Versione stampabile della discussione
Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale
PSICO > Disturbo ossessivo compulsivo DOC > L'amore è Una Scelta


Inviato da: Giosmile il Giovedì, 07-Lug-2016, 00:40
Quante volte lo abbiamo detto?

Riporto un articolo che condivido in pieno e che vi chiedo di leggere con attenzione.

Ed è perfettamente vero, questa è la reale dimensione dell'amore maturo!

________

Io e mia moglie ci conosciamo fin dal liceo, ma solo più tardi abbiamo iniziato ad uscire insieme. Appena un paio di settimane di frequentazione ci sono bastate per capire che eravamo follemente innamorati e volevamo sposarci.

Io ero d'accordo al 100%! Le proposi anche un matrimonio improvvisato ed immediato a Las Vegas (sul serio). Tuttavia, Kim guardava al risvolto pratico di tutta la faccenda. Voleva prendersi del tempo per pianificare il tutto.

Mi sentivo scoraggiato, le dissi: "Siamo così diversi. A te piace pianificare, mentre io amo la spontaneità".

Kim sgranò gli occhi:"Certo che so essere spontanea", rispose frettolosamente, "Devi solo dirmi prima quando hai in previsione di essere spontaneo, così lo appunterò sulla mia agenda..."
Le rivolsi uno sguardo stranito. Faceva sul serio! Chiaramente non capiva il significato del termine "spontaneità".

Per quanto possa sembrare divertente, più ripenso a quella conversazione più mi rendo conto che pianificare di amare qualcuno (o scegliere di farlo) in realtà è uno degli aspetti più belli dell'amore.
Ho sentito dire che l'amore è impegnarsi in modo incondizionato con una persona imperfetta.
È vero. Quando tutte le farfalle sono svolazzate via ed il giorno del matrimonio è ormai un ricordo lontano, scopri di aver sposato una persona imperfetta tanto quanto te. A sua volta, il partner capirà che i tuoi problemi, le tue insicurezze, fragilità, manie (e la tua puzza di sudore) sono reali proprio come i suoi.

Allora capirai che il vero amore non è solo un sentimento euforico e spontaneo. È una scelta volontaria, un piano che prevede di amarvi l'un l'altro nella buona e nella cattiva sorte, in ricchezza e in povertà, in salute e in malattia. Ovviamente, non possiamo scegliere da chi sentirci attratti ma possiamo senza dubbio decidere di chi innamorarci e (cosa più importante) di chi restare innamorati anche dopo.
La nostra società attribuisce grande importanza ai sentimenti. Ci dicono che dovremmo sempre seguire le nostre emozioni e fare qualsiasi cosa ci renda felici. Ma queste sensazioni sono mutevoli ed effimere. Il vero amore è come la stella polare nelle tempeste della vita. È leale, sicuro, vero. Ogni volta che siamo persi e confusi possiamo ritrovare la nostra forza nell'amore che abbiamo scelto.

Inoltre, la vita ci offre già tantissima spontaneità mettendoci di fronte a situazioni improvvise. Pensiamo ad un rifiuto, alla perdita di un lavoro, alla tristezza, alla delusione, alla disperazione, alla malattia e ad un mare di altri problemi. Non possiamo abbandonare la nave ogni volta che si scatena la bufera nel nostro matrimonio. Il vero amore è superare le tempeste della vita insieme.

Quando aveva cinquant'anni, a mia nonna fu diagnosticata la sclerosi multipla. Si tratta di una malattia degenerativa che blocca la capacità del corpo di comunicare attraverso il sistema nervoso. Nel giro di pochi anni, mia nonna aveva perso la capacità di camminare ed era costretta su una sedia a rotelle. Il nonno, che allora era capo della polizia, andò in pensione con due anni d'anticipo per prendersi cura di lei. La aiutava a fare tutto: muoversi in casa, andare dal dottore, prendere le medicine e lavarsi.

Parlando di lei, una volta il nonno disse a mia madre: "Mi fa male vederla così. Sai, quando ci siamo sposati credevo che avremmo sempre navigato con il vento in poppa. Non potevo immaginare che l'avrei aiutata a cambiarsi il catetere ogni giorno. Ma lo faccio e non m'importa, perché la amo".

L'amore è molto più di un sentimento euforico e casuale. E il vero amore non è sempre tutto rose, fiori e coccole. Anzi, molto spesso il vero amore deve rimboccarsi le maniche, sporcarsi le braccia e sudare copiosamente. Il vero amore ci chiede di fare cose difficili: perdonarci a vicenda, incoraggiare i sogni dell'altro, darci conforto nel dolore, prenderci cura della famiglia. Il vero amore non è semplice. Non è per niente come il giorno delle nozze, è molto più significativo e straordinario.

Recentemente mi sono imbattuto in questa magnifica citazione: "Nessuno s'innamora per scelta, ma per caso. Nessuno resta innamorato per caso, ma con l'impegno. E nessuno rinuncia all'amore per caso, è una scelta".

Quando io e mia moglie abbiamo un problema facciamo del nostro meglio per scegliere l'amore. Di certo non siamo perfetti, ma l'amore che condividiamo oggi è più reale e più bello di qualsiasi altra cosa avremmo mai potuto immaginare.

Quindi, in barba a tutte le tempeste improvise, io scelgo di amare mia moglie.
Se ami davvero una persona (e lei ti ama sul serio) impegnati per quell'amore e tieniti pronto a lavorare sodo.

Ma sappi anche che sarà l'impegno più gratificante della tua vita.

http://www.huffingtonpost.it/seth-adam-smith/il-vero-amore-e-una-scelta_b_8459872.html?ncid=fcbklnkithpmg00000001


________

Giosmile

Inviato da: Hopespring1 il Giovedì, 07-Lug-2016, 00:57
molto bello davvero, solo che poi ho letto i commenti... un tizio che dice che l'amore è euforia continua

Inviato da: Lilliput il Giovedì, 07-Lug-2016, 06:47
QUOTE (Hopespring1 @ Mercoledì, 06-Lug-2016, 23:57)
molto bello davvero, solo che poi ho letto i commenti... un tizio che dice che l'amore è euforia continua

Certo...
Ed é sposato da quanto? Ah vero....a parlare così é gente la cui relazione più lunga é stata con il divano.

I miei nonni sono sposati da 60 e i miei da genitori da 38 e dicono la stessa cosa. Mentre grazie all'idea che l'amore è un sentimento che viene per caso e che se ne va per caso i divorzi sono aumentati.

Non dico che se stai male col tuo compagno devi rimanere per forza ma, se ci stai bene e gli vuoi bene e prima di farti rovinare la vita da un unico pensiero non ti passava neanche per l'anticamera del cervello di lasciarlo, capisci bene che tu puoi scegliere di amare nonostante i dubbi e le paure.

Sei TU che scegli che peso dare ai pensieri.

Inviato da: Lilliput il Giovedì, 07-Lug-2016, 08:16
E comunque volevo ringraziare giosmile perché quando ho avuto l'ansia prematrimoniale leggere i suoi post mi ha aiutata molto.

Inviato da: Hopespring1 il Giovedì, 07-Lug-2016, 09:52
Ok Lilliput... ma io ste farfalle manco all inizio le ho avute con lui
E leggere cose così mi mette in crisi

Inviato da: Giosmile il Giovedì, 07-Lug-2016, 10:43
QUOTE (Lilliput @ Giovedì, 07-Lug-2016, 05:47)
QUOTE (Hopespring1 @ Mercoledì, 06-Lug-2016, 23:57)
molto bello davvero, solo che poi ho letto i commenti... un tizio che dice che l'amore è euforia continua

Certo...
Ed é sposato da quanto? Ah vero....a parlare così é gente la cui relazione più lunga é stata con il divano.

I miei nonni sono sposati da 60 e i miei da genitori da 38 e dicono la stessa cosa. Mentre grazie all'idea che l'amore è un sentimento che viene per caso e che se ne va per caso i divorzi sono aumentati.

Non dico che se stai male col tuo compagno devi rimanere per forza ma, se ci stai bene e gli vuoi bene e prima di farti rovinare la vita da un unico pensiero non ti passava neanche per l'anticamera del cervello di lasciarlo, capisci bene che tu puoi scegliere di amare nonostante i dubbi e le paure.

Sei TU che scegli che peso dare ai pensieri.

Bravissima Lilliput, è esattamente così.
Chi riesce a capacitarsene ne trarrà notevoli vantaggi dalla vita, a prescindere dal doc.
Abbiamo una visione dell'amore troppo romanzata, telenovelistica e farfalleinomane, per cui crediamo che quel "vero amore" debba necessariamente essere un'estasi emozionale continua e perdurante. Scusate se sono brusco (ma lo scossone ci vuole) tutta roba per bimbominkia, l'amore maturo e duraturo è tutto quello che non si dice e non si legge dopo la chiosa "...e vissero felici e contenti".
Sarebbe bello e facile pretendere di stare con una persona solo per le farfalle allo stomaco, ma noi non siamo animali istintivi, si decide di rimanere e di costruire qualcosa, e quindi di conservarlo, proprio affrontando le diversità e i momenti, tanti della vita ma anche della singola giornata della nostra vita, in cui siamo presi da tanto altro.
E pure sulla fase iniziale non esiste "una regola" comune per tutti: ci si può innamorare follemente di una persona per poi scoprire che era un fuoco di paglia come costruire mattone per mattone un rapporto che inizia blando e perdurare poi una vita intera. Sono questi schemo che fanno alimentare il doc.
Bisogna prima accettare questo, per smontare i falsi miti che generano il mostro del doc da relazione.
Giosmile

Inviato da: SOFIA90 il Giovedì, 07-Lug-2016, 11:24
Davvero bellooo, grazie giosmile
Io vorrei tanto stare con lui il problema però nasce dalle sensazioni che ho con lui non capisco se sia dettato dall ansia o che non voglio accettare la fine, mi chiedo dopo sette anni se sia amore, io penso sempre a lui molte volte mi attira e altre, bo.
Quando non avevamo niente da fare pensavo che tra di noi stesse finendo e diventavo pure nervosa PSICO sad.gif
Quando l ho conosciuto lo desideravo poi però dopo qualche mese qualcosa non andava litigavamo spesso, gelosia e abbiamo superato molte difficoltà incomprensioni, delusioni però avevo queste sensazioni brutte, pensieri, tremori, nausea la mattina stavo malissimo è impossibile stare insieme, per via delle mie crisi siamo distaccati e non ci vediamo per adesso e io ho meno ansia e meno sensi di colpa se magari parlo con un ragazzo però piango sempre perché vorrei essere felice con lui

Inviato da: Gheisha1988 il Giovedì, 07-Lug-2016, 12:06
Anche io alterno momenti in cui penso di amarlo, ad altri in cui non lo penso spesso, sono distaccata e lo vedo come un estraneo...possibile che sarà sempre così??? Ci vuole volontà ma non so se sia normale...

Inviato da: giovannalapazza il Giovedì, 07-Lug-2016, 14:28
potete non compulsare in questa interessante discussione?

altrimenti la chiudo e le metto in evidenza

capisco la tentazione di compulsare, credetemi, la capisco avendola provata in prima persona
ma cercate, per quanto possibile, di dare contributi propositivi per voi e per gli altri

grazie

Inviato da: cleo9291 il Giovedì, 07-Lug-2016, 14:55
Quanto è vero questa cosa! L'amore è una scelta, forse la più difficile e allo stesso tempo la più bella di tutte...! Ricordo tre mesi fa,quando tutto è cominciato dicevo a mia madre piangendo in uno sfogo" io non voglio lasciarlo,sto bene con lui lo cerco per dirgli le cose in bene e in male,voglio che stia bene ma non lo so.. e se fosse come un amico?" e mia mamma mi guarda sorridendo e mi fa"beh? cosa pensi che sia l'amore..? quando vedo papà dopo 25 anni di matrimonio non mi batte mica forte il cuore o cose del genere.. ma so che se c'è qualcosa mi rivolgo a lui per affrontarla,nel bene e nel male.." ecco è questo che dobbiamo capire.. io sono fidanzata da 7 anni e mezzo,ci siamo conosciuti su internet e abbiamo vissuto per 3 anni a distanza.. ora lui vive a casa da me.. lavora sempre e ci vediamo di solito o a pranzo e la sera o solo la sera.. ed io pretendevo che mi mancasse quando non c'è.. non è normale.. mi fissavo perchè non sento più il batticuore.. un giorno gliene ho parlato e gli ho chiesto se lui vedendomi sentisse il cuore a mille; mi ha guardata e mi ha detto "se fossi pazzo si,dopo 7 anni sentirei i batticuore e le farfalle". Io sul momento ci sono rimasta ma poi ho capito cosa voleva dirmi,perchè la realtà è questa:lui SCEGLIE di stare con me ogni giorno,non è una cosa che arriva dal nulla.. siamo troppo innamorati dell'amore e dobbiamo davvero lavorare su noi stessi.. Io lo sto facendo,ci sto provando almeno.. perchè comunque,nonostante tutto,nonostante l'ansia e tutti i problemi del lavoro,degli studi, dello stress.. io,tra le sue braccia,trovo la pace.. PSICO smile.gif
su ragazze,forza! Cadremo e ci rialzeremo,ma usciremo..forza! PSICO wink.png

Inviato da: pensierostupendo il Giovedì, 07-Lug-2016, 15:51
Bella discussione....
Beh, a mio modesto parere non è poi cosi facile decidere se innamorarsi o no.
Penso che possa si esserci una ragione che vada a vigilare sul cuore allontanandone i "rischi" di innamoramento, ma il vivere la vita ovvero lasciarsi andare consiste anche nel non decidere di testa ma fare cio che vuole il cuore.
Credo che ce una parte di noi che decide di innamorarsi ma lo fa inconsciamente (e qui tutti a cercare nell'inconscio la verità), e che la ragione di non voler resistere a cio è la decisione di volerlo consacrare e fortificare.

Inviato da: cleo9291 il Giovedì, 07-Lug-2016, 15:59
QUOTE (pensierostupendo @ Giovedì, 07-Lug-2016, 14:51)
Bella discussione....
Beh, a mio modesto parere non è poi cosi facile decidere se innamorarsi o no.
Penso che possa si esserci una ragione che vada a vigilare sul cuore allontanandone i "rischi" di innamoramento, ma il vivere la vita ovvero lasciarsi andare consiste anche nel non decidere di testa ma fare cio che vuole il cuore.
Credo che ce una parte di noi che decide di innamorarsi ma lo fa inconsciamente (e qui tutti a cercare nell'inconscio la verità), e che la ragione di non voler resistere a cio è la decisione di volerlo consacrare e fortificare.

Qui però credo si parlasse di amore,non di innamoramento.. e c'è una notevole differenza.. L'innamoramento non si sceglie,è vero.. ma poi passa.. l'amore no...non è così casuale,almeno così la penso

Inviato da: pensierostupendo il Giovedì, 07-Lug-2016, 16:11
E' uguale.... in entrambi i casi puoi decidere oltre il cuore cosa fare...

E' poi amore e innamoramento non sono cosi diversi, ma strettamente conseguenziali

Inviato da: cleo9291 il Giovedì, 07-Lug-2016, 16:54
Si si, assolutamente conseguenziali sono d'accordissimo.. però forse il primo è più casuale ed emozionale.. avessi potuto scegliere io non mi sarei innamorata di uno che viveva a 900 km da me,tramite internet stando un anno senza mai vederci.. soffrire per tre anni perchè stavamo lontani e ci vedevamo dopo 3 mesi per via della scuola e dopo lunghissimi viaggi.. ecco,avessi scelto non lo avrei fatto perchè ha comportato tanti sacrifici.. ora,dopo tanti anni scelgo di stargli accanto nonostante conosca tutti i suoi difetti,i suoi limiti.. eppure.. è lui l'unico che riesce a calmarmi e farmi stare bene...

Inviato da: pensierostupendo il Giovedì, 07-Lug-2016, 17:54
Si l'innamoramento rispetto all'amore è piu acceso e porta sentimenti piu altalenanti, ma è anche meno sincero del secondo, il quale concede piu sicurezza al cospetto di un sentimento piu "appagato".

Il cuore nella fase di innamoramneto ha piu facilità di sbagliarsi, e si puo rimanere fregati.


Inviato da: cleo9291 il Giovedì, 07-Lug-2016, 18:46
Assolutamente vero.. nell'innamoramento, come si suol dire, è tutto rose e fuori e tendiamo molto spesso ad idealizzare..l'amore è quello che dà sicurezza...è solido..

Inviato da: Joaquin Sanchez il Giovedì, 07-Lug-2016, 18:56
QUOTE (pensierostupendo @ Giovedì, 07-Lug-2016, 16:54)
Si l'innamoramento rispetto all'amore è piu acceso e porta sentimenti piu altalenanti, ma è anche meno sincero del secondo, il quale concede piu sicurezza al cospetto di un sentimento piu "appagato".

Il cuore nella fase di innamoramneto ha piu facilità di sbagliarsi, e si puo rimanere fregati.

Credo anch'io.

Inviato da: Gheisha1988 il Giovedì, 07-Lug-2016, 19:03
QUOTE (cleo9291 @ Giovedì, 07-Lug-2016, 17:46)
Assolutamente vero.. nell'innamoramento, come si suol dire, è tutto rose e fuori e tendiamo molto spesso ad idealizzare..l'amore è quello che dà sicurezza...è solido..

Possibile che non si provi nulla a livello emozionale? Io sono in una fase no, in cui non mi sentiamo fidanzata eppure tra poco facciamo 4 anni, scusate il pressing, sono preoccupata x questi stati...

Inviato da: Hopespring1 il Giovedì, 07-Lug-2016, 19:11
Io ho paura che non si possa amare se non si è passata la fare delle farfalle/batticuori
Non l'ho avuta perché mi è piaciuto dopo averlo conosciuto, mi piaceva tanto ma quelle cose non ci sono mai state
Ma è normale?
Secondo voi si può amare senza quelle cose all'inizio o sono relazioni senza amore vero ?



Inviato da: Liliarias il Giovedì, 07-Lug-2016, 19:15
State compulsando nel post sbagliato <3

Inviato da: Gheisha1988 il Giovedì, 07-Lug-2016, 19:23
Io metto in dubbio che le mie siano convulsioni, vedete voi!!! wacko.gif wacko.gif wacko.gif

Inviato da: Gheisha1988 il Giovedì, 07-Lug-2016, 19:23
Compulsioni scusate

Inviato da: Hopespring1 il Giovedì, 07-Lug-2016, 19:35
Chiedo perché ho 22 anni, nessun altra storia seria alle spalle.. e magari voi che siete anche più grandi con più esperienza ecc mi potete aiutare.
E questo è un post che parla d'amore

Inviato da: Liliarias il Giovedì, 07-Lug-2016, 19:42
Che c'entra Hope? Ci sono persone che si sono fidanzate una sola volta nella vita e si sono spostate con quella persona (e ce ne sono tante...). Non è una questione di esperienza, tu puoi stare con chi vuoi quanto vuoi.

Inviato da: Hopespring1 il Giovedì, 07-Lug-2016, 19:48
Ok ma È amore anche se non ci sono state ste farfalle/batticuori?
Vorrei un opinione sincera.
Se una persona vi dice ' non mi è mai successo con lui ma stiamo insieme da anni'
Non pensereste ' non lo ama davvero se..'
?
Se lo dicessi a mia mamma mi direbbe che non lo ama, perché l emozione dell innamoramento è la cosa più importante per lei e per tutti...

Inviato da: Somersault il Giovedì, 07-Lug-2016, 19:54
Ebbasta con ste farfalle! PSICO incaz.gif

Eccovele le farfalle

user posted image

Che vi bastino per anni. Magnatevele così ce le avete nello stomaco e pace.




Inviato da: Liliarias il Giovedì, 07-Lug-2016, 20:00
QUOTE (Hopespring1 @ Giovedì, 07-Lug-2016, 18:48)
Ok ma  È amore anche se non ci sono state ste farfalle/batticuori?
Vorrei un opinione sincera.
Se una persona vi dice ' non mi è  mai successo con lui ma stiamo insieme  da anni'
Non pensereste ' non lo ama davvero se..'
?
Se lo dicessi a mia mamma mi direbbe che non lo ama, perché  l emozione dell innamoramento è  la cosa più  importante per lei e per tutti...

0002.gif

NO, le farfalle non le puoi sentire a comando e di solito spariscono dopo che uno prende abitudine. Che ci siano state le farfalle, non ha importanza, l'importante è il sentimento e la VOLONTA' di fare certe cose. Tu con l'ansia non puoi fare niente di queste cose PSICO D.gif

Inviato da: Hopespring1 il Giovedì, 07-Lug-2016, 20:11
QUOTE (Somersault @ Giovedì, 07-Lug-2016, 18:54)
Ebbasta con ste farfalle! PSICO incaz.gif

Eccovele le farfalle

user posted image

Che vi bastino per anni. Magnatevele così ce le avete nello stomaco e pace.

Ahahahaha mi hai fatta morire PSICO-asd.gif

Inviato da: Hopespring1 il Giovedì, 07-Lug-2016, 20:12
E i batticuori?mi faccio una corsa?
hmm.gif

Inviato da: Liliarias il Giovedì, 07-Lug-2016, 20:19
QUOTE (Hopespring1 @ Giovedì, 07-Lug-2016, 19:12)
E i batticuori?mi faccio una corsa?
hmm.gif

AHAHAHAHAAH epico XD

Comunque,
Grazie Gios PSICO smile.gif capisco cosa vuol dire scegliere, lavorare e soprattutto voler fare l'altra persona felice! Non vedo l'ora di progettare e portare a termine il mio! Mi hai dato tanta fiducia e positività!

Inviato da: Bri il Giovedì, 07-Lug-2016, 20:30
Credo che questo sia veramente un bell'argomento. Amare non è euforia, euforia è quando sei preso dalla novità e tutto il resto. Non si può essere felici e saltellanti tutti i giorni tutto il giorno perché la vita è fatta di un sacco di cose e un sacco di momenti diversi. Se volete essere euforici anche mentre cucinate due spaghetti o fate la spesa c'è un problema. Amare significa scegliere di stare con una persona nonostante tutto è proprio per quel tutto. Perché quando le cose si mettono male o sono difficili, e incastrare due personalità è difficile e richiede anni, è facile prendere e andarsene. Sapete le cose che si possono risparmiare?
Appena scopri i difetti prendi e te ne vai. Qualcosa non va bene? Ciao. Ha il naso grosso? Ciao. Il problema è che le persone non sono perfette e le relazioni neanche. Le relazioni sono complicate perché serve sforzo e impegno per stare con qualcuno che ti capita anche di non sopportare ma siamo umani e nonostante tutto si può scegliere comunque quella persona.

Inviato da: Bri il Giovedì, 07-Lug-2016, 20:35
Ah conta più il batticuore? Qui di quelle poche settimane iniziali valgono più di anni passati insieme? E che cavolo santo cielo

Inviato da: cleo9291 il Giovedì, 07-Lug-2016, 20:37
QUOTE (Bri @ Giovedì, 07-Lug-2016, 19:30)
Credo che questo sia veramente un bell'argomento. Amare non è euforia, euforia è quando sei preso dalla novità e tutto il resto. Non si può essere felici e saltellanti tutti i giorni tutto il giorno perché la vita è fatta di un sacco di cose e un sacco di momenti diversi. Se volete essere euforici anche mentre cucinate due spaghetti o fate la spesa c'è un problema. Amare significa scegliere di stare con una persona nonostante tutto è proprio per quel tutto. Perché quando le cose si mettono male o sono difficili, e incastrare due personalità è difficile e richiede anni, è facile prendere e andarsene. Sapete le cose che si possono risparmiare?
Appena scopri i difetti prendi e te ne vai. Qualcosa non va bene? Ciao. Ha il naso grosso? Ciao. Il problema è che le persone non sono perfette e le relazioni neanche. Le relazioni sono complicate perché serve sforzo e impegno per stare con qualcuno che ti capita anche di non sopportare ma siamo umani e nonostante tutto si può scegliere comunque quella persona.

Sono perfettamente d'accordo con te...il difficile è restare nonostante tutto, scegliere di restare.. in questi anni ho avuto spesso problemi di ansia, e lui nonostante tutto mi è sempre stato accanto,pur vedendo la mia reale fragilità, quello che sono realmente, ed io con lui.. in fondo è vero, sarebbe bello provare nuove emozioni sempre.. ma penso sia anche bello, anCora di più, conoscere l'anima della persona che hai al tuo fianco,i suoi limiti e sapere come aiutare a superarli.. sapere che puoi contare su qualcuno,sempre..l'amore è un porto sicuro dove sai che puoi sempre tornare, non è certo il tumulto di emozioni delle prime settimane .. forse dovremmo capire davvero questo, sembra facile ma non lo è...

Inviato da: Hopespring1 il Giovedì, 07-Lug-2016, 20:38
Bellissime parole bri <3

Inviato da: Bri il Giovedì, 07-Lug-2016, 21:00
Il punto è che le emozioni che si provano sono tante. Un momento puoi essere felice e il momento dopo vorresti dare una martellata in testa a quella persona, capita. Il problema sono tutti i significati che vengono attaccati ai pensieri. Se vedo che ha un difetto fisico allora significa che non mi piace? No, significa che noti che non è perfetto, poi puoi prendere la decisione che vuoi, starci insieme nonostante quello o no. Se non sei euforica ogni secondo vuoi lasciarlo? Ok, se la tua priorità è quello ok. I ragionamenti in bianco e nero non servono, la paura inoltre serve a preservarci e lo scopo di tutto è lavorare su queste paure

Inviato da: Lilliput il Giovedì, 07-Lug-2016, 22:10
Hope io credo che tu abbia troppo tempo libero. Da quando ho un lavoro a tempo pieno non ho mai tempo per pensare!

Inviato da: D&V il Giovedì, 07-Lug-2016, 22:18
Ragazzi io voglio darvi un consiglio, leggete leggete leggete sia i post in evidenza e sia i consigli che vi danno giosmile, Giovanna e tutte le persone stupende che offrono soluzioni al problema.
Smettete di chiedere rassicurazioni... Altrimenti sarà solamente un circolo vizioso senza fine...
Uscirne può sembrare difficile o impossibile, invece facendo tutto il contrario di ciò che vi chiede il DOC , ne sarete fuori e ne uscirete arricchiti perché avrete corretto anche le idee distorte che alimentano il DOC.
Se continuate a compulsare però è tutto inutile...

Inviato da: Hopespring1 il Giovedì, 07-Lug-2016, 22:30
QUOTE (Lilliput @ Giovedì, 07-Lug-2016, 21:10)
Hope io credo che tu abbia troppo tempo libero. Da quando ho un lavoro a tempo pieno non ho mai tempo per pensare!

Perché pensi di me?
Comunque lo diceva anche la mia psico.
C'è anche un motivo... ho tanta paura di tutto quello che c'è fuori da casa mia

Inviato da: Caipirinha il Giovedì, 07-Lug-2016, 22:36
Nono, non è la paura di quello che c'è fuori da casa tua, questo è un aliby. Te lo dico, perchè anche io per tanto tempo mi sono nascosta dietro questa scusa. Il tuo problema è crescere, prenderti le responsabilità della tua vita. Come dice una mia carissima e saggia amica (mia mentore): responsabilità significa RESPOND ABILITY ovvero "rispondere alle tue abilità" e se ti rifiuti di fare questo, il doc e l'apatia vinceranno sempre su di te e sulla tua autostima.

Inviato da: Lilliput il Giovedì, 07-Lug-2016, 22:42
QUOTE (Hopespring1 @ Giovedì, 07-Lug-2016, 21:30)
QUOTE (Lilliput @ Giovedì, 07-Lug-2016, 21:10)
Hope io credo che tu abbia troppo tempo libero. Da quando ho un lavoro a tempo pieno non ho mai tempo per pensare!

Perché pensi di me?
Comunque lo diceva anche la mia psico.
C'è anche un motivo... ho tanta paura di tutto quello che c'è fuori da casa mia

Perché compulsi così tanto e ti fai così tanti problemi per cose così futili che ti vorrei tirare le orecchie e abbracciare allo stesso tempo. PSICO D.gif

Quello che si trova fuori casa tua si chiama vita ed é giunto il momento di conoscerla.

Inviato da: Hopespring1 il Giovedì, 07-Lug-2016, 22:43
Infatti... ho paura della gente, di lavorare ecc
Se mi viene ansia a stare con gli altri è perché ho paura di loro e tutto quello che concerne stare fuori casa mia, le scelte...

Inviato da: Hopespring1 il Giovedì, 07-Lug-2016, 22:46
Telefonare, andare al bar.. figuriamoci scegliere un università ,un percorso da fare... da poco proprio per questo piangevo forte fra le braccia del mio ragazzo.
Lui ha una sua vita, esce con tanti amici , non ha paure come me... ha interessi,ambizioni
Fa progetti e io vorrei essere così, ma sono bloccata dalla mia testa

Inviato da: Caipirinha il Giovedì, 07-Lug-2016, 22:55
Perchè TI VUOI bloccare, nessuno te lo impone, sei solo tu che ascolti la tua paura di crescere. Mi spiace sono cattiva perchè se qualcuno me lo avesse detto prima sarei cambiata prima. Non fare come me, non sprecare la tua vita...C'è gente che è stupida ma esce e affronta la vita lo stesso...Tu che sei intelligente, che CE STAI A FA A CASA?

Inviato da: Meg9313 il Giovedì, 07-Lug-2016, 23:18
Mi dispiace tanto sentirti così Hope. Coraggio tesoro, rimboccati le maniche, non devi rivoluzionare la tua vita dall'oggi al domani ma a piccoli passetti, lo sai anche tu che solo così starai meglio! Scavalca la paura

Inviato da: Hopespring1 il Venerdì, 08-Lug-2016, 00:42
QUOTE (Caipirinha @ Giovedì, 07-Lug-2016, 21:55)
Perchè TI VUOI bloccare, nessuno te lo impone, sei solo tu che ascolti la tua paura di crescere. Mi spiace sono cattiva perchè se qualcuno me lo avesse detto prima sarei cambiata prima. Non fare come me, non sprecare la tua vita...C'è gente che è stupida ma esce e affronta la vita lo stesso...Tu che sei intelligente, che CE STAI A FA A CASA?

Tu eri come me e sei riuscita a cambiare?
A fare qualcosa della tua vita?
Eri una che si sentiva sempre sbagliata per se stessa e gli altri?

Inviato da: Caipirinha il Venerdì, 08-Lug-2016, 00:47
Hope, tutti ci sentiamo sbagliati qui dentro perchè il doc va intaccare proprio la fiducia, la stima e il valore che noi diamo o abbiamo di noi stessi. Io mi sento ancora sbagliata, mi sono sempre sentita sbagliata. Ma una cosa a volte, mi ha fatto capire tante cose: il mio DNA è unico e irripetibile. Per cui, io sono così e non c'è nessuno come me...Ed è questo il bello di tutti noi, cioè che siamo NOI, punto. E tu, sei la più brava ad essere te stessa hope, la gente ti vuole bene per quello che sei e non esistono altre hope al mondo. Non è meraviglioso essere unici ed essere i più BRAVi ad essere noi stessi? Beh, io lo vedo già un traguardo. Inizia a scoprire tutti i tuoi talenti perchè credimi, ognuno di noi ne ha tanti...Solo che li deve scoprire ed ha davanti una vita a disposizione...Che vuoi di più?

Inviato da: Hopespring1 il Venerdì, 08-Lug-2016, 01:05
È che ho messo in dubbio tutto davvero.. sarà per difesa, ma comunque tutto mi confonde che non So manco se mi piace fare ciò che prima era spontaneo e piacevole fare.
Il dubbio contamina e io mi blocco per le piccole e grandi così
Probabilmente è per non crescere... ma non è facile uscire da questa trappola

Inviato da: Joaquin Sanchez il Venerdì, 08-Lug-2016, 02:31
C'è da dire poi, che stiamo parlando di un ideale supremo, che possiamo definire anche speranza suprema, perchè l'amore è la cosa a cui tutti si aggrappano quando stanno male. Difficile quindi accettare una sua classificazione, sia perchè può essere figlia di un bisogno, sia perchè può essere prodotta dalla nostra immaginazione, e non esistere davvero.

Inviato da: Giosmile il Venerdì, 08-Lug-2016, 02:44
Beh, è evidente che quando dici che l'amore è uno stato spirituale infinito, stai utilizzando termini assolutamente intangibili e che nulla hanno a che fare con la realtà, essendo quell'amore contestualizzato in un ambito reale e non soprannaturale come quasi quasi lo definisci. E noi stessi siamo reali, non spiriti infiniti. L'amore non è un "alone" che ci avviluppa come un "aurea" esterna che battezza improvvisamente il nostro essere ed il nostro fare prolungandoci in una dimensione eterea e incontrastabile (o incontenibile), l'amore non è una "qualità" che ereditiamo "nostro malgrado", l'amore è azione, è fare, è volere, è agire, sottoforma di volontà conscia o inconscia, ma pur sempre volontà spinta dalla consapevolezza della scelta perpetuata giorno dopo giorno. L'amore si alimenta con le nostre azioni volontarie, non con un'energia spirituale che riceviamo passivamente. E si distingue dall'innamoramento, nel senso che mentre questo discende da emozioni istintive, sempre in noi innate sui nostri gusti e compiacimenti, che ci portano a dire "toh, questo tizio o quella tizia è interessante (oppure) carina (oppure) intelligente (oppure) seducente (ecc.)" ponendo le basi per la "conoscenza dell'altro e l'interessamento successivo col fine di conquista", l'amore è la fase che prosegue quella "dell'avvenuta conquista", che basa il tutto su un progetto di costruzione e non più sulla necessità di "evidenziarsi all'altro" e quindi non certo su una predestinazione involontaria o prodigiosa. Poi ognuno di noi vive le proprie emozioni in modo diverso, per cui alle "farfalle" dell'innamoramento possono seguire stati di piena agiatezza emozionale o altre condizioni che dipendono sempre e solo dalla nostra forgiatura esperenziale e dai nostri stati d'animo, elementi che sono subordinati naturalmente al nostro essere più primordiale e dalla nostra crescita in tutti i sensi.
Limitare l'amore ad una concezione divina o prodigiosa genera la tendenza a credere che sia impossibile poter "decidere" di amare, ma piuttosto da "riceverlo, tuttavia".
La mia visione, pertanto, non è "limitata", anzi, è esattamente tanto variabile per quante sono le persone che l'attuano, secondo i propri gusti, tendenze e stati d'animo del momento. Ma lo si deve capire, per smontare la visione novellata dell'amore sentimentale che proprio descrivi tu, con la definizione di "stato spirituale".
Tanti saluti
Giosmile

Inviato da: Giosmile il Venerdì, 08-Lug-2016, 03:02
Ah, e poi, l'amore è certamente anche tanto senso di responsabilità e impegno per il partner che si è scelti, che è sicuramente diverso dal solo dovere generale che abbiamo nel prossimo. Se non ci fosse senso di responsabilità, saremmo mossi semplicemente dall'istinto, come gli animali e come nelle fiction di basso livello, dove basta uno sguardo per scatenare tutto il necessario per diventare immediatamente attratti mortalmente dal bello di turno.
Nella vita reale il bello di turno (o come nel mio caso la bella di turno) te lo guardi e te lo apprezzi, ma poi con la ragione "riscegli" di nuovo il tuo partner, con quel senso di responsabilità che è spinto dalla volontà a mantenere il proprio stato evolutivo del rapporto di coppia, attuando prolungativamente la scelta che si è fatta.
Ed è quando si mina il rapporto nelle sue fondamenta di libertà di crescita e negli obiettivi, che viene poi a mancare quella volontà che fa decadere e vacillare la scelta, da cui può maturare la fine della relazione.
Se si è invaghiti dai soli istinti, non si è mai amato veramente, ma si è solo goduto di uno stato d'animo e da una emozione, perché non si è mai scelto davvero.
L'innamoramento è egoista, perché è puro soddisfacimento dei propri istinti e delle proprie necessità primarie (sessuali e sociali), l'amore maturo è altruista, perché si fonda sul concetto "duale" della coppia e sulla vicendevole costruzione del futuro, seppur con la propria autonomia (ove si attua la scelta).
Saluti
Giosmile

Inviato da: Lilliput il Venerdì, 08-Lug-2016, 08:21
QUOTE (Hopespring1 @ Giovedì, 07-Lug-2016, 23:42)
QUOTE (Caipirinha @ Giovedì, 07-Lug-2016, 21:55)
Perchè TI VUOI bloccare, nessuno te lo impone, sei solo tu che ascolti la tua paura di crescere. Mi spiace sono cattiva perchè se qualcuno me lo avesse detto prima sarei cambiata prima. Non fare come me, non sprecare la tua vita...C'è gente che è stupida ma esce e affronta la vita lo stesso...Tu che sei intelligente, che CE STAI A FA A CASA?

Tu eri come me e sei riuscita a cambiare?
A fare qualcosa della tua vita?
Eri una che si sentiva sempre sbagliata per se stessa e gli altri?

Avevo 16 e mi sentivo sbagliata. Io sono sempre stata un persona riflessiva e mi infastidiva la frivolezza Della gente. Non riuscivo a passare da un ragazzo all'altro o a fare e disfare amicizie come se niente fosse come le mie compagne. Mi sentivo sempre triste e mi isolavo sempre più.

A quel punto potevo scegliere: Crogiolarmi nella tristezza o reagire e prendermi le responsabilità delle mie scelte. Non posso cambiare la mia natura ma posso scegliere con sentirmi s riguardo. Mi sento diversa? Forse lo sono e allora? Sono unica. E poi che vuol dire essere diversi?

Sei molto giovane e mi spiace dirlo non ti rendi conto che la vita scorre e gli anni che perdi a deprimerti per cose (scusami tanto) stupide e basate sul nulla non tornano indietro. E quando ti guarderai indietro e vedrà cosa hai perso allora si che piangerai.

Tu non hai mai avuto in serio problema. Una mia cara amica ha partorito una bambina morta dopo averla portata in grembo per nove mesi. Questo è. Un dolore. Questo è un vero problema. E non escludiamo le malattie, la perdita del lavoro, della casa o anche il problema di far quadrare i conti a fine mese.

Impara a goderti la vita anche nella sua banalità. Godi di um gelato quando fa caldo o di poter dormire al calduccio quando fuori nevica la domenica mattina. Gioisci e ringrazia perché sei fortunata.

Inviato da: pensierostupendo il Venerdì, 08-Lug-2016, 09:08
E' un discorso che segue molte correnti filosofiche e per questo molto vago.
Sono daccordo che non ce una specifica precisa poiche rimane un qualcosa di estremamente soggettivo e che cambia interpretazione da persona a persona o da coppia a coppia, e meno male.
Ovvero che l'amore sia o non sia senso di responsabilita non ce scritto da nessuna parte (puo essere e non), quindi è per come lo si vuole intendere.
Di sicuro amare è voler stare insieme e fare cose insieme, cosa non si sa, ma è proprio attraverso questo singolare accordo che ci si ama.

Inviato da: Liliarias il Venerdì, 08-Lug-2016, 09:21
Io credo che l'amore possa essere sia tutto che niente.
E' tutto quello che avete scritto, però a fasi alterne, ti amo perchè non lo so, ti amo perchè i tuoi modi di vestire sono orrendi, posso voler fare qualcosa insieme a te e posso non voler fare qualcosa insieme a te, mia mamma e mio padre non vogliono fare NIENTE insieme, mia madre sbotta subito però continua a dire che gli vuole bene e che non vivrebbe senza di lui quindi ci sono alti e bassi anche nel fare cose insieme. Io credo sia anche volontà, per esempio fare l'altra persona felice, vederla felice mi fa felice, non ci sono paragoni quando lui è felice, e la volontà sta nel farlo solo con lui. Quindi è anche scelta PSICO smile.gif però non si può volere la felicità ogni giorno.

Bisogna trovare il giusto equilibrio a tutto per descrivere l'amore. Per me il primo passo è non definirlo amore, ma qualcosa. Non so cosa sia ma se stiamo bene, cosa importa definire come ci si dovrebbe sentire?

Inviato da: giovannalapazza il Venerdì, 08-Lug-2016, 09:21
QUOTE (Giosmile @ Venerdì, 08-Lug-2016, 01:21)
QUOTE (Terra-Terra @ Giovedì, 07-Lug-2016, 22:25)
  Direi che hai preso fischi per fiaschi ,hai una visione dell'amore limitata,hai confuso l'amore con il senso di responsabilità,hai confuso l'amore con il dovere che ogni creatura dovrebbe avere verso il prossimo


non preoccuparti di terra terra, non far caso a cosa dice, non ha ancora capito in che contesto sta scrivendo e non lo capirà mai

ce lo teniamo così wub.gif

Inviato da: Meg9313 il Venerdì, 08-Lug-2016, 09:56
Hope, metti anche che tu non sappia cosa ti piace fare davvero. Bene, parti da ciò che un tempo ti piaceva, parti da quello, qualunque cosa sia. Dopodiché, se scopri dopo un mese, un anno, diec'anni, che in realtà non ti piace poi così tanto, mi spieghi dove sarebbe la tragedia? Sai quante persone non sanno bene che direzione prendere nella vita, soprattutto soprattutto a vent'anni? Sai quante volte nel corso della nostra esistenza cambiamo idea? Non devi farti bloccare da queste cose, l'incertezza è propria della giovinezza, e molte volte anche della maturità PSICO smile.gif

Inviato da: Terra-Terra il Venerdì, 08-Lug-2016, 22:01
QUOTE (giovannalapazza @ Venerdì, 08-Lug-2016, 08:21)
QUOTE (Giosmile @ Venerdì, 08-Lug-2016, 01:21)
QUOTE (Terra-Terra @ Giovedì, 07-Lug-2016, 22:25)
  Direi che hai preso fischi per fiaschi ,hai una visione dell'amore limitata,hai confuso l'amore con il senso di responsabilità,hai confuso l'amore con il dovere che ogni creatura dovrebbe avere verso il prossimo


non preoccuparti di terra terra, non far caso a cosa dice, non ha ancora capito in che contesto sta scrivendo e non lo capirà mai

ce lo teniamo così wub.gif

blush.gif

Inviato da: Terra-Terra il Venerdì, 08-Lug-2016, 22:11
QUOTE (Giosmile @ Mercoledì, 06-Lug-2016, 23:40)

Ed è perfettamente vero, questa è la reale dimensione dell'amore maturo!

________




i







Perdonami se puoi,ma queste parole mi mettono tanta curiosità.
Adesso volevo chiederti se puoi regalarmi una dimensione del non amore.
I livelli le dimensioni, pensavo esistessero solamente nei giochini video che regalavo a mio figlio,non ero al corrente che anche l'amore avesse le dimensioni. ohmy.gif

Inviato da: Liliarias il Venerdì, 08-Lug-2016, 23:39
Dimensiome mentale, dove i problemi che ci creiamo e le idee che abbiamo dell'amore sono un po' sballate-non reali.

Powered by Invision Power Board (http://www.invisionboard.com)
© Invision Power Services (http://www.invisionpower.com)