Powered by Invision Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Distimia O Ciclotimia?
 
chakrasana
Inviato il: Lunedý, 26-Giu-2017, 19:54
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 59
Utente Nr.: 12.759
Iscritto il: 23-Set-2013



Ciao ragazzi, vi chiedo un confronto per cercare di capirci qualcosa. Sono in terapia con paroxetina, oltre a seguire una psicoterapia, da 20 giorni son passata da 20mg a 30mg. Ho problemi d'ansia, rimuginio ossessivo e attacchi di angoscia e umore che sprofonda.
Ma quello che mi chiedo Ŕ: secondo la vostra esperienza, in una cobdizione di distimia Ŕ normale avere giorni in cui si sprofonda nell'angoscia (che poi mi prende associata a fortissima ansia e sensazioni orribili, tanto che a volte prendo diazepam al bisogno) e poi riprendersi e arrivare a stare bene per altri 3 giorni, tanto da sognare e progettare di poter fare un figlio a breve, credere ogni volta che si Ŕ sulla strada giusta, ritrovare energia, voglia di fare, di aprirmi al mondo?
Poi puntualmente, mi sto rendendo conto, si ripete di nuovo il ciclo ansia/angoscia/umore depresso e cosÝ via.
Voi pensate che si possa pensare di pi˙ a una ciclotimia in questo caso? Quest'ultima deve sempre essere accompagnata da cose pi˙ eclatanti tipo spese folli, ridotta necessitÓ di dormire ecc?
So che le autodiagnosi non valgono e comunque parlerˇ con lo psichiatra nei prossimi giorni, ma io non riesco davvero a capire se in quella ripresa cosÝ ottimista sono solo me stessa con il mio amore per la vita o se questi alti e bassi cosÝ repentini sono piuttosto indice di un umore ciclotimico che richiederebbe altro tipo di trattamento.
PMEmail Poster
Top
 
chakrasana
Inviato il: Lunedý, 26-Giu-2017, 20:01
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 59
Utente Nr.: 12.759
Iscritto il: 23-Set-2013



Aggiungo che i bassi, da cui puntualmente mi riprendo, sono veramente bassi, con senso d'angoscia e terrore di non poterne uscire cosÝ forte da pensare al suicidio...

Grazie in anticipo a chi mi risponderß.
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
stella82
Inviato il: Lunedý, 03-Lug-2017, 23:49
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 924
Utente Nr.: 6.396
Iscritto il: 06-Ago-2010



Non sono psichiatra ma quella che descrivi Ŕ una sorta di bipolaritÓ dell'umore o comunque degli sbalzi molto forti. Che ha detto poi lo psichiatra? Io li ho avuti in passato e mi aveva aiutato uno stabilizzatore dell'umore, tegretol
PMEmail Poster
Top
 
Aeroplano italiano
Inviato il: Martedý, 04-Lug-2017, 01:06
Quote Post


Psico Padrino
**


Messaggi: 1.981
Utente Nr.: 11.442
Iscritto il: 03-Gen-2013



Sembra un andamento ciclotimico. Bisogna vedere da quanto. Se Ŕ solo questo periodo, Ŕ un conto.
Forse va rivisto il quadro farmacologico e il medico pu˛ valutare di sostituire i farmaci attuali con uno stabilizzatore dell'umore.

Di tuo, puoi ridurre impegni e attivitÓ, per ora. Rinunciare il pi¨ possibile, per non stimolati troppo. Considera che le fasi alte dell'umore possono essere si piacevoli, ma esauriscono le energie e aprono la strada a fasi asteniche e depressive.

E' meglio stabilizzare la vita, anche se le voglie possono risultare irresistibili. Bisogna imporsi dei limiti.


--------------------
Se non sei saggio, siilo :-)
PMEmail Poster
Top
 
stella82
Inviato il: Martedý, 04-Lug-2017, 08:30
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 924
Utente Nr.: 6.396
Iscritto il: 06-Ago-2010



Sono d'accordo in parte sul fatto di stabilizzarea vita perchÚ Ŕ il disturbo stesso che ti porta a movimentarla. Io sono dell'avviso che prima si interviene col farmaco e poi si possono fare 'sforzi' im questo senso.
PMEmail Poster
Top
 
chakrasana
Inviato il: Mercoledý, 05-Lug-2017, 14:46
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 59
Utente Nr.: 12.759
Iscritto il: 23-Set-2013



Mah, ma negli alti semplicemente sto bene e ritrovo la fiducia e la voglia di rientrare nel mondo, non c'Ŕ un'iperattivitß o eccessi di qualche tipo... L'unica cosa, ho notato che magari ad un certo punto la mia ossessivitß inizia a manifestarsi nella mia testa anche con i pensieri belli, nel senso che non riesco a staccarmi da un pensiero bello, sembra che la mia testa inizi a girare solo intorno a quello, ma Ŕ un aspetto che magari collego di pi˙ alla mia componente ossessiva.
Comunque, vediamo, dopo un nuovo attacco di ansia/angoscia/disperazione molto forte iniziato sabato e continuato fino al culmine domenica, da lunedÝ sto bene, proprio bene senza neanche pensieri ossessivi e tranquilla come non mi sentivo da anni. Evidentemente l'aumento del Daparox ha dato i suoi effetti, bisogna perˇ vedere se si ripropone il solito crollo dopo tre giorni...
Lo psichiatra, contattato una settimana fa durante una crisi molto forte, mi aveva detto di aspettare un po' per vedere i risultati dell'aumento della paroxetina, dicendomi che nel caso fosse stato necessario avremmo trovato un'altra soluzione.
Vedremo come procede...
PMEmail Poster
Top
 
chakrasana
Inviato il: Venerdý, 07-Lug-2017, 12:03
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 59
Utente Nr.: 12.759
Iscritto il: 23-Set-2013



Come non detto, puntuale il crollo dopo tre giorni: calo tremendo di energie con dolori in tutto il corpo, pensieri ossessivi e angoscia atroce con la sensazione di non poterne uscire e terrore puro, un incubo ad occhi aperti in cui si preferirebbe essere ammazzati all'istante.
Ho sentito lo psichiatra un'ora fa, in lacrime. Gli ho spiegato che arrivo a sentirmi bene bene per tre giorni ma che i crolli son sempre peggiori. Mi ha detto di salire ancora con la paroxetina fino a 40mg e tenere nel frattempo fisso l'ansiolitico.
Gli ho chiesto dello stabilizzatore, mi ha detto che magari sarß la prossima cosa da prendere in considerazione ma che per ora proviamo con la paroxetina perchÚ comunque i picchi son sempre verso il basso.
Spero di farcela a vivere una vita normale, di non dover buttare all'aria sogni, passioni, desideri. Ho lottato tantissimo in questi anni e voglio sperare che ci sia un lieto fine, che tanta sofferenza lasci spazio alla Vita... Devo crederci.
PMEmail Poster
Top
 
Aeroplano italiano
Inviato il: Martedý, 11-Lug-2017, 09:50
Quote Post


Psico Padrino
**


Messaggi: 1.981
Utente Nr.: 11.442
Iscritto il: 03-Gen-2013



Chakra,

Ho riletto il tuo quadro, la mia risposta e mi sono sbagliato. La tua variazione non sembra proprio ampia e instabile, come nella ciclotimia, nella quale vi Ŕ un concorso di sintomi (aumento del desiderio sessuale, sconsideratezza, euforia, perdere il senso delle proprie azioni, irritabilitÓ, aggressivitÓ, autostima ipertrofica).

La tua sembra un'oscillazione tra ansio-depressione e normalitÓ. Desiderare un figlio (se sei cosciente delle difficoltÓ, come credo), Ŕ pura e sana normalitÓ!

La distimia vera e propria, a quanto ne so, non ha riemersioni: si Ŕ sempre nella palude.

Tutti hanno un umore variabile e ciclico. Nessuno ha un umore costante. Sembra che tu abbia delle cadute, ma poi ti rialzi, senza andare in mania. Si tratta di parare queste cadute rapide e brevi, ma piuttosto intense. Forse la componente ansiosa Ŕ forte.


--------------------
Se non sei saggio, siilo :-)
PMEmail Poster
Top
 
chakrasana
Inviato il: Martedý, 11-Lug-2017, 11:30
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 59
Utente Nr.: 12.759
Iscritto il: 23-Set-2013



Ti ringrazio tanto per la risposta, Aeroplano.
SÝ, la componente ansiosa Ŕ sicuramente molto forte, non a caso allo sfociare del tutto ho avuto a che fare con ossessioni pure molto forti, terrore d'impazzire e poi rimuginio continuo e dubbi su ogni cosa.
La paura della bipolaritß c'Ŕ stata, tanto pi˙ che tutto Ŕ iniziato anni fa con la paura di impazzire in seguito ad un lungo periodo molto difficile legato allo sfociare del disturbo bipolare di mio fratello, quello di tipo I, con numerosi tso e tanto, tanto spavento. Con questa familiaritß e un altro fratello ciclotimico che perˇ non si cura, ovvio che la cosa va considerata.
Ma, restando lucidi, no, non c'Ŕ niente di maniacale nelle mie riprese. Come ho detto anche allo psichiatra, quando sto bene sento un forte amore per la vita, una gran voglia di immergermi in questa con le mie tante emozioni e la voglia di riprendermi ciˇ che tanti anni di dolore hanno oscurato, ma credo di essere io questa, forse con una sorta di "euforia" pi˙ intensa rispetto alle persone "normali", ma che Ŕ anche ciˇ che si lega al mio lato artistico e creativo, a ciˇ che in passato mi ha permesso di darmi voce con la scrittura e il teatro.
Insomma, pur sapendo della familiaritß, il dottore Ŕ preoccupato dei miei bassi, non degli "alti" che vede come benessere, altrimenti non avrebbe azzardato l'aumento dell'antidepressivo.
Io quel che non capisco sono proprio questi improvvisi e ciclici crolli, ma forse devo lasciar perdere questo voler capire, tanto il problema non Ŕ certo dare un nome preciso alla mia sofferenza... L'importante Ŕ trovare la strada per uscirne.
PMEmail Poster
Top
 
acmec
Inviato il: Martedý, 26-Dic-2017, 10:47
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 24
Utente Nr.: 6.015
Iscritto il: 26-Mag-2010



Ti capisco benissimo cahkrasana perchÚ ho i tuoi stessi problemi e dubbi.
Per˛ voglio dirti una cosa..anche questo voler sapere.. questo bisogno di dare un nome al disturbo..questo cercare di etichettare evidenzia senza dubbio una componente ossessiva.
PerchÚ anche io sono come te.
PMEmail Poster
Top
 
Aeroplano italiano
Inviato il: Sabato, 06-Gen-2018, 23:07
Quote Post


Psico Padrino
**


Messaggi: 1.981
Utente Nr.: 11.442
Iscritto il: 03-Gen-2013



chakrasana,

quella che definisci come fase alta, in realtÓ non ti causa nessun dolore; solo ti senti molto carico. Non ti causa nessuno degli effetti delle fasi di umore troppo alto, cioŔ comportamenti a rischio e inconvenienti sociali.

Sembra che tu abbia delle rapide cadute depressive, e giustamente il tuo medico ti fa assumere paroxetina, che Ŕ un antidepressivo. Considera anche che ha una funzione ansiolitica, con il tempo. L'assunzione dev'essere regolare e , in ogni caso, sotto stretto controllo medico. Considera che anche lui ha bisogno di tempo per capire; gli serve vedere la tua risposta ai farmaci, cioŔ come reagisci. Poi aggiusta il tiro.

Sembra che non ci sia una vera ciclotimia, ma un disturbo d'ansia e depressione con un andamento ciclico piuttosto rapido. Ma Ŕ un fatto che si contrasta bene con la terapia.


--------------------
Se non sei saggio, siilo :-)
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0537 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]