queste cose e non le accetto. Cerco il forum o persone online con cui parlare per rassicurarmi.  Vorrei sempre vederlo attraente e sentirmi sempre contenta 24h se no rimugino. Usciamo e mi viene l'ansia  perché  siamo esposti e penso  " penseranno che è  brutto aiuto... " è  difficile sopportarlo  come pensiero allora evito di sembrare la sua ragazza e mi sento in colpa.  Usciamo dal posto e provo solievo e sono di nuovo  in vena di stargli vicino.
Torniamo  a casa sua ci mettiamo a letto guardo il forum per vedere se ci sono risposte o cerco persone  online per rassicurazione  e sfogo...  dormo vicina a lui, gli do bacetti, carezze con il pensiero che non va bene però  anche se ho voglia di farlo. Probabilmente  faremo anche sesso prima di dormire perché  ci va. Ma io sto male se penso  che non mi piace. Anche se il mio corpo va... Non è  indifferente a baci abbracci e cose così. 
Faccio incubi tutta la notte... mi sveglio accanto a lui e ho il pensiero di non amarlo o che qualcosa non va bene.  Cerco sul forum o persone  online appena mi sveglio e riparte tutto.

Questo succede perché sei totalmente immersa nei pensieri, hai rafforzato il meccanismo e ora ci sei dentro da testa a piedi.
Non stare più sul forum, cerca di convivere con l'incertezza e con la possibilità di non poter avere una risposta.
Non rassicurarti, ma soprattutto, non darti risposte... anche per me è difficilissimo e alcuni giorni sono esattamente come te, anzi, ho vissuto mesi e mesi nella tua situazione. Ma dobbiamo reagire, io non posso rassicurarti e nessuno qui può dirti se quello che pensi sia vero o no, ma prova a pensare una cosa: perché rovinarsi la vita per dei pensieri? Dovremmo prenderci cura di noi, anche se pensassimo le cose più orrende del mondo avremmo comunque diritto a stare bene, smettiamola di essere autoritari con noi stessi. Se anche non amassimo, per quale motivo dobbiamo stare così tanto male?
Anche a me sembra che tutti stiano meglio di me, che per loro sia semplice vivere, ecc., ma anche noi un tempo eravamo cosi

Cami la penso come te!
Abbiamo il diritto di essere felici anche noi porca miseria!
E la felicità é letteralmente a un passo dai nostri pensieri...
Perché fa ridere da dire ma a volte io penso:
Ma Martina ti rendi conto che non ti manca niente?
Che hai un ragazzo splendido? Che hai la fortuna di avere accanto una persona che ti ama e con cui sei sempre stata bene? Che ci sono persone che pagherebbero per avere a fianco una persona che voglia loro così bene, anziché avere delusioni, ragazzi che tradiscono, che illudono eccetera?
Perché non ti dai la possibilità di godertelo come hai sempre fatto, di lasciarti andare ed essere felice? Perché devi vedere tutto in negativo?
PMEmail Poster
Top
 
camilla02
Inviato il: Giovedì, 06-Giu-2019, 22:19
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 91
Utente Nr.: 19.267
Iscritto il: 21-Feb-2019



ma anche io razionalmente non voglio stare con nessun altro, provo repulsione anche a pensarlo, però lo penso 0002.gif

Martina comunque a me accade esattamente così!
Io e lui ci vediamo solo nel week end e questo rende il tutto un po' più difficile.
Quando dobbiamo vederci all'inizio mi sembra che io non voglia, poi sto assieme a lui e mi si libera la mente, sto bene, almeno per qualche giorno. Quando sono di nuovo sola mi tornano tutti i pensieri.
Ogni tanto li ho anche quando sono assieme a lui a dire il vero, ma non ci sto così male.
Io da dicembre a marzo ho avuto ossessioni proprio come le tue, poi in più si è aggiunta questa roba del tradimento, perché ho incontrato un vecchio amico per un caffè e all'improvviso ho pensato di aver tradito il mio lui andando a prendere questo caffè e che in realtà io voglio stare con un altro. Mi fanno molta paura questi pensieri, come anche i vostri immagino.
Comunque con tanta forza io l'ultima volta ne sono uscita, ho ricominciato a vivere la mia vita, giorno dopo giorno e con tanta forza. All'inizio si sta bene due minuti, poi due ore, poi una settimana, e così via. Ci è voluto tanto tempo, e anche 5 anni fa iniziò proprio così, prima qualche mese di doc da relazione "puro" e poi di nuovo fissazione sul tradimento... non è stato semplice, ad un certo punto devi "convivere" con questi pensieri finché ti faranno sempre meno paura
PMEmail Poster
Top
 
Martina Malvicini
Inviato il: Giovedì, 06-Giu-2019, 22:21
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 73
Utente Nr.: 19.376
Iscritto il: 25-Mag-2019



QUOTE (camilla02 @ Giovedì, 06-Giu-2019, 21:19)
ma anche io razionalmente non voglio stare con nessun altro, provo repulsione anche a pensarlo, però lo penso 0002.gif

Martina comunque a me accade esattamente così!
Io e lui ci vediamo solo nel week end e questo rende il tutto un po' più difficile.
Quando dobbiamo vederci all'inizio mi sembra che io non voglia, poi sto assieme a lui e mi si libera la mente, sto bene, almeno per qualche giorno. Quando sono di nuovo sola mi tornano tutti i pensieri.
Ogni tanto li ho anche quando sono assieme a lui a dire il vero, ma non ci sto così male.
Io da dicembre a marzo ho avuto ossessioni proprio come le tue, poi in più si è aggiunta questa roba del tradimento, perché ho incontrato un vecchio amico per un caffè e all'improvviso ho pensato di aver tradito il mio lui andando a prendere questo caffè e che in realtà io voglio stare con un altro. Mi fanno molta paura questi pensieri, come anche i vostri immagino.
Comunque con tanta forza io l'ultima volta ne sono uscita, ho ricominciato a vivere la mia vita, giorno dopo giorno e con tanta forza. All'inizio si sta bene due minuti, poi due ore, poi una settimana, e così via. Ci è voluto tanto tempo, e anche 5 anni fa iniziò proprio così, prima qualche mese di doc da relazione "puro" e poi di nuovo fissazione sul tradimento... non è stato semplice, ad un certo punto devi "convivere" con questi pensieri finché ti faranno sempre meno paura

Cami grazie mille per la tua testimonianza positiva!
Mi dà tanta forza!
Ma tu quindi 5 anni fa ne eri uscita bene? Avevi ritrovato la voglia e l’entusiasmo di stare con il tuo fidanzato?
PMEmail Poster
Top
 
camilla02
Inviato il: Giovedì, 06-Giu-2019, 22:25
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 91
Utente Nr.: 19.267
Iscritto il: 21-Feb-2019



Anche perché ci rendiamo tutte conto che pensandoci arriviamo sempre alla risposta sbagliata (= non lo vogliamo).
Se ci pensiamo per ore ci convinciamo del fatto che è vero che non lo vogliamo.
Se non ci pensiamo, finiremo col pensare che il pensiero fatto è vero e che in realtà non lo vogliamo?
Quindi a cosa serve pensarci tutto il giorno tutti i giorni? Il doc ci porterà sempre alla risposta sbagliata. Per questo non dobbiamo rispondere, cercare di "convivere" con il dubbio ("ah ma allora sei arrivata a una soluzione? lo ami? lo vuoi tradire? come ti senti oggi?"). Avere il dubbio ci porta a pensare che siamo sbagliate, che se pensiamo queste cose ALLORA non lo vogliamo. In realtà abbiamo il dubbio perché temiamo l'evenutalità che possa essere vero. Abbiamo paura dei nostri stessi pensieri e pensiamo di risolverli con il ragionamento, perché siamo intolleranti all'incertezza, è questo il punto
PMEmail Poster
Top
 
camilla02
Inviato il: Giovedì, 06-Giu-2019, 22:32
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 91
Utente Nr.: 19.267
Iscritto il: 21-Feb-2019



QUOTE (Martina Malvicini @ Giovedì, 06-Giu-2019, 21:21)
QUOTE (camilla02 @ Giovedì, 06-Giu-2019, 21:19)
ma anche io razionalmente non voglio stare con nessun altro, provo repulsione anche a pensarlo, però lo penso  0002.gif

Martina comunque a me accade esattamente così!
Io e lui ci vediamo solo nel week end e questo rende il tutto un po' più difficile.
Quando dobbiamo vederci all'inizio mi sembra che io non voglia, poi sto assieme a lui e mi si libera la mente, sto bene, almeno per qualche giorno. Quando sono di nuovo sola mi tornano tutti i pensieri.
Ogni tanto li ho anche quando sono assieme a lui a dire il vero, ma non ci sto così male.
Io da dicembre a marzo ho avuto ossessioni proprio come le tue, poi in più si è aggiunta questa roba del tradimento, perché ho incontrato un vecchio amico per un caffè e all'improvviso ho pensato di aver tradito il mio lui andando a prendere questo caffè e che in realtà io voglio stare con un altro. Mi fanno molta paura questi pensieri, come anche i vostri immagino.
Comunque con tanta forza io l'ultima volta ne sono uscita, ho ricominciato a vivere la mia vita, giorno dopo giorno e con tanta forza. All'inizio si sta bene due minuti, poi due ore, poi una settimana, e così via. Ci è voluto tanto tempo, e anche 5 anni fa iniziò proprio così, prima qualche mese di doc da relazione "puro" e poi di nuovo fissazione sul tradimento... non è stato semplice, ad un certo punto devi "convivere" con questi pensieri finché ti faranno sempre meno paura

Cami grazie mille per la tua testimonianza positiva!
Mi dà tanta forza!
Ma tu quindi 5 anni fa ne eri uscita bene? Avevi ritrovato la voglia e l’entusiasmo di stare con il tuo fidanzato?

Allora, per quasi due anni sono stata veramente male. Il primo anno è stato un incubo, poi sono stata per due tre mesi da uno psicologo, finché mi sono resa conto che era tutto frutto dello stesso meccanismo, e che in alcuni momenti io ero lucida, desideravo stare con lui, e ci stavo bene.
Con il passare del tempo ho convissuto con tutti questi pensieri ogni giorni, ed erano terribili perché pensavo di volere un altro e avevo l'impuòso di lasciare il mio ragazzo, e non vedevo veramente una via d'uscita (per un periodo ci siamo anche lasciati e dopo 4 giorni sono tornata da lui)
Ad un certo punto mi sono detta "bene, vuoi un altro, ok! Hai ragione tu!" e ho continuato a stare con lui... poi improvvisamente l'attenzione si è spostata sulla mia salute, e ho messo in secondo piano il "problema" della mia relazione.

Da quel momento ho avuto forti episodi di ansia e attacchi di panico, ma solo legati a malattie o paura di essere incinta o avere disturbi fisici ecc... da quando ho iniziato l'uni ho veramente cominciato a vivere in modo armonioso la mia relazione e ho trascorso due anni e mezzo sul serio stupendi, in cui abbiamo rafforzato il nostro rapporto e non c'era una sola cosa che non andasse, se non che volevo stare ogni giorno con lui e non 4 alla settimana, e proprio quando sentivo di non avere più nessun "problema", in seguito a qualche litigio di inizio ottobre-novembre, ho iniziato a dubitare della relazione... sempre di più, e insomma eccomi qui PSICO smile.gif
Questa volta mi sono rivolta ad uno psicologo a pagamento perché io credo che se non capisco sul serio come disinnescare il meccanismo, per tutta la mia vita troverò qualcosa per cui stare male
PMEmail Poster
Top
 
Pink23
Inviato il: Venerdì, 07-Giu-2019, 23:52
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 623
Utente Nr.: 15.406
Iscritto il: 03-Mag-2015



Ciao ragazze, non soffro del vostro stesso tema e non dovrei neanche dirvi queste cose perchè, come ben sappiamo, le rassicurazioni non servono. Però leggendovi mi sono messa nei vostri panni, leggo disperazione e tanta ansia e non posso non darvi il mio conforto: dunque ragazze, io ho lasciato il mio ex 2 anni fa (quindi abbastanza recente come cosa da ricordare pensieri e sensazioni), l’ho lasciato per un altro ma io da prima sapevo che c’erano problemi nella coppia. Che dire? LO SAPEVO, ERA TUTTO CHIARO IN ME. Non c’erano SE, MA, FORSE, È COME SE..non sono mai venuta sul forum a chiedere consigli, non piangevo, non avevo ansia, non ero disperata. Non ho aspettato anni, pensando e ripensando, ci ho messo solo un mese preciso (e perché l’ho tirata per le lunghe).
E adesso potreste dirmi cose tipo che avete una storia duratura, con famiglie di mezzo ecc beh, la mia andava avanti da 4 anni, con famiglie coinvolte e dormivamo anche l’uno a casa dell’altra, i miei parenti lo adoravano, è stato il primo che ho portato a tutte le occasioni speciali e sapevo che la mia famiglia se la sarebbe presa ma...quando è arrivato il momento, a me non è importato di nulla. Addio.
Ragazze, l’opposto di voi.
Siete tenerissime perché non vi rendete conto che con tutte queste paranoie, con tutte queste preoccupazioni pensate solo al bene dei vostri fidanzati in quanto una, come è successo a me, che vuole lasciare non pensa a nient’altro. Lascia. Fine.

Lo so che non ci crederete, lo so che penserete che voi siete l’eccezione che conferma la regola, so cosa si prova ma provate a prendere queste mie parole come un mantra: quando vi vengono brutti pensieri cercate di pensare “chi vuole lasciare lo sa e lo fa”.
PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Sabato, 08-Giu-2019, 00:32
Quote Post


Membro Gold
******


Messaggi: 10.594
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



Posso smontare tutte le rassicurazioni che mi si danno...
Tanto un modo lo trovo sempre per mettere in dubbio chr le cose siano ok.
In ogni caso è carino pink che tu cerchi di aiutare anche se hai un altra paura PSICO smile.gif
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (2) [1] 2  Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0977 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]