Powered by Invision Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Premonizioni, Descrivo il mio disturbo
 
Ire
Inviato il: Giovedì, 07-Nov-2019, 04:37
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 4
Utente Nr.: 19.580
Iscritto il: 05-Nov-2019



Ciao a tutti, sono nuova qui e spero di avere imbroccato la pagina giusta sulla quale scrivere!
Cercherò di esser il più possibile chiara, devo dire che non è facile descrivere queste mie sensazioni, proprio per l'entità evanescente che esse hanno, comunque...
Mi succede ciò: ho come la certezza (anche se dentro di me so che sono fesserie, ma com'è dura convincersene e il dubbio che il tutto sia real è sempre in agguato) di avere predetto determinate situazioni (sempre negative) in un momento "x" del passato, come una sorta di assurdo dejavu; oppure, mi capita di "predire" il futuro mio e ovviamente, le "predilezioni" sono catastrofiche, esempio: Domani devo andare a lavorare succederà questo (qualcosa di orribile).
Ci tengo a precisare che tutta questa sorta di premonizioni fetide, mi balzano in testa così, d'emblée, non sono una specie di Mago o cazzate di quel genere, magari mi succede mentre mi lavo le mani, o bevo un bicchiere d'acqua...
Inoltre mi capita spesso di sentire "x" parola, detta da un amico, parente non importa chi la dice (o forse sì?), quindi dietro quella parola il mio cervello parte, inizio a pensare che dietro a quella parola "x" ci siano significati che predicono (all'insaputa di chi le pronuncia) anche qua, situazioni negative, spesso orribili.
Credo sia superfluo aggiungere che il mio livello di ipocondria è ben oltre l'umana accettabilità...
Aggiungo che assumo terapia di : Rizen 5mg tre volte al giorno + due Mutabon Mite al giorno.
Nonostante la terapia le mie trappole mentali persistono.
Spero che qualcuno qui possa dirmi qualcosa al riguardo, cerco un confronto/conforto.
Grazie!
PMEmail Poster
Top
 
Elsachan96
Inviato il: Giovedì, 07-Nov-2019, 21:51
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 431
Utente Nr.: 19.039
Iscritto il: 12-Lug-2018



Ciao, si chiama doc magico ed è uno dei peggiori a mio onesto parere.
Ha un po’ di infantilità in un certo senso perché ti credi quasi un mago, come quando da bambino immagini di avere i poteri, solo che a una certa età e con un certo disturbo questa cosa prende sempre una brutta piega. Mai uno che sia contento di averli questi poteri, oh.
Ad ogni modo... come ben puoi immaginare, hai un disturbo e si chiama doc. Fai già la terapia a quanto ho capito.
Il consiglio che ti posso dare è di prenderti un po’ in giro. Questo genere di doc si alimenta molto della tua paura di far succedere per colpa tua eventi molto spiacevoli, che bada bene non dipendono da niente e nessuno, capitano e basta.
Per questo necessita che tu lo alleggerisca un po’, e per farlo comincia a prenderti per i fondelli. Comincia, che ne so, a immaginarti vestita da doctor strange (spero tu sappia di chi sto parlando) che vai facendo magie oscure in giro per la città.
So che sembra una stronzata, ma un po’ ti smorzerà la paura.
È inutile che ti dica che niente di ciò che immagini succeda per colpa tua, succede per colpa tua. Ma questo te lo dirà già la tua terapeuta quindi non hai bisogno di qualcuno qui che te lo spieghi. Ti consiglio di studiare qualche strategia, devi trovare il tuo modo di affrontare questo disturbo. Lo so che è difficile e che fa schifo, ma ricordati anche che è una parte di te, è stato creato dal tuo cervello e sei l’unica persona che può metterlo a tacere.
Buona fortuna!
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
Ire
Inviato il: Venerdì, 08-Nov-2019, 06:31
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 4
Utente Nr.: 19.580
Iscritto il: 05-Nov-2019



Ciao Elsachan96! Sì è Doc scaramantico, un vero incubo ed in effetti credo di averlo sviluppato nell'infanzia, dove mettevo in pratica dei "rituali" per far sì che mio padre non s'incazzasse, a quei tempi non capivo i suoi problemi di depressione (brava persona comunque)...
La terapia psicologica l ho mollata, non riuscivo a starci dentro più con le spese, ho provato tramite ASL ma un disastro a livello regionale.
Quindi me ne sto con questa terapia, ma penso non sia indicata per questo disturbo, tu ne sai qualcosa di terapie idonee ad almeno lenire il disagio?
Dr Strange, come potrei non conoscerla?! Fantastica geniale; comunque ho provato ad immedesimarmi in una sorta di super eroe ma dopo un po' ciò mi ha provocato disagio presto trasformatosi in ansia e rabbia... Da qualche giorno, dopo aver letto un articolo bellissimo sulle strategie per infinocchiare il doc, provo appunto a "lasciar scivolare", arriva il pensiero sporco e niente ok, passo ad altro e qualcosina mi pare stia funzionando... Però a volte mi capita che taac arriva la merdaccia intrusiva ed io mentalmente gli dico (un po' come se fosse un essere) "a sì ok, fanculo" e anche questo mi aiuta, ma non vorrei che alla lunga divenisse un'ossessione con compulsione anche questo tipo di escamotage...
Grazie di avermi risposto! Magari potresti, vorresti dirmi se sai dell'esistenza di farmaci che riescano esaustivamente a mettere a bada il Doc?
PMEmail Poster
Top
 
Elsachan96
Inviato il: Venerdì, 08-Nov-2019, 06:51
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 431
Utente Nr.: 19.039
Iscritto il: 12-Lug-2018



Sui farmaci non posso aiutarti perché io non sono mai arrivata a prenderli. Soffro di doc da quando ero bambina quindi è cresciuto con me e ho imparato diciamo a conoscerlo. Anche io come te da bambina avevo il doc magico, credevo che semplicemente pensando “che muoia questa persona!” Quella morisse sul serio ed erano pensieri automatici che non volevo fare, mi sentivo cattiva e sporca e malgrado li scacciassi più lo facevo più tornavano a galla. Perciò ti capisco!
È dura ma la tecnica che stai usando tu va già bene. Devi farlo per molto tempo, ti assicuro che prima o poi si attenuerà!
E per ciò che appunto riguarda i farmaci, non ne so molto, altri colleghi del forum potrebbero aiutarti di più di me, ma ti sconsiglio di iniziare una terapia del genere da sola. Sempre meglio farlo guidata da un terapeuta anche perché prendi già farmaci, non puoi staccare quelli di botto e cominciare con farmaci muovi alle quantità che trovi sul foglietto illustrativo. Mi raccomando, non fare cavolaie. Se inizi nuovi farmaci, fatti seguire.
E inoltre, un buon terapeuta specializzato in TCC potrebbe esserti di grandissimo aiuto. Immagino i costi che ciò comporti, ma è indispensabile l’aiuto del terapeuta, quanto meno fino a quando non avrai capito come funziona il meccanismo. A malincuore ho perso molti soldi, perché con il lavoretto che avevo me lo pagavo solo a metà, e quando ho trovato l’altro lavoro non ho chiesto più niente ai miei genitori, considera che 80€-120€ al mese volavano via, soldi che avrei potuto spendere in altro, magari qualcosa che mi rendesse contenta. Però non sono stati sprecati affatto. Il mio terapeuta mi ha aiutata a guardarmi dentro e a smascherare questo disturbo schifoso, e ora sto molto, ma molto meglio. La mia storia è lunga, ho sofferto di quasi tutti i doc esistenti, però ora sono qua e devo anche ringraziare lui se sono al punto in cui sto.
Se hai bisogno comunque, puoi contattarmi in PV! Un forte forte abbraccio e mi raccomando, tieni duro!
PMEmail Poster
Top
 
Kirua
Inviato il: Domenica, 10-Nov-2019, 03:39
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 12
Utente Nr.: 19.550
Iscritto il: 08-Ott-2019



Ehi Ire, ti capisco benissimo. Purtroppo è una forma di difesa del cervello, l'illusione di poter controllare e inibire l'avvento di eventi spiacevoli, ce l'ho avuto e l'ho (in parte) ancora adesso.

Ho superato in parte la cosa mettendomi in testa che non sono speciale. Non posso evitare brutte situazioni semplicemente svolgendo certi rituali (mentali o non) per scacciare la sfortuna. Il tuo cervello andrà automaticamente a cercare quelle situazioni in cui quando hai pensato di prevedere un brutto evento e poi si è realizzato, non andrà a scansionare le altre 1000 volte in cui ciò non è accaduto, ma continuerà a dare significati a queste casualità per rinforzare le ossessioni.

Questo è importante per capire come funziona il ragionamento del DOC e come superarlo.

Anch'io do molto peso a parole, situazioni, immagini che mi si presentano, come se il destino o il fato mi stesse mandando un segnale (non sono religioso, quindi non identifico ciò come Dio o che altro), però poi mi forzo subito a ricordare di non dare peso alle casualità perché è tutto un giochetto mentale per credere di poter avere tutto sotto controllo.
Le persone insicure, come noi, hanno bisogno di questa sicurezza, ma continuando ad aggrapparsi a essa, si finisce per rinforzare di più questo tipo di pensiero ed allargarlo sempre di più ad altre situazioni della nostra vita. Finché ogni minima cosa che facciamo non viene inglobata.

Io non posso parlare dato che nel DOC di questo tipo (e quello da contaminazione), sono dentro fino al midollo, ma ogni tanto riesco a prendere razionalmente ogni cosa e metterlo da parte.

Forza! Un po' di riti scaramantici prima di ogni situazione ignota vanno bene, ma non allargare troppo la cosa o ne resti danneggiata.

Ti auguro di uscirne molto presto e tutto il bene possibile PSICO D.gif
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0929 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]