Powered by Invision Power Board



Pagine : (52) « Prima ... 2 3 [4] 5 6 ... Ultima »  ( Vai al primo messaggio non letto ) Closed TopicStart new topicStart Poll

> Il Doc Da Relazione, discussione su un libro
 
edward
Inviato il: Sabato, 05-Feb-2011, 21:18
Quote Post


Psico Padrino
**


Messaggi: 1.116
Utente Nr.: 4.929
Iscritto il: 24-Nov-2009



grazzzziiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
eeeeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
PMEmail Poster
Top
 
Sofi
Inviato il: Sabato, 12-Feb-2011, 15:25
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 6
Utente Nr.: 7.545
Iscritto il: 07-Feb-2011



Zeitgeist ho letto tutto! è davvero molto interessante! Come si chiama il libro in questione?? è interessante sapere che c'è qualcuno che studia cosi approfonditamente le pazzie del nostro cervello. Secondo me dovremmo imparare a ridere di più di noi stesse soprattutto riguardo alla nostra irrazionalita! Ciaoo!
PMEmail Poster
Top
 
DOCtor
Inviato il: Lunedì, 14-Feb-2011, 16:33
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 4
Utente Nr.: 7.584
Iscritto il: 14-Feb-2011



colgo l'occasione per salutare tutti quanti dato che sono nuovo. Mi unisco ai ringraziamenti per il lavoro di Zeitgeist. anche io ho il rocd. Se nn altro ho dato un nome al mio problema
PMEmail Poster
Top
 
zeitgeist
Inviato il: Lunedì, 14-Feb-2011, 18:08
Quote Post


Psico Banshee
*****


Messaggi: 9.364
Utente Nr.: 5.416
Iscritto il: 16-Feb-2010



Per chi è interessato ad acquistarlo (ovviamente in inglese), il libro è "Sleeping with ROCD" di DM Kay PSICO smile.gif


--------------------
PM
Top
 
anna-m
Inviato il: Martedì, 15-Feb-2011, 16:01
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 72
Utente Nr.: 6.786
Iscritto il: 07-Ott-2010



Salve a tutti!
volevo semplicemente ringraziarvi per avermi aiutato a capire meglio il doc...
il mio ragazzo soffre di doc da relazione e non sempre riesce (o forse non gli và) a spiegarmi wub.gif cosa pensa e cosa prova...forse si sente in colpa..

Io so che mi ama... che mi ama davvero...
cerco con tutte le mie forze di stargli vicino... ma spesso mi sento inutile... vorrei poter fare di più....

avete qualche consiglio per noi partner?
oltre ad amarvi... cosa possiamo fare per aiutarvi? blush.gif
PMEmail Poster
Top
 
Diego P
Inviato il: Sabato, 19-Feb-2011, 19:14
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 1
Utente Nr.: 7.608
Iscritto il: 19-Feb-2011



Ciao a tutti sono nuovo.
Mi chiamo Diego
Voglio ringraziare anche io per l'interessante argomento e come viene affrontato.
Mi riconsoco in molti di questi problemi e anche il DOC diversi.
Ora credo a causa di questo mi trovo solo a fine Agosto ho lasciato la mia ragazza.
Ho provato con lo specialista ma ho interrotto credendo dicavamerla da solo.
Ora che sono single tante cose si sono rimesse a posto ma ho tanti rimpianti.
Mi piacerebbe raccotarvi la mia storia mentale perchè tutto porta a una serie di DOC.
grazie ancora
ciao a tutti
Diego
PMEmail Poster
Top
 
Joaquin Sanchez
Inviato il: Mercoledì, 23-Feb-2011, 15:42
Quote Post


Psico Zio
***


Messaggi: 2.157
Utente Nr.: 7.630
Iscritto il: 23-Feb-2011



Salve a tutti, Innanzitutto vorrei ringraziare i moderatore e alcuni fedelissimi come Giovanna e Djx che mi hanno permesso di stare molto meglio quando ero preda del doc. Vorrei dare un mio contributo, seppure piccolo, e seppure molto sia già stato scritto, alla causa. Voglio analizzare il problema da due punti di vista, cioè spiegarlo, e poi offrire soluzioni di TCC che per me sono state utililissime.

IL PROBLEMA
Tutti noi che siamo qui siamo ansiosi. Ma cos'è l'ansia? L'ansia è un meccanismo di difesa, cioè quel qualcosa che pone i nostri sensi e la coscienza in allerta perchè qualcosa minaccia la nostra persona o qualcosa a noi estremamente caro. L'ansia è quel qualcosa che ai tempi dei nostri antenati era estremamente utile, poichè nelle situazioni di pericolo, ad esempio il rischio di scontro con un animale pericoloso, li obbligava ad una scelta, combattere o scappare. Se ci pensate nulla è cambiato, ad esempio se io sono un ossessivo che ha paura di essere omosessuale adotterò due comportamenti, o verificherò che sono etero (cioè combatto sperando che ucciso il dubbio (l'animale pericoloso) sarò sicuro (quindi salvo)) oppure eviterò qualunque stimolo che possa essere probatorio (cioè scapperò dal pericolo di essere annientato dal dubbio). Visto che leoni e tigri per noi non sono più un problema, ora ci concentriamo su problemi più mentali, dunque più difficili da risolvere, perchè meno solidi. I problemi di noi ossessivi sono abbastanza chiari: 1) siamo persone rigide su certi argomenti, cioè abbiamo uno schema mentale che ci prefiguriamo (cosa normalissima a tutti gli uomini) che non può essere tradito, cioè che qualunque cosa esuli da questo schema ci mette paura e dunque ansia (cosa patologica). Difatti per me ad esempio, nella mia testa trovare un uomo bello era inaccettabile per lo schema di uomo virile che avevo in testa, eppure tutti noi esprimiamo consciamente o meno dei giudizi sulla bellezza di ambo i sessi, senza essere per questo gay o bisex. 2) solitamente pensiamo che la risposta si trovi pensando a fondo, il che è una bugia, perchè vi faccio un esempio banale, l'ansia da prestazione sessuale, solitamente fa si che il soggetto stia li con la testa per far si di soddisfare la partner, eppure proprio per che sta li con la testa, l'eccitazione viene meno e dunque fallisce. Anche qui, questa nasce dallo schema distorto che tutti gli uomini sono stalloni (a raccontarlo son bravi tutti), quando invece capita a tutti noi di durare pochi minuti. L'ansia è un meccanismo cerebrale che sostituisce naturalmente qualsiasi altro, cioè non ci può essere ansia ed eccitazione contemporaneamente, sono autoesclusive, o una o l'altra, dunque è normale che se siete in ansia, non stiate bene con la partner. 3) e qui mi rimando al punto uno, lo allungo un po', noi viviamo spesso di luoghi comuni, cioè pensiamo che tutto giri in un certo modo, e se non gira in quel modo siamo strani, sbagliati, in verità, ad esempio le storie d'amore holliwoodiane giocano sono solo costruzioni, che piacciono alla gente proprio perchè rimandano ad un concetto ideale che tutti vorremmo avere, che in realtà esiste per brevi istanti anche nelle storie migliori. Le storie migliori vivono sulla routine, ma in senso positivo, sull'affetto, non sulle passioni travolgenti (fidatevi che sono ben rare).

LE SOLUZIONI

Alla luce di quello che ho appensa scritto, le soluzioni sono abbastanza facile da ricavare. Come ho detto è inutile ruminare dei perchè, noi, come ogni terapeuta, non agiamo sui significati, ma sull'approccio alle cose. Premesso che è fondamentale, e su questo non si discute, che qualunque persona che è affetta da doc, di qualunque natura vada subito da un terapeuta cognitivo comportamentale, e ripeto non vi curerete mai da soli, è vitale che voi agiate sul modo in cui prendete le cose. Ad esempio, il doc da relazione nasce dal luogo comune della storia passionale e sempre intense (un'idea, nella vita reale è rarissima), e nasce in quelle persone che si reputano romantiche e vogliono avere vicino un anima con cui condividere tutto, proprio secondo lo stereotipo cinematografico. Vi chiedo, a voi miei fratelli d'ansia, e se le storie non fossero così, cioè se le storie più vere, quelle più romantiche fossere basate sull'affetto invece che sul sesso sfrenato? Certo una storia di sesso passionale richiamo più campanelli nella nostra mente, ma se non fosse così, se fosse proprio perchè è così poco realistica che ci piace così tanto guardarla al cinema? Capite il discorso? Noi cresciamo fin da piccoli in un mondo molto precostituito, noi pensiamo già a vent'anni di sapere tutto, quindi viviamo le cose dall'alto del nostro schema, che però è nato al cinema, o in poche esperienze, catalogando tutto quello che viene in funzione o meno dello schema. Questo è sbagliato, sia perchè non porta ad una soluzione, sia perchè come detto prima, l'ansia droga le situazioni, le distorce, ci fa pensare negativi. Quindi: 1) abbiate la mente aperta, le esperienze potrebbero essere diverse da come le avete classoficate, 2) non caricate di aspettative voi stessi o il partner, questa è una cosa chimica, cioè non dipende da voi, che si affievolisce con il tempo (studi dimostrano che la Terapia cognitivo comportamentale modifica il meccanismo cerebrale e il metabolismo responsabile), dunque non cercate la soluzione lampo, quella definitva, perchè non vi arriverà subito, ma piano piano, in qualche mese già starete decisamente meglio. 3) non disperatevi, anche le situazioni peggiori, quelle dove pensi, non ne uscirò mai, passano (io piangevo dalla mattina alla sera, ora sto bene e sono contento). 4) Fate Terapia TCC. 5) Ancora più terapia TCC. 6) è normale porsi domande, ma non è che pensandoci ore e ore si risolve anzi vi allontanate solo dal problema, quando siete in ansia, fate altro, con la consapevolezza che i pensieri in stato ansioso sono bugiardi, dunque non dovete considerarli. Difatti temere un pensiero è al tempo stesso pensarlo. Paradossalmente più lo temete più lo pensate, il che non vuol dire che sia vero, ma che lo temeto dunque che lo rigettate e che non vi piace. Più un uomo rifiuta il pensiero gay, più dimostra di essere etero. Il che non vuol dire di essere contenti di pensarlo ma di tranquillizzarvi. Ragazzi di più non saprei dirvi, rilassatevi, fate terapia, tanta terapia con uno possibilmente giovane e qualificato, per chi fosse di milano il Dottor Miniati del centro Visconti di Modrone è bravissimo, e vi garantisco, giurando, che con un paio di mesi, qualche sforzo ne uscirete, dovete solo entrare nel giusto ordine di idee. Ciao ragazzi e in bocca al lupo!
PMEmail Poster
Top
 
Sara_87
Inviato il: Venerdì, 04-Mar-2011, 15:21
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 1
Utente Nr.: 7.673
Iscritto il: 04-Mar-2011



Ciao a tutti è la prima volta che scrivo in questo forum.
Ho letto quello che avete scritto ovviamente sono una persona che soffre di Doc.
Purtroppo in questo periodo sto particolarmente male perchè da circa 4 mesi mi sono lasciata con il mio ragazzo, eravamo insieme da 6 anni.
Pochi giorni fa ho saputo che lui si è messo insieme ad un'altra ragazza. Ovviamente grazie alla mia malattia ho cominciato a stare male e mi sono resa conto di averlo lasciato proprio perchè dei pensieri su di lui erano diventati talmente invadenti da portarmi a credere che lasciarlo fosse la scelta giusta.
Purtroppo ormai c'è ben poco da fare, il problema reale è che ora sono tormentata dall'idea di poter ancora fare qualcosa o di poter rimediare (cosa impossibile dato che lui non ha nessuna intenzione di riconsiderare la situazione) o di poter rimediare e questo pensiero letteralmente mi sta sfinendo.
PMEmail Poster
Top
 
Dea
Inviato il: Giovedì, 10-Mar-2011, 22:43
Quote Post


Anima di panna
****


Messaggi: 5.173
Utente Nr.: 5.377
Iscritto il: 11-Feb-2010



Zeit non hai + scritto?


--------------------
La paura genera fantasmi che paiono verità. E quindi tieni a mente: quanto più scava il dolore in fondo al tuo cuore, tanta più felicità potrà contenere. Vivi intensamente ogni istante, dissetati con l'acqua della vita. Abbi di nuovo fiducia nei sogni. Sii capace di lottare per ciò che desideri. Considera ogni ostacolo sul tuo cammino come uno stimolo al successo. Svuota la mente, smetti di riflettere su ogni cosa e limitati a essere. Se riesci a fare un po’ di spazio nella tua mente, si apre una porta. E allora sai che farà l’universo? Ti inonda e tutto il resto non conta più.

Niente è complicato se ci cammini dentro. Il bosco visto dall'alto è una macchia impenetrabile,
ma tu puoi conoscerlo albero per albero. La testa di un uomo è incomprensibile finché non ti fermi ad ascoltarlo. - S. Benni. [ Saltatempo ]

Non esiste peggior pazzo di chi non nutre alcun dubbio sulle sue convinzioni.
- E. Jong [ Fanny ]

Non posso cambiare il mondo ma posso cambiare il mondo in me.
- U2. [ Rejoice ]

Ci vorrebbero estintori interiori.
PMEmail Poster
Top
 
Dea
Inviato il: Lunedì, 14-Mar-2011, 11:58
Quote Post


Anima di panna
****


Messaggi: 5.173
Utente Nr.: 5.377
Iscritto il: 11-Feb-2010



Potreste scrivere un post o un thread in cui spiegate come si fa esposizione col doc da relazione? Grazie.


--------------------
La paura genera fantasmi che paiono verità. E quindi tieni a mente: quanto più scava il dolore in fondo al tuo cuore, tanta più felicità potrà contenere. Vivi intensamente ogni istante, dissetati con l'acqua della vita. Abbi di nuovo fiducia nei sogni. Sii capace di lottare per ciò che desideri. Considera ogni ostacolo sul tuo cammino come uno stimolo al successo. Svuota la mente, smetti di riflettere su ogni cosa e limitati a essere. Se riesci a fare un po’ di spazio nella tua mente, si apre una porta. E allora sai che farà l’universo? Ti inonda e tutto il resto non conta più.

Niente è complicato se ci cammini dentro. Il bosco visto dall'alto è una macchia impenetrabile,
ma tu puoi conoscerlo albero per albero. La testa di un uomo è incomprensibile finché non ti fermi ad ascoltarlo. - S. Benni. [ Saltatempo ]

Non esiste peggior pazzo di chi non nutre alcun dubbio sulle sue convinzioni.
- E. Jong [ Fanny ]

Non posso cambiare il mondo ma posso cambiare il mondo in me.
- U2. [ Rejoice ]

Ci vorrebbero estintori interiori.
PMEmail Poster
Top
 
Mirtillina
Inviato il: Mercoledì, 16-Mar-2011, 18:07
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 40
Utente Nr.: 6.006
Iscritto il: 26-Mag-2010



Ciao a tutti,
mi è stato diagnosticato da uno psichiatra il doc (poi in questo forum ho capito che si tratta per la precisione del doc da relazione). Ho scritto ad un paio di carinissime frequentatrici del forum, che sono state gentilissime a rispondermi con dei messaggi privati. Ho letto parecchie discussioni che riguardano questo "simpatico" compagno di vita, ed ho letto anche questo interessantissimo riassunto del libro... (ehm non ricordo il titolo in inglese), ma mi rendo conto che forse la terapia che stò seguendo non basta.... Tutto il mio "bel problema" si è manifestato nel 2006, a seguito di una decisione presa con mio marito, e cioè che era arrivato il momento di procreare degli eredi.... Da li hanno iniziato a sorgere dubbi, del tipo: "sarò capace di diventare mamma?", sarà lui la persona giusta con cui trascorrere la vita?, "e se non lo amassi abbastanza?", seguite dalle solite compulsioni che mi dicevano "certo che è l'uomo della mia vita, sento le farfalline nello stomaco, sento un'amore intenso quando lo guardo", e solite paturnie che penso siano comuni a persona affette da rdoc. Il punto è che ora sono davvero arrivata ad un livello che reputo grave.... Come dicevo nei miei messaggi privati a zeitgeist ed a orsogrizzly, il mio strizza mi ha prescritto nuovamente dei farmaci (era da luglio 2009 che avevo sospeso la terapia che consisteva in 10 gocce di citalopram). La nuova terapia è partita con 4 pastiglie di xanax da 0,25 da suddividere nell'arco della giornata, ed il farmaco vero e proprio (Fluvoxamina da 0,50) per 3 compresse al giorno.... Ebbene il punto è che leggendo varie pagine qui nel forum, nei mesi scorsi avevo cercato di ignorare l'ansia, di liberare il cervello, di lasciare che i pensieri scivolassero, senza compulsare, senza lasciarmi prendere dall'ansia di trovare la risposta che effettivamente lo amo...., ed ora??? ...ed ora mi ritrovo apatica, triste, con una terribile difficoltà nel voler continuare la mia storia.... perchè dopo 4 anni e qualche mese (anzi tra qualche mese saranno 5 anni), sono totalmente esausta ed ho quasi perso la forza e la voglia di lottare per una storia d'amore che ho sempre visto come la storia che mi aveva salvata dalla tristezza profonda che era sempre radicata in me.....
Che mi consigliate di fare? Continuo con il mio terapista? Anche se vi ripeto non sò in cosa consiste la vera tcc e quindi non sò se quella che faccio è solo psicoterapia, oppure mi metto a scorrere l'elenco dei terpisti che trattano il doc nella mia provincia (l'elenco l'ho trovato in una pagina di questo forum) e vediamo se alla fine il mio doc è davvero doc o se magari non voglio accettare l'idea che il mio amore stupendo sia .... finito???? Sono talmente esausta ed ho consumato talmente tante lacrime che non sò più nulla.... Sò solo che il mio desiderio più profondo (che sò essere ESTREMAMENTE INFANTILE) sarebbe che tutto tornasse come prima che scoppiasse la mia crisi....
...attendo speranzosa altre esperienze, altre parole, altri aiuti come quelli che già mi hanno dato le carissime zeitgeist ed orsogrizzly!!!
Grazie,
Ciao a tutti!!! unsure.gif
PMEmail Poster
Top
 
soledentro
Inviato il: Sabato, 14-Mag-2011, 18:18
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 35
Utente Nr.: 8.065
Iscritto il: 11-Mag-2011



Se un giorno dovressi imbatterti in una folle che non smetterà di ringraziarti, caro Zeitgeist, allora quello sarò io.
Grazie di cuore, davvero! E grazie a tutti quelli che hanno collaborato a questa interessante e salutare traduzione.
La sto leggendo, tutta e sto mettendo a fuoco le cose che, purtroppo, riscontro anche in me. E' dura, molto. Ma non demordo.
A presto.
PMEmail Poster
Top
 
Hiperon
Inviato il: Lunedì, 30-Mag-2011, 13:22
Quote Post


Adepto della tolleranza
*


Messaggi: 373
Utente Nr.: 7.911
Iscritto il: 18-Apr-2011



a qualcuno capita mai che facendo cose normali con la ragazza abbiate flash di come magari vorreste/dovresti comportarmi se foste davvero innamorati come farebbero altre coppie che magari conoscete (tt questo nel flash) ?

a me succede spesso ogni volta che incontro una coppia nuova o sento parlare di loro mi vengono sti flash, ma non mi portano ansia xo.
PMEmail Poster
Top
 
soledentro
Inviato il: Martedì, 31-Mag-2011, 00:12
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 35
Utente Nr.: 8.065
Iscritto il: 11-Mag-2011



QUOTE (Hiperon @ Lunedì, 30-Mag-2011, 12:22)
a qualcuno capita mai che facendo cose normali con la ragazza abbiate flash di come magari vorreste/dovresti comportarmi se foste davvero innamorati come farebbero altre coppie che magari conoscete (tt questo nel flash) ?

a me succede spesso ogni volta che incontro una coppia nuova o sento parlare di loro mi vengono sti flash, ma non mi portano ansia xo.

Ciao Hiperion,
intendi dire che quando sei con la tua ragazza ti chiedi: se l'amassi dovrei sentire le "farfalline" nello stomaco, ma a me non vengono, allora vuol dire che non l'amo".
Oppure: " Se lei non mi tiene la mano e non mi dice che mi vuole bene" o vicevera, allora tu (o lei) non l'ami (o lei non ti ama).
Cose del genere?
Vuoi dire che quando guardi le altre coppie che fanno determinate cose e a ti accorgi che quelle cose tu nion le fai o non ti viene di farle, il pensiero che scatta è: "allora non ci amiamo abastanza" oppure "se non faccio questo è perhè forse non tengo a lei" e allora cominci a metterti alla prova per vedere se le vuoi bene o meno.

In ogni caso, a me questo che ti ho scritto, capita purtroppo.
E' da poco che frequento questo forum e mi pare di capire che pensieri del genere siano riconducibili proprio al doc.

A me l'ansia viene
PMEmail Poster
Top
 
Joaquin Sanchez
Inviato il: Mercoledì, 01-Giu-2011, 11:51
Quote Post


Psico Zio
***


Messaggi: 2.157
Utente Nr.: 7.630
Iscritto il: 23-Feb-2011



Ragazzi, è la solita questione, il controllo. Ci sono due aspetti importanti, il primo è che il controllo non vi farà percepire nulla di quello che desiderate, perchè l'ansia è un'emozione che schiaccia le altre, perchè preposta all'autoconservazione, dunque quando siete in ansia è normale che non sentiate la passione, così come è normale che vi vengano pensieri come quelli detti da soledentro e Hiperon, poichè c'è qualcosa in quella situazione che non è come voi vorreste, quindi il vostro cervello vi fa questi scherzi (tipicamente è proprio il fatto di voler essere innamorati a tutti i costi che fa si che ci sia il controllo dunque non sentiate nulla). Ora, il discorso del controllo, cioè lo star li a verificare nasce da uno schema disfunzionale che non vi permette di essere spontanei, qualcosa, come appunto il desiderio categorico di essere innamorati, che fa si che voi invece che govervi la relazione, vi facciate mille pare. Però state tranquilli, la terapia risolve facilmente questi problemi, in breve dovreste trarne giovamento, però che sia TCC.
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (52) « Prima ... 2 3 [4] 5 6 ... Ultima » Closed TopicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.4403 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]