Powered by Invision Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Parere Personale, DOC
 
DRUMMER
Inviato il: Martedì, 11-Feb-2020, 12:30
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 551
Utente Nr.: 1.162
Iscritto il: 27-Mar-2008



Il doc è una manifestazione ansiosa che si palesa con ossessione su un determinato contenuto, vero o falso che sia. Quindi per cortesia smettete di chiamarlo come un oggetto esterno entrato in voi e che vi abita dentro. Siete voi il DOC. E' inutile dire "il doc mi dice che...", mi fa credere che....per favore!
Io dopo moltissimi anni ho scoperto che certi uomini mi attraggono e non posso farci nulla...vado in depressione automaticamente appena vedo un uomo attraente, non lo accetto perchè di base c'è una moralità rigida sul tema omosessualità. NEL MIO CASO: Il tema è l'omosessualità... l'attrazione è reale (anche se non seguita da fantasie sessuali) il malessere e la nevrosi ossessiva genera il DOC che è quasi sempre basato su un contenuto morale / senso di colpa eccessivo.
Dopo molti anni ho scoperto che le false attrazioni sono un deterrente rassicurativo utilizzato da molti per tranquillizzarsi circa la falsità delle proprie emozioni. Anche perchè poi dovremmo distinguere: False attrazioni di tizio e caio sono le stesse? e in che misura? non se ne esce. Attrazioni ci sono, non mi importa se non sono seguite da fantasie sessuali, ma ci sono. Non riesco più a parlare con le persone, a guardarle nel viso senza scorgere la bellezza dei lineamenti, in senso generale la figura di un viso mi mette ansdia, quello che reputo famigliare è allo stesso tempo attraente. Io non so se la mia mente genera un corto circuito ma sono stanco di darmi spiegazioni terapeutiche...ne ho sentite veramente tante e credo che poi la migliore cosa è tornare alle origini...a una spiegazione molto più semplicistica: sentire qualcosa e non accettarla, SI. Se non dai spazio a quello che senti vivi una vita bloccata..e sai che vi dico? che si arriva a un punto in cui che si è da talmente tanto tempo tristi e depressi che non si ha nemmeno più voglia di essere felici, perchè si è domenticato quel sapore e la felicità io la associo a urlare al mondo che in fondo sono GAY e non lo accetto...diventare felici significa accettare la propria omosessualità? NO grazie, preferisco finire i miei giorni cosi..infelice e represso. E non mi dite che è impossibile, perchè se il tuo IO è talmente rigido sul tema puoi vivere una vita intera negando quello che in realtà ti renderà felice se solo facessi quel passo di accettazione...

vi abbraccio e spero che possiate trovare uno spiraglio di felicità , un sorriso distratto durante le vostre giornate.. ecco quando capiterà amplificatelo e cercate di assaporarlo per bene..
PMEmail Poster
Top
 
Darschy
Inviato il: Martedì, 11-Feb-2020, 13:02
Quote Post


°_°
********


Messaggi: 21.114
Utente Nr.: 77
Iscritto il: 06-Lug-2007



Si ma quello che dovresti interiorizzare è che "trovare attraenti alcuni visi del tuo stesso sesso" non vuol dire omosessuali.

Il tuo discorso non è sbagliato, sono sbagliate le conclusioni alle quali arrivi.

Conclusioni rigide, schematiche, tipiche di una mente ossessiva.

Tu hai paura di essere omosessuale e pensi di esserlo.

Il problema è che NON sai cosa sia un'omosessuale.

E' un po' come se avessi paura di essere un uomo di colore solo perché sai ballare bene


--------------------
La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
DRUMMER
Inviato il: Martedì, 11-Feb-2020, 13:09
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 551
Utente Nr.: 1.162
Iscritto il: 27-Mar-2008



QUOTE (Darschy @ Martedì, 11-Feb-2020, 12:02)
"trovare attraenti alcuni visi del tuo stesso sesso" non vuol dire omosessuali.

amico mio, questa associazione credo di averla bella che superata.. non mi interessa più "il significa che", soffro direttamente per il fatto che provo quell'attrazione per quei visi, che significhi omosessualità o no...poco importa, potrebbe essere pure bisessualità..
Fatto sta che provo quelle sensazioni e cado nel baratro...
PMEmail Poster
Top
 
John Nash 95
Inviato il: Martedì, 11-Feb-2020, 13:11
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 22
Utente Nr.: 19.587
Iscritto il: 14-Nov-2019



Drummer tu scrivi molto ho notato.... bene spero che avrai anche letto però i commenti di alcuni utenti omosessuali che dicono tutti per lo meno quelli che ho sentito e visto io che 1)STA CAZZO DI COSA LATENTE CHE NON SAI NON ESISTE minimamente.2)Che come tutte le cose naturali lo sai da sempre o almeno arrivi alla consapecolezza completa all'età del massimo picco ormonale quini 15 anni.
3)Con se stessi sono tranquilli e non si ossessionano costantemente.
Te stai male come lo stiamo tutti ed è brutto però da esterno capisci che la tua mente fa di tutto per "obbligarti" ad andare in quella direzione? Cioè io prima di questo ero sereno al massimo e non pensavo minimamente a tutto ciò. Ora che ho il problema ci costruisco sopra castelli assurdi ma perché sto nella tempesta e perciò vado a sbattere di qua e di là. Ora è troppo facile dire sono x e y, uno sotto tortura può dire qualsiasi cosa,come un depresso come un drogato senza la roba insomma tutto. Fidati della tua terapeuta e basta. Una vita di sofferenza la puoi fare?
No perché è insostenibile. Un passo alla volta
PMEmail Poster
Top
 
John Nash 95
Inviato il: Martedì, 11-Feb-2020, 13:23
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 22
Utente Nr.: 19.587
Iscritto il: 14-Nov-2019



Mi viene sempre in mente l'esempio del soldato che sta al fronte per lungo tempo. Inizialmente è sconvolto, catapultato improvvisamente in una realtà non sua e ci vive quotidianamente,tutti i momenti in mezzo a storpi,feriti,scene atroci che nella normalità farebbero rabbrividire chiunque. Però dopo che ci passi tanto tempo accade che cos? Che quelle scene non ti toccano più le senti come se fossero normali ma dentro ci stai male perché in fondo passare una vita al fronte non è normale. E quando ritornano a casa la strada verso la ritrovata normalità è difficile e lenta. Te uguale, oramai stai così tanto tempo in guerra che non sai più cosa sia la realtà a tal punto che paradossalmente pensi sia la guerra la normalità.
Ma questa guerra metaforica che è scoppiata nella tua testa non l'hai voltua tu cioè eri tranquillo prima e chi cazzo andrebbe a crearsi del male volontariamente? Nessuno. Resisti che a "casa" quando la guerra è finita ci torniamo tutti.
PMEmail Poster
Top
 
Somersault
Inviato il: Martedì, 11-Feb-2020, 14:38
Quote Post


Ubermember
*******


Messaggi: 16.150
Utente Nr.: 4
Iscritto il: 29-Giu-2007



QUOTE (DRUMMER @ Martedì, 11-Feb-2020, 12:09)
Fatto sta che provo quelle sensazioni e cado nel baratro...

E quindi non l'hai superata.



--------------------
user posted image
Someday we will foresee obstacles;
Through the blizzard, through the blizzard.
PM
Top
 
Darschy
Inviato il: Martedì, 11-Feb-2020, 17:04
Quote Post


°_°
********


Messaggi: 21.114
Utente Nr.: 77
Iscritto il: 06-Lug-2007



QUOTE (DRUMMER @ Martedì, 11-Feb-2020, 12:09)
QUOTE (Darschy @ Martedì, 11-Feb-2020, 12:02)
"trovare attraenti alcuni visi del tuo stesso sesso" non vuol dire omosessuali.

amico mio, questa associazione credo di averla bella che superata.. non mi interessa più "il significa che", soffro direttamente per il fatto che provo quell'attrazione per quei visi, che significhi omosessualità o no...poco importa, potrebbe essere pure bisessualità..
Fatto sta che provo quelle sensazioni e cado nel baratro...

Ma magari è solamente "senso estetico" PSICO wink.png

Poco cambia se la tua associazione d'idee, conscia o meno, sia "apprezzo un viso maschile=omosessualità piuttosto che =bisessualità.

Il punto è che questo "trovare bello/attraente un viso maschile" probabilmente non significa proprio nulla e non è indicativo di nessun orientamento sessuale, non è indicativo di niente, non più del fatto che ti piaccia la pasta al pomodoro piuttosto che al ragù.

Ma tu ti ci fissi...trasformi il tuo pensiero rigido e schematico in ossessione….pensi che questo dettaglio debba per forza significare qualcosa di enorme e sepolto….in modo non molto diverso da chi si trova un neo nuovo e pensa di avere un melanoma, o che fa di un mal di testa un tumore al cervello, o del pungersi con una rosa una contaminazione da hiv


--------------------
La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza
PMEmail Poster
Top
 
Darschy
Inviato il: Martedì, 11-Feb-2020, 17:06
Quote Post


°_°
********


Messaggi: 21.114
Utente Nr.: 77
Iscritto il: 06-Lug-2007



Capisci che non ha nessun senso soffrire perché ti piacciono dei visi? ….ovvio che tu fai delle associazioni di idee….e se non le fai mi pare ancora più evidente che la cosa sia patologica, senza essere "sintomo" di niente


--------------------
La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza
PMEmail Poster
Top
 
Egot
Inviato il: Martedì, 11-Feb-2020, 19:54
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 302
Utente Nr.: 11.515
Iscritto il: 17-Gen-2013



Ti fai ancora fregare dal disturbo...porco ...io riconoscere la bellezza o il fascino è normale ca..o!!!! di un uomo di un cane o di una minchia di cosa è normale. Devi lasciare scorrere e uscire di casa frequentando altri umani (e te lo dice un mezzo misantropo) e godere delle femmine che conoscerai perché è quello che davvero ci piace e di cui ci siamo sempre innamorati °(ieri ho trovato un diario delle superiori, ero sempre innamorato di mie compagne, le prime esperienze sessuali ipereccitanti, altro che gay...) La rigidità di cui parli la devi casomai girare verso te stesso addestrandoti per importi reazioni ai dubbi. Stile pugno sul tavolo contro il tuo corto circuito.
PMEmail Poster
Top
 
modusoperandi
Inviato il: Martedì, 11-Feb-2020, 21:09
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 74
Utente Nr.: 19.480
Iscritto il: 08-Ago-2019



QUOTE (DRUMMER @ Martedì, 11-Feb-2020, 11:30)
Il doc è una manifestazione ansiosa che si palesa con ossessione su un determinato contenuto, vero o falso che sia. Quindi per cortesia smettete di chiamarlo come un oggetto esterno entrato in voi e che vi abita dentro. Siete voi il DOC. E' inutile dire "il doc mi dice che...", mi fa credere che....per favore!
Io dopo moltissimi anni ho scoperto che certi uomini mi attraggono e non posso farci nulla...vado in depressione automaticamente appena vedo un uomo attraente, non lo accetto perchè di base c'è una moralità rigida sul tema omosessualità. NEL MIO CASO:  Il tema è l'omosessualità... l'attrazione è reale  (anche se non seguita da fantasie sessuali) il malessere e la nevrosi ossessiva genera il DOC che è quasi sempre basato su un contenuto morale / senso di colpa eccessivo.
Dopo molti anni ho scoperto che le false attrazioni sono un deterrente rassicurativo utilizzato da molti per tranquillizzarsi circa la falsità delle proprie emozioni. Anche perchè poi dovremmo distinguere: False attrazioni di tizio e caio sono le stesse? e in che misura? non se ne esce. Attrazioni ci sono, non mi importa se non sono seguite da fantasie sessuali, ma ci sono. Non riesco più a parlare con le persone, a guardarle nel viso senza scorgere la bellezza dei lineamenti, in senso generale la figura di un viso mi mette ansdia, quello che reputo famigliare è allo stesso tempo attraente. Io non so se la mia mente genera un corto circuito ma sono stanco di darmi spiegazioni terapeutiche...ne ho sentite veramente tante e credo che poi la migliore cosa è tornare alle origini...a una spiegazione molto più semplicistica: sentire qualcosa e non accettarla, SI. Se non dai spazio a quello che senti vivi una vita bloccata..e sai che vi dico? che si arriva a un punto in cui che si è da talmente tanto tempo tristi e depressi che non si ha nemmeno più voglia di essere felici, perchè si è domenticato quel sapore e la felicità io la associo a urlare al mondo che in fondo sono GAY e non lo accetto...diventare felici significa accettare la propria omosessualità? NO grazie, preferisco finire i miei giorni cosi..infelice e represso. E non mi dite che è impossibile, perchè se il tuo IO è talmente rigido sul tema puoi vivere una vita intera negando quello che in realtà ti renderà felice se solo facessi quel passo di accettazione...

vi abbraccio e spero che possiate trovare uno spiraglio di felicità , un sorriso distratto durante le vostre giornate.. ecco quando capiterà amplificatelo e cercate di assaporarlo per bene..

Il doc è una manifestazione ansiosa che si palesa con ossessione su un determinato contenuto, vero o falso che sia. Quindi per cortesia smettete di chiamarlo come un oggetto esterno entrato in voi e che vi abita dentro. Siete voi il DOC. E' inutile dire "il doc mi dice che...", mi fa credere che....per favore! Mah, e torni sempre a ‘sto punto... C’è gente che è convinta di aver investito qualcuno semplicemente perché avverte uno scossone sotto le ruote dell’auto. Tra una buca ed un essere umano c’è un’enorme differenza, ma se sei ossessionato da quella roba lì, giureresti di aver ucciso qualcuno. Dire “il doc mi dice che” o “mi fa credere che” è una semplificazione per dire che il vortice delle ossessioni distorce le tue percezioni cognitive; dai Drummer, è facile da capire almeno questo.


Io dopo moltissimi anni ho scoperto che certi uomini mi attraggono e non posso farci nulla...vado in depressione automaticamente appena vedo un uomo attraente, non lo accetto perchè di base c'è una moralità rigida sul tema omosessualità Ah e come l’hai scoperto? Perché a quattordici anni sbavavi per Jude Law o sognavi di sposarti con Brad Pitt? Oppure perché, col tempo, alimentato dalla paura di poter essere omosessuale, hai iniziato a guardare gli uomini cercando di capire se ti potessero trasmettere qualcosa? Vorrei che rispondessi alla domanda.

Anche perchè poi dovremmo distinguere: False attrazioni di tizio e caio sono le stesse? e in che misura? non se ne esce. E grazie al cazzo che così non ne esci. È un po’ come dire “ma l’umanità prova le stesse identiche sensazioni che provo io?” Boh, chissà, qui bisogna approssimare. Non puoi “entrare” nel cervello altrui, ma puoi farti un’idea, appunto approssimando, tramite la miriade di testimonianze presenti nel forum, o chiedendo in giro.

Non riesco più a parlare con le persone, a guardarle nel viso senza scorgere la bellezza dei lineamenti, in senso generale la figura di un viso mi mette ansdia, quello che reputo famigliare è allo stesso tempo attraente Questa cosa si chiama “suggestione”. Tutti gli uomini riconoscono la bellezza altrui. È normale. Qualsiasi etero ti dirà che Johnny Depp è oggettivamente attraente. Come ogni donna ti dirà che Amber Heard é di una bellezza sconvolgente. Poi sta a te guardare Johnny Depp e fissarti sul fatto che sia oggettivamente attraente e da lì provare ansia e sentire una “spinta emotiva”. E tu ti fermi qui e, per dirla come diresti tu, “stappa lo champagne” allora, perché c’è gente che da lì poi si testa con le fantasie sessuali o con porno gay, a volte ha risposte “positive” e per questo va in tilt.
Tra l’altro, a volte parli di “omosessualità sentimentale”, altre di “omosessualità visiva”, insomma, lo vedi che in realtà, dopo tutti questi anni, ancora non c’hai capito un cazzo?

urlare al mondo che in fondo sono GAY e non lo accetto...diventare felici significa accettare la propria omosessualità? NO grazie, preferisco finire i miei giorni cosi..infelice e represso. A parte il fatto che al mondo non importi una sega del tuo orientamento sessuale, il discorso dell’ossessione per reprimere l’omosessualità non ha proprio senso. Tutt’al più l’ossessione è utile per “coprire” una vita vuota. Comunque, se è questo che vuoi, buon divertimento!

E non mi dite che è impossibile, perchè se il tuo IO è talmente rigido sul tema puoi vivere una vita intera negando quello che in realtà ti renderà felice se solo facessi quel passo di accettazione... Il solito disco rotto. Come se la tua felicità dipendesse esclusivamente dal tuo orientamento sessuale... accetta piuttosto la complessità e le sfumature dell’esistenza, del tutto incompatibili con un pensiero dicotomico, manicheista.
PM
Top
 
ColpaMia
Inviato il: Mercoledì, 12-Feb-2020, 19:09
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 17
Utente Nr.: 19.684
Iscritto il: 02-Feb-2020



QUOTE (DRUMMER @ Martedì, 11-Feb-2020, 11:30)
Il doc è una manifestazione ansiosa che si palesa con ossessione su un determinato contenuto, vero o falso che sia. Quindi per cortesia smettete di chiamarlo come un oggetto esterno entrato in voi e che vi abita dentro. Siete voi il DOC. E' inutile dire "il doc mi dice che...", mi fa credere che....per favore!
Io dopo moltissimi anni ho scoperto che certi uomini mi attraggono e non posso farci nulla...vado in depressione automaticamente appena vedo un uomo attraente, non lo accetto perchè di base c'è una moralità rigida sul tema omosessualità. NEL MIO CASO: Il tema è l'omosessualità... l'attrazione è reale (anche se non seguita da fantasie sessuali) il malessere e la nevrosi ossessiva genera il DOC che è quasi sempre basato su un contenuto morale / senso di colpa eccessivo.
Dopo molti anni ho scoperto che le false attrazioni sono un deterrente rassicurativo utilizzato da molti per tranquillizzarsi circa la falsità delle proprie emozioni. Anche perchè poi dovremmo distinguere: False attrazioni di tizio e caio sono le stesse? e in che misura? non se ne esce. Attrazioni ci sono, non mi importa se non sono seguite da fantasie sessuali, ma ci sono. Non riesco più a parlare con le persone, a guardarle nel viso senza scorgere la bellezza dei lineamenti, in senso generale la figura di un viso mi mette ansdia, quello che reputo famigliare è allo stesso tempo attraente. Io non so se la mia mente genera un corto circuito ma sono stanco di darmi spiegazioni terapeutiche...ne ho sentite veramente tante e credo che poi la migliore cosa è tornare alle origini...a una spiegazione molto più semplicistica: sentire qualcosa e non accettarla, SI. Se non dai spazio a quello che senti vivi una vita bloccata..e sai che vi dico? che si arriva a un punto in cui che si è da talmente tanto tempo tristi e depressi che non si ha nemmeno più voglia di essere felici, perchè si è domenticato quel sapore e la felicità io la associo a urlare al mondo che in fondo sono GAY e non lo accetto...diventare felici significa accettare la propria omosessualità? NO grazie, preferisco finire i miei giorni cosi..infelice e represso. E non mi dite che è impossibile, perchè se il tuo IO è talmente rigido sul tema puoi vivere una vita intera negando quello che in realtà ti renderà felice se solo facessi quel passo di accettazione...

vi abbraccio e spero che possiate trovare uno spiraglio di felicità , un sorriso distratto durante le vostre giornate.. ecco quando capiterà amplificatelo e cercate di assaporarlo per bene..

Allora stando a quello che dici io sarei un pedofilo visto che è quello il mio DOC. Buono a sapersi allora , posso andarmi a sparare in bocca. Tu non hai idea del danno che puoi fare con queste tue affermazioni, anche perché è così palese che stai convulsando , ma ti capisco perché ormai quando arriva è una lotta inpari. Tu stai la a incassare senza sosta da molto tempo e lui non è mai stanco di colpirti e a un certo punto è normale voler mollare , ma non si può non si deve dopotutto anche accettando tutto questo non siamo felici , ogni giorno è dolore ogni passo sempre più pesante. Arrivi alla sera con un volto distrutto dalla stanchezza e con un volto che non ricorda più nemmeno come si sorride , però ogni volta che ti arrendi e lo lasci vincere la prossima sarà peggio e tu come me non puoi permetterti che succeda.
PMEmail Poster
Top
 
darkmoon
Inviato il: Domenica, 16-Feb-2020, 02:26
Quote Post


Membro Attivo
*


Messaggi: 169
Utente Nr.: 19.337
Iscritto il: 22-Apr-2019



il contenuto di questo post è fuorviante oltre che pericolosissimo. Il tuo è doc e stai compulsando alla grande
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0906 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]