Powered by Invision Power Board



Pagine : (8) 1 2 [3] 4 5 ... Ultima »  ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Maledetta Barba Tu Sia Dannata, ....
 
SolitoSchifo
Inviato il: Lunedì, 08-Ott-2018, 16:03
Quote Post


Sex Machine
***


Messaggi: 3.718
Utente Nr.: 12.341
Iscritto il: 01-Lug-2013



QUOTE (Hopespring1 @ Domenica, 07-Ott-2018, 21:10)
mi sembrava volesse far ridere il suo amico.
però magari mi sbaglio, chissà
non mi interessa alla fine

ingiuria! terribile ingiuria! io e darsch non siamo assolutamente amici! (lo dico a beneficio suo, che è un bravo ragazzo rispettabile e con una reputazione da difendere)




il problema della paura è che pretende di essere presa terribilmente sul serio.
ed i doccati sono le persone con meno senso dell'umorismo in assoluto, perché vivono nel terrore continuo, tutto è serietà e severità, morte e distruzione.

l'emozione della paura è sempre reale.
i neuroni si attivano e producono una cascata di risposte fisiologiche, cognitive e comportamentali tipiche della paura.
è ciò che ti tiene in vita quando vedi un orso.
il problema è che i neuroni sono stupidi, non sanno distinguere tra l'orso reale e l'orso immaginato nella tua testa, e così si attivano in entrambi i casi.
se l'emozione è reale la causa di questa può non esserlo.
tu devi imparare a ridere dell'orso nella tua testa.
quindi...devi farti montare da dietro!


no ok a parte questo, dicevamo, quindi... devi iniziare a ridere del tuo disturbo e di quello degli altri.

io sono guarito anche così. leggendovi. leggendo proprio voi qui su sto forum, anche se tu non c'eri ancora ai tempi.

leggevo quel cazzo che la gente scriveva e a) mi sono accorto scrivevano sotto dettatura delle mie stesse paranoie
b) facevano pisciar sotto dal ridere.

viste da fuori le paranoie ossessive fanno riderissimo. la tua della barba è una perla.
io ne avevo una in cui ero ossessionato dalle vibrazione del bus che prendevo per andare a scuola, e credevo che queste vibrazioni si propagassero lungo la spina dorsale fino ala scatola cranica provocandomi microlesioni cerebrali che nessun macchinario inventato dall'uomo poteva rilevare.
in conseguenza di ciò, ogni volta che prendevo l'autobus dovevo adottare tutta una serie di precauzioni per limitare l'influsso malefico delle vibrazioni.
potevo stare solo nella parte anteriore, non potevo stare seduto e avevo inventato una postura particolare sulle punta delle dita che mi permetteva di ridurre le vibrazioni. ho viaggiato così finché poi non mi sono seccato e mi sono detto fanculo le vibrazioni (sono troppo pigro anche per le ossessioni)


--------------------
"Potrebbe anche essere piscia di cavallo, basta che funzioni" J.F. Kennedy, a chi del suo entourage avanzava preoccupazioni sulla sua dipendenza da barbiturici per dormire.


"La sola grande passione della mia vita è stata la paura" T. Hobbes
PMEmail Poster
Top
 
SolitoSchifo
Inviato il: Lunedì, 08-Ott-2018, 16:11
Quote Post


Sex Machine
***


Messaggi: 3.718
Utente Nr.: 12.341
Iscritto il: 01-Lug-2013



facendo un mega sunto: ti devi disciulare zia.
il problema non è lui, il problema è che la tua vita è vuota e triste e non hai nient'altro su cui ossessionarti che lui. proietti tutte le tue paure infantili sulla tua relazione perché non hai nient'altro, come io facevo lo stesso sulla salute perché non avevo nient'altro. non avevo amici, non avevo una ragazza, non avevo una famiglia, non avevo un lavoro, non mi piaceva quello che studiavo..ed alla fine ho sbroccato.

tu non hai nulla che ti dia soddisfazione, che ti riempia la vita, e questo vuoto viene riempito dalle tue paure paranoidi.


quanto pensi di andare avanti con ste menate? altri 5 anni? altri 10? datti un tempo no? decidi che ok, voglio dedicare al culto del doc 15 anni della mia vita. mi sembra un tempo ragionevole. quanti anni ti mancano per la pensione del doc quindi? quanti ne hai alle spalle?


devi fare, ma non nella tua testa, devi fare nel mondo reale, fare cose, conoscere qualcuno, prepara un viaggio, fatti uno di quei film mentali di fuga e cambio vita che le persone tristi e frustrate coltivano una vita intera per rendersela meno soffocante.
pianifica di scappare da tutto ed andare a vivere in nuova polinesia.
ma fa qualcosa.
o domani sarai qui a parlarci dell'ombra del naso o dei gomiti a punta del tuo ragazzo.


--------------------
"Potrebbe anche essere piscia di cavallo, basta che funzioni" J.F. Kennedy, a chi del suo entourage avanzava preoccupazioni sulla sua dipendenza da barbiturici per dormire.


"La sola grande passione della mia vita è stata la paura" T. Hobbes
PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Lunedì, 08-Ott-2018, 16:38
Quote Post


Membro Silver
*****


Messaggi: 9.273
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



belle parole e tutto giusto.
solo che mi ha dato fastidio la battuta.
se ai tempi della tua ossessione per le vibrazioni ti avessi detto che forse avevi un vibratore nel culo non credo avresti riso.
ti saresti sentito sminuito nel tuo dolore perché non facevi altro che stare attento a ste cavolo di vibrazioni. poi magari non è vero eh non ti conosco.

però quell'ossessione riguardava solo te. per me riguarda me e un altra persona, quindi notevoli sensi di colpa verso di me ma anche verso lui nel caso io stessi sbagliando a continuare.
poi credo soprattutto riguardi una mia insicurezza stare male se sto con una ragazzo che non è bellissimo, che non ha il viso che può piacere a tutti.

è sbagliato stare con una persona che non ti piace fisicamente solo che non è sempre così che lo vedo quindi sono in conlfitto fra emozioni negative ossessione e dubbi e emozioni belle, e sentimenti che non posso inventarmi.


PMEmail Poster
Top
 
NanakoFromMars
Inviato il: Lunedì, 08-Ott-2018, 16:44
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 36
Utente Nr.: 18.934
Iscritto il: 30-Apr-2018



QUOTE (SolitoSchifo @ Lunedì, 08-Ott-2018, 15:11)
facendo un mega sunto: ti devi disciulare zia.
il problema non è lui, il problema è che la tua vita è vuota e triste e non hai nient'altro su cui ossessionarti che lui. proietti tutte le tue paure infantili sulla tua relazione perché non hai nient'altro, come io facevo lo stesso sulla salute perché non avevo nient'altro. non avevo amici, non avevo una ragazza, non avevo una famiglia, non avevo un lavoro, non mi piaceva quello che studiavo..ed alla fine ho sbroccato.

tu non hai nulla che ti dia soddisfazione, che ti riempia la vita, e questo vuoto viene riempito dalle tue paure paranoidi.


quanto pensi di andare avanti con ste menate? altri 5 anni? altri 10? datti un tempo no? decidi che ok, voglio dedicare al culto del doc 15 anni della mia vita. mi sembra un tempo ragionevole. quanti anni ti mancano per la pensione del doc quindi? quanti ne hai alle spalle?


devi fare, ma non nella tua testa, devi fare nel mondo reale, fare cose, conoscere qualcuno, prepara un viaggio, fatti uno di quei film mentali di fuga e cambio vita che le persone tristi e frustrate coltivano una vita intera per rendersela meno soffocante.
pianifica di scappare da tutto ed andare a vivere in nuova polinesia.
ma fa qualcosa.
o domani sarai qui a parlarci dell'ombra del naso o dei gomiti a punta del tuo ragazzo.

Cioè... lol.

Questo post sarebbe da tatuare sulle chiappe di ogni doccato (a specchio, ovvio).

Anche solo la frase riassuntiva "ma non hai altro da fare che andare in ansia?"

E sì, la pigrizia salva dal doc.

Imagina, meno trenta fuori, notte di neve, tu sotto al piumone al caldo.
E arriva il doc che ti chiede se hai chiuso la porta sul retro al piano di sotto.
E sai bene che una controllata non basta.
Ma chi te lo fa fare di uscire dal letto...
Paura dei ladri?
Ma che ti rubano, che ricchezze puoi aver accumulato, se perdi tempo a compulsare?
E proprio durante una tormenta di neve?
E una porta chiusa li ferma?
Meglio mettersi a dormire, che lì si sta bene.
PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Lunedì, 08-Ott-2018, 16:47
Quote Post


Membro Silver
*****


Messaggi: 9.273
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



comunque sì lo immagino anche io che sia perché non ho una vita piena.
anzi ne parlo spesso di come il doc a volte sia la spia di un malessere che non c'entra nulla con il contenuto o quasi. ho fatto anche diverse terapie e tutte mi hanno detto che può essere quello.
però pur sapendolo, pur essendo consapevole che sbaglio ad accanirmi su questi pensieri non riesco ancora a liberarmene o quanto meno non sentire il peso e i sensi di colpa.

la mia vita è vuota perché sono molto insicura e ansiosa nel sociale
e lo so che devo concentrarmi su quello ma è davvero difficile con questo pensiero che sbaglio con lui. mi rapisce e mi porta a rimuginare all'infinito. non lo sopporto per quello ha così presa su di me.

PMEmail Poster
Top
 
SolitoSchifo
Inviato il: Lunedì, 08-Ott-2018, 17:40
Quote Post


Sex Machine
***


Messaggi: 3.718
Utente Nr.: 12.341
Iscritto il: 01-Lug-2013



QUOTE (Hopespring1 @ Lunedì, 08-Ott-2018, 15:38)
belle parole e tutto giusto.
solo che mi ha dato fastidio la battuta.
se ai tempi della tua ossessione per le vibrazioni ti avessi detto che forse avevi un vibratore nel culo non credo avresti riso.
ti saresti sentito sminuito nel tuo dolore perché non facevi altro che stare attento a ste cavolo di vibrazioni. poi magari non è vero eh non ti conosco.

però quell'ossessione riguardava solo te. per me riguarda me e un altra persona, quindi notevoli sensi di colpa verso di me ma anche verso lui nel caso io stessi sbagliando a continuare.
poi credo soprattutto riguardi una mia insicurezza stare male se sto con una ragazzo che non è bellissimo, che non ha il viso che può piacere a tutti.

è sbagliato stare con una persona che non ti piace fisicamente solo che non è sempre così che lo vedo quindi sono in conlfitto fra emozioni negative ossessione e dubbi e emozioni belle, e sentimenti che non posso inventarmi.

è un'ottima cosa che ti abbia dato fastidio. magari la prossima volta riesci pure a riderne.
non c'è mai stato un tempo in cui non abbia trovato a tratti buffe ed a tratti terrificanti le mie ossessioni. ne sono uscito quando le ho trovato buffe e basta.

ti faccio una domanda seria: tu ridi? c'è qualcosa che ti fa ridere e ti diverte?
non ti sto domandando se sei felice, è evidente che non lo sei, ma ti ricordi quando è stata l'ultima volta che hai riso di qualcosa senza pensare ai tuoi problemi?
perché ridere è alienarsi da sé, separarsi dal mondo, dimenticarsi di tutto, la mancanza di riso è sintomatica di chi vive intrappolato in sé stesso.

paradossalmente il doc riempie la tua vita. dà uno scopo alle tue giornate. senza il doc saresti un contenitore vuoto.

tu non devi lavorare sul doc, quello è il tuo sintomo, tu devi lavorare su tutto il resto, quel vuoto, quella mancanza di senso, quell'infelicità ed inappetenza che alimenta il tuo disturbo, altrimenti tra dieci anni sarai ancora qui a scrivere le stesse cose.

cosa stai facendo per tutto il resto? il doc non è un enigma da risolvere, non è un labirinto dal quale bisogna uscire, è ciò che produce la tua mente quando non le dai altro a cui pensare. si rivolge su se stessa.

(ecco, fa un esercizio di astrazione, cosa che costa sempre molto ai doccati, che non riescono a dimenticarsi di sé neanche per un momento: pensati tra dieci anni, dove sarai? ancora qui su sto forum? ma pensarti nel dettaglio, come sarai vestita, dove sarai, cosa sarà stato della tua vita, sforzati di proiettare te stessa oltre il tuo disturbo del qui ed ora)


--------------------
"Potrebbe anche essere piscia di cavallo, basta che funzioni" J.F. Kennedy, a chi del suo entourage avanzava preoccupazioni sulla sua dipendenza da barbiturici per dormire.


"La sola grande passione della mia vita è stata la paura" T. Hobbes
PMEmail Poster
Top
 
SolitoSchifo
Inviato il: Lunedì, 08-Ott-2018, 17:49
Quote Post


Sex Machine
***


Messaggi: 3.718
Utente Nr.: 12.341
Iscritto il: 01-Lug-2013



QUOTE (Hopespring1 @ Lunedì, 08-Ott-2018, 15:47)
comunque sì lo immagino anche io che sia perché non ho una vita piena.
anzi ne parlo spesso di come il doc a volte sia la spia di un malessere che non c'entra nulla con il contenuto o quasi. ho fatto anche diverse terapie e tutte mi hanno detto che può essere quello.
però pur sapendolo, pur essendo consapevole che sbaglio ad accanirmi su questi pensieri non riesco ancora a liberarmene o quanto meno non sentire il peso e i sensi di colpa.

la mia vita è vuota perché sono molto insicura e ansiosa nel sociale
e lo so che devo concentrarmi su quello ma è davvero difficile con questo pensiero che sbaglio con lui. mi rapisce e mi porta a rimuginare all'infinito. non lo sopporto per quello ha così presa su di me.

non puoi liberarti del pensiero pensandoci.
se ci devi pensare lo stai facendo male.
smetti di pensarci quando hai altro a cui pensare, non quando ti sforzi di non pensarci.

cazzo farai qualcosa nella vita che non sia pensare al tuo ragazzo e venire qui a scrivere quello che pensi sul tuo ragazzo.
con il tempo che i doccati in una vita spendono per pensare alle loro ossessioni si potrebbe edificare un impero.

studi? lavori? hai degli amici? leggi? vedi film? ti droghi? ti masturbi? fai sport?
esisti oltre il doc o il doc ti esaurisce?


--------------------
"Potrebbe anche essere piscia di cavallo, basta che funzioni" J.F. Kennedy, a chi del suo entourage avanzava preoccupazioni sulla sua dipendenza da barbiturici per dormire.


"La sola grande passione della mia vita è stata la paura" T. Hobbes
PMEmail Poster
Top
 
fraghila
Inviato il: Lunedì, 08-Ott-2018, 17:55
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 258
Utente Nr.: 16.573
Iscritto il: 28-Gen-2016



QUOTE (SolitoSchifo @ Lunedì, 08-Ott-2018, 15:11)
facendo un mega sunto: ti devi disciulare zia.
il problema non è lui, il problema è che la tua vita è vuota e triste e non hai nient'altro su cui ossessionarti che lui. proietti tutte le tue paure infantili sulla tua relazione perché non hai nient'altro, come io facevo lo stesso sulla salute perché non avevo nient'altro. non avevo amici, non avevo una ragazza, non avevo una famiglia, non avevo un lavoro, non mi piaceva quello che studiavo..ed alla fine ho sbroccato.

tu non hai nulla che ti dia soddisfazione, che ti riempia la vita, e questo vuoto viene riempito dalle tue paure paranoidi.


quanto pensi di andare avanti con ste menate? altri 5 anni? altri 10? datti un tempo no? decidi che ok, voglio dedicare al culto del doc 15 anni della mia vita. mi sembra un tempo ragionevole. quanti anni ti mancano per la pensione del doc quindi? quanti ne hai alle spalle?


devi fare, ma non nella tua testa, devi fare nel mondo reale, fare cose, conoscere qualcuno, prepara un viaggio, fatti uno di quei film mentali di fuga e cambio vita che le persone tristi e frustrate coltivano una vita intera per rendersela meno soffocante.
pianifica di scappare da tutto ed andare a vivere in nuova polinesia.
ma fa qualcosa.
o domani sarai qui a parlarci dell'ombra del naso o dei gomiti a punta del tuo ragazzo.

Esattamente.
PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Lunedì, 08-Ott-2018, 18:10
Quote Post


Membro Silver
*****


Messaggi: 9.273
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



ormai mi esaurisce. ma è la paura ad avermi esaurita in molte cose.
si ho un amica, mi piacciono i film, cantare, disegnare ma non riesco a coltivare nulla se non sono sicura al 100% che qualcosa mi piaccia. riesco solo con i film perché è qualcosa di passivo. le cose attive mi mettono ansia.
quando mi dico : ok facciamo altro"
arrivano i dubbi sul cosa mi piace ossessionandomi e bloccando il piacere.
infatti non so piu cosa sia il piacere di fare qualcosa e la leggerezza.
non ho stimoli, non ho sogni, non ho motivazione e starei a letto e basta talmente mi percepisco pesante.
fuori da casa mi sale l'ansia perche ho un senso di inferiorità e inutilità grandi. paura di sbagliare e di venire derisa occupano sempre la testa se sto fuori.
mi sono bloccata nell infelicità pur di non provare certe emozioni di ansia e vergogna.
lo so è tutto sbagliato.
l'ossessione per la relazione é la punta dei miei problemi ma e anche quella che più di tutto mi fa soffrire.

sono un po senza speranza.
rimando sempre tutto perché non mi sento una persona capace di stare con gli altri nel mondo la fuori.
lo faccio perché per ora posso, non essendo stata buttata fuori di casa...ma questa cosa finirà e non potrò piu pararmi il culo tramite altri.
la mia non è mancanza di voglia di lavorare, di trovare interessi, conoscere persone... è solo un grandissimo evitamento di tutto cio perché ho l'autostima sotto i tacchi e temo la mia paura stessa.



PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Lunedì, 08-Ott-2018, 18:14
Quote Post


Membro Silver
*****


Messaggi: 9.273
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



è difficile anche inviare i cv online, rimando da giorni questa decisione.
mi sento in colpa per come vivo.
la gente si ammazza per trovare lavoro e io invece vorrei ammazzarmi pur di non affrontare certe cose.
è assurdo

PMEmail Poster
Top
 
SolitoSchifo
Inviato il: Lunedì, 08-Ott-2018, 18:47
Quote Post


Sex Machine
***


Messaggi: 3.718
Utente Nr.: 12.341
Iscritto il: 01-Lug-2013



se ci fai caso sono gli stessi vissuti condivisi da tutti i doccati, è ciò che sta alla base dei nostri disturbi, ed è lì che devi lavorare, la barba del tuo ragazzo, o il tuo ragazzo stesso, sono orpelli del tuo problema.

devi iniziare con attività che ti assorbano senza richiedere una tua partecipazione attiva, tipo i film, che vanno benissimo, oppure l'esercizio fisico, che fa ti fa sentire il dolore nei muscoli, che è reale, non nella tua testa.

la mente è il prodotto dell'attività elettro-chimica del cervello.
non è una cosa astratta che esiste nel mondo platonico delle idee, è solo un organo del corpo.
sono solo neuroni, ed i neuroni non smettono mai di funzionare, qualsiasi cosa tu faccia quelli producono impulsi nervosi o muoiono.

tutte le tue paranoie sono solo atomi caricati elettricamente che viaggiano da un neurone all'altro, la tua menata ossessiva sulla barba di quest'oggi tradotta a livello neurologico in quantità infinitesimali di atomi di sodio e potassio che viaggiano un po' dentro ed un po' fuori dalle tue cellule.

il tuo cervello produce fisiologicamente pensiero involontario, come l'organo cuore pompa involontariamente. tu devi dare alle tue testa altro a cui pensare altrimenti, se non hai nulla nella tua vita, quella inizia a creare cose inesistenti su cui far girare i neuroni.




--------------------
"Potrebbe anche essere piscia di cavallo, basta che funzioni" J.F. Kennedy, a chi del suo entourage avanzava preoccupazioni sulla sua dipendenza da barbiturici per dormire.


"La sola grande passione della mia vita è stata la paura" T. Hobbes
PMEmail Poster
Top
 
SolitoSchifo
Inviato il: Lunedì, 08-Ott-2018, 18:58
Quote Post


Sex Machine
***


Messaggi: 3.718
Utente Nr.: 12.341
Iscritto il: 01-Lug-2013



QUOTE (Hopespring1 @ Lunedì, 08-Ott-2018, 17:14)
è difficile anche inviare i cv online, rimando da giorni questa decisione.
mi sento in colpa per come vivo.
la gente si ammazza per trovare lavoro e io invece vorrei ammazzarmi pur di non affrontare certe cose.
è assurdo

è normale, è così anche per me, siamo tutti bambini spaventati in corpi di adulti, a differenza dei sani non abbiamo avuto uno sviluppo funzionale che ci ha permesso di maturare una personalità adulta, e quindi abbiamo ancora delle fragilità.

è come aver lasciato delle tappe indietro.
puoi lavorarci su un poco per volta per riuscire ad accumulare i punti esperienza per non avere più paura.

io sto facendo la patente a 30 anni, perché prima ne avevo troppa paura. ora invece mi sento pronto perché nel frattempo ho fatto tante altre cose che mi han dato sicurezza in me stesso.
devi darti i tuoi tempi, fare un programma di piccoli passi alla volta.
non devono essere necessariamente i cv, magari quelli sono per te l'equivalente della mia patente.
inizia per piccole cose semplici che cumulandosi ti daranno maggior sicurezza in te stessa.


--------------------
"Potrebbe anche essere piscia di cavallo, basta che funzioni" J.F. Kennedy, a chi del suo entourage avanzava preoccupazioni sulla sua dipendenza da barbiturici per dormire.


"La sola grande passione della mia vita è stata la paura" T. Hobbes
PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Lunedì, 08-Ott-2018, 19:07
Quote Post


Membro Silver
*****


Messaggi: 9.273
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



prima ho fatto un lavoretto che mi occupava molto le giornate perché era lontano da casa ma comunque stava li la mia ossessione... magari lui mi accompagnava a lavoro presto e io nel tragitto in macchina lo controllavo. ricordo che una volta a cena sono stata male perché mi sentivo strana e controllavo se mi facesse divertire. a volte il contenuto cambia
forse però ho vissuto periodi più sereni. sicuramente stando a casa sono peggiorata
voglio chiederlo anche a lui se mi vedeva stare un po meglio
PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Lunedì, 08-Ott-2018, 19:14
Quote Post


Membro Silver
*****


Messaggi: 9.273
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



a casa mi fanno pressione perché mi vedono buttare via la vita, però non sanno capire cosa provo e finiscono solo per arrabbiarsi e bloccarmi di più.
comunque mi conforta sapere che non sono la sola a vivere così o aver avuto un periodo anche lungo di blocco.
io mi do molto addosso, ma è anche un po colpa di mia madre che non è mai riuscita a darmi un po di fiducia in me stessa.
mi ha sempre spronata a cambiare ma con aggressività.




PMEmail Poster
Top
 
SolitoSchifo
Inviato il: Lunedì, 08-Ott-2018, 19:48
Quote Post


Sex Machine
***


Messaggi: 3.718
Utente Nr.: 12.341
Iscritto il: 01-Lug-2013



mia madre uguale. mi ha sempre voluto bene ma nel modo sbagliato, non era capace e dove ha messo mano ha fatto danni.
chi non capisce il dolore altrui deve razionalizzarlo in qualche modo per non esserne sopraffatto, ed arrabbiarsi con te è una forma per affrontarlo. non funziona ma fa sentire gli altri meglio.

come occupi tutto sto tempo libero? il tempo libero rende filosofi, ovvero fa pensare, e tu ragazza mia devi evitare di pensare il più possibile.

dove ti piacerebbe andare a vivere nel mondo? mare? montagna? deserto?


--------------------
"Potrebbe anche essere piscia di cavallo, basta che funzioni" J.F. Kennedy, a chi del suo entourage avanzava preoccupazioni sulla sua dipendenza da barbiturici per dormire.


"La sola grande passione della mia vita è stata la paura" T. Hobbes
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (8) 1 2 [3] 4 5 ... Ultima » Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0696 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]