Powered by Invision Power Board



Pagine : (4) [1] 2 3 ... Ultima »  ( Vai al primo messaggio non letto ) Closed TopicStart new topicStart Poll

> L'amore è Una Scelta, doc da relazione
 
Giosmile
Inviato il: Giovedì, 07-Lug-2016, 00:40
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 678
Utente Nr.: 2.767
Iscritto il: 17-Dic-2008



Quante volte lo abbiamo detto?

Riporto un articolo che condivido in pieno e che vi chiedo di leggere con attenzione.

Ed è perfettamente vero, questa è la reale dimensione dell'amore maturo!

________

Io e mia moglie ci conosciamo fin dal liceo, ma solo più tardi abbiamo iniziato ad uscire insieme. Appena un paio di settimane di frequentazione ci sono bastate per capire che eravamo follemente innamorati e volevamo sposarci.

Io ero d'accordo al 100%! Le proposi anche un matrimonio improvvisato ed immediato a Las Vegas (sul serio). Tuttavia, Kim guardava al risvolto pratico di tutta la faccenda. Voleva prendersi del tempo per pianificare il tutto.

Mi sentivo scoraggiato, le dissi: "Siamo così diversi. A te piace pianificare, mentre io amo la spontaneità".

Kim sgranò gli occhi:"Certo che so essere spontanea", rispose frettolosamente, "Devi solo dirmi prima quando hai in previsione di essere spontaneo, così lo appunterò sulla mia agenda..."
Le rivolsi uno sguardo stranito. Faceva sul serio! Chiaramente non capiva il significato del termine "spontaneità".

Per quanto possa sembrare divertente, più ripenso a quella conversazione più mi rendo conto che pianificare di amare qualcuno (o scegliere di farlo) in realtà è uno degli aspetti più belli dell'amore.
Ho sentito dire che l'amore è impegnarsi in modo incondizionato con una persona imperfetta.
È vero. Quando tutte le farfalle sono svolazzate via ed il giorno del matrimonio è ormai un ricordo lontano, scopri di aver sposato una persona imperfetta tanto quanto te. A sua volta, il partner capirà che i tuoi problemi, le tue insicurezze, fragilità, manie (e la tua puzza di sudore) sono reali proprio come i suoi.

Allora capirai che il vero amore non è solo un sentimento euforico e spontaneo. È una scelta volontaria, un piano che prevede di amarvi l'un l'altro nella buona e nella cattiva sorte, in ricchezza e in povertà, in salute e in malattia. Ovviamente, non possiamo scegliere da chi sentirci attratti ma possiamo senza dubbio decidere di chi innamorarci e (cosa più importante) di chi restare innamorati anche dopo.
La nostra società attribuisce grande importanza ai sentimenti. Ci dicono che dovremmo sempre seguire le nostre emozioni e fare qualsiasi cosa ci renda felici. Ma queste sensazioni sono mutevoli ed effimere. Il vero amore è come la stella polare nelle tempeste della vita. È leale, sicuro, vero. Ogni volta che siamo persi e confusi possiamo ritrovare la nostra forza nell'amore che abbiamo scelto.

Inoltre, la vita ci offre già tantissima spontaneità mettendoci di fronte a situazioni improvvise. Pensiamo ad un rifiuto, alla perdita di un lavoro, alla tristezza, alla delusione, alla disperazione, alla malattia e ad un mare di altri problemi. Non possiamo abbandonare la nave ogni volta che si scatena la bufera nel nostro matrimonio. Il vero amore è superare le tempeste della vita insieme.

Quando aveva cinquant'anni, a mia nonna fu diagnosticata la sclerosi multipla. Si tratta di una malattia degenerativa che blocca la capacità del corpo di comunicare attraverso il sistema nervoso. Nel giro di pochi anni, mia nonna aveva perso la capacità di camminare ed era costretta su una sedia a rotelle. Il nonno, che allora era capo della polizia, andò in pensione con due anni d'anticipo per prendersi cura di lei. La aiutava a fare tutto: muoversi in casa, andare dal dottore, prendere le medicine e lavarsi.

Parlando di lei, una volta il nonno disse a mia madre: "Mi fa male vederla così. Sai, quando ci siamo sposati credevo che avremmo sempre navigato con il vento in poppa. Non potevo immaginare che l'avrei aiutata a cambiarsi il catetere ogni giorno. Ma lo faccio e non m'importa, perché la amo".

L'amore è molto più di un sentimento euforico e casuale. E il vero amore non è sempre tutto rose, fiori e coccole. Anzi, molto spesso il vero amore deve rimboccarsi le maniche, sporcarsi le braccia e sudare copiosamente. Il vero amore ci chiede di fare cose difficili: perdonarci a vicenda, incoraggiare i sogni dell'altro, darci conforto nel dolore, prenderci cura della famiglia. Il vero amore non è semplice. Non è per niente come il giorno delle nozze, è molto più significativo e straordinario.

Recentemente mi sono imbattuto in questa magnifica citazione: "Nessuno s'innamora per scelta, ma per caso. Nessuno resta innamorato per caso, ma con l'impegno. E nessuno rinuncia all'amore per caso, è una scelta".

Quando io e mia moglie abbiamo un problema facciamo del nostro meglio per scegliere l'amore. Di certo non siamo perfetti, ma l'amore che condividiamo oggi è più reale e più bello di qualsiasi altra cosa avremmo mai potuto immaginare.

Quindi, in barba a tutte le tempeste improvise, io scelgo di amare mia moglie.
Se ami davvero una persona (e lei ti ama sul serio) impegnati per quell'amore e tieniti pronto a lavorare sodo.

Ma sappi anche che sarà l'impegno più gratificante della tua vita.

http://www.huffingtonpost.it/seth-adam-smi...kithpmg00000001


________

Giosmile


--------------------
Siamo tutti costretti, per rendere sopportabile la realtà, a coltivare in noi qualche piccola pazzia.
PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Giovedì, 07-Lug-2016, 00:57
Quote Post


Membro Silver
*****


Messaggi: 8.782
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



molto bello davvero, solo che poi ho letto i commenti... un tizio che dice che l'amore è euforia continua
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
Lilliput
Inviato il: Giovedì, 07-Lug-2016, 06:47
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 91
Utente Nr.: 17.153
Iscritto il: 24-Giu-2016



QUOTE (Hopespring1 @ Mercoledì, 06-Lug-2016, 23:57)
molto bello davvero, solo che poi ho letto i commenti... un tizio che dice che l'amore è euforia continua

Certo...
Ed é sposato da quanto? Ah vero....a parlare così é gente la cui relazione più lunga é stata con il divano.

I miei nonni sono sposati da 60 e i miei da genitori da 38 e dicono la stessa cosa. Mentre grazie all'idea che l'amore è un sentimento che viene per caso e che se ne va per caso i divorzi sono aumentati.

Non dico che se stai male col tuo compagno devi rimanere per forza ma, se ci stai bene e gli vuoi bene e prima di farti rovinare la vita da un unico pensiero non ti passava neanche per l'anticamera del cervello di lasciarlo, capisci bene che tu puoi scegliere di amare nonostante i dubbi e le paure.

Sei TU che scegli che peso dare ai pensieri.
PMEmail Poster
Top
 
Lilliput
Inviato il: Giovedì, 07-Lug-2016, 08:16
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 91
Utente Nr.: 17.153
Iscritto il: 24-Giu-2016



E comunque volevo ringraziare giosmile perché quando ho avuto l'ansia prematrimoniale leggere i suoi post mi ha aiutata molto.
PMEmail Poster
Top
 
Hopespring1
Inviato il: Giovedì, 07-Lug-2016, 09:52
Quote Post


Membro Silver
*****


Messaggi: 8.782
Utente Nr.: 16.407
Iscritto il: 27-Dic-2015



Ok Lilliput... ma io ste farfalle manco all inizio le ho avute con lui
E leggere cose così mi mette in crisi
PMEmail Poster
Top
 
Giosmile
Inviato il: Giovedì, 07-Lug-2016, 10:43
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 678
Utente Nr.: 2.767
Iscritto il: 17-Dic-2008



QUOTE (Lilliput @ Giovedì, 07-Lug-2016, 05:47)
QUOTE (Hopespring1 @ Mercoledì, 06-Lug-2016, 23:57)
molto bello davvero, solo che poi ho letto i commenti... un tizio che dice che l'amore è euforia continua

Certo...
Ed é sposato da quanto? Ah vero....a parlare così é gente la cui relazione più lunga é stata con il divano.

I miei nonni sono sposati da 60 e i miei da genitori da 38 e dicono la stessa cosa. Mentre grazie all'idea che l'amore è un sentimento che viene per caso e che se ne va per caso i divorzi sono aumentati.

Non dico che se stai male col tuo compagno devi rimanere per forza ma, se ci stai bene e gli vuoi bene e prima di farti rovinare la vita da un unico pensiero non ti passava neanche per l'anticamera del cervello di lasciarlo, capisci bene che tu puoi scegliere di amare nonostante i dubbi e le paure.

Sei TU che scegli che peso dare ai pensieri.

Bravissima Lilliput, è esattamente così.
Chi riesce a capacitarsene ne trarrà notevoli vantaggi dalla vita, a prescindere dal doc.
Abbiamo una visione dell'amore troppo romanzata, telenovelistica e farfalleinomane, per cui crediamo che quel "vero amore" debba necessariamente essere un'estasi emozionale continua e perdurante. Scusate se sono brusco (ma lo scossone ci vuole) tutta roba per bimbominkia, l'amore maturo e duraturo è tutto quello che non si dice e non si legge dopo la chiosa "...e vissero felici e contenti".
Sarebbe bello e facile pretendere di stare con una persona solo per le farfalle allo stomaco, ma noi non siamo animali istintivi, si decide di rimanere e di costruire qualcosa, e quindi di conservarlo, proprio affrontando le diversità e i momenti, tanti della vita ma anche della singola giornata della nostra vita, in cui siamo presi da tanto altro.
E pure sulla fase iniziale non esiste "una regola" comune per tutti: ci si può innamorare follemente di una persona per poi scoprire che era un fuoco di paglia come costruire mattone per mattone un rapporto che inizia blando e perdurare poi una vita intera. Sono questi schemo che fanno alimentare il doc.
Bisogna prima accettare questo, per smontare i falsi miti che generano il mostro del doc da relazione.
Giosmile


--------------------
Siamo tutti costretti, per rendere sopportabile la realtà, a coltivare in noi qualche piccola pazzia.
PMEmail Poster
Top
 
SOFIA90
Inviato il: Giovedì, 07-Lug-2016, 11:24
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 415
Utente Nr.: 16.115
Iscritto il: 11-Ott-2015



Davvero bellooo, grazie giosmile
Io vorrei tanto stare con lui il problema però nasce dalle sensazioni che ho con lui non capisco se sia dettato dall ansia o che non voglio accettare la fine, mi chiedo dopo sette anni se sia amore, io penso sempre a lui molte volte mi attira e altre, bo.
Quando non avevamo niente da fare pensavo che tra di noi stesse finendo e diventavo pure nervosa PSICO sad.gif
Quando l ho conosciuto lo desideravo poi però dopo qualche mese qualcosa non andava litigavamo spesso, gelosia e abbiamo superato molte difficoltà incomprensioni, delusioni però avevo queste sensazioni brutte, pensieri, tremori, nausea la mattina stavo malissimo è impossibile stare insieme, per via delle mie crisi siamo distaccati e non ci vediamo per adesso e io ho meno ansia e meno sensi di colpa se magari parlo con un ragazzo però piango sempre perché vorrei essere felice con lui

Messaggio modificato da SOFIA90 il Giovedì, 07-Lug-2016, 11:28


--------------------
Lo so lo sai, la mente vola
fuori dal tempo e si ritrova sola
senza più corpo né prigioniera
nasce l'aurora,
tu sei dentro di me
come l'alta marea
che scompare e riappare portandoti via
sei il mistero profondo
la passione l'idea sei l'immensa paura che tu non sia mio
PMEmail Poster
Top
 
Gheisha1988
Inviato il: Giovedì, 07-Lug-2016, 12:06
Quote Post


Psico Padrino
**


Messaggi: 1.683
Utente Nr.: 15.673
Iscritto il: 03-Lug-2015



Anche io alterno momenti in cui penso di amarlo, ad altri in cui non lo penso spesso, sono distaccata e lo vedo come un estraneo...possibile che sarà sempre così??? Ci vuole volontà ma non so se sia normale...
PMEmail Poster
Top
 
giovannalapazza
Inviato il: Giovedì, 07-Lug-2016, 14:28
Quote Post


Amministratrice Socratica
********


Messaggi: 58.811
Utente Nr.: 38
Iscritto il: 02-Lug-2007



potete non compulsare in questa interessante discussione?

altrimenti la chiudo e le metto in evidenza

capisco la tentazione di compulsare, credetemi, la capisco avendola provata in prima persona
ma cercate, per quanto possibile, di dare contributi propositivi per voi e per gli altri

grazie


--------------------
See me
Se ti senti triste vai qui: http://vibrisse.tumblr.com/


Women and cats will do as they please, and men and dogs should relax and get used to the idea


visitate la nuova cartella: vincere le ossessioni
PM
Top
 
cleo9291
Inviato il: Giovedì, 07-Lug-2016, 14:55
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 520
Utente Nr.: 17.112
Iscritto il: 14-Giu-2016



Quanto è vero questa cosa! L'amore è una scelta, forse la più difficile e allo stesso tempo la più bella di tutte...! Ricordo tre mesi fa,quando tutto è cominciato dicevo a mia madre piangendo in uno sfogo" io non voglio lasciarlo,sto bene con lui lo cerco per dirgli le cose in bene e in male,voglio che stia bene ma non lo so.. e se fosse come un amico?" e mia mamma mi guarda sorridendo e mi fa"beh? cosa pensi che sia l'amore..? quando vedo papà dopo 25 anni di matrimonio non mi batte mica forte il cuore o cose del genere.. ma so che se c'è qualcosa mi rivolgo a lui per affrontarla,nel bene e nel male.." ecco è questo che dobbiamo capire.. io sono fidanzata da 7 anni e mezzo,ci siamo conosciuti su internet e abbiamo vissuto per 3 anni a distanza.. ora lui vive a casa da me.. lavora sempre e ci vediamo di solito o a pranzo e la sera o solo la sera.. ed io pretendevo che mi mancasse quando non c'è.. non è normale.. mi fissavo perchè non sento più il batticuore.. un giorno gliene ho parlato e gli ho chiesto se lui vedendomi sentisse il cuore a mille; mi ha guardata e mi ha detto "se fossi pazzo si,dopo 7 anni sentirei i batticuore e le farfalle". Io sul momento ci sono rimasta ma poi ho capito cosa voleva dirmi,perchè la realtà è questa:lui SCEGLIE di stare con me ogni giorno,non è una cosa che arriva dal nulla.. siamo troppo innamorati dell'amore e dobbiamo davvero lavorare su noi stessi.. Io lo sto facendo,ci sto provando almeno.. perchè comunque,nonostante tutto,nonostante l'ansia e tutti i problemi del lavoro,degli studi, dello stress.. io,tra le sue braccia,trovo la pace.. PSICO smile.gif
su ragazze,forza! Cadremo e ci rialzeremo,ma usciremo..forza! PSICO wink.png
PMEmail Poster
Top
 
pensierostupendo
Inviato il: Giovedì, 07-Lug-2016, 15:51
Quote Post


Psico Nonno
****


Messaggi: 5.128
Utente Nr.: 5.906
Iscritto il: 07-Mag-2010



Bella discussione....
Beh, a mio modesto parere non è poi cosi facile decidere se innamorarsi o no.
Penso che possa si esserci una ragione che vada a vigilare sul cuore allontanandone i "rischi" di innamoramento, ma il vivere la vita ovvero lasciarsi andare consiste anche nel non decidere di testa ma fare cio che vuole il cuore.
Credo che ce una parte di noi che decide di innamorarsi ma lo fa inconsciamente (e qui tutti a cercare nell'inconscio la verità), e che la ragione di non voler resistere a cio è la decisione di volerlo consacrare e fortificare.


--------------------
lo straniero



sì il paziente grazie al metodo psicoanalitico guarisce anche ma che questo suo guarire era solo un fenomeno secondario rispetto al più importante cambiamento rappresentato da una maggior consapevolezza dei propri processi di pensiero che prima lo condizionavano a sua insaputa (inconsciamente) e a cui invece la disciplina psicoanalitica avrebbe dovuto eminentemente mirare per avere successo e raggiungere i suoi veri obiettivi (Sigmund Freud)
PMEmail Poster
Top
 
cleo9291
Inviato il: Giovedì, 07-Lug-2016, 15:59
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 520
Utente Nr.: 17.112
Iscritto il: 14-Giu-2016



QUOTE (pensierostupendo @ Giovedì, 07-Lug-2016, 14:51)
Bella discussione....
Beh, a mio modesto parere non è poi cosi facile decidere se innamorarsi o no.
Penso che possa si esserci una ragione che vada a vigilare sul cuore allontanandone i "rischi" di innamoramento, ma il vivere la vita ovvero lasciarsi andare consiste anche nel non decidere di testa ma fare cio che vuole il cuore.
Credo che ce una parte di noi che decide di innamorarsi ma lo fa inconsciamente (e qui tutti a cercare nell'inconscio la verità), e che la ragione di non voler resistere a cio è la decisione di volerlo consacrare e fortificare.

Qui però credo si parlasse di amore,non di innamoramento.. e c'è una notevole differenza.. L'innamoramento non si sceglie,è vero.. ma poi passa.. l'amore no...non è così casuale,almeno così la penso
PMEmail Poster
Top
 
pensierostupendo
Inviato il: Giovedì, 07-Lug-2016, 16:11
Quote Post


Psico Nonno
****


Messaggi: 5.128
Utente Nr.: 5.906
Iscritto il: 07-Mag-2010



E' uguale.... in entrambi i casi puoi decidere oltre il cuore cosa fare...

E' poi amore e innamoramento non sono cosi diversi, ma strettamente conseguenziali


--------------------
lo straniero



sì il paziente grazie al metodo psicoanalitico guarisce anche ma che questo suo guarire era solo un fenomeno secondario rispetto al più importante cambiamento rappresentato da una maggior consapevolezza dei propri processi di pensiero che prima lo condizionavano a sua insaputa (inconsciamente) e a cui invece la disciplina psicoanalitica avrebbe dovuto eminentemente mirare per avere successo e raggiungere i suoi veri obiettivi (Sigmund Freud)
PMEmail Poster
Top
 
cleo9291
Inviato il: Giovedì, 07-Lug-2016, 16:54
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 520
Utente Nr.: 17.112
Iscritto il: 14-Giu-2016



Si si, assolutamente conseguenziali sono d'accordissimo.. però forse il primo è più casuale ed emozionale.. avessi potuto scegliere io non mi sarei innamorata di uno che viveva a 900 km da me,tramite internet stando un anno senza mai vederci.. soffrire per tre anni perchè stavamo lontani e ci vedevamo dopo 3 mesi per via della scuola e dopo lunghissimi viaggi.. ecco,avessi scelto non lo avrei fatto perchè ha comportato tanti sacrifici.. ora,dopo tanti anni scelgo di stargli accanto nonostante conosca tutti i suoi difetti,i suoi limiti.. eppure.. è lui l'unico che riesce a calmarmi e farmi stare bene...
PMEmail Poster
Top
 
pensierostupendo
Inviato il: Giovedì, 07-Lug-2016, 17:54
Quote Post


Psico Nonno
****


Messaggi: 5.128
Utente Nr.: 5.906
Iscritto il: 07-Mag-2010



Si l'innamoramento rispetto all'amore è piu acceso e porta sentimenti piu altalenanti, ma è anche meno sincero del secondo, il quale concede piu sicurezza al cospetto di un sentimento piu "appagato".

Il cuore nella fase di innamoramneto ha piu facilità di sbagliarsi, e si puo rimanere fregati.



--------------------
lo straniero



sì il paziente grazie al metodo psicoanalitico guarisce anche ma che questo suo guarire era solo un fenomeno secondario rispetto al più importante cambiamento rappresentato da una maggior consapevolezza dei propri processi di pensiero che prima lo condizionavano a sua insaputa (inconsciamente) e a cui invece la disciplina psicoanalitica avrebbe dovuto eminentemente mirare per avere successo e raggiungere i suoi veri obiettivi (Sigmund Freud)
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (4) [1] 2 3 ... Ultima » Closed TopicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0878 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]