Powered by Invision Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Accumulo Compulsivo, Ilmio psichiatra non lo sa
 
caracreatura
Inviato il: Giovedì, 09-Mag-2019, 14:48
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 153
Utente Nr.: 8.591
Iscritto il: 05-Ago-2011



Oggi mio figlio non ha resistito: ha deciso che BASTA, è ora di sbarazzarci di tutta questa roba inutile ed ha cominciato ha sgombrare il garage........Mi sono resa conto che la pacchia era finita. Sono un' accumulatrice di libri e giornali da una vita. Finora mio marito ha accettato questa mia mania considerandola meno grave di altri miei problemi; ma ora c'è mio figlio ormai grande che si è ribellato. Io dico il garage, ma in realtà anche la casa era "vittima" di questo comportamento che rasenta la patologia. Libri e giornali che fanno capolino dai cassetti armadi e cassapanche, sopra i tavoli, per le scale e qualsiasi cosa potesse fargli da appoggio.
E io sto male.


--------------------

Fra gli errori ci sono quelli che puzzano di fogna, e quelli che odorano di bucato.
PMEmail Poster
Top
 
caracreatura
Inviato il: Giovedì, 09-Mag-2019, 15:02
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 153
Utente Nr.: 8.591
Iscritto il: 05-Ago-2011



Oggi, scrivendo sul forum di non soffrire di alcuna forma di DOC, ho sentito una vocina da dentro che mi chiedeva cosa fosse questa mia mania di accumulare giornali...passi per i libri, anche quelli che non ho letto ne' leggerò mai, e qualsiasi fumetto o foglio che metto da parte per quando "un giorno" leggerò o rileggerò. E allora ho cominciato a realizzare che, per soffrire così, difronte al fatto di dovermene separare, forse il problema era superiore di quello che pensassi...

Dicevo nel titolo che non ne ho parlato al mio psichiatra, ma credo che dovrò farlo, anche se non credo si tratti di DOC, ma di una mania, ossessiva, ma solo una innocente mania


--------------------

Fra gli errori ci sono quelli che puzzano di fogna, e quelli che odorano di bucato.
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
Alexme
Inviato il: Giovedì, 09-Mag-2019, 15:04
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 398
Utente Nr.: 19.345
Iscritto il: 27-Apr-2019



QUOTE (caracreatura @ Giovedì, 09-Mag-2019, 13:48)
Oggi mio figlio non ha resistito: ha deciso che BASTA, è ora di sbarazzarci di tutta questa roba inutile ed ha cominciato ha sgombrare il garage........Mi sono resa conto che la pacchia era finita. Sono un' accumulatrice di libri e giornali da una vita. Finora mio marito ha accettato questa mia mania considerandola meno grave di altri miei problemi; ma ora c'è mio figlio ormai grande che si è ribellato. Io dico il garage, ma in realtà anche la casa era "vittima" di questo comportamento che rasenta la patologia. Libri e giornali che fanno capolino dai cassetti armadi e cassapanche, sopra i tavoli, per le scale e qualsiasi cosa potesse fargli da appoggio.
E io sto male.

Cerca di vivere questa situazione come un modo per voltar pagina. Sai che nella cultura popolare quando inizia un nuovo anno vi è l'abitudine di gettar via delle cose vecchie. Lo faccio anch'io a volte perché mi da l'idea di rinnovamento. Logicamente certi ricordi o oggetti a cui si è particolarmente affezionati andrebbero conservati se non evocano traumi ma in generale meglio accumulare sogni, idee e affetti, ma anche progressi interiori, che semplici oggetti.
PMEmail Poster
Top
 
caracreatura
Inviato il: Giovedì, 09-Mag-2019, 19:50
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 153
Utente Nr.: 8.591
Iscritto il: 05-Ago-2011



QUOTE (Alexme @ Giovedì, 09-Mag-2019, 15:04)
QUOTE (caracreatura @ Giovedì, 09-Mag-2019, 13:48)
Oggi mio figlio non ha resistito: ha deciso che BASTA, è ora di sbarazzarci di tutta questa roba inutile ed ha cominciato ha sgombrare il garage........Mi sono resa conto che la pacchia era finita. Sono un' accumulatrice di libri e giornali da una vita. Finora mio marito ha accettato questa mia mania considerandola meno grave di altri miei problemi; ma ora c'è mio figlio ormai grande che si è ribellato. Io dico il garage, ma in realtà anche la casa era "vittima" di questo comportamento che rasenta la patologia. Libri e giornali che fanno capolino dai cassetti armadi e cassapanche, sopra i tavoli, per le scale e qualsiasi cosa potesse fargli da appoggio.
E io sto male.

Cerca di vivere questa situazione come un modo per voltar pagina. Sai che nella cultura popolare quando inizia un nuovo anno vi è l'abitudine di gettar via delle cose vecchie. Lo faccio anch'io a volte perché mi da l'idea di rinnovamento. Logicamente certi ricordi o oggetti a cui si è particolarmente affezionati andrebbero conservati se non evocano traumi ma in generale meglio accumulare sogni, idee e affetti, ma anche progressi interiori, che semplici oggetti.

Non è un attaccamento agli oggetti, è un patologico accumulare cose, quasi potessero servire a colmare un vuoto interiore. Mi succede anche con il cibo, non soffro di bulimia ma sto sempre a rimpinzarmi di cibo, soprattutto quando l'ansia per questo vuoto che ho dentro si acuisce.


--------------------

Fra gli errori ci sono quelli che puzzano di fogna, e quelli che odorano di bucato.
PMEmail Poster
Top
 
Ansia zen
Inviato il: Giovedì, 09-Mag-2019, 22:28
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 163
Utente Nr.: 18.726
Iscritto il: 30-Dic-2017



Magari prova a leggere Marie Kondo, se hai netflix ha pure una serie tutta sua sul tema del riordino e del separarsi dagli oggetti.
A me piace molto anche il minimalismo come stile di vita, trovi molti video sul tema su youtube.
PMEmail Poster
Top
 
caracreatura
Inviato il: Lunedì, 13-Mag-2019, 12:12
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 153
Utente Nr.: 8.591
Iscritto il: 05-Ago-2011



La tendenza all'accumulo può presentarsi, talvolta, come un sintomo di un altro disturbo di tipo psichiatrico e neurodegenerativo.
Molte sono, infatti, le condizioni patologiche che possono produrre difficoltà nell'organizzare le proprie cose. L'accumulo compulsivo è spesso associato a un disturbo della personalità, ma può essere correlato anche a disturbi ossessivo-compulsivi, depressione, deficit di attenzione/iperattività (ADHD), psicosi o demenza.

Tratto da https://www.my-personaltrainer.it/salute/disposofobia.html#5

Le persone con disturbo da accumulo hanno, in genere, interazioni sociali limitate o tendono ad isolarsi. Si viene a creare, infatti, un processo paradossale: accumulando, chi soffre di disposofobia cerca di colmare una carenza affettiva, ma allo stesso tempo si allontana dagli altri.

Tratto da https://www.my-personaltrainer.it/salute/disposofobia.html#5


Ho trovato la conferma alla mia paura di essere "doccata". Ora che mio figlio ha deciso di buttarmi tutto, giornali e libri (non tutti!!) mi sento persa. Devo andare in ospedale per una operazione chirurgica che non so quanto tempo richiederà, il mio terrore è quello di tornare a casa e non trovare più il mio "tesoro", non so come affrontare questa serie di eventi. Mi preoccupa di più l'operazione ma, in modo diverso, mi tormenta anche il dover dire addio a tutto ciò che ho accumulato in tanti anni.


--------------------

Fra gli errori ci sono quelli che puzzano di fogna, e quelli che odorano di bucato.
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0758 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]