Powered by Invision Power Board



Pagine : (2) [1] 2   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Ziprexa/olanzapina Da 2,5mg (•)(•)
 
Gigio
Inviato il: Domenica, 14-Mag-2017, 21:29
Quote Post


Utente con la T
**


Messaggi: 1.146
Utente Nr.: 4.198
Iscritto il: 22-Lug-2009



Ciao!
Se ti è stato prescritto, come ti sei trovato? L'ho assumeva con altri medicine?


--------------------
NON CLICCARE! CONTIENE UMORISMO SCEMO!

Il Barbera è il valium del contadino.

Già John Nash
PMEmail PosterUsers Website
Top
 
utopia
Inviato il: Martedì, 16-Mag-2017, 12:12
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 188
Utente Nr.: 16.392
Iscritto il: 21-Dic-2015



Mi fu prescritto lo Zyprexa nel 2008 subito dopo il mio tentativo di suicidio. Nel contempo continuavo la terapia con antidepressivo.
Non ricordo il dosaggio ma mi trovai malissimo e dopo qualche mese implorai la mia psichiatra di togliermelo.
Uscita dall' ospedale pesavo 44 chili e in due mesi di Zyprexa arrivai a quasi 60 chili. Mi intontiva in maniera spaventosa, direi al limite dell' invalidante e ricordo un costante sapore cattivo in bocca e salivazione quasi assente.
Odio lo Zyprexa.
Ma ognuno reagisce in modo molto personale ai farmaci quindi la mia esperienza non è la stessa che avrai tu...


--------------------
Non ho bisogno di stima o di gloria o di altre cose simili.
Ho bisogno di entusiasmo
di amore
di fuoco
di Vita
G.Leopardi

Dicono che in vita sia su e giu', cosi'
ci pensi ad una qualche mobilita'.
Ma da una certa data la mia vita
si è coricata senza fiato e non si muove piu'.

Marlene Kuntz

Conosco il fondo, dice. Lo conosco con la mia grossa radice:
è quello di cui tu hai paura.
Io non ne ho paura: ci sono stata.

S.Plath
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
Milo86
Inviato il: Martedì, 16-Mag-2017, 13:19
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 194
Utente Nr.: 14.150
Iscritto il: 20-Lug-2014



Ciao Utopia... mi ricordo di te....

Approfitto dell'occasione favorevole per domandarti se sei riuscita a scalare l'abilify fino a smettere di prenderlo.
Il buon esito dell'operazione ti avrebbe permesso di comprendere il testo di un libro con minori difficoltà.
PMEmail Poster
Top
 
utopia
Inviato il: Martedì, 16-Mag-2017, 16:16
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 188
Utente Nr.: 16.392
Iscritto il: 21-Dic-2015



Ho fatto tutto seguendo diligentemente la procedura, scalando gradualmente il dosaggio e alternando i giorni di assunzione.
Sono ufficialmente "pulita" da psicofarmaci da 4 mesi.

E non è facile.

Ma dopo aver tentato un timido e titubante approccio alla lettura con la mia adorata Sylvia Plath (non più di una poesia al giorno) sono riuscita a rileggermi i Fiori del male di Baudelaire...un pomeriggio che voglio definire glorioso (da brava borderline non rinuncio all' inclinazione melodrammatica blush.gif )
Sono riuscita a leggere senza dovermi forzare o impegnare bensì in maniera spontanea e fluida.
E avevo la sensazione di capire.
Di sentire.
Di essere presente e partecipe.

Stare senza farmaci dopo più di 10 anni di terapia è difficilissimo, destabilizzante...un vero e proprio stravolgimento.
E non so se sia la strada giusta.

Ma Cristo riesco a leggere...


--------------------
Non ho bisogno di stima o di gloria o di altre cose simili.
Ho bisogno di entusiasmo
di amore
di fuoco
di Vita
G.Leopardi

Dicono che in vita sia su e giu', cosi'
ci pensi ad una qualche mobilita'.
Ma da una certa data la mia vita
si è coricata senza fiato e non si muove piu'.

Marlene Kuntz

Conosco il fondo, dice. Lo conosco con la mia grossa radice:
è quello di cui tu hai paura.
Io non ne ho paura: ci sono stata.

S.Plath
PMEmail Poster
Top
 
Milo86
Inviato il: Martedì, 16-Mag-2017, 16:45
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 194
Utente Nr.: 14.150
Iscritto il: 20-Lug-2014



Quindi con l'abilify facevi fatica a comprendere il testo di un libro... vero?
Te lo dico perchè molti psichiatri affermano il contrario e anche qui sul forum c'è gente che senza averli mai provati la pensa come loro...
PMEmail Poster
Top
 
DarkLight
  Inviato il: Martedì, 16-Mag-2017, 18:33
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 345
Utente Nr.: 18.146
Iscritto il: 30-Apr-2017



QUOTE (utopia @ Martedì, 16-Mag-2017, 15:16)
Ho fatto tutto seguendo diligentemente la procedura, scalando gradualmente il dosaggio e alternando i giorni di assunzione.
Sono ufficialmente "pulita" da psicofarmaci da 4 mesi.

E non è facile.

Ma dopo aver tentato un timido e titubante approccio alla lettura con la mia adorata Sylvia Plath (non più di una poesia al giorno) sono riuscita a rileggermi i Fiori del male di Baudelaire...un pomeriggio che voglio definire glorioso (da brava borderline non rinuncio all' inclinazione melodrammatica blush.gif )
Sono riuscita a leggere senza dovermi forzare o impegnare bensì in maniera spontanea e fluida.
E avevo la sensazione di capire.
Di sentire.
Di essere presente e partecipe.

Stare senza farmaci dopo più di 10 anni di terapia è difficilissimo, destabilizzante...un vero e proprio stravolgimento.
E non so se sia la strada giusta.

Ma Cristo riesco a leggere...

Brava utopia sono contenta x te anche se non ti conosco...io tuttora dopo 343465 farmaci che ho preso n prendo uno perche .DAI CHE SIAMO FORTISSIMO PSICO hug.gif PSICO armati93.gif cool.gif sono bipolare


--------------------
أعطني النّاي
و أنيـن النّـاي يبقـى بعد أن تفنى الذنوب
أعطــني النّـــاي و غنّ وﭐنْـس داءً و دواء
إنّمـا النّاس سطـور كتِبَت لكن بماء 
 Dimentica malattia e rimedio. Ma la gente è come righe scritte, però con l’acqua ! ! !
PMEmail Poster
Top
 
utopia
Inviato il: Mercoledì, 17-Mag-2017, 14:14
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 188
Utente Nr.: 16.392
Iscritto il: 21-Dic-2015



Milo86 non so se il responsabile fosse l'abilify.
In concomitanza assumevo sempre un antidepressivo che variava periodicamente nell' inutile tentativo di migliorare la situazione. E per un periodo mi furono prescritte anche delle benzodiazepine.

Quello di cui sono certa è che da avida lettrice mi sono ritrovata ad avere la capacità di concentrazione pressoché azzerata. Dopo poche righe avevo bisogno di una pausa e mi rendevo conto di non aver colto quasi niente di ciò che avevo letto.
Ero come in una bolla.
I pensieri erano lenti e spesso inconcludenti, la memoria inesistente.
Un cervello inattivo.

Non mi sentivo.
Ero una sorta di automa estranea a me stessa.
Ho fatto cose, preso decisioni senza capirle veramente.
Ero spenta.

Di questo sono sicura.


--------------------
Non ho bisogno di stima o di gloria o di altre cose simili.
Ho bisogno di entusiasmo
di amore
di fuoco
di Vita
G.Leopardi

Dicono che in vita sia su e giu', cosi'
ci pensi ad una qualche mobilita'.
Ma da una certa data la mia vita
si è coricata senza fiato e non si muove piu'.

Marlene Kuntz

Conosco il fondo, dice. Lo conosco con la mia grossa radice:
è quello di cui tu hai paura.
Io non ne ho paura: ci sono stata.

S.Plath
PMEmail Poster
Top
 
Milo86
Inviato il: Mercoledì, 17-Mag-2017, 17:38
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 194
Utente Nr.: 14.150
Iscritto il: 20-Lug-2014



Grazie utopia della tua testimonianza.

Chi nel forum sostiene che gli antipsicotici non diano questi tipi di problemi deve intervenire in questa discussione per fare valere le sue ragioni e dare torto a quello che dice l'amica utopia che questi farmaci li ha testati sulla sua pelle.

Ma chi in genere viene contraddetto dall'evidenza dei fatti è portato a rifugiarsi nel silenzio per evitare di fare delle brutte figure... purtroppo succede sempre così. ..
PMEmail Poster
Top
 
DarkLight
  Inviato il: Mercoledì, 17-Mag-2017, 18:15
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 345
Utente Nr.: 18.146
Iscritto il: 30-Apr-2017



QUOTE (Milo86 @ Mercoledì, 17-Mag-2017, 16:38)
Grazie utopia della tua testimonianza.

Chi nel forum sostiene che gli antipsicotici non diano questi tipi di problemi deve intervenire in questa discussione per smentire il parere di una persona che li ha testati sulla sua pelle e quindi non parla soltanto per sentito dire.

Ma chi in genere viene contraddetto dall'evidenza dei fatti è portato a rifugiarsi nel silenzio per evitare di fare delle brutte figure... purtroppo succede sempre così. ..

Milooo miciooo come sempre hai ragionissima,si nascondo nel silenzio sti codardi ahahhahahahahah 000.gif io che ho preso il seroquel per una o 2 settimane ero diventata una morta vivente non capivo le discussioni,figuriamoci leggere,parlavo come se fossi ubriaca,dopo la prima assunzione di soli 25mg del cavolo gonfiai da far schifo da che ero 40kg sempre sonno dormivo ovunque....seroquel...se fosse per me lo bandirei zero benefici 10000 effettic collaterali 0011.gif PSICO incaz.gif PSICO puke.gif PSICO puke.gif PSICO puke.gif PSICO puke.gif


--------------------
أعطني النّاي
و أنيـن النّـاي يبقـى بعد أن تفنى الذنوب
أعطــني النّـــاي و غنّ وﭐنْـس داءً و دواء
إنّمـا النّاس سطـور كتِبَت لكن بماء 
 Dimentica malattia e rimedio. Ma la gente è come righe scritte, però con l’acqua ! ! !
PMEmail Poster
Top
 
utopia
Inviato il: Mercoledì, 17-Mag-2017, 22:31
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 188
Utente Nr.: 16.392
Iscritto il: 21-Dic-2015



Ho preso psicofarmaci per più di10 anni.
Ne ho cambiati parecchi.
Ero una paziente diligente e fiduciosa. Volevo davvero credere che i farmaci potessero aiutarmi.
E non pretendevo la salvezza, la soluzione totale e definitiva dei miei problemi. Ma avevo bisogno di speranza. Avevo bisogno di credere in un futuro migliore. Non poteva essere quella la mia vita, doveva per forza essere un periodo che avrei potuto superare.
Ma non credo che ottenebrarmi imbottendomi di pillole a vita sia una soluzione...o forse non sono ancora in grado di accettarla.

Non voglio dire che i farmaci siano il male assoluto e di certo ognuno li vive in maniera diversa, sia a livello fisico che mentale.
Ma per me erano diventati intollerabili. E comunque le crisi si ripresentavano puntuali.
Riconosco alle medicine una funzione coadiuvante, una sorta di tamponamento nell' emergenza e possono essere importanti per superare la crisi. Ma non credo siano soluzione e per me gli aspetti negativi superavano di gran lunga i benefici.



--------------------
Non ho bisogno di stima o di gloria o di altre cose simili.
Ho bisogno di entusiasmo
di amore
di fuoco
di Vita
G.Leopardi

Dicono che in vita sia su e giu', cosi'
ci pensi ad una qualche mobilita'.
Ma da una certa data la mia vita
si è coricata senza fiato e non si muove piu'.

Marlene Kuntz

Conosco il fondo, dice. Lo conosco con la mia grossa radice:
è quello di cui tu hai paura.
Io non ne ho paura: ci sono stata.

S.Plath
PMEmail Poster
Top
 
MAX-ILLUSION
Inviato il: Mercoledì, 17-Mag-2017, 23:17
Quote Post


poor man
********


Messaggi: 33.355
Utente Nr.: 57
Iscritto il: 04-Lug-2007



QUOTE (Milo86 @ Mercoledì, 17-Mag-2017, 17:38)
Grazie utopia della tua testimonianza.

Chi nel forum sostiene che gli antipsicotici non diano questi tipi di problemi deve intervenire in questa discussione per fare valere le sue ragioni e dare torto a quello che dice l'amica utopia che questi farmaci li ha testati sulla sua pelle.

Ma chi in genere viene contraddetto dall'evidenza dei fatti è portato a rifugiarsi nel silenzio per evitare di fare delle brutte figure... purtroppo succede sempre così. ..

Ascolta Milo stasera non ho molta voglia quindi sarò concreto e veloce di fronto a questo attacco personale

IO o altri non abbiamo mai detto che i farmaci non possano avere effetti collaterali

Io di scatole di abilify ne ho fatte al contrario tuo! ed ha me non ha mai fatto un cazzo ne nel bene ne ne male era come bere la coca cola! infatti poi smisi
MA questo succedeva a ME!

non sono caramelle sono farmaci e come tutti i farmaci possono fare molto bene così come male non bisogna scherzarci! ne si può prevedere con certezza cosa comporta un dato farmaco su una persona quindi è inutile che tu cerchi di far valere come certezza la tua opinione osssia che nel 100% dei casi la persone che prendono quei farmaci avranno problemi a leggere.

non è così se no non li venderebbero. Sei libero di non volerti curare o di gestire il tuo disturbo come ritieni meglio ma sono affari tuoi non nostri e poi non ti puoi lamentare scusa il francesismo.

QUOTE (utopia @ Mercoledì, 17-Mag-2017, 22:31)
Ho preso psicofarmaci per più di10 anni.
Ne ho cambiati parecchi.
Ero una paziente diligente e fiduciosa. Volevo davvero credere che i farmaci potessero aiutarmi.
E non pretendevo la salvezza, la soluzione totale e definitiva dei miei problemi. Ma avevo bisogno di speranza. Avevo bisogno di credere in un futuro migliore. Non poteva essere quella la mia vita, doveva per forza essere un periodo che avrei potuto superare.
Ma non credo che ottenebrarmi imbottendomi di pillole a vita sia una soluzione...o forse non sono ancora in grado di accettarla.

Non voglio dire che i farmaci siano il male assoluto e di certo ognuno li vive in maniera diversa, sia a livello fisico che mentale.
Ma per me erano diventati intollerabili. E comunque le crisi si ripresentavano puntuali.
Riconosco alle medicine una funzione coadiuvante, una sorta di tamponamento nell' emergenza e possono essere importanti per superare la crisi. Ma non credo siano soluzione e per me gli aspetti negativi superavano di gran lunga i benefici.

Rispetto la tua storia ogni caso è a se a volte non si tollerano i farmaci oppure fanno male purtroppo succede.. o a volte anche terapie forti, l'importante è che tu oggi possa stare meglio e affrontare la psicoterapia per riprenderti la tua vita e l'amata lettura PSICO smile.gif


--------------------
Informazione:
Per favore Solo supporto tecnico ed informativo, no domande sul Doc per quello aprire una nuova discussione o meglio leggere le vecchie discussioni e le discussioni in evidenza.

Grazie
PM
Top
 
ledd
Inviato il: Giovedì, 18-Mag-2017, 07:59
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 221
Utente Nr.: 17.741
Iscritto il: 10-Dic-2016



fa ingrassare come una palla da bowling
PMEmail Poster
Top
 
DarkLight
  Inviato il: Giovedì, 18-Mag-2017, 08:35
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 345
Utente Nr.: 18.146
Iscritto il: 30-Apr-2017



QUOTE (MAX-ILLUSION @ Mercoledì, 17-Mag-2017, 22:17)
QUOTE (Milo86 @ Mercoledì, 17-Mag-2017, 17:38)
Grazie utopia della tua testimonianza.

Chi nel forum sostiene che gli antipsicotici non diano questi tipi di problemi deve intervenire in questa discussione per fare valere le sue ragioni e dare torto a quello che dice l'amica utopia che questi farmaci li ha testati sulla sua pelle.

Ma chi in genere viene contraddetto dall'evidenza dei fatti è portato a rifugiarsi nel silenzio per evitare di fare delle brutte figure... purtroppo succede sempre così. ..

Ascolta Milo stasera non ho molta voglia quindi sarò concreto e veloce di fronto a questo attacco personale

IO o altri non abbiamo mai detto che i farmaci non possano avere effetti collaterali

Io di scatole di abilify ne ho fatte al contrario tuo! ed ha me non ha mai fatto un cazzo ne nel bene ne ne male era come bere la coca cola! infatti poi smisi
MA questo succedeva a ME!

non sono caramelle sono farmaci e come tutti i farmaci possono fare molto bene così come male non bisogna scherzarci! ne si può prevedere con certezza cosa comporta un dato farmaco su una persona quindi è inutile che tu cerchi di far valere come certezza la tua opinione osssia che nel 100% dei casi la persone che prendono quei farmaci avranno problemi a leggere.

non è così se no non li venderebbero. Sei libero di non volerti curare o di gestire il tuo disturbo come ritieni meglio ma sono affari tuoi non nostri e poi non ti puoi lamentare scusa il francesismo.

QUOTE (utopia @ Mercoledì, 17-Mag-2017, 22:31)
Ho preso psicofarmaci per più di10 anni.
Ne ho cambiati parecchi.
Ero una paziente diligente e fiduciosa. Volevo davvero credere che i farmaci potessero aiutarmi.
E non pretendevo la salvezza, la soluzione totale e definitiva dei miei problemi. Ma avevo bisogno di speranza. Avevo bisogno di credere in un futuro migliore. Non poteva essere quella la mia vita, doveva per forza essere un periodo che avrei potuto superare.
Ma non credo che ottenebrarmi imbottendomi di pillole a vita sia una soluzione...o forse non sono ancora in grado di accettarla.

Non voglio dire che i farmaci siano il male assoluto e di certo ognuno li vive in maniera diversa, sia a livello fisico che mentale.
Ma per me erano diventati intollerabili. E comunque le crisi si ripresentavano puntuali.
Riconosco alle medicine una funzione coadiuvante, una sorta di tamponamento nell' emergenza e possono essere importanti per superare la crisi. Ma non credo siano soluzione e per me gli aspetti negativi superavano di gran lunga i benefici.

Rispetto la tua storia ogni caso è a se a volte non si tollerano i farmaci oppure fanno male purtroppo succede.. o a volte anche terapie forti, l'importante è che tu oggi possa stare meglio e affrontare la psicoterapia per riprenderti la tua vita e l'amata lettura PSICO smile.gif

La mamma di una mia amica ha preso l abilify x un doc fortissimo e con le giuste dosi aveva solo dei leggerissimi effetti collaterali che poi sono andati via ed e' RISORTA
da cio che leggo e sento labilify e' il piu leggero poi non so PSICO smile.gif PSICO smile.gif PSICO smile.gif PSICO smile.gif PSICO smile.gif PSICO smile.gif


--------------------
أعطني النّاي
و أنيـن النّـاي يبقـى بعد أن تفنى الذنوب
أعطــني النّـــاي و غنّ وﭐنْـس داءً و دواء
إنّمـا النّاس سطـور كتِبَت لكن بماء 
 Dimentica malattia e rimedio. Ma la gente è come righe scritte, però con l’acqua ! ! !
PMEmail Poster
Top
 
ledd
Inviato il: Giovedì, 18-Mag-2017, 09:37
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 221
Utente Nr.: 17.741
Iscritto il: 10-Dic-2016



io l ho interrotto l' abilify perchè in concomitanza con 200 mg di antidepressivo essendo anche quest ultimo un antipsicotico a funzione antidepressiva mi ha messo agitazione. certo dipende dai dosaggi e dalla sensibilità personale. da quanti inoltrre da quali farmaci si prendono assieme.
PMEmail Poster
Top
 
DarkLight
  Inviato il: Giovedì, 18-Mag-2017, 09:45
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 345
Utente Nr.: 18.146
Iscritto il: 30-Apr-2017



QUOTE (ledd @ Giovedì, 18-Mag-2017, 08:37)
io l ho interrotto l' abilify perchè in concomitanza con 200 mg di antidepressivo essendo anche quest ultimo un antipsicotico a funzione antidepressiva mi ha messo agitazione. certo dipende dai dosaggi e dalla sensibilità personale. da quanti inoltrre da quali farmaci si prendono assieme.

Si e' verissimo l abilify in seconda battuta dovrebbe dare una spinta al antidepressivo PSICO armati93.gif cool.gif che antidepressivo prendevi LEDD? PSICO smile.gif


--------------------
أعطني النّاي
و أنيـن النّـاي يبقـى بعد أن تفنى الذنوب
أعطــني النّـــاي و غنّ وﭐنْـس داءً و دواء
إنّمـا النّاس سطـور كتِبَت لكن بماء 
 Dimentica malattia e rimedio. Ma la gente è come righe scritte, però con l’acqua ! ! !
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (2) [1] 2  Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0856 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]