Powered by Invision Power Board



Pagine : (8) 1 [2] 3 4 ... Ultima »  ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Assertività, .......... parliamone!
 
La lunga marcia
Inviato il: Lunedì, 15-Dic-2008, 23:03
Quote Post


Membro Gold
******


Messaggi: 13.974
Utente Nr.: 16
Iscritto il: 01-Lug-2007



QUOTE (Yanagi @ Lunedì, 15-Dic-2008, 22:01)
QUOTE (TheLoner @ Lunedì, 15-Dic-2008, 21:54)


E' un concetto disumano.

Ma infatti, non l'ho detto esplicitamente,
ma io sono contrario al "sempre e comunque assertivi".
Ci dev'essere spazio anche per le altre forme di comportamento con gli altri,
ovviamente però con un certo equilibrio –
ideale, perché poi è lontano da qualsiasi realizzazione (almeno per me unsure.gif).

Dai, l'assertività è un cattivo infinito PSICO-asd.gif


--------------------
Una psicologia, la quale non sia in grado di spiegare il sogno, non è utilizzabile neppure per la comprensione della vita psichica normale e non può pretendere di chiamarsi scienza (Sigmund Freud).
PMEmail Poster
Top
 
niclor
Inviato il: Lunedì, 15-Dic-2008, 23:05
Quote Post


Q
********


Messaggi: 32.498
Utente Nr.: 7
Iscritto il: 30-Giu-2007



QUOTE (TheLoner @ Lunedì, 15-Dic-2008, 21:54)

Come si fa a non incazzarsi mai e ad esprimere sempre le proprie opinioni pacatamente, anche quando qualcuno va a rigirare il coltello nella piaga, la tua?
E' un concetto disumano.


Quoto, straquoto


--------------------
user posted image
PM
Top
 
Yanagi
Inviato il: Lunedì, 15-Dic-2008, 23:06
Quote Post


Psico Zio
***


Messaggi: 2.648
Utente Nr.: 2.419
Iscritto il: 16-Ott-2008



QUOTE (La lunga marcia @ Lunedì, 15-Dic-2008, 22:03)
Dai, l'assertività è un cattivo infinito PSICO-asd.gif

L'assertivo tratta tutti alla stessa maniera, come la notte in cui tutte le vacche sono nere. PSICO lingua.gif

(scherzo – e stiamo andando OT)
PMEmail Poster
Top
 
La lunga marcia
Inviato il: Lunedì, 15-Dic-2008, 23:08
Quote Post


Membro Gold
******


Messaggi: 13.974
Utente Nr.: 16
Iscritto il: 01-Lug-2007



La nottola di minerva s'alza solo al crepuscolo PSICO-green.gif


--------------------
Una psicologia, la quale non sia in grado di spiegare il sogno, non è utilizzabile neppure per la comprensione della vita psichica normale e non può pretendere di chiamarsi scienza (Sigmund Freud).
PMEmail Poster
Top
Xyz
Inviato il: Lunedì, 15-Dic-2008, 23:10
Quote Post


Unregistered









QUOTE (Yanagi @ Lunedì, 15-Dic-2008, 22:01)
QUOTE (TheLoner @ Lunedì, 15-Dic-2008, 21:54)
L' assertivo è un po' come il salame. Sempre uguale ovunque lo tagli.
Una sorta di equilibrio "mediocre", una perfezione moderata... un' idea che non mi piace.
Perchè non posso sentirmi superiore? E' la cosa più naturale del mondo e non credo che levandomela forzosamente (come, poi?) starò meglio.
Sentirmi infima dopo un rifiuto, una delusione... naturale anche questo.
La rabbia repressa dove se ne va? Non può scomparire.
Come si fa a non incazzarsi mai e ad esprimere sempre le proprie opinioni pacatamente, anche quando qualcuno va a rigirare il coltello nella piaga, la tua?
E' un concetto disumano.

Ma infatti, non l'ho detto esplicitamente,
ma io sono contrario al "sempre e comunque assertivi".
Ci dev'essere spazio anche per le altre forme di comportamento con gli altri,
ovviamente però con un certo equilibrio –
ideale, perché poi è lontano da qualsiasi realizzazione (almeno per me unsure.gif).

Cosa c'è di più naturale e umano che avere una "faccia" diversa per ogni occasione? O una "faccia" diversa a seconda dell' umore...
E poi a me le vie di mezzo non piacciono, ma è un mio limite evidentemente PSICO-asd.gif

Certi "esercizi" proposti in questo topic li ho fatti, senza sapere nulla dell' assertivià. Rendere pubblico il privato, imparare a dire di no, chiedere, esprimere dissenso etc. E' stato il colpo di grazia per la mia paura degli altri, ma era un processo già in atto, direi quasi completato. Era la prova finale, niente di più, per questo mi è venuto spontaneo.
E poi la divisione manichea dominatore/sottomesso non mi piace. Io per esempio nei rapporti ero sempre in posizione subordinata ma mi consideravo al tempo stesso superiore.
Top
Xyz
Inviato il: Lunedì, 15-Dic-2008, 23:12
Quote Post


Unregistered









QUOTE (Yanagi @ Lunedì, 15-Dic-2008, 22:06)
QUOTE (La lunga marcia @ Lunedì, 15-Dic-2008, 22:03)
Dai, l'assertività è un cattivo infinito  PSICO-asd.gif

L'assertivo tratta tutti alla stessa maniera, come la notte in cui tutte le vacche sono nere. PSICO lingua.gif

(scherzo – e stiamo andando OT)

E chi grida di più, la vacca è sua... e questo è molto poco assertivo e molto reale, infatti PSICO-asd.gif
Top
 
La lunga marcia
Inviato il: Lunedì, 15-Dic-2008, 23:13
Quote Post


Membro Gold
******


Messaggi: 13.974
Utente Nr.: 16
Iscritto il: 01-Lug-2007



laugh.gif


--------------------
Una psicologia, la quale non sia in grado di spiegare il sogno, non è utilizzabile neppure per la comprensione della vita psichica normale e non può pretendere di chiamarsi scienza (Sigmund Freud).
PMEmail Poster
Top
 
La lunga marcia
Inviato il: Lunedì, 15-Dic-2008, 23:13
Quote Post


Membro Gold
******


Messaggi: 13.974
Utente Nr.: 16
Iscritto il: 01-Lug-2007



La bocca non è stracca se non sa di vacca PSICO-asd.gif


--------------------
Una psicologia, la quale non sia in grado di spiegare il sogno, non è utilizzabile neppure per la comprensione della vita psichica normale e non può pretendere di chiamarsi scienza (Sigmund Freud).
PMEmail Poster
Top
Xyz
Inviato il: Lunedì, 15-Dic-2008, 23:15
Quote Post


Unregistered









QUOTE (La lunga marcia @ Lunedì, 15-Dic-2008, 22:13)
La bocca non è stracca se non sa di vacca PSICO-asd.gif

Si usa anche da me, questo PSICO-asd.gif
Top
 
cioce
Inviato il: Lunedì, 15-Dic-2008, 23:16
Quote Post


psicozia
***


Messaggi: 3.756
Utente Nr.: 59
Iscritto il: 05-Lug-2007



QUOTE (TheLoner @ Lunedì, 15-Dic-2008, 21:54)
QUOTE (Yanagi @ Lunedì, 15-Dic-2008, 21:37)
QUOTE (cioce @ Lunedì, 15-Dic-2008, 21:31)
no no, essere assertivi non significa avere la "faccia giusta" per ogni situazione... quello è il passivo non l'assertivo! rileggi meglio  PSICO wink.png

Infatti non è quello che ho detto. Devo essere incapace di spiegarmi, davvero.
Mettiamo tre tipi di persone, un po' come il modello PAC dell'analisi transazionale.

Il passivo, che accetta tutto quello che gli viene imposto,
che non sa dire di no, che si considera inferiore agli altri, ecc.

Il dominatore, che impone agli altri, ha un ego ipertrofico,
vuole schiacciare le opinioni altrui, si considera superiore, non accetta rifiuti, ecc.

L'assertivo, che invece considera l'altro al suo stesso livello.
Non è presuntuoso né eccessivamente modesto,
sa valutare cosa è giusto accettare e cosa no,
esprime la propria opinione senza spacciarla per verità assoluta,
e senza considerarla inferiore rispetto a quelle altrui, ecc.

Le mie domande erano:
- basta essere assertivi per avere buoni rapporti con gli altri? (questa è una domanda retorica laugh.gif)
- quanto è faticoso essere sempre assertivi con tutti?
- come si può davvero diventare assertivi?

L' assertivo è un po' come il salame. Sempre uguale ovunque lo tagli.
Una sorta di equilibrio "mediocre", una perfezione moderata... un' idea che non mi piace.
Perchè non posso sentirmi superiore? E' la cosa più naturale del mondo e non credo che levandomela forzosamente (come, poi?) starò meglio.
Sentirmi infima dopo un rifiuto, una delusione... naturale anche questo.
La rabbia repressa dove se ne va? Non può scomparire.
Come si fa a non incazzarsi mai e ad esprimere sempre le proprie opinioni pacatamente, anche quando qualcuno va a rigirare il coltello nella piaga, la tua?
E' un concetto disumano.

credo ci sia qualche idea confusa...

Caratteristiche del tipo aggressivo
Il soggetto con questo stile è una persona che non rispetta i limiti degli altri, è concentrato sui propri desideri senza badare a coloro che gli sono intorno. Per fare questo utilizza qualsiasi mezzo a propria disposizione, anche distruttivo e violento. La tendenza è quella di dominare gli altri e l'unico obiettivo che si pone è il potere personale e sociale. Alla base di questo tipo di comportamento vi sono ancora delle componenti d'ansia accompagnate però da rabbia e ostilità. C'è anche un disprezzo degli altri e un mancato riconoscimento della dignità altrui.

Caratteristiche del tipo passivo
Il soggetto con uno stile di comunicazione passivo pensa più ad accontentare gli altri che non se stesso, è facilmente influenzabile e subisce le situazioni senza opporsi. È un soggetto che ha un'elevata ansia sociale, che non riesce ad esprimere adeguatamente i propri bisogni e le proprie esigenze. Il suo obiettivo è ottenere il consenso di tutti ed evitare qualsiasi forma di contrasto con gli altri. Nel breve termine questo tipo di atteggiamento è utile per ridurre l'ansia, ma finisce col limitare notevolmente la capacità dì azione della persona. Alla base di questo atteggiamento vi sono spesso sensi di colpa associati ad una forte componente ansiosa.

poi ognuno può scegliere di essere quello che vuole purchè si senta bene nei suoi panni... ma fra il frustrato-ansioso-dominante e il passivo-accondiscendente-dominato dai sensi di colpa l'assertivo non sta certo nel mezzo


--------------------
"Ti solleverò dai dolori e dai tuoi sbalzi d'umore,
dalle ossessioni delle tue manie.
Supererò le correnti gravitazionali,
lo spazio e la luce
per non farti invecchiare.
E guarirai da tutte le malattie,
perché sei un essere speciale,
ed io, avrò cura di te"


--------------------

“se c'è dubbio...... vuol dire che esiste un'alternativa e quindi una possibilità di scelta"

--------------------

“L'uomo è turbato non tanto dalle cose, ma da ciò che egli pensa sulle cose"

---------------------

Coltiviamo un cuore contento

---------------------
PMEmail Poster
Top
 
Yanagi
Inviato il: Lunedì, 15-Dic-2008, 23:19
Quote Post


Psico Zio
***


Messaggi: 2.648
Utente Nr.: 2.419
Iscritto il: 16-Ott-2008



QUOTE (TheLoner @ Lunedì, 15-Dic-2008, 22:10)
Cosa c'è di più naturale e umano che avere una "faccia" diversa per ogni occasione? O una "faccia" diversa a seconda dell' umore...
E poi a me le vie di mezzo non piacciono, ma è un mio limite evidentemente  PSICO-asd.gif

Certi "esercizi" proposti in questo topic li ho fatti, senza sapere nulla dell' assertivià. Rendere pubblico il privato, imparare a dire di no, chiedere, esprimere dissenso etc. E' stato il colpo di grazia per la mia paura degli altri, ma era un processo già in atto, direi quasi completato. Era la prova finale, niente di più, per questo mi è venuto spontaneo.
E poi la divisione manichea dominatore/sottomesso non mi piace. Io per esempio nei rapporti ero sempre in posizione subordinata ma mi consideravo al tempo stesso superiore.

Avere facce diverse, ok, ma è una cosa diversa da quella che intendevo io.
Le vie di mezzo a me piacciono, se non escludono gli estremi.
Tra A, B e C non preferisco B perché sta in mezzo; preferisco A, B e C. PSICO D.gif

A me capita di provare a essere assertivo. A volte credo di riuscirci.
Per il resto... penso di essere il contrario di quello che eri tu. laugh.gif
Mi considero inferiore, ma provoco spesso soggezione (mi viene detto, poi non so).
PMEmail Poster
Top
Xyz
Inviato il: Lunedì, 15-Dic-2008, 23:24
Quote Post


Unregistered









L' assertività somiglia all' atarassia... un concetto utopistico. O meglio, alla base dell' assertività dovrebbe esserci un carattere molto malleabile ma al tempo stesso stabile. Come si può fare da tetragono alle sferzate che arrivano dall' esterno e rimanere al contempo pacati pianopianobuonobuono? No dai, è francamente inumano (e indesiderabile, ma questa è una mia opinione).
Rivendico il mio diritto ad incazzarmi come una bestia, a rifiutare i rifiuti e ad accusare il colpo quando mi sento frustrata nei miei desideri.
Top
 
Yanagi
Inviato il: Lunedì, 15-Dic-2008, 23:25
Quote Post


Psico Zio
***


Messaggi: 2.648
Utente Nr.: 2.419
Iscritto il: 16-Ott-2008



QUOTE (cioce @ Lunedì, 15-Dic-2008, 22:16)
poi ognuno può scegliere di essere quello che vuole purchè si senta bene nei suoi panni... ma fra il frustrato-ansioso-dominante e il passivo-accondiscendente-dominato dai sensi di colpa l'assertivo non sta certo nel mezzo

E chi ha detto questo? PSICO smile.gif
Io ho detto che sta nel mezzo nel senso che non è
né oppressore nei confronti degli altri,
né passivo di fronte alle pressioni altrui.
Anche in senso molto generale, intendo.

Mi sembra la definizione stessa del tipo assertivo... dove sbaglio?
PMEmail Poster
Top
Xyz
Inviato il: Lunedì, 15-Dic-2008, 23:26
Quote Post


Unregistered









QUOTE (TheLoner @ Lunedì, 15-Dic-2008, 22:24)
L' assertività somiglia all' atarassia... un concetto utopistico. O meglio, alla base dell' assertività dovrebbe esserci un carattere molto malleabile ma al tempo stesso stabile. Come si può fare da tetragono alle sferzate che arrivano dall' esterno e rimanere al contempo pacati pianopianobuonobuono? No dai, è francamente inumano (e indesiderabile, ma questa è una mia opinione).
Rivendico il mio diritto ad incazzarmi come una bestia, a rifiutare i rifiuti e ad accusare il colpo quando mi sento frustrata nei miei desideri.

ops, voleva essere un quote a Cioce, questo.
Top
 
cioce
Inviato il: Lunedì, 15-Dic-2008, 23:32
Quote Post


psicozia
***


Messaggi: 3.756
Utente Nr.: 59
Iscritto il: 05-Lug-2007



QUOTE (niclor @ Lunedì, 15-Dic-2008, 22:05)
QUOTE (TheLoner @ Lunedì, 15-Dic-2008, 21:54)

Come si fa a non incazzarsi mai e ad esprimere sempre le proprie opinioni pacatamente, anche quando qualcuno va a rigirare il coltello nella piaga, la tua?
E' un concetto disumano.


Quoto, straquoto

non lo so, ma non incazzarmi mi viene normale... cioè che bisogno ho di incazzarmi se riesco a comunicare? A dire la verità in questo periodo urlo solo con i gatti perchè non riesco ancora a parlare il gattesco, ma adesso che stiamo imparando a conoscerci e a comunicare finalmente anche con loro non mi arrabbio più...
perchè dovrei arrabiarmi? non ho bisogno di farlo, anzi in un confronto essere quella che non urla, che non gli va il fumo al cervello, che non inizia a tossire perchè non ha più voce, che riesce a trovare molti modi di comunicare che non siano gli insulti... ma direi che essere assertiva mi provoca una soddisfazione oltre misura... anzi devo stare attenta a non esagerare con l'assettività che in grosse dosi dà alla testa laugh.gif

rigirare il coltello nella piaga hmm.gif , ma sinceramente se uno non capisce quello che gli dico e continua volutamente imperterrito per la sua strada a quel punto non c'è da arrabiarsi... di solito mi cadono le braccia e non PSICO-nono.gif potrei mai infierire contro uno che ha già problemi di comprensione PSICO D.gif ... di solito lascio cadere il discorso.


--------------------
"Ti solleverò dai dolori e dai tuoi sbalzi d'umore,
dalle ossessioni delle tue manie.
Supererò le correnti gravitazionali,
lo spazio e la luce
per non farti invecchiare.
E guarirai da tutte le malattie,
perché sei un essere speciale,
ed io, avrò cura di te"


--------------------

“se c'è dubbio...... vuol dire che esiste un'alternativa e quindi una possibilità di scelta"

--------------------

“L'uomo è turbato non tanto dalle cose, ma da ciò che egli pensa sulle cose"

---------------------

Coltiviamo un cuore contento

---------------------
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (8) 1 [2] 3 4 ... Ultima » Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.0600 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]