Powered by Invision Power Board



Pagine : (3) 1 [2] 3   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Aiutatemi Per Favore Doc Da Relazione
 
Soss
Inviato il: Domenica, 01-Dic-2019, 03:43
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 78
Utente Nr.: 19.589
Iscritto il: 15-Nov-2019



QUOTE (Hopespring1 @ Domenica, 01-Dic-2019, 00:17)
Ciao anche io mi ossessiono su difetti fisici.
Ma il tuo ragazzo quanto è basso rispetto a te ?
A parte le ossessioni sulla relazione e i difetti come stai con lui come persona ?

Lui è una persona eccezionale, io ci sto bene, però da quando ho questo dubbio, questa sensazione, ci sto con il disagio, ma disagio misto benessere, vorrei starci bene però di mezzo ho questi pensieri che non me lo permettono.
Lui in realtà è più alto di me, ma non di molto, sarà un metro e settanta, non altissimo.
Tu che dubbi hai? Come ci stai con il tuo ragazzo?
PMEmail Poster
Top
 
Laila2
Inviato il: Domenica, 01-Dic-2019, 11:14
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 32
Utente Nr.: 19.605
Iscritto il: 28-Nov-2019



QUOTE (Soss @ Sabato, 30-Nov-2019, 21:21)
QUOTE (Laila2 @ Sabato, 30-Nov-2019, 19:56)
QUOTE (Soss @ Sabato, 30-Nov-2019, 16:19)
Poi la mia psicoterapeuta non si concentra su questo, si è limitata mesi fa a dirmi che non devo rispondere ai pensieri, che la relazione non è il problema, che posso lasciarlo ma poi i pensieri ritornerebbero su altri argomenti, o in altre relazioni.e mi ha detto che quando mi stancherò lo capirò, ma come faccio a capirlo? Come? Se sono sempre confusa? Vorrei parlargli di queste cose quando vado e invece lei mi dice che il problema è il lavoro, che devo sbloccarmi su questo, che risolvendo questa cosa, visto che sono disoccupata e mi sento insicura, poi le altre cose le vedo in modo diverso. Ma non è così perché anche Nell altra relazione ho avuto di questi problemi, ma stavo bene, non mi sentivo che nella mia vita mancasse qualcosa, e al mio ex sono arrivata a lasciarlo per questi dubbi, perché mi hanno spaventata e ho paura che sarà così anche con lui. Tanta paura.

Fidati della tua psico! Non so se te l'ha detto, ma i pensieri ossessivi, scattano anche E soprattutto quando si è stressati, tristi, arrabbiati.. per distrarci e per farci credere che sia il contenuto del doc il vero problema. E così, ci soffermiamo sul contenuto, analizzandolo e arrivando a sentire anche cose che magari non esistono proprio.
Fidati di lei, quando sarai più tranquilla con il tuo lavoro e ciò che non va nella tua vita, sarai anche in grado di gestire quei piccoli pensieri ossessivi che a volte ti compreranno le palle per farti ricadere lì

Lei mi ha detto semplicemente che secondo lei la relazione non c'entra nulla, che i pensieri ossessivi prendono qualsiasi argomento, però io vorrei capire come superare la situazione con il mio fidanzato visto che più passa il tempo più sto peggio che vorrei scappare e scomparire. Cioè io ci sono volte, ad esempio adesso che non capisco cosa sento, mi sento confusa totalmente. Poi lei non mi ha mai detto 'amore è una scelta' mi ha detto di seguire le emozioni perché i pensieri ingannano a volte. Ma se io sento delle emozioni negative, allora dovrei chiuderla?

Ha ragione credimi, su tutto. É la stessa cosa che la mia psico dice a me. La relazione non c'entra un tubero e più ti fissi sulle sue dinamiche peggio è. Ovvio che ti senti confusa e ti sembra di non sentire nulla. È normale. Questo disagio viene solo ed esclusivamente dai pensieri ossessivi. Credimi, è così. Anche io soffro di doc da relazione insieme a quello omosessuale (e si i fluenzano l'un l'altro) penso sempre che il problema sia lui, ma in fondo non lo è. Lascia andare tutto, scorri via, non risponde fare alle domande che il tuo cervello ti Pone. Le emozioni ti guidano davvero. Pensaci: lo hai mai lasciato? No. Perché in fondo sai che non vuoi
Ti faccio un piccolo esempio: anni fa uscii con un ragazzo per qualche volta. Ecco, avevo un'ampia pazzesca perché i ragazzi mi mettono sempre ansia. Non facevo altro che domandarmi cose. Ma nonostante tutto, sai cosa feci poi? Non ci uscii più. Perché sapevo che in fondo lo sentivo che era un cretino e a me non piaceva.
PMEmail Poster
Top
 
Soss
Inviato il: Domenica, 01-Dic-2019, 12:42
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 78
Utente Nr.: 19.589
Iscritto il: 15-Nov-2019



QUOTE (Laila2 @ Domenica, 01-Dic-2019, 10:14)
QUOTE (Soss @ Sabato, 30-Nov-2019, 21:21)
QUOTE (Laila2 @ Sabato, 30-Nov-2019, 19:56)
QUOTE (Soss @ Sabato, 30-Nov-2019, 16:19)
Poi la mia psicoterapeuta non si concentra su questo, si è limitata mesi fa a dirmi che non devo rispondere ai pensieri, che la relazione non è il problema, che posso lasciarlo ma poi i pensieri ritornerebbero su altri argomenti, o in altre relazioni.e mi ha detto che quando mi stancherò lo capirò, ma come faccio a capirlo? Come? Se sono sempre confusa? Vorrei parlargli di queste cose quando vado e invece lei mi dice che il problema è il lavoro, che devo sbloccarmi su questo, che risolvendo questa cosa, visto che sono disoccupata e mi sento insicura, poi le altre cose le vedo in modo diverso. Ma non è così perché anche Nell altra relazione ho avuto di questi problemi, ma stavo bene, non mi sentivo che nella mia vita mancasse qualcosa, e al mio ex sono arrivata a lasciarlo per questi dubbi, perché mi hanno spaventata e ho paura che sarà così anche con lui. Tanta paura.

Fidati della tua psico! Non so se te l'ha detto, ma i pensieri ossessivi, scattano anche E soprattutto quando si è stressati, tristi, arrabbiati.. per distrarci e per farci credere che sia il contenuto del doc il vero problema. E così, ci soffermiamo sul contenuto, analizzandolo e arrivando a sentire anche cose che magari non esistono proprio.
Fidati di lei, quando sarai più tranquilla con il tuo lavoro e ciò che non va nella tua vita, sarai anche in grado di gestire quei piccoli pensieri ossessivi che a volte ti compreranno le palle per farti ricadere lì

Lei mi ha detto semplicemente che secondo lei la relazione non c'entra nulla, che i pensieri ossessivi prendono qualsiasi argomento, però io vorrei capire come superare la situazione con il mio fidanzato visto che più passa il tempo più sto peggio che vorrei scappare e scomparire. Cioè io ci sono volte, ad esempio adesso che non capisco cosa sento, mi sento confusa totalmente. Poi lei non mi ha mai detto 'amore è una scelta' mi ha detto di seguire le emozioni perché i pensieri ingannano a volte. Ma se io sento delle emozioni negative, allora dovrei chiuderla?

Ha ragione credimi, su tutto. É la stessa cosa che la mia psico dice a me. La relazione non c'entra un tubero e più ti fissi sulle sue dinamiche peggio è. Ovvio che ti senti confusa e ti sembra di non sentire nulla. È normale. Questo disagio viene solo ed esclusivamente dai pensieri ossessivi. Credimi, è così. Anche io soffro di doc da relazione insieme a quello omosessuale (e si i fluenzano l'un l'altro) penso sempre che il problema sia lui, ma in fondo non lo è. Lascia andare tutto, scorri via, non risponde fare alle domande che il tuo cervello ti Pone. Le emozioni ti guidano davvero. Pensaci: lo hai mai lasciato? No. Perché in fondo sai che non vuoi
Ti faccio un piccolo esempio: anni fa uscii con un ragazzo per qualche volta. Ecco, avevo un'ampia pazzesca perché i ragazzi mi mettono sempre ansia. Non facevo altro che domandarmi cose. Ma nonostante tutto, sai cosa feci poi? Non ci uscii più. Perché sapevo che in fondo lo sentivo che era un cretino e a me non piaceva.

E se in realtà a me non piace molto ma non voglio ammetterlo a me stessa?oppure se ci tengo ma lo vedo solo come un amico? Per capire che è amore cosa dovrei fare, come lo capisco? Mi chiedo anche questo
PMEmail Poster
Top
 
Laila2
Inviato il: Domenica, 01-Dic-2019, 13:05
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 32
Utente Nr.: 19.605
Iscritto il: 28-Nov-2019



Rilassati, ignora i pensieri, fai cose che ti piacciono. Lo risentirai senza bisogno di chiedertelo continuamente. Non rispondere a tutte queste domande che mi hai appena fatto. Lasciale stare pure se non le sopporti più e vorresti tanto rispondere
PMEmail Poster
Top
 
Soss
Inviato il: Domenica, 01-Dic-2019, 13:47
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 78
Utente Nr.: 19.589
Iscritto il: 15-Nov-2019



QUOTE (Laila2 @ Domenica, 01-Dic-2019, 12:05)
Rilassati, ignora i pensieri, fai cose che ti piacciono. Lo risentirai senza bisogno di chiedertelo continuamente. Non rispondere a tutte queste domande che mi hai appena fatto. Lasciale stare pure se non le sopporti più e vorresti tanto rispondere

Sai cos è? Noto che rispetto a prima, anche se non volessi rispondere c'è una frase di sottofondo che mi sussurra 'se ci sono stavolta vuol dire che c'è un sottofondo di verità' come se fosse una convinzione che io non accetto. E inizio ad andare in confusione
Io penso lui sia una persona fantastica, cioè mi piace un sacco, vorrei fosse la persona con cui costruire un futuro, ma mi sento bloccata da tutto ciò. Anzi ieri ci siamo visti, e sono stata bene diciamo, più che altro cerco sempre di provare qualcosa.. Es:lo fisso per vedere se provo amore o meno.
Poi ieri un episodio, mi sono emozionata mi stavano per uscire le lacrime, perché mi ha raccontato un suo stato d'animo, e li subito dopo, avevo pensieri che mi dicevano 'ti senti di piangere perché sei dispiaciuta per lui, non perché lo amk'.. Ma sono normali queste cose o sono io che non accetto la realtà? Cioè io non riesco a capire se è la mente che ti può portare fino a questo punto o davvero, io dovrei solo accettare tutto ciò.
PMEmail Poster
Top
 
Raganella
Inviato il: Martedì, 03-Dic-2019, 23:08
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 20
Utente Nr.: 19.184
Iscritto il: 13-Dic-2018



Ciao!
Anche io come tanti ho avuto e tutt'ora ho, fasi di doc legate alla relazione.
Sapete cosa mi ha dato forza?
Beh innanzitutto come lo psichiatra disse a mia madre quando anche lei attraversò un periodo simile, in psichiatra "ansia di negazione è AFFERMAZIONE" ossia più abbiamo ansia di non amare e più dimostriamo che amiamo.
Questo è vero. Ed è ancor più vero se smettiamo di valutare la nostra relazione sulla base delle nostre sensazioni!
Non sono loro le forze guida a cui dobbiamo fare riferimento quando amiamo una persona.

Amare è una SCELTA a prescindere da quelle che sono le sensazioni di un giorno o di un periodo...
PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Martedì, 03-Dic-2019, 23:15
Quote Post


Membro Gold
******


Messaggi: 10.712
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



quali sono le cose a cui dobbiamo dare riferimento quando amiamo?
PMEmail Poster
Top
 
Soss
Inviato il: Martedì, 03-Dic-2019, 23:16
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 78
Utente Nr.: 19.589
Iscritto il: 15-Nov-2019



QUOTE (Raganella @ Martedì, 03-Dic-2019, 22:08)
Ciao!
Anche io come tanti ho avuto e tutt'ora ho, fasi di doc legate alla relazione.
Sapete cosa mi ha dato forza?
Beh innanzitutto come lo psichiatra disse a mia madre quando anche lei attraversò un periodo simile, in psichiatra "ansia di negazione è AFFERMAZIONE" ossia più abbiamo ansia di non amare e più dimostriamo che amiamo.
Questo è vero. Ed è ancor più vero se smettiamo di valutare la nostra relazione sulla base delle nostre sensazioni!
Non sono loro le forze guida a cui dobbiamo fare riferimento quando amiamo una persona.

Amare è una SCELTA a prescindere da quelle che sono le sensazioni di un giorno o di un periodo...

E se l'ansia non c'è? Di sicuro le sensazioni negative non aiutano per niente a superare tutto.. Io ho pure paura di farci l'amore per paura di non sentire nulla.
Vorrei passarci la vita, ma come faccio se piano piano sembra he questi pensieri mi stanno costruendo una bolla che mi allontana da lui? E io cerco in qualsiasi modo di resistere? Ho paura, fino ad oggi abbiamo litigato un po' e ho pianto un pomeriggio e poi la mia mente diceva che sono falsa e che mi dispiace e basta
PMEmail Poster
Top
 
Raganella
Inviato il: Martedì, 03-Dic-2019, 23:25
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 20
Utente Nr.: 19.184
Iscritto il: 13-Dic-2018



Beh per Hopespring1 io mi faccio forza pensando all'alchikia che questa persona mi dà invece che alla chimica. E quindi alla persona che sono diventat grazie alla sua presenza e sopratutto al livello di profonda connessione mentale e intima che ho con questa persona. Inutili a dirsi, avremo sempre queste sensazioni per chiunque ragazze e non sono loro il valido motivo per porre fine a una storia altrimenti normale.
Io ricordo che in concomitanza al doc ebbi anche della de personalizzazione che mi aveva completamente anestetizzata. Ero come un automa.
Per cui provavo ansia a pensare di vederlo e continuavo a guardare foto di lui per capire che sensazioni mi suscitasse. Quando lo vedevo mi sento orribile per i sensi di colpa e poi quando andava via mi lasciava come vuota.
Ma questo non è normale: si chiama doc che fa parte dei disturbi ansioso depressivi del tono dell'umore. Con la sertralina infatti stavo da dio
PMEmail Poster
Top
 
Raganella
Inviato il: Martedì, 03-Dic-2019, 23:37
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 20
Utente Nr.: 19.184
Iscritto il: 13-Dic-2018



E poi chi ha della fede può sempre trovare conforto anche su questo aspetto. Io e Il mio fidanzato abbiamo deciso di sposarci. Cosa credete? Che dire Si sia una passeggiata?
Significa dare amore incondizionato "in salute e in malattia, in povertà e ricchezza". Avremo sempre sensazioni strane. Chi ha il doc o una personalità sensibile queste cose le sentirà sempre. Persino mia madre ebbe una crisi profonda che però ha combattuto da sola e sono a distanza di oltre 30 anni una coppia esempio.
Certe volte pretendiamo da noi L'impossibile: l'esatto allineamento dei sentimenti e delle sensazioni con le scelte che facciamo.
Mi spiace ma non è così. A volte succede che amiamo nel profondo una persona ma magari in quel momento ci infastidisce, ci delude o boh ci rende perplesse.
E cosa facciamo!? Molliamo? E arriviamo a 60 anni con 10 storie alle spalle aventi le stesse dinamiche??
PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Mercoledì, 04-Dic-2019, 00:21
Quote Post


Membro Gold
******


Messaggi: 10.712
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



QUOTE (Raganella @ Martedì, 03-Dic-2019, 22:25)
Beh per Hopespring1 io mi faccio forza pensando all'alchikia che questa persona mi dà invece che alla chimica. E quindi alla persona che sono diventat grazie alla sua presenza e sopratutto al livello di profonda connessione mentale e intima che ho con questa persona. Inutili a dirsi, avremo sempre queste sensazioni per chiunque ragazze e non sono loro il valido motivo per porre fine a una storia altrimenti normale.
Io ricordo che in concomitanza al doc ebbi anche della de personalizzazione che mi aveva completamente anestetizzata. Ero come un automa.
Per cui provavo ansia a pensare di vederlo e continuavo a guardare foto di lui per capire che sensazioni mi suscitasse. Quando lo vedevo mi sento orribile per i sensi di colpa e poi quando andava via mi lasciava come vuota.
Ma questo non è normale: si chiama doc che fa parte dei disturbi ansioso depressivi del tono dell'umore. Con la sertralina infatti stavo da dio

" io mi faccio forza pensando all'alchikia che questa persona mi dà invece che alla chimica. E quindi alla persona che sono diventat grazie alla sua presenza e sopratutto al livello di profonda connessione mentale e intima che ho con questa persona. "

Io sono diventata peggio perché sto male da tanti anni con le ossessioni per lui.
Che intendi con " connessione profonda mentale e intima " ?
Vi capite su ogni cosa ? Siete simili di testa ?
PMEmail Poster
Top
 
Soss
Inviato il: Mercoledì, 04-Dic-2019, 00:43
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 78
Utente Nr.: 19.589
Iscritto il: 15-Nov-2019



QUOTE (Raganella @ Martedì, 03-Dic-2019, 22:37)
E poi chi ha della fede può sempre trovare conforto anche su questo aspetto. Io e Il mio fidanzato abbiamo deciso di sposarci. Cosa credete? Che dire Si sia una passeggiata?
Significa dare amore incondizionato "in salute e in malattia, in povertà e ricchezza". Avremo sempre sensazioni strane. Chi ha il doc o una personalità sensibile queste cose le sentirà sempre. Persino mia madre ebbe una crisi profonda che però ha combattuto da sola e sono a distanza di oltre 30 anni una coppia esempio.
Certe volte pretendiamo da noi L'impossibile: l'esatto allineamento dei sentimenti e delle sensazioni con le scelte che facciamo.
Mi spiace ma non è così. A volte succede che amiamo nel profondo una persona ma magari in quel momento ci infastidisce, ci delude o boh ci rende perplesse.
E cosa facciamo!? Molliamo? E arriviamo a 60 anni con 10 storie alle spalle aventi le stesse dinamiche??

Anche la psicologa mi dice che la relazione non è il problema che lasciandolo non risolvo nulla e potrebbe ripresentarsi il problema. Ma se si sentono sensazioni negative come si fa a resistere? Sembra una prova di resistenza. Cioè ami una persona però senti tutto in negativo quando vorresti solo il positivo e le sensazioni che avevi all inizio
PMEmail Poster
Top
 
Raganella
Inviato il: Mercoledì, 04-Dic-2019, 17:26
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 20
Utente Nr.: 19.184
Iscritto il: 13-Dic-2018



QUOTE (Hopespring1 @ Martedì, 03-Dic-2019, 23:21)
QUOTE (Raganella @ Martedì, 03-Dic-2019, 22:25)
Beh per Hopespring1 io mi faccio forza pensando all'alchikia che questa persona mi dà invece che alla chimica. E quindi alla persona che sono diventat grazie alla sua presenza e sopratutto al livello di profonda connessione mentale e intima che ho con questa persona. Inutili a dirsi, avremo sempre queste sensazioni per chiunque ragazze e non sono loro il valido motivo per porre fine a una storia altrimenti normale.
Io ricordo che in concomitanza al doc ebbi anche della de personalizzazione che mi aveva completamente anestetizzata. Ero come un automa.
Per cui provavo ansia a pensare di vederlo e continuavo a guardare foto di lui per capire che sensazioni mi suscitasse. Quando lo vedevo mi sento orribile per i sensi di colpa e poi quando andava via mi lasciava come vuota.
Ma questo non è normale: si chiama doc che fa parte dei disturbi ansioso depressivi del tono dell'umore. Con la sertralina infatti stavo da dio

" io mi faccio forza pensando all'alchikia che questa persona mi dà invece che alla chimica. E quindi alla persona che sono diventat grazie alla sua presenza e sopratutto al livello di profonda connessione mentale e intima che ho con questa persona. "

Io sono diventata peggio perché sto male da tanti anni con le ossessioni per lui.
Che intendi con " connessione profonda mentale e intima " ?
Vi capite su ogni cosa ? Siete simili di testa ?

Ma ovvio che ora stai male e quindi ora come ora non ti piaci e non ti piace come la cosa stia andando allo stato di fatto.
Per connessione profonda intendo tipo la consapevolezza di prendersi cura di una persona che stimi e che nel profondo ami. È dura ma secondo me ce la si può fare.

Anche perché ripeto, prima o poi con tutti avrai le stesse sensazioni. Pensa a tutte le persone che sono sposate e che convivono con questa cosa. Una mia amica ad esempio è in questo stato tuttavia non ha rinunciato a lui.
PMEmail Poster
Top
 
Raganella
Inviato il: Mercoledì, 04-Dic-2019, 17:27
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 20
Utente Nr.: 19.184
Iscritto il: 13-Dic-2018



Mamma dice che è il passaggio fisiologico dell'amore. Non possiamo pretendere di avere sempre il cuore a mille o pensarlo h24 o aver vogli di vederlo h24....non si può 😅
PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Mercoledì, 04-Dic-2019, 17:30
Quote Post


Membro Gold
******


Messaggi: 10.712
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015




Qualcuno può vedere anche il mio post
Scusate ho bisogno di una mano...
Io ho da 7 anni queste ossessioni
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (3) 1 [2] 3  Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.1027 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]