Powered by Invision Power Board



Pagine : (7) 1 2 [3] 4 5 ... Ultima »  ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Borderline, ma si guarisce?
 
bea
Inviato il: Giovedì, 20-Gen-2011, 11:12
Quote Post


Psico Padrino
**


Messaggi: 1.355
Utente Nr.: 4.995
Iscritto il: 05-Dic-2009



bluevelvet,
quel che ho fatto io è stato simile a quello che hai fatto tu. Mi sono ribellata a me stessa,all'immensa quantità di farmaci che mi stavano rendendo schiava(non è una battaglia contro i farmaci,ma contro il modo con cui usavo ad esempio lo xanax,3,4,5 compresse al giorno,erano al bisogno,e io sentivo di averne sempre bisogno). Un bel giorno,dopo aver toccato e raschiato il fondo mi sono detta basta. Sono stata molto incosciente,anche se mi è andata bene ho rischiato tanto,perché passare da tutto a niente comporta grandi rischi. Ne ho tratto un grande beneficio ma sono convinta che questo metodo non sia applicabile a chiunque. Dipende da molti fattori,e non sempre è possibile riuscire a ribellarsi alla malattia. A volte,la tentazione è proprio quella di lasciarsi cadere sempre più in basso,come stavo facendo io,aggravando la mia situazione,anziché cercare di migliorarla. A volte si sente di meritare quel dolore,meritare quel disagio,meritare la disperazione,e si pensa che si vuole precipitare il piu velocemente possibile. A volte,i meccanismi sono così meschini che non li riconosciamo neanche.


--------------------
user posted image

http://blog.libero.it/torniquet

il mio mitico blog....mitico non perché bello,mitico perché è semplicemente....mio :)
PMEmail Poster
Top
 
summer
Inviato il: Lunedì, 04-Lug-2011, 20:19
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 9
Utente Nr.: 8.398
Iscritto il: 02-Lug-2011



QUOTE (EriKaos @ Giovedì, 18-Feb-2010, 20:50)
la psicoterapia è ridicola. Fissare obiettivi?
La mia psico che mi guarda e mi dice "Adesso lavoriamo sulle emozioni"
e io scoppio a ridere, sì a ridere e non perchè sn sarcastica e disfattista ma perchè FA RIDERE.
Lavorarci su?
e cioè? sedermi qua davanti a te un ora a settimana a raccontarti i fatti miei il 90% dei quali sempre e solo riconducibili all'infanzia?
dopo settimane e settimane passate a parlare della mia famiglia mi dice che i miei genitori sono opposti, io li ho identificati da piccola come buono e cattivo e da lì è nata la mia scissione del mondo.
OHHHHHHHH grazie dell'illuminazione!e adesso cosa me ne faccio? torno a casa e urlo addosso ai miei? perchè la mia "scissione" c'è e nn ha alcun senso tentare di spiegarla, c'è e non me la tolgo, è il mio modo di leggere il mondo.
questo sarebbe lavorare sulle emozioni???
che poi dai come se le emozioni si potessero controllare, comandare...
Confessare i tuoi peccati, sì questa è la psicologia. Confessare i peccati ad una persona qualificata a risolvere il rebus della tua mente.
qualificata come?
beh per avere passato cinque anni a leggere libri di psicologia che descrivono le persone cme un errore avvenuto durante la catena di montaggio.

quanto vorrei dirti che non è così come dici! E' invece stramaledettamente così
PMEmail Poster
Top
 
myscarlet
Inviato il: Sabato, 23-Lug-2011, 09:05
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 61
Utente Nr.: 8.505
Iscritto il: 22-Lug-2011



... quello che racconta chi soffre, me compresa, per questo tipo di disturbo sembra un copione, non è vero? Qualcosa che, in quanto tale, potrebbe non essere autentico, una costruzione, dunque una colpa, qualcosa di incerto e continuamente variabile, come lo è tutto nella nostra vita. Ora c'è, tra un'ora non più. Prima sono adorabile, poi un disastro. E le persone a me vicine, compreso il mio psicoterapeuta, ora le amo, poi le detesto. E dunque, per avere qualche riferimento, ecco che spunta il copione. L'unica cosa certa è il dolore.
Personalmente questo aspetto è quello che più detesto di tutta questa faccenda.
Quindi, si guarisce davvero, se di guarigione si può parlare? Non ne ho la più pallida idea, ci lavoro da un pò...
In bocca al lupo! PSICO smile.gif
PMEmail Poster
Top
 
Lady Stardust
Inviato il: Martedì, 02-Ago-2011, 21:42
Quote Post


Membro Junior
*


Messaggi: 96
Utente Nr.: 8.532
Iscritto il: 26-Lug-2011



scusate lo sfogo momentaneo: NON CE LA FACCIO PIU'!! mi sembra che non uscirò mai da questa situazione, da questi meccanismi, da queste emozioni laceranti, mi viene voglia di mollare, veramente vedo solo buio e non so più come fare per uscirne...


--------------------
Don't let the sun blast your shadow
Don't let the milk float ride your mind
You're so natural - religiously unkind


----


Ma per noi, sentire è svanire; ah, noi
ci esaliamo,sfumiamo; di brace in brace
buttiamo odore più lieve. Ecco, qualcuno ci dice:
sì, tu mi entri nel sangue, questa stanza, la primavera,
s'empie di te... Che giova, egli non può trattenerci,
noi svaniamo in lui e intorno a lui. E la bellezza
oh, chi la trattiene? Sul volto la sembianza
sorge e spare senza posa. Come rugiada dall'erba novella
quel che è nostro svapora da noi, come il calore da
vivanda calda. Oh, sorriso, dove mai? Oh alzar d'occhi:
nuova, calda, fuggitiva onda del cuore-
ahimè:eppure siamo questo, noi. Avrà forse sapore
di noi il cosmico spazio in cui ci dissolviamo?

E tutto cospira a tacere di noi, un po' come si tace
un'onta, forse, un po' come si tace una speranza
ineffabile.
PMEmail Poster
Top
 
Verrater
Inviato il: Sabato, 19-Nov-2011, 01:22
Quote Post


Psico Amico
*


Messaggi: 997
Utente Nr.: 14
Iscritto il: 01-Lug-2007



QUOTE (le_chevalier_inexistant @ Lunedì, 15-Feb-2010, 18:25)
più che altro ne approfitto per qualche riflessione e per farti qualche domanda.

posto che esista davvero una normalità e fosse definibile tu vorresti davvero essere normale?
Io credo che se essere normale significasse essere diverso da quello che sono e simile a tante persone della media credo che non vorrei esserlo. Inoltre, è vero, mi dispiace per i risultati non ottenuti ma non mi piacerebbe essere altro per ottenerli, il gusto sta nell'ottenerli così, a queste condizioni.
detto questo io non mi ritengo malato, il mio è un modo di essere esattamente come lo sono tanti altri.

Alla fine i riferimenti esistono e ce li da la logica, non capisco l'affannarsi per riferimenti che implichino affetto o altro.
tagliarsi è un male solo perchè ha effetti negativi sul tuo corpo (senza il comnsiderarsi sul come ci si sente dopo). Non si riesce a smettere semplicemente perchè la cosa, che dir si voglia, presenta dei suoi aspetti positivi (che hanno una loro logica ma, razionalmente, sono nocivi).
questo è un problema, di difficile soluzione, ma che si può tentare di risolverlo esattamente come si cerca di risolvere il problema di una perdita della doccia o un'equazione differenziale.
non vedo il perchè dovrebbe essere caricato di significati particolari che esulano dalla soluzione dle problema stesso.
e risolvere questo problema, e con esso altri problemi di natura contraddittoria, è un obbiettivo, anzi è l'obbiettivo.
Al di fuori di quello non c'è altro, la guarigione è un concetto astratto, ideale, quindi totalmente inutile nanche se può affascinare qualcuno.

sante parole PSICO smile.gif


--------------------
PMEmail Poster
Top
 
DorothyDoll
Inviato il: Martedì, 13-Dic-2011, 23:25
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 29
Utente Nr.: 9.354
Iscritto il: 13-Dic-2011



ogni mattina mi sveglio e apparte non aver voluto proprio aprire gli occhi penso che vorrei essere una normale come tutte le altre. sono stanca di essere giudicata anche dalle mie "amiche".Vorrei solo andare via da tutti,sparire.


--------------------
Magari è meglio così, meglio che tutto se ne vada in un falò d'erbe secche e che la gente ricominci. (C.Pavese)
PMEmail Poster
Top
 
DorothyDoll
Inviato il: Giovedì, 15-Dic-2011, 15:14
Quote Post


Nuovo iscritto



Messaggi: 29
Utente Nr.: 9.354
Iscritto il: 13-Dic-2011



sono stanca di sentirmi diversa,l'anormale.. vorrei trovare qualcuno come me. Mi hanno condannato a questo. L unica cosa che mi fa sorridere è il pensiero di fuggire un giorno.
Oggi è proprio una brutta giornata,pessima. Qualcosa ancora mi trattiene dal fare uno zaino e andare non so dove..vorrei solo essere come gli altri.
Grazie dei consigli Fine PSICO smile.gif


--------------------
Magari è meglio così, meglio che tutto se ne vada in un falò d'erbe secche e che la gente ricominci. (C.Pavese)
PMEmail Poster
Top
 
ssss
Inviato il: Sabato, 18-Ago-2012, 01:51
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 337
Utente Nr.: 9.027
Iscritto il: 15-Ott-2011



io non riesco a capire se sono borderline o meno..per me sì.
Nel senso..mi avevano diagnosticato da piccola l'evitamento e il doc ma guardando i sintomi li ho quasi tutti:
-sforzi disperati di evitare un reale o immaginario abbandono (più che altro divento dipendente-ossessione mentale per la persona)
-un quadro di relazioni interpersonali instabili e intense, caratterizzate dall’alternanza tra gli estremi di iperidealizzazione e svalutazione (ho difficoltà a mantenere le amicizie e non ho mai avuto un ragazzo)
-alterazione dell’identità: immagine di sé e percezione di sé marcatamente e persistentemente instabili (questa no, ma hho avuto un paio di episodi alle superiori)
-impulsività in almeno due aree che sono potenzialmente dannose per il soggetto (quali spendere oltre misura, sessualità promiscua, abuso di sostanze, guida spericolata, abbuffate etc.);-(abbuffate che per lo piu riesco a controllare)
-ricorrenti minacce, gesti, comportamenti suicidari o comportamento automutilante;i
-instabilità affettiva dovuta a una marcata reattività dell’umore (es. episodica intensa disforia o irritabilità e ansia, che di solito durano poche ore e, soltanto più raramente più di pochi giorni);
-sentimenti cronici di vuoto;
-rabbia immotivata ed intensa o difficoltà a controllare la rabbia (es. frequenti accessi di ira o rabbia costante, ricorrenti scontri fisici etc.);
-ideazione paranoide o gravi sintomi dissociativi transitori, legati allo stress.(questa NO)

cosa ne pensate?non so perchè la psicologa non pensa lo sia..anche se provo appunto queste cose..
PMEmail Poster
Top
 
ssss
Inviato il: Sabato, 18-Ago-2012, 14:31
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 337
Utente Nr.: 9.027
Iscritto il: 15-Ott-2011



eh..infatti non capisco come mai non me l'hanno diagnosticata..non che la voglia (sono già a posto con quel che ho) ma la mia mi dice 'non andare a classificare tutto e crearti le diagnosi'..mah
PMEmail Poster
Top
 
ssss
Inviato il: Lunedì, 20-Ago-2012, 11:51
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 337
Utente Nr.: 9.027
Iscritto il: 15-Ott-2011



adesso che hai scritto così ricordo il film Ragazze Interrotte...dove susanna descriveva la sua borderline dicendo 'sono proprio io' e lisa diceva: 'siamo tutte noi'..
PMEmail Poster
Top
Frà
Inviato il: Mercoledì, 22-Ago-2012, 04:30
Quote Post


Unregistered









ciao, io.... aspè, fammi ricordare... si, l'ultima diagnosi è borderline (in aggiunta c'era anche un po di depressione, ma quella è passata, perchè è venuta fuori la rabbia repressa, si sà che dietro la depressione c'è rabbia)
ti dico come la penso
psichiatri ne ho girati tanti, ma forse solo il 10 per cento ne capisce qualcosa
ho provato varie psicoterapie, ma con me non funzionavano
adesso faccio psicanalisi freudiana 2 volte a settimana
da quando ho iniziato ho gradualmente sospeso i farmaci
adesso i sintomi sono sopportabili
ci credo in questa terapia
purtroppo ho diverse difficoltà
le maggiori sono: che il transfert non scatta perchè ho un IO talmente fragile che lasciarmi andare mi terrorizza e che per lo stesso motivo, rivivere i traumi ed ELABORARLI mi fà un'immensa paura
comunque ho fiducia nella bravura della mia psicanalista, ho tanta voglia di godermi la vita e credo che ne uscirò
Top
Frà
Inviato il: Domenica, 02-Set-2012, 23:25
Quote Post


Unregistered









vorrei chiedere se qualcuno sà di persone che sono guarite
Top
 
ssss
Inviato il: Lunedì, 03-Set-2012, 00:42
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 337
Utente Nr.: 9.027
Iscritto il: 15-Ott-2011



buh io non so cosa fare..non mi hanno diagnosticato borderline eppure ho tutte le caratteristiche...non riesco mai a essere contenta,è come se sono abituata a essere infelice..non voglio essere considerata pazza ma neanche normale perchè ho proprio paura di diventare come tutti gli altri..ora dovrei lavorare e la responsabilità o una nuova situazione o sentirmi lontano da casa mi terrorizza...non so farci con la gente e se devo per esempio dare dei resti o fare cose pratica sono (la parola che non sopporto, perchè dentro non mi sento così) 'addormentata'...mi si blocca il cervello..non so di cosa ho paura..forse di diventare una che pensa solo al lavoro e non più poter pensare a come sto,alle mie emozioni..alle piccole cose che la gente 'normale' non pensa..sono davvero spaventata di essere normale..vorrei sparire in un mondo diverso..non so cos'ho PSICO cry.gif PSICO cry.gif e mi sento anche in colpa perchè oggettivamente potrei farcela..cioè forse
PMEmail Poster
Top
 
ssss
Inviato il: Lunedì, 03-Set-2012, 15:36
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 337
Utente Nr.: 9.027
Iscritto il: 15-Ott-2011



chissà dolcetta PSICO hug.gif

..il mio desiderio sarebbe poter restare me, strana, ma riuscire ad incastrarmi un po' nel mondo perchè sennò non so come andare avanti..chiedo troppo?
PMEmail Poster
Top
 
ssss
Inviato il: Lunedì, 03-Set-2012, 21:21
Quote Post


Membro Senior
*


Messaggi: 337
Utente Nr.: 9.027
Iscritto il: 15-Ott-2011



speriamo..ora ho la paranoia di 'perdere la mia identità' lavorando..perchè non ho mai avuto un lavoro vero e ho paura di montarmi la testa, cambiare o chissà cosa so io..paranoie PSICO sad.gif PSICO cry.gif
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (7) 1 2 [3] 4 5 ... Ultima » Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.5755 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]