Powered by Invision Power Board



Pagine : (3) 1 2 [3]   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Solian Vs. Ssri
 
Felix
Inviato il: Giovedì, 15-Feb-2018, 16:15
Quote Post


Psico Padrino
**


Messaggi: 1.311
Utente Nr.: 2.034
Iscritto il: 10-Ago-2008



Gentile Nicola, il tentativo di dismissione della paroxetina, non mi dà alcun effetto collaterale fatto salvo per il ritorno della sintomatologia depressiva. Purtroppo l’anafranil, in passato, non mi ha aiutato per la depressione, anche a dosaggi elevati e con effetti collaterali intollerabili. Nel mio caso, la secchezza delle fauci era insopportabile. Magari a distanza di anni, potrei riprovarlo.
PM
Top
 
Nicolacastrogiovanni
Inviato il: Venerdì, 16-Feb-2018, 12:37
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 16
Utente Nr.: 18.816
Iscritto il: 12-Feb-2018



ha provato lo shift con venlafaxina o duloxetina? E la trimipramina?
PMEmail Poster
Top
 
Fiammetta Cosci
Inviato il: Venerdì, 16-Feb-2018, 13:42
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 18
Utente Nr.: 18.554
Iscritto il: 27-Set-2017



Buongiorno,
una delle terapie di prima scelta dei disturbi di ansia è la psicoterapia di tipo cognitivo comportamentale (senza l'aggiunta di farmaci). Quindi se si soffre di ansia e non si ha (o non si ha più) una risposta appropriata alla terapia farmacoloica, è opportuno ed auspicabile intraprendere la psicoterapia cognitivo - comportamentale.
La perdita di risposta ai farmaci è dovuta alla tachifilassi, cioè il paziente si abitua al farmaco che quindi farà nel tempo sempre meno effetto. Per questo la risposta alla domanda di Linus "L'uso dello stesso SSRI per molti anni può causare Tachifilassi" è sì e viene dimostrato da quello che Linus stesso scrive "Ora che l'SSRI non funziona più cosa dovrei fare?".
Proprio perchè questi farmaci producono la tachifilassi, essi fanno sì che si sviluppi la dipendenza, quindi provocheranno astinenza al moemnto della riduzione (anche graduale) o della sospensione. In alcuni casi l'astinenza si manifesta con sintomi nuovi e diversi da quelli che avevano determinato l'inizio della terapia, tutavia spesso l'astinenza si manifesta con un "Rimbalso" cioè con la ricomparsa dei sintomi che c'erano prima di iniziare la terapia ma con intensità maggiore e comparsa rapida. Si tratta di quello che descrive Linus ed anche della depressione descritta da Felix. La soluzione non è necessariamente ridurre il framaco lentamente o sostituirlo con un qualsiasi altro farmaco (certamente non con venlafaxina che ha la stessa probabulità di indurre astinenza del citalopram), la soluzione può essere passare ad un farmaco con lunga emivita, utilizzare certi ansiolitici o fare una psicoterapia specifica.

Se vuole conoscere di più questo argomento, può leggere la pagina https://www.smettereglipsicofarmaci.unifi.it/index.php. Se vuole ricevere una valutazione gratuita per sapere con certezza se in passato ha vauto astinenza da sospensione dell'antidepressivo, ci contatti.

Prof. Fiammetta Cosci
Università di Firenze
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (3) 1 2 [3]  Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0693 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]