Powered by Invision Power Board



Pagine : (2) [1] 2   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Ansia Da Prestazione Infinita!
 
Vr88
Inviato il: Lunedì, 27-Nov-2017, 18:12
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 8
Utente Nr.: 18.667
Iscritto il: 27-Nov-2017



Ciao a tutti,

vado al sodo velocemente.

Da circa un anno soffro di ansia da prestazione (ansia che precipita negli ultimi sei mesi).

Fino da allora mai avuto un problema ,anzi ero sempre stato additato dalle passate ragazze di basare le relazioni solo sul sesso e non sui sentimenti. ( e probabilmente inconsciamente valutavo la cosa come sintomo di virilità).
Dopo una prima cilecca dettata dalla fretta sono entrato nel classico loop senza fine.
La paura principale e di poter rovinare il rapporto che ho con la mia morosa.
Da qualche mese ho iniziato un percorso con uno psicologo ma non ho notato miglioramenti allora mi sono rivolto ad un Sessuologo e venerdì ho il primo incontro.

Volevo sapere che tipo di meccanismi si innescano nella testa che ti portano a fallire in continuazione e su cosa si basa il lavoro del sessuologo in questi casi

ah ultima cosa : ho 29 anni

grazie a tutti anticipatamente PSICO smile.gif
PMEmail Poster
Top
 
Greta.
Inviato il: Lunedì, 27-Nov-2017, 21:44
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 80
Utente Nr.: 18.150
Iscritto il: 01-Mag-2017



Ciao! PSICO smile.gif

Allora essendo una veterana dell'ansia (anche io ne soffro da un anno), posso dirti che tutto si basa su un circolo vizioso.

L'ansioso tende a generalizzare sempre e in modo non negativo, addirittura catastrofico. Lo stesso problema ce l'ho io con gli esami universitari... Dopo un attacco di panico sperimentato in aula, ho la costante paura di fallire gli esami e ciò mi procura solo ansia e malessere.

Il consiglio che posso darti è interrompere questo circolo vizioso.

So che l'ansia rende insicuri e vulnerabili, ma, tolto questo velo, in fondo rimani sempre la stessa persona che eri prima. Quindi non generalizzare tutto pensando di avere un serio problema, perché non è così (almeno da quanto ho letto).

Cerca di sminuire non solo l'importanza dell'ansia, ridimensionandola a una semplice emozione (che tutti hanno), ma anche dell'evento in sé... Quindi ridimensiona l'importanza del giudizio nei tuoi confronti da parte della ragazza e cerca di riacquistare la sicurezza che era in te (pensando appunto a tutte le volte che invece non hai fallito ahah) e ovviamente allo spirito con cui prima affrontavi queste situazioni.

Il problema di noi ansiosi è che prendiamo veramente tutto troppo seriamente e questo ci porta inevitabilmente a un coinvolgimento emotivo sopra la media (e nella maggior parte dei casi, al conseguente fallimento).

Proviamo a dire ogni tanto "chissene frega"; forse la chiave per la riuscita è proprio un po' di sano menefreghismo verso le circostanze e verso le persone.


--------------------
"Se ti ricordi di te, diventi luce.
Se ti dimentichi di te, diventi oscurità."
- Osho -
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
Vr88
Inviato il: Martedì, 28-Nov-2017, 12:37
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 8
Utente Nr.: 18.667
Iscritto il: 27-Nov-2017



ciao e innanzitutto grazie per la risposta e per le dritte PSICO smile.gif

si la mia difficoltà sta proprio nell'interrompere questo circolo vizioso..non riesco a trovare la giusta "tecnica" per spezzare la catena.

Le cose che adesso mi stanno mandando giù di testa sono due:
-la libido che è a zero
-ho un pensiero ricorrente dove mi "compare" la mia morosa e in automatico cerco di vedere se provo qualche tipo di eccitazione (ma non si smuove nulla)

Da li partono le paranoie del tipo "forse lei non mi attira più" e robe del genere.
Onestamente non provo alcun tipo di eccitazione in generale(neanche difronte un'altra donna o un porno).

Sta cosa mi sta fondendo il cervello



PMEmail Poster
Top
 
Greta.
Inviato il: Martedì, 28-Nov-2017, 13:20
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 80
Utente Nr.: 18.150
Iscritto il: 01-Mag-2017



Guarda, io credo che questo sia un bell'inganno della tua mente!

Dal basso della mia esperienza, forse può essere un disturbo ossessivo-compulsivo che ti fa credere queste cose.

L'ossessione è ovviamente il pensiero di non provare più attrazione per le donne, la compulsione è quella di immaginare donne per verificare se è così.

Immagino che la reazione al tuo pensiero di non essere più attratto da una donna (o dalle donne in generale) è provare ansia, paura, disgusto, tristezza... E' così?


--------------------
"Se ti ricordi di te, diventi luce.
Se ti dimentichi di te, diventi oscurità."
- Osho -
PMEmail Poster
Top
 
Vr88
Inviato il: Martedì, 28-Nov-2017, 13:28
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 8
Utente Nr.: 18.667
Iscritto il: 27-Nov-2017



La mia paura è riguardo la mia ragazza..nei pochi momenti di lucidità non ho dubbi sull'attrazione che provo per lei e in generale x il sesso femminile.

Questi dubbi mi assalgono ogni volta che faccio cilecca..e da li parte il trip mentale.

Mentre prima di un eventuale rapporto ho i tipici attacchi da ansia da prestazione.

Quindi mi ritrovo con 2 tipi di ansie :una pre rapporto, e una post rapporto (post-cilecca PSICO D.gif)
PMEmail Poster
Top
 
Greta.
Inviato il: Martedì, 28-Nov-2017, 14:54
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 80
Utente Nr.: 18.150
Iscritto il: 01-Mag-2017



Appunto sono piccole ossessioni, arrivate dopo un "fallimento" e che ti fanno credere queste cose non vere.

Non sono vere perché, appunto, ti creano come conseguenza l'ansia.

Cioè, ti spiego le ossessioni: se una persona ha come ossessione i coltelli (perché teme di poter fare del male a qualcuno usandoli), il pensiero che attraversa la mente è "oddio sono una persona violenta?" allora la reazione del corpo può essere ansia o disgusto o rabbia verso quel pensiero.

Però, ragionandoci, se uno fosse davvero violento, il corpo non reagirebbe provando ansia, perché il pensiero e la volontà vanno a combaciare.

Nel tuo caso è un po' la stessa cosa... Quelle che ti attraversano sono piccole ossessioni di fallire, quindi di non provare interesse per la tua ragazza, quindi di essere scaricato da lei o cose simili.

Ciò che potrebbe aiutarti è non spaventarti di questi pensieri che ti attraversano (tanto non sono veri, lo sai)... Cerca di dire tra te e te che sono pensieri normali che in questo periodo stanno attraversando la tua mente, ma appunto restano solo pensieri. Sminuiscili... Quando ti arrivano, di a te stesso "sono solo ossessioni, niente di che"... Vedrai che più riduci il loro potere su di te, più riacquisti la sicurezza PSICO smile.gif


--------------------
"Se ti ricordi di te, diventi luce.
Se ti dimentichi di te, diventi oscurità."
- Osho -
PMEmail Poster
Top
 
Vr88
Inviato il: Martedì, 28-Nov-2017, 17:56
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 8
Utente Nr.: 18.667
Iscritto il: 27-Nov-2017



cioè se ho capito bene il meccanismo dell'ansia è alimentato da pensieri che non corrispondono al vero?
Quindi dovrei iniziare a ragionare sul fatto che sono solo invenzioni del mio cervello che non rispecchiano la realtà?
PMEmail Poster
Top
 
Greta.
Inviato il: Martedì, 28-Nov-2017, 18:59
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 80
Utente Nr.: 18.150
Iscritto il: 01-Mag-2017



Assolutamente sì! PSICO smile.gif

E la prova che i tuoi sono pensieri irragionevoli (sono ossessioni) è il fatto che, quando sei lucido, sei convinto di non avere nulla fuori posto, come dici tu stesso.

Il fallimento avuto una volta ha portato questo loop nella tua testa, devi essere in grado di interromperlo, semplicemente ricordandoti di chi eri prima e non dando appunto troppa importanza ai pensieri, che spesso sono ingannatori.


--------------------
"Se ti ricordi di te, diventi luce.
Se ti dimentichi di te, diventi oscurità."
- Osho -
PMEmail Poster
Top
 
Greta.
Inviato il: Martedì, 28-Nov-2017, 19:03
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 80
Utente Nr.: 18.150
Iscritto il: 01-Mag-2017



L'ansia si basa principalmente su una paura. Più alimenti questa preoccupazione, più sale l'ansia.



--------------------
"Se ti ricordi di te, diventi luce.
Se ti dimentichi di te, diventi oscurità."
- Osho -
PMEmail Poster
Top
 
Vr88
Inviato il: Martedì, 28-Nov-2017, 19:23
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 8
Utente Nr.: 18.667
Iscritto il: 27-Nov-2017



e questa ossessione di fallire è in grado di farmi vedere la mia morosa in modo talmente distorto da mettere in dubbio l'attrazione che da "sano"avrei per lei?

quindi l'ansia da prestazione non è altro che un pensiero ossessivo (il DOC)?

scusa le mille domande ma sono un filo in paranoia PSICO D.gif
PMEmail Poster
Top
 
Greta.
Inviato il: Martedì, 28-Nov-2017, 19:41
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 80
Utente Nr.: 18.150
Iscritto il: 01-Mag-2017



Tranquillo PSICO smile.gif Anzi, spero di poterti essere di aiuto.

Comunque sì, mi sembra che tu abbia dei pensieri ossessivi che sono alla base della tua ansia da prestazione.

Ad esempio delle persone molto credenti hanno dei pensieri ossessivi e blasfemi su Dio e questo porta loro ad avere disgusto verso sé stessi. In realtà le ossessioni ti dicono tutto il contrario di ciò che sei... Ecco perché ti viene l'ansia.

Se tu fossi davvero consapevole di non essere attratto dalla tua ragazza, non proveresti neanche ansia. E' così e basta.

Accogli questi pensieri, lasciali parlare, ignorali... Vedrai che se ne vanno da soli PSICO smile.gif

Poi oh, c'è anche la possibilità che la tua ragazza non ti piaccia realmente eh, però questo:
1. Non deve mettere in discussione la tua sessualità;
2. Lo devi stabilire nei momenti di lucidità, ossia quando non hai ansia.

Ovviamente io ti parlo in base a quello che leggo e in base alla mia personale conoscenza del DOC (non sono un medico, né una psicologa ahah)

Ma ad oggi sei seguito da uno psicologo/psicoterapeuta?


--------------------
"Se ti ricordi di te, diventi luce.
Se ti dimentichi di te, diventi oscurità."
- Osho -
PMEmail Poster
Top
 
Vr88
Inviato il: Martedì, 28-Nov-2017, 19:55
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 8
Utente Nr.: 18.667
Iscritto il: 27-Nov-2017



Si sono seguito da uno psicologo ma in questo caso non ho visto dei miglioramenti (mentre in passato su altre ansie si).
Allora ho deciso di iniziare un nuovo percorso con un sessuologo e Venerdì ho il primo incontro. Spero mi aiuti a venirne fuori.

Si quando non ho l'ansia (ormai è molto raro) ho la certezza di provare attrazione per lei..il problema è non avere continui stati ansiogeni che in automatico mi fan fissare su alcune caratteristiche di lei (cosa assurde tra l'altro) e la fanno sminuire ai miei occhi.

Quindi tirando le somme..se non provassi attrazione fisica non avrei il minimo stato d'ansia?

PMEmail Poster
Top
 
Greta.
Inviato il: Martedì, 28-Nov-2017, 21:36
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 80
Utente Nr.: 18.150
Iscritto il: 01-Mag-2017



Beh, no... Mica ti viene l'ansia quando una persona non ti piace ahah

Cioè, ovviamente bisogna avere una lucidità mentale per tirare le somme... Quindi quando l'ansia non ti alita sul collo, cerca di "annotare" i pro e i contro di questa ragazza a livello fisico, magari scrivendoli, è terapeutico e aiuta a ridimensionare i pensieri...


--------------------
"Se ti ricordi di te, diventi luce.
Se ti dimentichi di te, diventi oscurità."
- Osho -
PMEmail Poster
Top
 
Vr88
Inviato il: Mercoledì, 29-Nov-2017, 14:46
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 8
Utente Nr.: 18.667
Iscritto il: 27-Nov-2017



intanto grazie per le risposte..mi hanno in parte confortato PSICO smile.gif

Adesso vediamo come va il primo incontro col sessuologo..

cmq ieri sera (ero stranamente rilassato) provavo molta attrazione fisica verso la mia ragazza (forse xkè sapevo che non c sarebbero state occasioni di intimità)..questo conferma la tua tesi PSICO smile.gif

Il grosso ora sta nel ripulire il cervello di tutte le schifezze che si sono accumulate nei mesi
PMEmail Poster
Top
 
Fenice30
Inviato il: Giovedì, 30-Nov-2017, 22:12
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 9
Utente Nr.: 18.329
Iscritto il: 05-Lug-2017



L’ansia da prestazione è un meccanismo potente e subdolo, che facilmente spalanca le porte al doc e ai suoi mille rimuginii. Gli altri ti hanno già dato ottimi consigli, il tuo caso è identico a quello che successe inizialmente a me; soltanto che io dopo ci ricamai sopra un mondo e finii in cura per ben altre ossessioni. Stai tranquillo e vedrai che risolverai presto, succede di avere dei momenti di defaiance, non ti ci fossilizzare e guarda avanti. Sei sempre la stessa persona di prima! PSICO wink.png
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (2) [1] 2  Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.1390 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]