Versione stampabile della discussione
Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale
PSICO > Disturbo ossessivo compulsivo DOC > Doc Da Relazione, Approfondimento: Il Meccanismo


Inviato da: Pv1204 il Martedì, 26-Mag-2015, 11:42
Ho deciso di approfondire un discorso che a molti (coloro i quali chiedono aiuto) non è del tutto chiaro.
È alquanto evidente che voi abbiate paura. Questa paura è nata nel momento in cui avete avuto una sensazione che in qualche modo avete percepito come estranea all'idea di voi. Che è molto idealistica, va detto.
Magari fino a un certo punto della vostra relazione viveva te sereni, con qualche momento di tensione (normale) e qualche "basso". Ma tutto questo lo guardavate da un punto di vista diverso, che non precludeva simili situazioni.
Deve essere capitato però che un vostro impulso, una vostra emozione abbia quasi sconvolto una vostra concezione idealistica delle emozioni nel rapporto. In sostanza, avete notato qualcosa che secondo voi una persona che ama in modo puro non dovrebbe provare. A quel punto a voi, impauriti da quanto visti, scattano dei dubbi. Vi chiedete se tutto vada bene, se state con la persona giusta, se vi sposeremo ecc. Non si tratta di domande campate in aria..sono dubbi che voi vi ponete guardando dentro voi stessi a una parte di voi che non accettate e cercate di respingere. Ma anche la stessa paura diventa un taboo. Il contenuto dei pensieri è talmente terribile che non siete disposti ad accettarlo e quindi ragionate per esorcizzarlo e stessa cosa fate con le emozioni. Tutte le emozioni che riguardano il partner perchè le temete tutte non solo alcune.

In linea generale comunque questa sensazione di dover cercare risposte e quella sensazione di sentirsi sbagliati fanno sì che voi perdiate il 75% dell'entusiasmo nella relazione. Non c'è spazio per una sensazione così serena nella vostra relazione se voi avete queste sofferenze.

Sul piano pratico il meccanismo può seguire vari schemi:
1) Voi provate un'emozione che ritenete inopportuna (noia, rabbia, piattume ecc) e quindi cercate di arginarla con il ragionamento. Chiaramente non riuscendo a capirla vi farà pensare di non amare il vostro partner o di non trovarvi bene con lui e questo avrà ripercussioni anche su un eventuale futuro.
EVENTO-EMOZIONE-DUBBIO-RAGIONAMENTO-ANSIA SUL DUBBIO
2) Voi a un certo punto vi chiedete perchè non provate entusiasmo e quindi lo cercate. Considerando che non parte a comando a voi partono altri dubbi.
EVENTO-"NON EMOZIONE"-DUBBIO-RAGIONAMENTO-ANSIA SUL DUBBIO
3) Voi provate un'emozione che vi piace con il vostro partner (entusiasmo, gioia, gelosia, paura di perderlo ecc) e vedendola all'inizio provate gioia. Poi però parte un dubbio relativo alla purezza di questa emozione e anche sulla gioia che avete provato quando l'avete vista.
EVENTO-EMOZIONE-GIOIA-DUBBIO-RAGIONAMENTO-ANSIA SUL DUBBIO
4) Siete apparentemente tranquilli e sentite, leggete o pensate a cosa che rievocano il vostro dubbio (che inconsapevolmente è sempre presente). E lì ricomincia il loop.
EVENTO-DUBBIO-RAGIONAMENTO-ANSIA SUL DUBBIO


In sostanza voi avete uno schema idealistico e volete appartenere a questo schema. Se provate emozioni che per voi non vi appartengono provate ansia; se provate emozioni che vi apparterrebbero le sminuite e provate ansia; se non provate un'emozione che apparterrebbe allo schema provate ansia; in ogni caso vi vengono dubbi e vi fanno venire altra ansia.

Se ci pensate si tratta di un meccanismo naturale che parte perchè cercate di eliminare qualcosa. La tensione continua deriva da questo conflitto interiore del quale a volte non siete pienamente consapevoli.

Inviato da: M&C il Martedì, 26-Mag-2015, 12:01
Ciao pv,
ho attraversato tutte le fasi che hai descritto.
Come bisogna fare per eliminare la fase se vogliamo definirla così tra guarigione e doc ( seppur lieve?)
I miei sintomi per fortuna sono quasi spariti,i pensieri debilitanti non mi scocciano più di tanto,le compulsioni per fortuna pochissime. Mi posso quasi dichiarare guarita se non fosse che il doc lavora ancora dentro di me alterando nonostante tutto questo sembra quasi sparito.
Lo reputo per ora quello peggiore rispetto ai sintomi iniziali,perché ora ti senti fuori ma c'è una parte ancora lavora e mi fa preoccupare,intristire e sentire inerme.
Dire che sto male non è il termine esatto, posso definirmi preoccupata,scocciata.
Anche la paura sembra non esserci più,perché forse dentro di me so' che si tratta ancora di lui...L'insight è forte ma non troppo per scacciarlo totalmente.
In questi giorni ho dato di matto,sempre lo stesso,mi sentivo come se fossi disinnamorata tutto di un botto ( senza un perché) zero emozioni, le certezze che prima c'erano sembrano magicamente sparite e se cerco una risposta risposta zero. Ovviamente tutto questo con zero sintomi e mi sembrava di impazzire,come se ormai fosse assodato ma non ha senso. PSICO-asd.gif

Inviato da: Cira il Martedì, 26-Mag-2015, 14:17
QUOTE (M&C @ Martedì, 26-Mag-2015, 11:01)

In questi giorni ho dato di matto,sempre lo stesso,mi sentivo come se fossi disinnamorata tutto di un botto ( senza un perché) zero emozioni, le certezze che prima c'erano sembrano magicamente sparite e se cerco una risposta risposta zero.

Ciao M&C affermi di essere praticamente guarita però in questa frase che ho quotato stai esattamente facendo ciò che PV ha evidenziato nel punto numero 2...non senti emozioni e le cerchi... è un gatto che si morde la coda.. stairiincominciando tutto da capo senza nemmeno rendertene conto

Inviato da: Pv1204 il Martedì, 26-Mag-2015, 14:48
Concordo con Cira..tu M&C sei ancora suscettibile al secondo caso che probabilmente è quello più complicato da comprendere e assimilare. La particolarità del caso due (ricerca di un'emozione che non si ha) è che non è necessariamente rivolta direttamente al partner. Si può cercare serenità anche in un contesto che nulla ha a che vedere col partner anche se il fulcro è sempre lo stesso

Inviato da: M&C il Martedì, 26-Mag-2015, 17:46
Infatti ho abbracciato il mio ragazzo e in quel preciso istante ho sentito una sensazione di disagio come se avessi la certezza di non amare così tutto d'un tratto. Devo considerarlo come una banale emozione negativa.

Inviato da: Colibrì il Martedì, 26-Mag-2015, 17:51
L'emozione negativa l'hai provata solo ed esclusivamente perché sotto c'è l'ANSIA!!!! E l'ansia c'era perché già con la mente prima di abbracciarlo stavi già pensando a come sarebbe stato. Avere paura di un emozione equivale a provarla!!!!! E' anticipatori!
Se di solito ho paura del buio e so che sto per entrare in una stanza buia, se ci penso già prima di entrare mi sale l'ansia perché so che là dentro sarà buio!!
E' la stessa cosa!!! Se hai paura che appena lo abbraccerai ti salirà l'ansia o che non proverai nulla, appena lo farai proverai esattamente o ansia o il NULLA!!!!
Perché stai monitorando il tuo comportamento e quello che senti. Ma se ti monitori non senti un bel nulla.
E poi anche se lo abbracci e non provi nulla che fa??? Non significa nulla!!!
E' un semplice abbraccio!

Inviato da: Pv1204 il Martedì, 26-Mag-2015, 18:01
M&C devi solo riconoscere che non hai percepito entusiasmo ecc .
Null'altro PSICO wink.png

Inviato da: M&C il Mercoledì, 27-Mag-2015, 09:27
Stamattina ho avuto paura di non essere all'altezza, di non sapere amare e ho avuto paura che il mio matrimonio sarebbe un fallimento,che non riuscissi a vivere insieme ad un altra persona e non sarei in grado di gestire una relazione.... PSICO cry.gif
Poi guardavo un ragazzo e mi domandavo se mi piacesse o meno e per fortuna che la risposta è stata di no. :/
Senza sintomi sembra diverso dalle altre volte,prima i sintomi erano una magra consolazione ora mi sento persa...vorrei una risposta positiva dentro di me che mi facesse capire che è sempre il solito mostro anche sotto altre sembianze.
0001.gif

Inviato da: Pv1204 il Mercoledì, 27-Mag-2015, 09:43
Quelle sono tue paure M&C..tu non non devi ragionare sul contenuto dei tuoi pensieri per cercare la verità. Tu devi solo identificare la tua paura, identificare il dubbio. E stop.

Quello è un test M&C non serve a nulla. Se tu vai dietro la paura sempre la paura vedrai.

Se tu per consolazione intendi ansia allora non va bene neanche.


Inviato da: AnImAl_V il Lunedì, 12-Ott-2015, 10:05
Anche io ho avuto questi sintomi che finalmente ho superato. Ora il problema é un altro. Sento delle emozioni per altri che non sia il mio ragazzo, anche nei momenti più tranqiulli, dove non c' é ansia, o almeno cosí mi sembra. Dopo averle provate mi sale dentro un senso di colpa, un nodo alla gola e alla bocca dello stomaco. Mi sento sporca dentro, e tutto ad un tratto sento di desiderare ancora di piú il mio ragazzo... ma penso che ormai é tutto inutile perché ormai ho fatto il danno e indietro non si può tornare, e mi sento ancora piú inutie e sporca.
Io cerco di capire quando sento quello che sento in quel momento é guidato da un' ansia inconscia (se esiste), e quindi non percepita, oppure era assente e quindi le sensazioni erano sfontanee e quindi non si tratta di docr ma non sono all' altezza di una storia seria e non lo voglio accettare e per paura mi rifugio dietro una patologia, dunque mi sento ancora piú sporca

Inviato da: Sery il Giovedì, 14-Apr-2016, 16:10
Sono nuova del forum... mi è stato diagnosticato un doc e sto male... ho sempre ansia e ho paura di uscire per incontarare qualcuno ke m piace e lasciare il mio ragazzo vorrei sapere se a qualcuno di vuoi è successo grazie

Inviato da: Sery il Venerdì, 15-Apr-2016, 00:32
Sono nuova del forum... mi è stato diagnosticato un doc e sto male... ho sempre ansia e ho paura di uscire per incontarare qualcuno ke m piace e lasciare il mio ragazzo vorrei sapere se a qualcuno di vuoi è successo grazie

Inviato da: susanninas il Giovedì, 28-Apr-2016, 21:58
Ciao,
Soffro di Doc da relazione, ma ho sofferto quasi di ogni tipo di Doc, la mia psicoterapeuta dice che in parte è genetico. In particolare ho avuto il Doc da relazione nel 2009 , poi una ricaduta adesso dopo qualche anno di benessere.
La scorsa volta ne sono uscita senza terapeuta, sono tornata ad amare come prima. La cosa buffa è che ogni volta che sprofonda nel limbo è come se tutti i momenti belli con lui non fossero mai esistiti (anche se non è assolutamente così)! Ho imparato alcune cose dallo scorso doc: ad esempio se vedo un ragazzo e penso, oddio potrebbe piacermi > rispondo è normale trovare altri uomini attraenti etc etc.
Il problema di questa volta è legato invece al confronto tra questo ed il doc precedente, ho sempre paura che la volta scorsa fossi più motivata ad uscirne, più motivata a far tornare tutto come prima. Ho paura di arrivare a pensare che non mi interessi tornare come prima. Ed ogni volta che l'ansia cala un po, mi dico oddio l'ansia si abbassa forse di queste cose non mi interessa più nulla. E parte un bel l'attacco di panico. Il metodo di lasciar passare i pensieri funziona ma io spero sempre che basti solo qualche giorno, invece non è così! Sembra quasi che abbia piacere a stare in questo tormento, ho paura di avere piacere a stare in questa situazione. A volte mi parte il pensiero: tu non vuoi far tornare tutto come era prima, e questo mi distrugge.
Infine ultima cosa: le compulsioni consistono anche nel farsi le domande? Che però non abbassano la tensione perché non si riesce a dargli risposta?
Scusate lo sfogo
Ciao e buona serata

Inviato da: skogen il Mercoledì, 24-Ago-2016, 10:28
Ciao susanninas,
secondo me è solo l'ennesima breccia che il doc ha trovato per insinuarsi. Sentirsi sconfitti e meno motivati durante una ricaduta è la cosa più logica e naturale, sai di aver tanto sofferto la prima volta e ti demoralizza l'idea di riaffrontare una battaglia così dura, tutto qui! Non significa che tu non voglia superarlo, ma solo che sei molto stanca di lottare, e ci mancherebbe il contrario! Siamo tutti stanchi, ma se abbassiamo la guardia ecco che il doc ne approfitta!
Io trovo molto conforto nel leggere voialtri, ho la conferma che la colpa è tutta del doc quando guardo il mio ragazzo e considero solo gli aspetti negativi, quando sono sempre solo nervosa, quando vorrei far riaffiorare i bei ricordi ma vengono bloccati da una forza che non controllo... e quando dopo tutto questo vengo torturata dal senso di colpa. Anch'io sono tanto tanto stanca ma so che se la dessi vinta al doc non me ne libererei mai più.... quindi stringo i denti perché al mio ragazzo non voglio rinunciare. E se non è questa una prova d'amore....

Inviato da: Liliarias il Mercoledì, 24-Ago-2016, 10:58
L'amore è una scelta, sul resto ci si può lavorare sempre e comunque.

Inviato da: lau il Martedì, 04-Apr-2017, 12:40
Buongiorno a tutti, sono nuova.. non ho scritto mai nulla e ho sempre apprezzato tantissimo i consigli che ho letto sul doc da relazione..
Purtroppo da due mesi a questa parte ho ricominciato a soffrirne pesantemente..
Sono in terapia da 10 anni per un disturbo di personalità dipendente, ho un attaccamento di tipo ambivalente e disorganizzato, ma la cosa che mi attanaglia in questi mesi è sempre in relazione al mio compagno.. che amo che non voglio lasciare.. ma i dubbi e la paura. l'ansia che ho quando faccio certi pensieri mi distruggono..
penso che forse dovrei trovarmi un nuovo compagno, forse non siamo più compatibili come prima.. e tutto questo genera in me un senso di vuoto e di ansia che mi blocca, mi paralizza e piango tantissimo...
ogni vostro suggerimento sarà di aiuto in questo momento di grande difficoltà--
la mia terapeuta dice che non ha mai conosciuto una paziente che come me non molla la presa del doc.. vorrei capire come poter superare questo difficilissimo momento.. grazie a tutti!

Inviato da: MAX-ILLUSION il Martedì, 04-Apr-2017, 15:12
Ciao benvenuta.

Hai sbagliato sezione sposto in doc.


Ma hai una diagnosi di doc oltre quella del disturbo di personalità?

Se no non credo che ti si possa essere di aiuto.


Per il resto fai sempre riferimento a quello che ti dice il terapista

Inviato da: lau il Martedì, 04-Apr-2017, 15:38
ah ok..
si diciamo che ho avuto in passato diversi doc (incentrato sulle azioni, tipo rituali)
il doc secondo la mia terapeuta è una sfumatura del gran casino che ho dentro

Inviato da: lillansia il Mercoledì, 10-Mag-2017, 15:11
Ciao a tutti,
sono nuova, non ho mai scritto su questo Forum.
Racconto brevemente la mia storia.. sono sposata da più di un anno e mezzo dopo 7 anni di fidanzamento e due di convivenza.
Mi sono sposata convinta al 100% di quello che stavo facendo. Senza nessun dubbio o ripensamento.
Tre anni fa ho avuto un fortissimo attacco di ipocondria durato mesi e curato con terapia farmacologica più psicoterapia.
Per farvela breve qualche mese fa io e mio marito decidiamo di provare ad avere un bambino. Primo tentativo: insuccesso. Comincio ad entrare in ansia e mi vengono subito in mente pensieri di sterilità legati a lui (ho una collega della mia età il cui marito è sterile....) iniziano le ricerche su internet e la voglia di fare controlli ma nessun dubbio sulla coppia.
Poi un giorno parlando con la mia estetista lei mi racconta di un caso di sterilità molto grave... torno a casa... un pensiero entra nella mia testa: "e se ci fosse questo tipo di problema io cosa ci sto a fare con mio marito?" comincia a salire l'ansia a mille, comincio a tremare, inizio a soffrire di insonnia.
Da lì sensazione di disinnamoramento improvviso. dall'oggi al domani proprio. Ho cominciato a non provare più nulla sessualmente e pensiero fisso nella testa:non lo amo più. Guardo le foto del matrimonio e mi viene da pensare: chi era quella ragazza così sorridente e gioiosa? io?
Sono stata nel centro dove ero stata curata per l'ipocondria e mi è stato diagnosticato un doc. Prima non ci credevo... adesso sto cominciando a capire piano piano che forse è vero quello che mi si dice. Si può passare da vita tranquilla, felice, serena, con ovviamente litigi normali di coppia a desiderare un figlio a poi non essere più innamorati? dall'oggi al domani? La mia psicoterapeuta mi dice di no. che la mia mente è offuscata dal doc. e che ne uscirò. Adesso va un pò meglio nel senso che dormo la notte,non tremo più e sono un pò più serena perchè razionalmente mi rendo conto che questo cambiamento improvviso ha qualcosa davvero di anomalo. Ma sto ancora male e volevo sentire anche la vostra opinione!! La mia testa sta impazzendo... ci penso tutto il giorno a questa cosa!! PSICO-nono.gif

Inviato da: Sara96 il Giovedì, 13-Lug-2017, 10:23
Ciao a tutti, sono nuova qui sul forum..leggere le vostre esperienze mi è stato di grande aiuto per capire che anche io sto soffrendo di doc da relazione..ho passato dei momenti davvero terribili quando non sapevo cosa mi stesse succedendo ma ora che ho la consapevolezza di avere questo problema sto cercando di affrontarlo. Il mio doc si concentra sul mio ragazzo..lui è la persona più speciale al mondo ed è anche un bel ragazzo solo che io all'improvviso ho incominciato a fissarmi su certi suoi aspetti fisici e poi sul fatto che magari gli altri non lo vedono bello come lo vedo io..i giudizi della gente mi terrorizzano..
Il doc è davvero una brutta bestia soprattutto quando si è da soli..per me restare a casa da sola è davvero dificile perchè i pensieri mi assalgono senza poi che io lo voglia! La vera Sara non penserebbe mai le cose che il doc invece le fa pensare e ciò mi distrugge.. PSICO sad.gif

Inviato da: Shilia il Mercoledì, 19-Lug-2017, 00:27
QUOTE (Sara96 @ Giovedì, 13-Lug-2017, 09:23)
Ciao a tutti, sono nuova qui sul forum..leggere le vostre esperienze mi è stato di grande aiuto per capire che anche io sto soffrendo di doc da relazione..ho passato dei momenti davvero terribili quando non sapevo cosa mi stesse succedendo ma ora che ho la consapevolezza di avere questo problema sto cercando di affrontarlo. Il mio doc si concentra sul mio ragazzo..lui è la persona più speciale al mondo ed è anche un bel ragazzo solo che io all'improvviso ho incominciato a fissarmi su certi suoi aspetti fisici e poi sul fatto che magari gli altri non lo vedono bello come lo vedo io..i giudizi della gente mi terrorizzano..
Il doc è davvero una brutta bestia soprattutto quando si è da soli..per me restare a casa da sola è davvero dificile perchè i pensieri mi assalgono senza poi che io lo voglia! La vera Sara non penserebbe mai le cose che il doc invece le fa pensare e ciò mi distrugge.. PSICO sad.gif

"solo che io all'improvviso ho incominciato a fissarmi su certi suoi aspetti fisici e poi sul fatto che magari gli altri non lo vedono bello come lo vedo io..i giudizi della gente mi terrorizzano.."

benvenuta sara... mi chiamo come te e ho esattamente lo stesso problema docchiano (legato al giudizio degli altri), quindi non sei sola! E' dura, durissima... ma ce la puoi fare! PSICO armati93.gif

Inviato da: Moon90 il Lunedì, 31-Lug-2017, 16:10
È difficile non focalizzarsi sui contenuti e non dargli corda, mi sembra di impazzire quando più do corda e cerco risposte alle domande che mi torturano più mi sale l'ansia e la paura PSICO sad.gif

Inviato da: Valeraff il Martedì, 01-Ago-2017, 14:22
Ciao a tutti sono nuova
Anch'io soffro del disturbo ossessivo compulsivo da relazione.
Sto passando un inferno...
Ho la mente che mi mette dubbi sopra dubbi
Parla di continuo...
So quello che provo per il mio compagno ma vengo assorbimenta dalla paranoie e paure e incertezze ..
Oddio nn lo amo
Lo guardo cercando di capire e nessuna emozione
Lo abbraccio e anche li nulla
Sono avvolta da una tale ansia che mi sta uccidendo.
Io lo amo cavolo.ma Voglio vivere la mia storia amore senza un fantasma che parla...cosa devo fare? Aiutatemi vi prego

Inviato da: Khaleesi2896 il Venerdì, 23-Feb-2018, 18:57
Ma è possibile che il doc ti porti a pensare che magari mi va bene solo come amico, perché ci sto bene, ma è possibile che se lo immagino con un'altra non mi provoca gelosia? O che magari se penso che ci lasciamo poi non starei così male? È vero che ho una sicurezza da parte sua non mi da segnali che ha un'altra o le possa interessare un'altra oppure che stiamo per lasciarci. Cioè è normale che Cmq dopo tanti anni e dopo. Che si ha una sicurezza ci si senta così? Oppure non lo amo più anche se ci sto benissimo? Cioè il doc può renderti apatica verso certe cose? È come se a volte lo vedessi come un amico a cui voglio un enorme bene ma non vivo quell'emozione e tensione e paura dell'inizio. E normale sentire le canzoni d'amore e non immaginarvi più insieme che ballate e che ti scoppia il. Cuore? Oppure avere paura di innamorarsi di un altro che vi faccia provare quelle sensazioni che non riusciamo più a provare! Sono fidanzata da 5 anni lo amo con lui sto benissimo ma sono in continuo loop su questi pensieri! Per favore aiutami

Inviato da: Khaleesi2896 il Venerdì, 23-Feb-2018, 19:15
Ma è possibile che il doc ti porti a pensare che magari mi va bene solo come amico, perché ci sto bene, ma è possibile che se lo immagino con un'altra non mi provoca gelosia? O che magari se penso che ci lasciamo poi non starei così male? È vero che ho una sicurezza da parte sua non mi da segnali che ha un'altra o le possa interessare un'altra oppure che stiamo per lasciarci. Cioè è normale che Cmq dopo tanti anni e dopo. Che si ha una sicurezza ci si senta così? Oppure non lo amo più anche se ci sto benissimo? Cioè il doc può renderti apatica verso certe cose? È come se a volte lo vedessi come un amico a cui voglio un enorme bene ma non vivo quell'emozione e tensione e paura dell'inizio. E normale sentire le canzoni d'amore e non immaginarvi più insieme che ballate e che ti scoppia il. Cuore? Oppure avere paura di innamorarsi di un altro che vi faccia provare quelle sensazioni che non riusciamo più a provare! Sono fidanzata da 5 anni lo amo con lui sto benissimo ma sono in continuo loop su questi pensieri! Per favore aiutami

Inviato da: Annaaa000 il Mercoledì, 06-Feb-2019, 15:08
Buongiorno, scrivo perche da tre mesi ormai sono sottoposta a prensieri strani, inutili soprattutto riguardo la relazione con il mio ragazzo. Lui ha qualche difetto ma non posso assolutamenye lamentarmi. Mi sono sempre trovata da dio, ma da tre mesi continuo a farmi domande dettae dall ansia. So di amarlo ma a volte mi domando se sono innamorata veramente o no e tutte cose cosi. Sono andata dalla psicologa del consultorio e mi ha detto che devo parlarne con lui e i seguenti tre giorni non avevo alcun disturbo e oensavo di aver sconfitto tutto. Questo doc mi è ritornato dopo la frase del mio ragazzo “secondo me fai tutte queste paranoie perche vuoi lasciarmi” e ho cominciato a domandarmi se veramente lo volevo lasciare e se lo amo ancora. Ieri ho cominciato a cercare su internet i miei sintomi e ho appunto notsto come i sintomi che ho io siano ugualissimi a quelli del doc Da relazione. Ho trovato questo sito e leggendo le vostre domande mi ci sono rivista molto. Vorrei avere dei consigli su come avete affrontato questa cosa e cercare di vivere tranquillamente la mia vita e soprattutto la relazione stuoenda che ho e che non voglio che finisca. Vi prego che qualcuno mi risponda, ne ho bisogno. Grazie mille in anticipo

Inviato da: Docker57 il Martedì, 13-Ago-2019, 00:38
Qualcuno conosce la mia storia per altri thread aperti... in due parole, 5 mesi fa conosco una donna su altro forum... messaggi pvt, Whatsapp, ci vediamo, ci innamoriamo... ma la relazione per miei problemi mai risolti (in verità ancora oggi non ne so la ragione) mi dà ansia, a volte angoscia anche quando stavamo “insieme” (premetto che siamo ambedue sposati).

Per due (forse tre, nemmeno mi ricordo) ci lasciamo e regolarmente dopo 3/4 settimane trova (lei) il modo per ricontattarmi... fatto sta che io soffro da cani e credo anche lei, ma io per non ricaderci, dato che comunque non è una storia che possa avere un futuro, adotto il no contact totale e cerco di andare avanti.

La prima volta mi arriva un WA dopo un mese “non ce la faccio più...” e io, debole umanoide, cedo e ci rivediamo... e ricominciano le mie ansie (sensi di colpa?... non lo so...).

Decido di tagliare... 3 settimane e mi mette un like su FB... ci ricado e ci risoffro... richiudo un’altra volta 3 settimane esatte fa... mezz’ora fa do un’occhiata a FB... c’è un suo like... eppure aveva detto che non mi avrebbe più “provocato”...

Io muoio dalla voglia di ricontattarla ma sono sicuro di star male di nuovo... che devo fare?... la desidero è vero, ma ho paura... non so nemmeno di cosa in verità...

Non riesce a resistere... direte “non contattarla, ignorala...”... fosse facile... non so se resisto e vorrei tanto riuscire a viverla con leggerezza, senza paranoie... datemi un consiglio... non so che fare...

Può essere DOC da relazione?... io in effetti soffro di DOC e prendo antidepressivi, ma non so queste mie reazioni da dove provengano...

Inviato da: massi il Mercoledì, 04-Set-2019, 11:39
Allora, io provo a descrivere il mio stato attuale, non so se è la giusta discussione, ma voglio palarne con qualcuno.
Mi sono immedesimato con alcuni punti del post ma certe cose le ho superate.
Dopo anni di doc, che nonostante io cerchi di spiegarlo a psicologi e psichiatri, non me lo confermano e non so il perché ma a me sembra evidente, è da circa 3 settimane che certe volte riesco a sentire qualcosa che avevo e perso, nei confronti di mia moglie.
Mi sono tangibilmente convinto che ne sono innamorato, anche se il cervello non è ancora pronto.
Però questa convinzione va e viene, un po' perché sento che forse appunto non ne sono ancora fuori, e poi per la componente sessuale che non sempre va a buon fine. Ogni volta che fallisco mi ributto un po' giù.
Quando riesco a stare bene, non faccio i salti di gioia, perché so bene che la cosa non dura molto, ma un po' mi rende felice.
Anche mia moglie si è accorta che c'è qualcosa di nuovo e che sto migliorando, eccetto il sesso, che comunque devo dire che lei mi aiuta molto perché non me lo fa pesare.
Ecco, vorrei sapere se qualcuno prova o ha provato le mie stesse sensazioni e secondo voi a che punto sono, cioè devo essere contento di questi momenti in cui mi sento quasi bene o se è meglio andarci cauti perché sono sempre dentro al tunnel.
Per esempio, sabato sera scorso siamo andati in pizzeria e sentivo che i brutti pensieri mi avevano un po' abbandonato, stavo bene in compagnia di mia moglie e di mio figlio.
Però quando siamo andati a letto, non sono riuscito a portare a termine il rapporto.
Poi secondo voi può essere che questi miei fallimenti
siano dovuti alle medicine oppure al mio stato mentale, oppure a tutti e due?
Scusatemi se sono stato un po' lungo nel mio esporre la cosa.

Inviato da: MagicaBula il Venerdì, 13-Set-2019, 14:12
Da donna sono anche io in questa fase e cerco di capire a che punto sono....

Inviato da: smarties il Venerdì, 13-Set-2019, 18:38
Ciao a tutti, purtroppo io non ho una diagnosi però i sintomi che ho sono quelli tipici del doc e quelli sul mio ragazzo non sono gli unici pensieri intrusivi che ho fatto...
Volevo chiedervi una cosa: voi avere questo senso di apatia nei confronti del vostro partner?
Soprattutto guardandolo mi sembra di non provare nulla e di doverlo lasciare e mi viene da piangere, poi magari due secondi dopo lo guardo e mi dico 'che bello che è' e mi passa.
Se un giorno è diverso dal solito mi dico 'oggi è bruttino' e sto male perché è come se mi sentissi apatica.
Ho anche la fissazione di dover fare qualcosa con lui come uscire, cenare fuori ecc.. sennò è come se in casa i pensieri fossero più potenti.
Anche pensando a lui mi sento 'apatica', non lo so dire con certezza ma ho questa ansia di sottofondo che ogni tanto mi fa sentire un pugno allo stomaco, poi penso a come è nato il tutto e mi tranquillizzo, dopo qualche minuto poi torno a stare male.

Powered by Invision Power Board (http://www.invisionboard.com)
© Invision Power Services (http://www.invisionpower.com)