Powered by Invision Power Board



Pagine : (2) 1 [2]   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Doc Omo, Di nuovo
 
Laila2
Inviato il: Venerdì, 29-Nov-2019, 00:04
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 32
Utente Nr.: 19.605
Iscritto il: 28-Nov-2019



Tranquillo, non ti preoccupare.
Però quello che dico non è Poi così assurdo, davvero e penso te lo possa confermare chiunque ci è dentro da anni. Il doc non è un oggetto, un qualcosa a se stante. Può avere tante forme e contenuti, ma principalmente È una modalità di pensiero. Come pensi all'argomento centrale su cui la mente si è focalizzata? In maniera ossessiva. Vero o no che sia il contenuto, ci pensi mattina, pomeriggio, notte, alla ricerca di continue soluzioni e analizzando ogni più piccolo dettaglio della questione, in un loop che ti fa diventare pazzo. Se ti dico che ce l'ho da sempre è perchè è una modalità di pensiero che mi caratterizza. Non è spuntata all'improvviso dal nulla. Riflettevo da sempre così su determinati argomenti, in maniera ossessiva
PMEmail Poster
Top
 
Never
Inviato il: Venerdì, 29-Nov-2019, 01:00
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 24
Utente Nr.: 19.604
Iscritto il: 28-Nov-2019



QUOTE (Laila2 @ Giovedì, 28-Nov-2019, 23:04)
Tranquillo, non ti preoccupare.
Però quello che dico non è Poi così assurdo, davvero e penso te lo possa confermare chiunque ci è dentro da anni. Il doc non è un oggetto, un qualcosa a se stante. Può avere tante forme e contenuti, ma principalmente È una modalità di pensiero. Come pensi all'argomento centrale su cui la mente si è focalizzata? In maniera ossessiva. Vero o no che sia il contenuto, ci pensi mattina, pomeriggio, notte, alla ricerca di continue soluzioni e analizzando ogni più piccolo dettaglio della questione, in un loop che ti fa diventare pazzo. Se ti dico che ce l'ho da sempre è perchè è una modalità di pensiero che mi caratterizza. Non è spuntata all'improvviso dal nulla. Riflettevo da sempre così su determinati argomenti, in maniera ossessiva

Ripeto le mie scuse perché non ho pensato al danno che potevo arrecati. Comunque il fatto che c'è gente che dopo anni di cure , terapie ecc ne soffra ancora mi rende molto ansioso.
PMEmail Poster
Top
 
Laila2
Inviato il: Venerdì, 29-Nov-2019, 10:51
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 32
Utente Nr.: 19.605
Iscritto il: 28-Nov-2019



Te lo ripeto. Non è tanto l'argomento in sè, ma la modalità di pensiero che si deve sradicare. La si impara a gestire e si impara come non ricaderci quando la senti arrivare. Il mio messaggio di prima non era una critica o un rimprovero, quindi non ti devi riscusare. Era solo per farti capire come funziona. E riguardo ai tuoi dubbi, ti dico di essere fiducioso perchè si può imparare a gestire. Ma non ti so dire altro, perché sono la prima ad essere terrorizzata dopo ciò che mi è successo e lo sarò ancora, perché se fosse vero devo rivalutare tutto e soprattutto picchiare la mia psico che a questo punto mi ha solo mentito
PMEmail Poster
Top
 
Never
Inviato il: Venerdì, 29-Nov-2019, 13:15
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 24
Utente Nr.: 19.604
Iscritto il: 28-Nov-2019



QUOTE (Pavor94 @ Giovedì, 28-Nov-2019, 20:35)
Non culliamoci ragazzi.
Non è detto che chi ha un doc automaticamente non è gay.
Il tutto si distingue in due categorie chi ha un disturbo ossessivo compulsivo e un dubbio intrusivo e chi ha realmente una confusione reale sul suo orientamento sessuale e si ossessiona su questo.
Ovviamente i casi variano da persona in persona, non è detto che uno che dopo aver avuto il doc scopre di essere gay e automaticamente vale per tutti questo ragionamento. Inutile chiedere rassicurazioni, andare su internet e leggere storie.
La verità verrà a galla prima o poi!

Questa cosa non volevo saperla . Ha praticamente distrutto ogni mio possibile miglioramento.
PMEmail Poster
Top
 
Laila2
Inviato il: Venerdì, 29-Nov-2019, 13:18
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 32
Utente Nr.: 19.605
Iscritto il: 28-Nov-2019



Never, tu dici di essere appena all'inizio e non saperne nulla o quasi. Un consiglio? Esci immediatamente dal forum, non leggere nulla su internet e se senti il disagio aumentare, Va da uno psicologo che può essere utile anche per risolvere delle possibili fragilità. Sei ancora in tempo, fallo.
PMEmail Poster
Top
 
Never
Inviato il: Venerdì, 29-Nov-2019, 13:29
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 24
Utente Nr.: 19.604
Iscritto il: 28-Nov-2019



QUOTE (Laila2 @ Venerdì, 29-Nov-2019, 12:18)
Never, tu dici di essere appena all'inizio e non saperne nulla o quasi. Un consiglio? Esci immediatamente dal forum, non leggere nulla su internet e se senti il disagio aumentare, Va da uno psicologo che può essere utile anche per risolvere delle possibili fragilità. Sei ancora in tempo, fallo.

Il problema è che informarmi fa parte delle mio disagio, ne sento il bisogno fisiologico e soprattutto io ho una storia parecchio ingarbugliata soprattutto a livello di relazione (praticamente zero in tutta la mia vita) e per me è più difficile.
Leggendo sul forum , molti di voi hanno già esperienze alle spalle e questo in qualche modo può fornire una prova.
Cioè ho già avuto rapporti etero e mi sono piaciuti quindi ho il doc , ma ho almeno una prova in più.
Io invece so solo che ho sempre trovato attenzione verso le donne e fantasticavo su di loro a livello sia sentimentale che fisico , ma dopo il doc le mie certezze si stanno sgretolando e al contrario di molti altri non ho prove passate o presenti che possano portarmi sollievo.
E poi ho il terrore dello psicologo, non voglio certe risposte.
PMEmail Poster
Top
 
Laila2
Inviato il: Venerdì, 29-Nov-2019, 18:21
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 32
Utente Nr.: 19.605
Iscritto il: 28-Nov-2019



Credimi se ti dico che quando sei in questo stato, svaluti tutto. Avere avuto delle esperienze pregresse non ti rassicura, ti fa dubitare pure di quelle. Io non ho mai avuto niente di veramente serio prima del mio ragazzo, che te devo di?
Pure io avevo questa concezione dello psicologo ma non è così.

Io nel frattempo mi sento sempre peggio, sento come se davvero mi fossi tipo innamorata di questa tizia. Voglio morire. Ho un'ansia bruttissima dentro
PMEmail Poster
Top
 
Never
Inviato il: Venerdì, 29-Nov-2019, 19:00
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 24
Utente Nr.: 19.604
Iscritto il: 28-Nov-2019



QUOTE (Laila2 @ Venerdì, 29-Nov-2019, 17:21)
Credimi se ti dico che quando sei in questo stato, svaluti tutto. Avere avuto delle esperienze pregresse non ti rassicura, ti fa dubitare pure di quelle. Io non ho mai avuto niente di veramente serio prima del mio ragazzo, che te devo di?
Pure io avevo questa concezione dello psicologo ma non è così.

Io nel frattempo mi sento sempre peggio, sento come se davvero mi fossi tipo innamorata di questa tizia. Voglio morire. Ho un'ansia bruttissima dentro

Sicura di provare attrazione ? Non è solo il frutto dell'ansia ? A me continuano a dire che essere omo o lesbica è qualcosa di più profondo della mera attrazione fisica . Come per l'amore normale è un isieme di più cose , può quindi capitare di provare strane sensazioni per persone dello stesso sesso anche se si è etero e soprattutto, parlando per me io sento che c'è qualcosa che non va perché sento una pressione al petto che scende allo stomaco, ma che non è batticuore ma un vero e proprio dolore fisico . Comunque io ho anche alcune fobie sociali e parlare con un un'estraneo mi mette davvero a disagio anche perché, se il problema doc omo c'è ed è la causa scatenante alcuni pensieri collaterali mi mettono davvero a disagio.
PMEmail Poster
Top
 
Laila2
Inviato il: Venerdì, 29-Nov-2019, 23:04
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 32
Utente Nr.: 19.605
Iscritto il: 28-Nov-2019



E che ne so se è vera attrazione! Mi sembra che lo sia, ma potrebbe anche essere frutto dell'ansia, come hai detto tu e questo mi manda in tilt. Perché appunto non so se sia tutto vero o immaginazione. Ho sempre avuto paura di stare a contatto con ragazze di questo tipo, un poco maschiaccio, che ho sempre giudicate come lesbiche (i stereotipi a volte, sono giusti) e forse è proprio questo il problema. Perché poi quando mi sciolgo, ho molta meno paura.

Anche io ho ansia che scende quasi fin giù, a volte mi capita di iniziare a sudare freddo.

Come ti ho già detto, ti consiglio di andare da uno psicologo, se mi parli anche di fobia sociale, sono cose che si devono risolvere un poco, per stare meglio. Anche io provo agitazione nel parlare con gli estranei e mi sento sempre a disagio. Non avere paura dello psicologo, giuro che non succede nulla. Io anche all'inizio avevo questa paura e per questo non mi guidavo. Ho iniziato a fidarmi e ascoltare quello che mi diceva, perché un giorno mi sin detta "Vabbè, seppure dovessi essere lesbica, la psico mi aiuterà ad accettarlo". Un atto di fiducia nei loro confronti è il più bell'atto che puoi fare verso te stesso, perché inizi a capire di più Cosa ti vogliono dire e seguirli
PMEmail Poster
Top
 
Nefertari
Inviato il: Venerdì, 29-Nov-2019, 23:58
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 249
Utente Nr.: 19.464
Iscritto il: 25-Lug-2019



QUOTE (Laila2 @ Venerdì, 29-Nov-2019, 22:04)
E che ne so se è vera attrazione! Mi sembra che lo sia, ma potrebbe anche essere frutto dell'ansia, come hai detto tu e questo mi manda in tilt. Perché appunto non so se sia tutto vero o immaginazione. Ho sempre avuto paura di stare a contatto con ragazze di questo tipo, un poco maschiaccio, che ho sempre giudicate come lesbiche (i stereotipi a volte, sono giusti) e forse è proprio questo il problema. Perché poi quando mi sciolgo, ho molta meno paura.

Anche io ho ansia che scende quasi fin giù, a volte mi capita di iniziare a sudare freddo.

Come ti ho già detto, ti consiglio di andare da uno psicologo, se mi parli anche di fobia sociale, sono cose che si devono risolvere un poco, per stare meglio. Anche io provo agitazione nel parlare con gli estranei e mi sento sempre a disagio. Non avere paura dello psicologo, giuro che non succede nulla. Io anche all'inizio avevo questa paura e per questo non mi guidavo. Ho iniziato a fidarmi e ascoltare quello che mi diceva, perché un giorno mi sin detta "Vabbè, seppure dovessi essere lesbica, la psico mi aiuterà ad accettarlo". Un atto di fiducia nei loro confronti è il più bell'atto che puoi fare verso te stesso, perché inizi a capire di più Cosa ti vogliono dire e seguirli

E se ti rifiutassi di accettarlo ti aiuterebbe uguale la psicologa? Alle brutte non lo accetti e non lo vivi se non lo vuoi. La psicologa ti dovrebbe aiutare a vivere anche in questo stato alternativo...non ti può imporre di accettare una vita che non ti piace e che non vuoi!!!
PMEmail Poster
Top
 
Never
Inviato il: Sabato, 30-Nov-2019, 01:52
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 24
Utente Nr.: 19.604
Iscritto il: 28-Nov-2019



QUOTE (Nefertari @ Venerdì, 29-Nov-2019, 22:58)
QUOTE (Laila2 @ Venerdì, 29-Nov-2019, 22:04)
E che ne so se è vera attrazione! Mi sembra che lo sia, ma potrebbe anche essere frutto dell'ansia, come hai detto tu e questo mi manda in tilt. Perché appunto non so se sia tutto vero o immaginazione. Ho sempre avuto paura di stare a contatto con ragazze di questo tipo, un poco maschiaccio, che ho sempre giudicate come lesbiche (i stereotipi a volte, sono giusti) e forse è proprio questo il problema. Perché poi quando mi sciolgo, ho molta meno paura.

Anche io ho ansia che scende quasi fin giù, a volte mi capita di iniziare a sudare freddo.

Come ti ho già detto, ti consiglio di andare da uno psicologo, se mi parli anche di fobia sociale, sono cose che si devono risolvere un poco, per stare meglio. Anche io provo agitazione nel parlare con gli estranei e mi sento sempre a disagio. Non avere paura dello psicologo, giuro che non succede nulla. Io anche all'inizio avevo questa paura e per questo non mi guidavo. Ho iniziato a fidarmi e ascoltare quello che mi diceva, perché un giorno mi sin detta "Vabbè, seppure dovessi essere lesbica, la psico mi aiuterà ad accettarlo". Un atto di fiducia nei loro confronti è il più bell'atto che puoi fare verso te stesso, perché inizi a capire di più Cosa ti vogliono dire e seguirli

E se ti rifiutassi di accettarlo ti aiuterebbe uguale la psicologa? Alle brutte non lo accetti e non lo vivi se non lo vuoi. La psicologa ti dovrebbe aiutare a vivere anche in questo stato alternativo...non ti può imporre di accettare una vita che non ti piace e che non vuoi!!!

Ai nostri tempi abbiamo tutto o quasi le difficoltà di una volta sono quasi sparite e anche se adesso ve ne sono altre , più o meno siamo tranquilli e ci concentriamo anche su futilità.
Ora non me ne esco con la stronzata del benessere perché non ci credo , ma se ti rifiuti di vivere una sessualità che non senti tua è difficile che tu sia lesbica o bisex.
Sei convinta che facendo coming out ti sentiresti meglio ? O per te sarebbe una tragedia o peggio una follia ? Perché questo è importante , un gay o una lesbica non si farebbero tutti questi dilemmi anzi si sentirebbero meglio nel accettarsi , ma per te non è così .
Io sono relativamente nuovo al problema e ne ho altri che aggravano il tutto , però più di provare a stare meglio che puoi fare ? C'è gente che ne sa molto più di me che ancora soffre e non ha risposte, quindi perché sbatterci la testa così tanto invece di chiedere a uno specialista alla fine può solo farti bene.
Certo che detto da me che ho una valanga di problemi e non ha il coraggio di farsi aiutare è proprio ridicolo.
Comunque dicono che la sessualità si forma entro i 14 anni e cose come l'omosessualità latente sono tutte cagate.
PMEmail Poster
Top
 
Laila2
Inviato il: Sabato, 30-Nov-2019, 20:32
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 32
Utente Nr.: 19.605
Iscritto il: 28-Nov-2019



QUOTE (Nefertari @ Venerdì, 29-Nov-2019, 22:58)
QUOTE (Laila2 @ Venerdì, 29-Nov-2019, 22:04)
E che ne so se è vera attrazione! Mi sembra che lo sia, ma potrebbe anche essere frutto dell'ansia, come hai detto tu e questo mi manda in tilt. Perché appunto non so se sia tutto vero o immaginazione. Ho sempre avuto paura di stare a contatto con ragazze di questo tipo, un poco maschiaccio, che ho sempre giudicate come lesbiche (i stereotipi a volte, sono giusti) e forse è proprio questo il problema. Perché poi quando mi sciolgo, ho molta meno paura.

Anche io ho ansia che scende quasi fin giù, a volte mi capita di iniziare a sudare freddo.

Come ti ho già detto, ti consiglio di andare da uno psicologo, se mi parli anche di fobia sociale, sono cose che si devono risolvere un poco, per stare meglio. Anche io provo agitazione nel parlare con gli estranei e mi sento sempre a disagio. Non avere paura dello psicologo, giuro che non succede nulla. Io anche all'inizio avevo questa paura e per questo non mi guidavo. Ho iniziato a fidarmi e ascoltare quello che mi diceva, perché un giorno mi sin detta "Vabbè, seppure dovessi essere lesbica, la psico mi aiuterà ad accettarlo". Un atto di fiducia nei loro confronti è il più bell'atto che puoi fare verso te stesso, perché inizi a capire di più Cosa ti vogliono dire e seguirli

E se ti rifiutassi di accettarlo ti aiuterebbe uguale la psicologa? Alle brutte non lo accetti e non lo vivi se non lo vuoi. La psicologa ti dovrebbe aiutare a vivere anche in questo stato alternativo...non ti può imporre di accettare una vita che non ti piace e che non vuoi!!!

In qualsiasi caso la si metta mi dovrà per forza aiutare in qualche modo.. Perché da sola non ce la posso fare ad accettare tutto questo
PMEmail Poster
Top
 
Laila2
Inviato il: Sabato, 30-Nov-2019, 20:37
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 32
Utente Nr.: 19.605
Iscritto il: 28-Nov-2019



QUOTE (Never @ Sabato, 30-Nov-2019, 00:52)
QUOTE (Nefertari @ Venerdì, 29-Nov-2019, 22:58)
QUOTE (Laila2 @ Venerdì, 29-Nov-2019, 22:04)
E che ne so se è vera attrazione! Mi sembra che lo sia, ma potrebbe anche essere frutto dell'ansia, come hai detto tu e questo mi manda in tilt. Perché appunto non so se sia tutto vero o immaginazione. Ho sempre avuto paura di stare a contatto con ragazze di questo tipo, un poco maschiaccio, che ho sempre giudicate come lesbiche (i stereotipi a volte, sono giusti) e forse è proprio questo il problema. Perché poi quando mi sciolgo, ho molta meno paura.

Anche io ho ansia che scende quasi fin giù, a volte mi capita di iniziare a sudare freddo.

Come ti ho già detto, ti consiglio di andare da uno psicologo, se mi parli anche di fobia sociale, sono cose che si devono risolvere un poco, per stare meglio. Anche io provo agitazione nel parlare con gli estranei e mi sento sempre a disagio. Non avere paura dello psicologo, giuro che non succede nulla. Io anche all'inizio avevo questa paura e per questo non mi guidavo. Ho iniziato a fidarmi e ascoltare quello che mi diceva, perché un giorno mi sin detta "Vabbè, seppure dovessi essere lesbica, la psico mi aiuterà ad accettarlo". Un atto di fiducia nei loro confronti è il più bell'atto che puoi fare verso te stesso, perché inizi a capire di più Cosa ti vogliono dire e seguirli

E se ti rifiutassi di accettarlo ti aiuterebbe uguale la psicologa? Alle brutte non lo accetti e non lo vivi se non lo vuoi. La psicologa ti dovrebbe aiutare a vivere anche in questo stato alternativo...non ti può imporre di accettare una vita che non ti piace e che non vuoi!!!

Ai nostri tempi abbiamo tutto o quasi le difficoltà di una volta sono quasi sparite e anche se adesso ve ne sono altre , più o meno siamo tranquilli e ci concentriamo anche su futilità.
Ora non me ne esco con la stronzata del benessere perché non ci credo , ma se ti rifiuti di vivere una sessualità che non senti tua è difficile che tu sia lesbica o bisex.
Sei convinta che facendo coming out ti sentiresti meglio ? O per te sarebbe una tragedia o peggio una follia ? Perché questo è importante , un gay o una lesbica non si farebbero tutti questi dilemmi anzi si sentirebbero meglio nel accettarsi , ma per te non è così .
Io sono relativamente nuovo al problema e ne ho altri che aggravano il tutto , però più di provare a stare meglio che puoi fare ? C'è gente che ne sa molto più di me che ancora soffre e non ha risposte, quindi perché sbatterci la testa così tanto invece di chiedere a uno specialista alla fine può solo farti bene.
Certo che detto da me che ho una valanga di problemi e non ha il coraggio di farsi aiutare è proprio ridicolo.
Comunque dicono che la sessualità si forma entro i 14 anni e cose come l'omosessualità latente sono tutte cagate.

Pensa che 2 anni fa, quando ero in un delirio mille volte maggiore di questo, ci provai anche a fare coming out, perché pensavo che fosse l'unica cosa da fare, dato che mi ritenevo lesbica. Ma non mi veniva proprio per niente di farlo, come se non fosse naturale.

Io sono solo impaurita perché nessuno qui mi dice di aver avuto esperienze simili e questo mi terrorizza e mi sembra che tutti qui mi abbiano già definita come lesbica.
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (2) 1 [2]  Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.1608 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]